Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi | Valutazioni
Differenze tra Washburn N. Bettencourt N1 e N2
di angus69 | 09 novembre 2005 @ 21:00

angus69 scrive: Salve a tutti! Mi rivolgo a chi possiede queste chitarre, o a chi comunque è in grado di dirmi se c'è differenza (a parte quelle tangibili, come i pick ups e il ponte) tra la washburn Bettencourt model N1 e N 2 ! Avrei trovato delle N1 su Ebay che costano una fesseria, e siccome questa chitarra mi ha sempre attirato, stavo pensando di comperarla e cambiargli i pick ups! Voi che ne dite? Diventerebbe come una N2? Oppure le due chitarre sono diverse anche come legni e assemblamento, ecc.? Per chi la possiede, sono solo belle o suonano anche bene? Purtroppo è quasi impossibile provarle nei negozi, perchè non le ha nessuno! Grazie a tutti! Ciao!
nuno bettencourt
chitarre elettriche - washburn - n1
chitarre elettriche - washburn - n2

Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Chitarra acustica: "More Than Words"...
Accordiani in cattedra: "He Man Woman Hater"...
Accordiani in cattedra: il riff di "He Man...
Washburn N7: sette volte Nuno...
Pubblicità
Commenti
conosco bene la N2
di tushio - user #3342 dal 07/01/2004 | 10/11/2005 @ 02:2
ho posseduto una N2, l'ho usata per un po' e poi l'ho rivenduta. anche il mio liutaio ne prese una contemporaneamente a me (ora la sta rivendendo) e per farle suonare come si deve abbiam dovuto fare un po' di fatica. nel senso che la N2, così com'è, suona molto sottile, fa una fatica bestiale ad uscire dal mix quando si suona con basso e batteria. il suo più gran difetto è dato dalla sua leggerezza. pur essendo secondo me bellissima dal punto di vista estetico, il corpo è molto piccolo e leggero, il manico è uno di più sottili che mi siano capitati per le mani, e nonostante i pick up di serie siano molto buoni, questa "carenza di legno" la rende una chitarra molto difficile da gestire sul palco e in sala prove. non ha presenza! il problema sulle nostre N2 è stato risolto appesantendo il ponte (Takeuchi su licenza Floyd Rose) con delle placche di ottone e inserendo un'ulteriore blocchetto di ottone nel vano elettronica. ho scritto un articolo in proposito tempo fa, se cerchi "miglioramenti oggettivi" tra i zilioni di articoli lo trovi. le due chitarre, una volta appesantite aumentando la massa risonante (alla fine sembravano quasi un les paul) si sono trasformate in canterine di razza. la N1 l'ho vista una volta usata in un negozio qui in zona. ho provato a farci due accordi da spenta e sinceramente non mi ha fatto una buona impressione. è fatta in korea, con i soliti legnacci, rifinita malino, con pick up scarsi, capotasto plasticone, meccaniche super economy e un ponte simil strato di lamierino che snatura molto l'impostazione rocckeggiona dello strumento. ho dato una guardata su harmony central (cerca su google "wasburn N1 harmony") e gli utenti ne parlano bene. in effetti raramente si trovano su harmony utenti che parlino male degli strumenti che si sono comprati... ma tant'è. secondo me, se vuoi toglierti lo sfizio della N1, ho visto che si trova anche nuova intorno ai 170 dollari, veramente un prezzo che fa gola. ad ogni modo, se non vuoi comprarla per tenerla come soprammobile, metti in conto di dover cambiare sicuramente le meccaniche, i pick up, magari anche il ponte (anche se non potrai mettere su un floyd, a meno che tu non faccia rifare lo scasso e il capotasto a un liutaio, ma credo che la spesa supererebbe il valore della chitarra). tieni anche conto che se già la relativamente più costosetta N2 dal punto di vista dei legni e della loro sonorità non è una chitarra eccelsa, la versione koreana sarà sicuramente qualche gradino più in basso anche in questo. ciao tushio
Rispondi
Re:conosco bene la N2
di angus69 - user #8615 dal 01/10/2005 | 10/11/2005 @ 12:3
Prima di tutto è doveroso precisare che; io suono solo per passione, con un gruppo di amici, non faccio concerti, e non mi serve uno strumento da professionista o quasi! In quest'ottica, una N.2 mi potrebbe andare più che bene! Ma sentendo i tuoi pareri parzialmente negativi, forse non è il caso di acquisarla! Mi converrebbe acquistare un les paul ephifone (magari usato) e cambiargli i pick up! Che ne dici? Grazie di cuore! Ciao!
Rispondi
Re:conosco bene la N2
di tushio - user #3342 dal 07/01/2004 | 10/11/2005 @ 13:2
mah, sai, magari prima di fare un acquisto, che per quanto poco costi una chitarra, alla fine son sempre soldi, prenderei comunque la cosa con una veduta più ampia. che se adesso non fai concerti, non è detto che tu non debba farne in futuro (cosa che ovviamente ti auguro!), e poi suonare è soprattutto un piacere, suonare su un bel manico con una chitarra che risponde bene aiuta anche te a suonare meglio e migliorare nel tempo. è una mia teoria, magari sbaglio e c'è tanta gente che con una squier in multistrato è capace di fare cose turche. tornando alla N1, io per primo sono un customizzatore, mi piace comprare delle chitarre di media portata, di quelle che trovi usate tra i 300 e i 500 euri, e a forza di modificare e sistemare, trasformarle in chitarre con la c maiuscola. quindi, se ti prendi una n1 per poi sistemarla nell'elettronica, ti capisco anche. solo, per quel poco che ho potuto vedere, la N1 mi sembrava davvero un po' troppo economy per trasformarla in qualcosa di buono, tutto qui. ovviamente sei poi tu che devi fare una valutazione in base alle tue reali esigenze e ai soldi che puoi permetterti di spendere. mi viene anche da pensare che se già una chitarra di livello poco più alto customizzata non è facilissima da rivendere se non smenandoci abbastanza sui soldi spesi per gli upgrade, per esperienza personale - se un bel giorno dovessi decidere di rivendere la n1 - ti consiglio fin da ora di tenere i suoi pick up in un cassetto per rimetterla nelle condizioni originali. beh, se vuoi approfittare della N2 del mio liutaio già customizzata, se vuoi ti metto in contatto con lui. solo che ovviamente costa un pochino più di una n1 su ebay, ma non avrai sicuramente bisogno di spendere altri soldi per cambiare pick up o altro. per le epiphone, come ho raccontato altre volte qui su accordo, son rimasto traumatizzato tanto tempo fa da una acustica epihone: le si è spezzata la barra del truss rod dentro al manico e mi è toccato buttarla via (era l'unica chitarra che avevo!). ai tempi ero tanto più giovane e senza soldi, e dover letteralmente buttare via una chitarra è stata una cosa veramente brutta sia dal punto di vista psicologico che economico! da allora faccio fatica a parlare bene di epiphone anche se so benissimo che non è detto che siano per forza tutte delle schifezze. a vederle negli espositori dei negozi non sembrano poi tanto male, la gente ne parla sempre bene... boh, provane qualcuna e vedi se ti soddisfa! se qualcun altro ha parole buone da spender per epiphone, si faccia avanti, io purtroppo son la persona sbagliata. il fatto che la tua opzione passi da una n1 a una lespaul epiphone mi fa pensare che stai scegliendo la tua futura chitarra solo in base all'estetica e non alle sue effettive caratteristiche. dovresti chiarirti un po' le idee: tieni conto che una simil les paul e una simil n2 sono chitarre diametralmente opposte. les paul ha scala corta, manico ciccioso e pesa un bel po', la n1 e la n2 hanno il manico finissimo, la scala lunga e son leggerissime. l'unica cosa che hanno in comune è il fatto che hanno due humbucker. a questo punto, se ti serve una chitarra economica "basta che sia", ti consiglio di andare a cercare tra le yamaha, quelle nella fascia tra i 250 e i 300 euro da usate hanno a mio parere un ottimo rapporto qualità/prezzo, superiore a epiphone che vende qualsiasi cosa per via della scrittina "gibson" in piccolo sulla paletta e può permettersi una qualità bassissima. ho visto delle simil SG epihone, 190 euro da nuove che erano imbarazzanti... altra e ultima cosa ancora: non basta cambiare i pick up per cambiare il suono di una chitarra... non è che compri una monnezza qualsiasi, le metti su i seymour duncan e la monnezza si trasforma in una customshop. sarebbe tanto bello.... se le corde vibrano da culo e non hanno attacco e sustain, puoi mettere tutti i pick up che vuoi ma ti garantisco che il suono resterà sempre deludente. ciao tushio
Rispondi
Re:conosco bene la N2
di angus69 - user #8615 dal 01/10/2005 | 10/11/2005 @ 20:0
Ciao! Concordo in pieno con ciò che dici, alle volte specie all'inizio si lascia perdere di suonare la chitarra, solo perchè siamo incappati nello strumento sbagliato, (action troppo alta, manico troppo grosso, ecc.) l'avere tra le mani uno strumento che ci piace suonare e che si addice a noi, ti aiuta moltissimo nella tua evoluzione chitarristica! No, le idee a riguardo le ho chiare, non scelgo mai le chitarre solo per l'estetica (infatti, sono qui a chiedere a chi è più preparato di me qualche consiglio tecnico) di solito le provo in negozio, ma come sai la N1 e la N2 sono difficili da trovare! Anche io seguo la filosofia di non spendere troppo per una chitarra, e magari farla customizzare, se merita! L'idea del les paul Ephifone, mi è venuta perchè molta gente le compera gli cambia i pick ups, e dice che suonano molto bene! Io posseggo una fender stratocaster Highway made in usa, e devo dire che mi soddisfa molto, però se si spazia tra vari generi, si sente la necessità anche di una chitarra con humbucker! Quindi, visto che la N2 mi è sempre piaciuta come sonorità e come tipo di chitarra che ricalca quello della stratocaster (chitarra con cui mi trovo molto a mio agio) avevo pensato di comperarmene una! Ma dopo ciò che mi hai detto, ho molti dubbi! Però ho visto sul sito Mercatino musicale, una N2 già customizzata a 350,00 euro, che ne dici? Ti intendi anche di ampli a valvole e preamp? Grazie per le tue risposte, sempre argomentate ed intelligenti! A presto ! Ciao
Rispondi
Re:conosco bene la N2
di tushio - user #3342 dal 07/01/2004 | 10/11/2005 @ 22:2
ma dai, non ci posso credere!, sono andato a vedere, la N2 nera sull'annuncio del ragazzo di torino è proprio la MIA EX N2!!! gli ho mandato adesso una email per chiedergli come mai la rivende... un ottimo strumento, io e il mio amico liutaio le abbiam fatto un interventone per sostituire i due pioli del ponte con degli shaller, è stato necessario mettere un inserto di palissandro nello scasso del ponte in corrispondenza degli innesti dei due pioli che sono più pesanti, grossi e soprattutto nuovissimi! il retro del manico è stato carteggiato e riverniciato a olio. quando l'ho data via, alcuni mesi fa, era lissssio e veloce. così come l'ho venduta è veramente un buon strumento. e anche il ragazzo di torino è stato gentilissimo, serio e affidabilissimo, quindi se vuoi prendere quella, te la consiglio vivamente in tutti i sensi. (e ovviamente io non ci guadagno mica niente, spero tu voglia credere alla mia totale buona fede). l'altra n2 che c'è sul mercatino, quella di TV (treviso) con l'annuncio a nome mio è quella appartenente mio liutaio (i suoi annunci li metto io perchè lui è un marcione e non ha il computer) detto sempre in totale buonafede, libero di crederci o no, visto che non è assolutamente questa la sede per convincerti a comprare la roba che ho in vendita sul mercatino (anche se in questo caso non è roba mia!), e una gran chitarra anche quella, soprattutto con la modifica del ponte con le piastre in ottone e compagnia bella. costa qualcosina in più, però. Vai tranquillo con il torinese, per la mia ex chitarra garantisco io (a meno che non le sia capitato qualche guaio da quando non è più mia, ma spero proprio di no!) per quanto riguarda ampli, testate, pre e finali di certo non sono un luminare, ma di roba ne ho provata abbastanza (ultimamente mi è passata davanti al naso tanta roba a rack). quello del suono che esce dall'ampli diventa un discorso meno "tecnico" e più di gusto personale, ma se posso esserti utile prova a dire, io o qualcun altro qualche consiglio decente te lo tiriamo fuori! ciao tushio
Rispondi
Re:conosco bene la N2
di angus69 - user #8615 dal 01/10/2005 | 11/11/2005 @ 10:0
Mi fa piacere sapere che quella chitarra era tua! Certo che credo alla tua buona fede, e in un certo senso mi hai tolto anche un bel pensiero che mi assillava, e cioè l'affidabilità di mercatino musicale! Su ebay c'è una certa garanzia di serietà, ma su questo sito che non conosco, nutrivo dei dubi in proposito! Ma adesso che mi dici, che lo strumento e chi lo vende sono affidabili....a proposito fammi sapere perchè il ragazzo la rivende, come hai detto tu magari nel frattempo è successo qualche cosa allo strumento, speriamo di no! Pensi che con questa chitarra riuscirei a coprire quei generi che non posso fare con la strato? Non sò, i black sabbath, i metallica, o i gun's n roses, non che suoni abitualmente pezzi di questi gruppi, però se capita vorrei avere uno strumento che me lo consente! Riguardo gli ampli a valvole, vai in ampli e set up, c'è un mio post sul Peavey rockmaster, magari mi puoi aiutare! Grazie, veramente! A presto! Ciao!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Nuova data per David Gilmour e senza bagarini
di rockmaniac David Gilmour annuncia una nuova data per la fine dell'estate 2015, con prezzi...
Goditela finché ti regala la sua voce
di RozzoAristocratico Una riparazione di fortuna a una vecchia chitarra ti dona un suono diverso da...
Invecchierà con me
di Onghi Portarsi a casa una chitarra nata il proprio stesso anno fa un effetto...
Ibanez RG 652: incanto sottomarino
di GianniJanaRojatti Ho ricevuto una nuova Ibanez in prova. Si tratta della RG 652 AHM, Prestige....
Gibson SJ 100: un classico in versione speciale
di Burats Nata come la versione economica della più prestigiosa SJ200 la 100 arriva nei...

Hot licks
Paul Gilbert: studenti senza espressività di redazione
“Certi allievi si preoccupano solo di eseguire le cose correttamente. Ma suonare è ben altro. Lo shred? Mi sta...
Più di quel che suoni, conta come suoni di redazione
Grazie a un timing feroce e una meccanica di pennata perfetta, Giacomo Castellano regala vigore anche a uno dei box...
Cesareo: due chitarre in un pollaio di redazione
Cesareo continua a parlarci di quanto sia decisivo – ma anche molto difficile - suonare in una band, tappa...
Migliora i tuoi accompagnamenti: Neanche un minuto di non amore di redazione
Diverso dalle solite ballate da spiaggia, "Neanche un minuto di non amore" ha un ritmo funk tutt'altro che scontato in...
Triadi: non fraseggi se non le sai di redazione
Alcuni lettori ci hanno scritto per avere qualche suggerimento su come impostare lo studio delle triadi. Ecco alcuni...

I vostri articoli
Gurus Naked Preamp CH2: oltre ogni pre-visione di Aynrand
Gurus trasforma la testata Naked in una serie di stompbox per replicare il sound dei suoi canali in un comodo...
Wide Range: l'humbucker di Fender-CBS di FBASS
Il Wide Range fu la risposta Fender al PAF Gibson. Disegnato dallo stesso sviluppatore, si differenzia per la...
PRS SE Custom 24 di Petewho
La serie SE è il rifugio di ogni amante del sound PRS con un occhio di riguardo per il portafogli. La Custom 24 della...
La botta dei Sidewinder di FBASS
Dal primo basso a violino ai moderni Grabber, EB Bass e Thunderbird, Gibson ha fatto molta strada nelle quattro corde,...
Gibson ES225: una vita di classe in quattro anni di biggiorgione
In produzione solo dal 1955 al 1959, la ES225 cattura lo sguardo dei fan delle archtop Gibson con il suo mogano...

Lezioni di basso
La tecnica è al servizio della versatilità di dadoneri
Essere un musicista versatile non significa esclusivamente sapersi destreggiar senza problemi tra diversi generi...
In cinque come i King Crimson di redazione
Un’altra lezione per basso e batteria. Lorenzo Feliciati e Lucrezio De Seta ci propongono una serie di studi per...
Arpeggi: studiare & ascoltare di dadoneri
Basso. Lavoriamo su un metodo efficace e solido per colorare i nostri accompagnamenti con fill e fraseggi. Sarà...
I due che suonano in cinque di redazione
Lucrezio de Seta e Lorenzo Feliciati iniziano il loro ciclo di lezioni per batteria e basso. Una serie di appuntamenti...
Groove: pensare da batteristi di dadoneri
Basso. In questa lezione parliamo di groove e cercheremo di pensare come batteristi. Prima ancora di preoccuparci delle...

Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964