Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi | Valutazioni
Joyo Pedals: nice and colored!
Joyo Pedals: nice and colored!
di - user #16167 dal 21/09/2008 |

Colorati, con grafiche accattivanti, giusto per attirare l’occhio del chitarrista che passa svolazzando davanti alla vetrina in cerca di novità che soddisfino la sua inappagabile voglia di scoprire nuovi suoni, voglia che spesso cozza con la vuotezza del portafogli.
Giravano voci contrastanti attorno a questo marchio, alcune che gridavano al miracolo, altre che li descrivevano come “l’ennesima cineseria da quattro soldi, meglio i boutique!”.
C’è da dire prima di tutto che il prezzo di questi stompbox è quanto di più basso ci sia sul mercato. Da tempo ormai, con pochissima difficoltà, anche il neofita può mettere le zampe su pedali di ogni tipo, con una vasta scelta in una fascia di prezzo occupata a pieno titolo fino a qualche tempo fa soprattutto da Boss.
Spesso però il divario tra pedali economici e pedali costosi (anche non boutique) è davvero marcato. Perfino il nostro Michele Quaini, trovandosi di fronte un’intera pedaliera piena zeppa di Joyo, un po’ il naso l’ha storto.
Come noterete dall’espressione soddisfatta nei video, le aspettative sono state disattese.

La ricetta è semplice: partire da circuiti e progetti ben rodati per ottenere le sonorità migliori.
Ovviamente, nell’affrontare questa recensione, volutamente eviteremo il peccato originale che affligge i prodotti provenienti dall’est -manodopera a basso costo e possibili scopiazzature- ma valuteremo il risultato ottenuto con una spesa che si aggira sempre intorno ai cinquanta euro, evitando di addentrarci in un dedalo intricato e senza uscita.

Abbiamo provato gran parte della gamma offerta dalla Joyo, spaziando tra overdrive, preamp e modulaizoni, raccogliendo in video i momenti salienti del pomeriggio passato in compagnia della pedaliera preparata ad hoc per la recensione.

Cominciamo dagli overdrive, che abbiamo testato in rigoroso ordine di cattiveria partendo dal più tranquillo, il Vintage Overdrive.
Il colore lascia capire tutto, infatti il suono che se ne ricava è caldo, corposo ma mai estremo, perfetto soprattutto usato come booster con gain quasi a zero e volume a palla.
Un gradino sopra, verso il metallo pesante troviamo il Crunch Distortion. Anche qui, se il colore non fosse sufficiente, ci pensa il nome a stabilire il mandante spirituale di questa sonorità decisamente più carica di medie e armoniche capace di spingere anche i single coil della Fender Stratocaster usata per la prova verso territori decisamente hard e piacevolmente rock.
Nero come la pece e con una serigrafia che richiama un volto diabolico, l’Ultimate Drive è la goccia che fa traboccare il vaso, che ci fa dimenticare per bene confine tra overdrive e distorsione, sempre che esista una linea di demarcazione.
Unico difetto: è un OD che deve pompare. Sotto la metà corsa del potenziometro del volume si ingolfa un po’, tendendo a diventare troppo cupo, ma regala ottime soddisfazioni una volta superata tale soglia.
Interessante la possibilità di intervenire sull’EQ, oltre che con il potenziometro del tono, anche con uno switch che esalta più le alte o le basse.


Anche per quanto riguarda gli effetti di modulazione, Joyo offre una scelta ampia, anche se qui e là la qualità sembra uno step inferiore a quella degli OD, colpa probabilmente di una scelta più economica in fatto di componenti, che nella conversione AD-DA spesso si fa sentire.
L’unico ad arrivare affannato a fine prova è il Tremolo, che una volta attivato snatura leggermente il suono, ma bisogna essere davvero puntigliosi, se si pensa soprattutto al prezzo e al raro uso che si fa di solito di questo effetto.
Davvero ottimo il Phaser invece che, a differenza di altri effetti simili, non fa diminuire il volume e resta definito sia sui puliti sia sui distorti, il riff di "Panama" lo prova inconfutabilmente.
L’Analog Delay invece di analogico ha davvero poco, ma cerca in ogni modo di ricalcare le sonorità di un Echo, aggiungendo modulazioni alle ripetizioni, riuscendoci per altro davvero bene.
Unico neo l’uso con distorsioni eccessive che lo mette leggermente in crisi sui tempi lunghi, facendolo sembrare posizionato in fronte all’amplificatore, cosa gradita a qualcuno probabilmente, ma non apprezzata dai più.

Dynamic Compressor non lascia adito a dubbi. Un semplice ed efficace compressore con la possibilità di scegliere il livello di attacco, livello e sustain.
La qualità principale di un compressore deve essere la trasparenza. Deve poter agire sul volume delle note senza modificare in maniera significativa il timbro dello strumento, questo Joyo da questo punto di vista è davvero valido, ascoltare per credere.

La parte più succulenta del catalogo Joyo è rappresentata sicuramente dai preamp, che simulano con ampie possibilità di regolazione i più celebri amplificatori che hanno fatto la storia del rock. Fender, Mesa, Marshall e Vox nello spazio di pochi centimetri quadrati.
Certo, il risultato non è identico all’originale, sarebbe blasfemo affermarlo, ma ci si avvicina abbastanza da ritenersi soddisfatti, perfino suonando in una Bogner Alchemist, caratterizzata da un sound dalla forte personalità.
Nel video potrete ascoltare l’American ovviamente ispirato a Fender, il British che si rifà alle sonorità Plexi e l’AC Tone, ma lascio a voi l’arduo compito di capire a quale storico amplificatore si ispira.
Tutti questi pedali, grazie ai controlli di eq, master, voice e gain permettono di ottenere non solo distorti ma anche dei clean capaci di ricordare in modo credibile i sopracitati amplificatori.
Incredibile ma vero, anche questi pedali restano in una fascia di prezzo bassissima che sicuro aumenterà a dismisura la GAS di ogni chitarrista che avrà modo di provarli.
Il catalogo non si ferma ovviamente ai soli pedali che abbiamo testato, ma comprende anche DI boxes, alimentatori e altri effetti tutti da provare e con il rapporto qualità prezzo migliore possibile.
Resta solo di dare la parola a Michele Quaini che, con qualche riff selezionato dal suo vastissimo repertorio, metterà sotto torchio la pedaliera cablata da Suona.it, l’importatore di questi coloratissimi Joyo.
joyo
effetti e processori
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Suona.it a SHG da Taurus a Joyo e Dr. J...
Il mercato tra Joyo e fiere: parla Suona.it...
Commenti
Basso
di PhilLynott87 - user #34736 dal 30/05/2012 | 12/06/2012 @ 09:16:12
Li avevo adocchiati da tempo (soprattutto phaser, compressore, chorus e octaver), l'unico problema è: come si comportano col basso? ci sono tagli di frequenze?
Rispondi
Joyo Chorus
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 12/06/2012 @ 09:25:34
Ho comprato questo pedale
avendo visto una comparativa su YouTube contro il BOSS CE-2
(l'audio è quello che è lo sappiamo).

A 27 euro spese di spedizione incluse (dalla Cina) per chi deve ancora capire
quali effetti usare e cosa vuole dalla vita
è imbattibile, non esiste miglior rapporto qualità prezzo.

Non è un clone del BOSS.
L'ho aperto ed è differente circuitalmente, ma SUONA BBBENE!!!

Mi sono autocostruito numerosi distorsori e obiettivamente 20-25 euro è quasi
il costo per lo chassis colorato, switch 3PDT, plug 9V, potenziometri, manopoline e plug 6mm
e spedizione.

Se li avessi visti prima non ne avrei fatto uno.


Rispondi
ciao herrdoctor, posso chiederti dove ...
di 1cxt - user #23260 dal 02/03/2010 | 12/06/2012 @ 11:00:5
ciao herrdoctor, posso chiederti dove li hai trovati a un rezzo cosi basso? ;) io li ho trovato sul mercatino a non meno di 40 euro!
grazie in anticipo
Rispondi
si e il gusto di ...
di tonycaster - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 20:26:4
si e il gusto di costruirseli dove lo mettiamo??? ;))
Rispondi
Ah ah ah!!!
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 12/06/2012 @ 21:40:06
Hai ragione, ma io dopo 1 compressore e 3 distorsori
e 2 fuzz, mi sn rotto.....

;)
Rispondi
ci sono sempre nuovi fuzz!! ...
di tonycaster - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 21:41:37
ci sono sempre nuovi fuzz!! mmmhhh ;))
Rispondi
Distrazionen
di nicolapax - user #27042 dal 15/12/2010 | 14/06/2012 @ 10:37:4
Mi scusi Herr Doctor (a proposito: i miei figli conoscono franky jr. a memoria!!), ma mi darebbe il link per acquistarli a quel prezzo?
Sono vittima del DIY con le chitarre ma come saldatore ed elettronico sono un cane assoluto. D'altra parte al conservatorio non è che ci facessero fare officina, però Bach suonato con la tele fatta da me è una figata!
Grazie
Nicola
Rispondi
Lo dico...
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 14/06/2012 @ 13:14:01
ad alcuni ho risp privatamente.

Lo scrivo pubblicamente qui sperando non sia un problema............

WTF Accessories

Comprato il chorus, in attesa del flanger....
Rispondi
è affidabile il sito? il ...
di mickeysambora - user #19910 dal 06/07/2009 | 18/08/2012 @ 17:34:2
è affidabile il sito? il prezzo indicato è compreso di spedizione?? grazie in anticipo
Rispondi
Ciao
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 18/08/2012 @ 18:35:52
Si, il sito è affidabile,
mai avuto problemi e ho comprato varie cose.

La spedizione nn è compresa ma è circa 5/6 euro per un pedale, quindi alcuni pedali ti vengono 28/29 euro.

Una cosa, alcuni dei pedali Joyo di ultima generazione venduti lì a 60 dollari, li trovi qui a meno.
Anche qui ho acquistato e non ho avuto problemi.

vai al ink

Rispondi
Re: Ciao
di garaumatteo - user #35992 dal 12/11/2012 | 12/11/2012 @ 14:03:1
E problemi con la dogana?
Wtfaccessories è un sito americano..hai pagato dazi e cose simili?
Rispondi
Re: Ciao
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 12/11/2012 @ 15:03:01
Ho sempre ordinato al di sotto
dei 50 euro e non mi hanno mai fermato nulla.

Tra l'altro ti danno un codice di tracciatura e lo puoi verificare su 17track.com
Rispondi
Re: Ciao
di garaumatteo - user #35992 dal 12/11/2012 | 12/11/2012 @ 19:18:13
Cavolo..adesso c'è una buona offerta.4 pedali più l'alimentatore multiplo a 8 uscite che con le spese di spedizione mi costa 1120 euro...
tremolo, voodoo octaver, delay e flanger..

Li voglio mettere nel basso e ho visto che il vodoo octave ha un suono niente male.
Rispondi
Re: Ciao
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 12/11/2012 @ 20:20:37
Ultimamente i prezzi dei Joyo sono aumentati, perché la gente li ha scoperti.
Il vintage overdrive costava 21 euro ed era arrivato a 33.

Io li ho scoperti su un forum mondiale dove ne parlavano bene nel rapporto prezzo/qualità.

Mi sono invece trovato male col chorus.
Fa rumore... e ho perso svariate ore nel cercare una soluzione ma ho dovuto abbandonare.
Nei video nn fa rumore, forse sono stato sfigato!
Rispondi
Re: Ciao
di garaumatteo - user #35992 dal 12/11/2012 | 12/11/2012 @ 20:42:49
Io ho provato il British e non era male...cioè cavolo per 20 euro...un tremolo, che è la cosa più banale, pagare 70-80-150 euro è davvero un furto..
Rispondi
Re: Ciao
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 12/11/2012 @ 21:07:28
Io fra poco acquisterò 2 pedali, il vintage overdrive e lo sweet baby a 35,94 + 10 euro di cavi.
Dai, 2 pedali a 18 euro....

Se avessi scoperto dall'inizio nn me li sarei autocostruiti.
Rispondi
Re: Ciao
di garaumatteo - user #35992 dal 12/11/2012 | 13/11/2012 @ 01:35:26
Ehehehe... il sweet baby incuriosisce anche me...
Rispondi
Re: Ciao
di garaumatteo - user #35992 dal 12/11/2012 | 13/11/2012 @ 20:24:58
Ah..solo oggi ho visto che la ditta è di Hong Kong e che li mandano da la ahahah... Ascolta, sono un po paranoico lo so, ma non appena ho fatto l'ordine mi è arrivato praticamente subito il messaggio di "spedito" e la fattura alla mail...ma cavolo in 5 minuti mi danno anche la tracciabilità? mi sembra impossibile...anche perchè se entro nel sito di fedex non mi da nulla...Mi puoi dire la tua esperienza su wtfaccessories.com?
Rispondi
che coincidenza, oggi pomeriggio mi ...
di coldshot - user #15902 dal 23/08/2008 | 12/06/2012 @ 10:41:04
che coincidenza, oggi pomeriggio mi arriva il voodoo octave, non vedo l'ora di provarlo, una cosa è certa, è l'unico fuzz-octave che ho trovato che ha due switch, uno per il fuzz solo e l'altro per aggiungere l'ottava up, sono tutti con uno switch e l'ottava è attivabile solo manualmente e non con i piedi quindi almeno per questo è validissimo, speriamo che suoni bene.
Rispondi
Mi raccomando una prova
di nick74 - user #15609 dal 23/07/2008 | 12/06/2012 @ 23:18:33
E' il pedale che anch'io ho nel mirino da un paio di mesi. Le prove su YouTube mi hanno già creato entusiasmo, ma un parere ulteriore mi piacerebbe moltissimo. Credo non solo a me!
Buon suono
Rispondi
lo sto aspettando anch'io...speriamo che ...
di paolo962 - user #26262 dal 23/10/2010 | 23/06/2012 @ 21:47:46
lo sto aspettando anch'io...speriamo che sia valido e, soprattutto, che duri nel tempo...
In realtà esistono almeno due fuzz-octave che hanno l'ottava alta inseribile con apposito switch...
Uno è recente ed è uno Slash sifnature della MXR, l'altro è l'Ultimate Octave della Fulltone e suona benissimo, ma costa oltre 200 euro!...
Ho optato per un "sano" clone giapponese che si porta a casa quasi con uno zero in meno....
ciao
Rispondi
Conversione AD/DA
di redfiesta - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 11:43:37
Ciao, gli effetti di modulazione non sono digitali quindi nessuna conversione, il delay, non so se avete provato l'ultima versione "analog delay" JF-33 o il precedente "digital delay" JF-08 (però in questo caso è chiaramente scritto digital, chi si aspetterebbe un analogico?), è digitale in entrambi i casi, un classico "analog voiced" come tanti "boutique" basato su chip PT2399, tipo i vari Wampler, Mad Professor e via discorrendo, analog dry signal path, è delizioso sia sui clean che sui drive se piace quel tipo di delay, certamente non è e non vuole essere un delay ad alta fedeltà, quello è il comportamento sui tempi lunghi, si sporca (probabilmente un vero analog buono si sporca in maniera più godibile come più godibili saranno gli spippoli in feedback da quanto ricordo del DMM che ho anche avuto ma che tutto sommato non rimpiango), non è un difetto ma una caratteristica tipica dei delay analogici dai quali prende parecchio del circuito, va valutato per quello che è e i limiti fanno parte del gioco, se non piacciono non avete nemmeno bisogno di un vero delay analogico, andate di digitale hi-fi. :-)
I preamp in sostanza sono dei cloni dei tech 21 character series prima versione con speaker simulator fisso, su freestompboxes.org troverete informazioni aggiuntive, ho avuto per un po' il vintage overdrive e venduto per esubero ma in desiderio di tube screamer a budget ridotto lo riprenderei a palla, il digital delay invece è fisso in pedaliera :-)
Rispondi
Io li uso da qualche ...
di MrGi - user #33656 dal 23/03/2012 | 12/06/2012 @ 12:09:47
Io li uso da qualche mese, ho preso le versioni "rimarcate" Harley Benton dal sito Thomann.
L'utilizzo è prettamente casalingo e devo dire che per l'home recording sono notevolissimi e davvero validi.

Ho solo un problema col phaser: come ampli uso un Hughes&Kettner 5W tubemeister, che non ha loop, quindi è tutto in catena di fronte all'ampli. La catena è Distorsori --> phaser --> chorus --> delay.

con l'ampli messo in clean, senza overdirve, quando attivo il phaser mi si abbatte il volume di un bel po'.
se invece attivo l'overdrive dell'ampli il problema non esiste..come mai secondo voi??
Rispondi
puo essere che l'overdrive, comprimendo, ...
di yasodanandana - user #699 dal 26/09/2002 | 12/06/2012 @ 12:11:50
puo essere che l'overdrive, comprimendo, appiani le differenze di volume...
Rispondi
Io li uso da qualche ...
di arne_saknussemm - user #24345 dal 21/05/2010 | 18/06/2012 @ 16:59:04
Io ho il Vintage Phaser ma il volume non ne risente affatto, né sul clean né sul crunch. Anzi, pare proprio di avere un mezzo decibel in più... boh!
Rispondi
pedali Preamp direttamente nel mix
di pulp2000 - user #10639 dal 04/07/2006 | 12/06/2012 @ 12:38:44
ciao, intanto complimenti per la recensione.
Quello che vorrei sapere dall'autore (o da qualche altro possessore), è se i pedali di emulazione American o British sono stati provati direttamente sull'impianto voce senza passare dall'ampli ed eventualmente come si comportano.
Poi se oltre all'emulazione di amplificatore è inclusa anche la simulazione di cassa?
Grazie!
Rispondi
pedali Preamp...
di redfiesta - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 12:53:06
A giudicare da quanto visto su vari thread su freestompboxes.org dove li hanno smontati, tracciato il circuito ecc sono, come dicevo più su, dei cloni dei tech 21 character series (può variare il valore di qualche resistenza) ed in quanto tali dotati di speaker simulator, fisso come nei tech 21 prima serie, quindi non escludibile, c'è chi ha effettuato la modifica per switcharlo on/off.
Non li ho provati però, nè su ampli nè su PA.
Rispondi
Scusa, non avevo fatto caso ...
di pulp2000 - user #10639 dal 04/07/2006 | 12/06/2012 @ 15:40:00
Scusa, non avevo fatto caso alla tua precedente risposta dove spiegavi che di fatto si tratta di un pedale clone del Tech 21. Ciò significa, se ben comprendo, che il DI box (che la stessa Joyo produce), dovrebbe essere incluso nell'amp simulator, ed il tutto ad un prezzo clamoroso. Corretto?
Rispondi
Anch'io...
di FlavioGUIR - user #29097 dal 19/04/2011 | 12/06/2012 @ 12:51:0
...ho il Digital Delay, marcato Harley Benton (tra l'altro è completamente identico in forma colore ed espressioni, se non fosse che c'è scritto Harley Benton al posto di Joyo!), fa il suo sporco lavoro, ne sono abbastanza soddisfatto, per essere il mio primo delay...
Ma il fatto che sia "Digital" è un errore di scrittura? perchè a me sembra più un "Analog"...
Rispondi
Digitale "analog voiced" con chip ...
di redfiesta - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 12:57:40
Digitale "analog voiced" con chip PT2399 e compander Philips SA571N.
In tutti i delay basati su PT2399 il segnale dry non viene convertito in digitale
Rispondi
ah, ecco
di FlavioGUIR - user #29097 dal 19/04/2011 | 12/06/2012 @ 12:59:00
Quindi è un simulatore di analogico, giusto?
Rispondi
Si, il compander e il ...
di redfiesta - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 13:05:23
Si, il compander e il filtraggio fanno si che si avvicini al sound dei delay analogici, in sostanza è una riproduzione "scremata" del GGG PT80 che è un progetto DIY basato sui vecchi ibanez ad80 (ma anche ad9) o boss dm2 riproposto in chiave digitale dove in luogo del chip BBD MN3005 o simili c'è il PT2399 che è un chip digitale che si occupa della conversione AD, del clock, della ripetizione e della riconversione DA, roba volutamente vecchia quindi nemmeno ad alta risoluzione.
Qualche info sul GGG PT80: vai al ink c3768044a841b3e85a
Rispondi
...mmm...
di FlavioGUIR - user #29097 dal 19/04/2011 | 12/06/2012 @ 14:24:25
...di quello che hai scritto ho capito il 20%, però ti ringrazio lo stesso!
Rispondi
non è poco :-) ...
di redfiesta - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 15:30:14
non è poco :-), in effetti ho aggiunto dettagli tecnici che forse non ti interessavano comunque la risposta era un si: è un delay digitale che simula un delay analogico e ci riesce anche molto bene e con pochissimi soldi però come dicevo più su ha anche i limiti dei delay analogici quindi chi cerca la fedeltà delle ripetizioni e soprattutto nei tempi di ritardo più lunghi farà bene a rivolgersi altrove, non a caso la maggior parte dei delay analogici non superavano i 300ms di ritardo, questo un po' forzatamente arriva a circa 600 però mi addentrerei nuovamente nel tecnico e in effetti non è il caso, nè il discorso è particolarmente di mia competenza, ho qualche infarinatura perchè mi piace conoscere a grandi linee il funzionamento di ciò che utilizzo.
Rispondi
No, anzi ti ringrazio anche ...
di FlavioGUIR - user #29097 dal 19/04/2011 | 14/06/2012 @ 09:49:11
No, anzi ti ringrazio anche dei dettagli tecnici, fanno sempre bene! Per quanto riguarda i difetti del analog delay, non li chiamerei così, direi che è più questione di gusti. Grazie ancora. Ciao!
Rispondi
che tu sappia invece il ...
di tonycaster - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 20:24:10
che tu sappia invece il behringer vd400 com'è??
Rispondi
ciao hai acquistato sul sito ...
di mickeysambora - user #19910 dal 06/07/2009 | 18/08/2012 @ 17:32:33
ciao hai acquistato sul sito thomann? è affidabile? il prezzo indicato è già compreso di spese di spedizione? ciao e grazie
Rispondi
eBay
di FlavioGUIR - user #29097 dal 19/04/2011 | 21/08/2012 @ 00:37:18
Ciao, no, l'ho comprato usato su eBay proveniente dalla germania da un privato...non ti so dire nulla riguardo a quel sito, mi spiace!
Rispondi
la demo è notevole, ma ...
di ivaneffect - user #12070 dal 18/02/2007 | 12/06/2012 @ 15:46:38
la demo è notevole, ma la mia mente contorta sospetta che con quella chitarra (e quelle mani) suonerebbe bene persino una scatoletta Simmental ... quindi la mia domanda è... Che stratocaster è con esattezza? che amplificatore è stato usato?
Rispondi
Fender Stratocaster Masterbuilt (John Cruz ...
di Burats - user #16167 dal 21/09/2008 | 12/06/2012 @ 15:49:4
Fender Stratocaster Masterbuilt (John Cruz se non erro) e Bogner Alchemist testata con cassa Mesa 1x12 con V30...

Rispondi
beh, si capisce subito che ...
di ivaneffect - user #12070 dal 18/02/2007 | 12/06/2012 @ 15:57:34
beh, si capisce subito che non si tratta di una comune stratocaster... suono magnifico.
Rispondi
Infatti hai ragione, non ci ...
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 12/06/2012 @ 16:44:15
Infatti hai ragione,
non ci facciamo trarre in inganno.

Nonostante posso essere un fan di qui pedali
non pensiamo che il suono che abbiamo sentito dipenda da essi.

Ne parlavo cn dei miei amici, il "vintage overdrive" suona perfetta...
ma già la chitarra sul pulito....suona da Dio...

Rispondi
non mi dire niente!... sulle ...
di ivaneffect - user #12070 dal 18/02/2007 | 12/06/2012 @ 16:48:03
non mi dire niente!... sulle Cruz tipo quella chitarra ci sbavo ormai da troppo tempo... assolutamente magnifica.
Rispondi
Io la vedo in modo ...
di Burats - user #16167 dal 21/09/2008 | 12/06/2012 @ 16:48:46
Io la vedo in modo diverso...

se un pedale è messo tra una signora chitarra e un ampli fenomenale e il risultato è un suono degno allora il pedale offre un ottimo suono! Se invece anche collegato a svariate migliaia di euro di rig suona male è bene scaraventarlo dalla finestra! :-)
Rispondi
Sono d'accordo con te, diciamo ...
di xstrings - user #23053 dal 16/02/2010 | 13/06/2012 @ 16:37:07
Sono d'accordo con te, diciamo però che in linea di massima l'acquirente di un Joyo difficilmente possiede una Custom Shop ed un Bogner, al massimo ha un Fender Frontman ed una Squier quindi una strumentazione più "semplice" sarebbe stata maggiormente di aiuto anche perchè questi pedali difficilmente si trovano nei negozi e molte persone comprano tramite web senza averli mai provati.
Rispondi
IO NE HO GIA DUE
di gioga77 - user #33195 dal 16/02/2012 | 17/06/2012 @ 14:11:1
finalmente esce un articolo decente, aggiornato e con un po' di commenti validi.
Io avevo commentato le predecenti recensioni (approssimative) presenti su questo sito, subito dopo aver comprato per caso l'AMERICAN SOUND (nel mio negozio di fiducia e non su internet).
Io l'ho comprato perchè volevo fondamentalmente un distorsore, o cmq avere un "canale" distorto visto che come ampli ho il FENDER BLUES JR, monocanale, e normalmente lo tengo con un gain medio basso, giusto un filo di overdrive sulle pennate piu decise.
Senza sapere di cosa si trattasse, sono rimasto subito colpito dai materiali, dalla solidità di questi pedali. Il suono è bellisismo a mio parere, almeno collegato al mio valvolare e i 60euro che ho pagato li vale tutti. Non so quanta credibilità possa avere come reale simulatore di ampli.

Poi spinto dalla curiosità ho ordinato (e ricevuto) il DIGITAL DELAY su ebay dalla cina, pagato 32euro + 11 di dogana (STIKAZZ). Anche questo, grande solidità, ottima fattura, bello da vedere (a parte l'aquila serigrafata che fa molto kung fu club). Suono fedele, un minimo fruscio se collegato in serie (4 pedali).
Che dire... adesso sono sconosciuti e c'è molta diffidenza...ma se continuano con questi standard e con questo rapporto qualità prezzo, credo che in tutto il mondo saranno un bello scossone, non solo per i principianti...livelleranno un bel po' il mercato degli effetti.
I prossimi che voglio provare sono il CRUNCH e il VINTAGE OD (clone ts9)
Rispondi
Cloni economici
di ADayDrive - user #12502 dal 24/04/2007 | 12/06/2012 @ 17:28:13
Sono tutti più o meno cloni di altri pedali (qualcuno anche boutique), costano poco e sono costruiti abbastanza bene. Non cominciamo però a parlare di etica etc. perché altrimenti non finiamo più.
Rispondi
Direi cloni e basta
di redfiesta - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 18:11:5
Direi cloni e basta, quello che c'è dentro è esattamente quello che si trova nei pedali più costosi che il 90% delle volte a loro volta sono anche dei cloni, però il clone proposto come boutique fa un altro effetto, questi passano per "scopiazzature" e basta, provenienza e prezzo, tutto qui, io, ma l'ho detto altre volte, benedico l'esistenza di questi ed altri pedali la cui storia è molto simile e fanculo il boutique, il made in, l'hand wired, l'artigiano della porta accanto ecc ecc, pure il true bypass all'occorrenza :-)
Rispondi
Provato L'Us dream l'altro ieri,purtroppo ...
di tonycaster - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 20:12:30
Provato L'Us dream l'altro ieri,purtroppo devo dire che non mi è piaciuto,con gain a zero è inutile,taglia tutte le frequenze della chitarra ,la pasta in generale non è male ma è poco trasparente e rumoroso(leggi oscillazioni strane) con il gain al massimo ,almeno quello che ho provato io...saluti ;)
Rispondi
In negozio ho provato l' ...
di Fall4 - user #32838 dal 25/01/2012 | 12/06/2012 @ 20:23:30
In negozio ho provato l' alimentatore, collegando 2 o 3 pedalini tutto ok, ma appena si trova ad alimentarne 4 o più si sente quell' odioso rumore.
( il problema è sicuramente dell' ali, visto che collegando gli effetti ad un ali masotti tutto perfetto).
Di qualità quell' alimentatore ha ben poco, e lo consiglio a nessuno.

Per quanto riguarda gli effetti ho provato l' ultimate drive ( l' unico della serie :D ) e non mi è sembrato male, ma soprattutto non capisco come con un prezzo così possano guadagnarci visto che nemmeno i pedalini assemblati da me stesso riescono a costare così poco con chassis di metallo e decorazioni pittura varie....
Rispondi
Il made in sicuramente c'entra ...
di redfiesta - utente non più registrato | 12/06/2012 @ 20:46:3
Il made in sicuramente c'entra come c'entra che un conto è comprare componentistica in quantità industriale ed un conto è comprarla per assemblare un paio di pedalini.
Rispondi
Possiedo l'Ultimate Octave Fuzz, il ...
di Otanello - user #34562 dal 16/05/2012 | 12/06/2012 @ 23:40:44
Possiedo l'Ultimate Octave Fuzz, il Flanger, l'alimentatore multiplo e l'Analog Delay. Che dire, pedali strepitosi, suoni perfetti, sarò stato fortunato io, ma in live tirano da paura.
Rispondi
Con le mani di Michele ...
di sidale - user #29948 dal 02/07/2011 | 13/06/2012 @ 02:21:41
Con le mani di Michele suonerebbe bene anche anche una racchetta da tennis,davvero complimenti...comunque buoni pedali che non mancherò di testare.
Rispondi
In Effetti... :)
di Mamo1963 - user #15833 dal 15/08/2008 | 13/06/2012 @ 13:52:48
IN "effetti", a proposito di essi, qualche annetto fa, il primo anno di scuola, dopo averla strimpellata un pò misi nelle mani del M° Quaioz la mia Epiphone SG il quale la "provò" col mio stesso ampli, stessi volumi e toni. Il risultato fu la mia domanda: ma quella è la "mia" chitarra? Ma quando mai ha suonato così? Quando torno a mie mani, la risposta fu: si, è la mia chitarra...
Tuttavia basta sentire bene le varie prove del video, con le diverse impostazioni e stando attenti alle differenze clean, crunch ecc ecc per capire come e dove interviengono gli effetti per trovare, più che qualità e difetti, la rispondenza o meno alle nostre esigenze. Indipendentemente dalle mani del Quaioz. Che, in "effetti", valgono i migliori Effetti sul mercato :)
Rispondi
Joyo
di aPhoenix90 - user #22026 dal 13/12/2009 | 13/06/2012 @ 11:07:01
Non c'è che dire: sono dei pedali molto interessanti...

Un paio di mesi fa mi sono lasciato tentare dall'acquisto dell'Ultimate Drive, clone del Fulltone OCD. Cercavo un overdrive che mi permettesse di colorare in modo abbastanza trasparente il mio amplificatore, ma allo stesso tempo di avere anche una distorsione "di carattere". Budget limitatissimo. Be', devo dire che nonostante lo scetticismo iniziale mi sono dovuto ricredere: non saranno perfetti, ma per quello che costano fanno un discreto lavoro. Non c'è traccia di quella "freddezza" tipica dei pedali economici, anche se il made in china è confermato dal nauseabondo odore tipico dei giocattoli estremo-orientali (tenere fuori dalla portata dei bambini :-D).
Rispondi
GAS...
di GiuseppeMinardi - user #31686 dal 06/11/2011 | 13/06/2012 @ 22:22:54
GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS GAS Ero giusto alla ricerca di qualche pedale low cost. E dopo i nux mi sembrano ottimi candidati a far parte della mia ancora scarna famiglia (Ibanez AD9, Boss FB2, Boss MD2). Punto al chorus e al Phaser!
Rispondi
Ma che amplisimulator è quello ...
di Otanello - user #34562 dal 16/05/2012 | 15/06/2012 @ 23:37:51
Ma che amplisimulator è quello di cui non dice il nome, ma cita un amplificatore che ha fatto la storia? xD
Rispondi
Hai ragione, tra le mille ...
di Burats - user #16167 dal 21/09/2008 | 17/06/2012 @ 15:08:54
Hai ragione, tra le mille cose mi son dimenticato di mettere il nome... :-D

È il British Sound, simulatore indovina un po'? Di Marshall!
Rispondi
L'avevo intuito ma non volevo ...
di Otanello - user #34562 dal 16/05/2012 | 17/06/2012 @ 18:08:23
L'avevo intuito ma non volevo compromettermi. =)
Rispondi
qui trovate tutte le spiegazioni ...
di gioga77 - user #33195 dal 16/02/2012 | 22/06/2012 @ 08:45:11
qui trovate tutte le spiegazioni

vai al ink


Rispondi
Ringraziamenti
di SuonaIt - user #24512 dal 02/06/2010 | 25/06/2012 @ 10:39:42
Ciao a tutti! Vorrei ringraziare tutti per la competenza e l'intensità dei commenti. Vedo che l'argomento "effetti" è molto sentito! Ovviamente un grazie particolare a Burats e Michele per la recensione fatta molto bene.
Rispondo a qualche domanda fatta sopra: la Joyo dichiara che gli Amp simulator possono essere collegati direttamente al PA. Però non dichiara se all'interno dell'effetto è incluso un cabinet simulator. Da prove fatte in negozio il suono diretto nel PA non è dei migliori, quindi dubito che nell'effetto sia incluso il cabinet simulator. Invece, usando in coda la JDI-01, tutto suona bene. Fra l'altro, è anche possibile selezionare la simulazione tra Cabinet e 4x12.

Riguardo il ronzio dell'alimentatore segnalato da Fall4 mi suona strano. Nella pedaliera demo che ci portiamo in giro (e che è la stessa che ha suonato Michele nel test) sono collegati 11 pedali (di cui 8 ad un solo alimentatore) che non hanno creato mai ronzii, anche provando 5-6 pedali contemporaneamente.

Non abbiamo ancora provato nessun effetto con il basso. Eventuali vostri test ci sarebbero utilissimi!

Un ultima considerazione: ovviamente esistono differenze di prezzo nel mondo. Logicamente un pedale costa molto meno in Cina, dove viene fabbricato (e dove non esistono argomenti a noi noti come IVA, tasse, ecc), che in Italia, dove, oltre al trasporto, deve pagare mille balzelli prima di arrivare in negozio...
Ci siamo impegnati non poco per contenere i prezzi di vendita, tant'è vero che non esistono altri effetti con questo rapporto qualità-prezzo nel mercato europeo (per quanto ne so).
Leggendo i commenti di HerrDoctor e altri amici, ho fatto prove di acquisto dai siti che avete indicato.
E' vero che su WTF si pagano 27 Euro compresa la spedizione (n.B.: spedizione per posta 15 gg non rintracciabile). Se si vuole la rintracciabilità o una spedizione con corriere si paga molto di più). Oltre a questo c'è da pagare la dogana in Italia, che costa non meno di 10 Euro (leggi Gioga77).
Se si comprano da Thomann (ma non marchiati Joyo) si pagano 30 euro + 20 di spedizione.
Quindi: dato che finalmente si possono trovare e soprattutto provare nei negozi, perchè affrontare un acquisto on line per risparmiare 10 euro? Credo che per questa piccola differenza il servizio che può dare il negoziante non sia irrilevante (prove, permute, garanzia, ecc)!!
Fra l'altro, sta per iniziare un vero e proprio Demo Tour nei negozi (si inizia in Sardegna), che credo possa essere molto interessante (date sul sito).

Quindi saluto e ringrazio tutti parafrasando una famosa pubblicità:
Poter provare gli effetti dal negoziante sotto casa non ha prezzo ...
... per tutto il resto c'è la carta di credito !! :-)

Mauro
Suona.it

Rispondi
Tranquillo, il filtraggio per simulare ...
di redfiesta - utente non più registrato | 27/06/2012 @ 22:31:10
Tranquillo, il filtraggio per simulare la cassa negli amp simulator c'è ed è fisso poi che in diretta non rendano bene è un altro discorso, se ti va fatti un giro su freestompboxes.org dove come dicevo li hanno analizzati per bene e confrontati con gli originali che clonano quindi i tech 21 character series come il blonde, il liverpool, il california ecc. il circuito combacia alla perfezione eccetto qualche valore giusto per decenza :-), c'è anche chi ha inserito la possibiltà di bypassare il filtraggio...
Link: vai al ink
vai al ink
Rispondi
ciao.. in sardegna da dove? ...
di Otanello - user #34562 dal 16/05/2012 | 30/07/2012 @ 04:32:42
ciao.. in sardegna da dove? passate a sassari o zone limitrofe o ci siete passati? in caso non sia così, quando passate??
Rispondi
In Sardegna...
di SuonaIt - user #24512 dal 02/06/2010 | 01/08/2012 @ 14:09:11
ciao! il tour in Sardegna, inizialmente previsto a Luglio, e' stato definito per Settembre. A fine mese pubblicheremo le date sul sito e su FB. Sicuramente saremo anche a Sassari e Alghero!
Stay tuned!! Ciao!
Rispondi
provato l'analog delay... molto ...
di yasodanandana - user #699 dal 26/09/2002 | 07/11/2012 @ 23:04:57
provato l'analog delay... molto bellino..
Rispondi
Comprati a shg
di onoff80 - user #35891 dal 30/10/2012 | 11/11/2012 @ 18:18:50
Ne ho comprati 3: il compressore, l'overdrive e il crunch distortion. Provati in fiera e nonostante il bordello sonoro della sala, mi hanno confermato le sonorità ascoltate qua e là in rete. Spero che sul mio ampli rendano al meglio...vi faró sapere!
Rispondi
aggiornamento
di marcoguitar - user #15320 dal 05/07/2008 | 16/11/2012 @ 02:26:32
allora, ne ho presi 2. Prima il digital delay, poi l'analog delay. Il digital delay (lasciate stare digital e analog tanto sono tutti e due digitali ma sono vicino a un suono analog) è ECCELLENTE. Crea un ottimo ambiente, preciso sulle ripetizioni, non altera il suono della chitarra, crea una scena realistica, a regolazioni minime allarga la stanza. L'analog è molto, ma molto più cremoso, o se volete caldo, o se volete opaco, o se volete analogico, ma si "sente" di meno. Può piacere o no, di certo ha una sua personalità ed è MOLTO diverso dal digital. Se dovessi ricomprarli prenderei solo il digital perchè fa il lavoro che deve fare meglio di molti altri pedali. A qualcuno però potrebbe piacere la filosofia del suono dell'analog, più tenue, delicata, ovattata e vintage o avere entrambi. Ma il vero ambiente e la vera personalità ce l'ha il digital delay che di brutto ha solo il nome, lo avrei chiamato real delay. Se cercate un delay perchè volete un suono realistico e non ripetuto questo è il vostro pedale. (Comunque I will follow degli U2 lo fa perfetto anche se io non lo uso così). Il prezzo è un pugno in faccia a tutti gli altri, la qualità è molto buona. Io uso indifferentemente strato, tele o les paul, marshall o fender amp e distorco con OKKO diablo, va in difficoltà solo con Marshall e forte distorsione, bisogna accorciarlo un po'. Spero di essere stato utile a qualcuno. Ciao.
Rispondi
Spese di spedizione + acquisto effetti
di tomas - user #15039 dal 05/06/2008 | 20/02/2013 @ 17:50:52
vai al ink

Ho trovato questa offerta su fb, 4 effetti a E 68,75, escluso spese di spedizione.... L'offerta è attendibile, ed i tempi di consegna quali sono?? Posso pagare tranquillamente con carta di credito senza incorrere in rischi?? Grazie un abbraccione forte!!!!!
Rispondi
Cavoli E 22,00 di spese ...
di tomas - user #15039 dal 05/06/2008 | 20/02/2013 @ 17:54:39
Cavoli E 22,00 di spese di spedizione??
Rispondi
music title
di vs83fr - user #37431 dal 06/06/2013 | 06/06/2013 @ 01:12:0
hi,
i'm sorry but i'm really to bad in italian to express myself correctly.
I'd like to know the title of the song wich pattern is heard in the digital delay, phaser, tremolo vidéo a the time 1:11
I can't remember nor the title nor the name of the group.

thanks

Rispondi
joyo bis
di vs83fr - user #37431 dal 06/06/2013 | 06/06/2013 @ 08:34:40
hi again, thanks for answer.
i'm sort of restricted in answering so excuse me to use once again this page for my request.
in fact it's the song that is just before the one you send me a linkl for :D

best regards
Rispondi
Ummmm...
di Shogun - user #38037 dal 24/07/2013 | 29/07/2013 @ 11:27:09
Ho avuto la possibilità di vederli qualche giorno fa ed ho piacevolmente notato che l'alimentatore prodotto dalla joyo(nel mio caso alimentava i pedalini di cui si è parlato sopra) può essere reperito a prezzi contenuti...qualcuno di voi ha avuto esperienze? Perchè ad occhio non mi è sembrato ci fossero grandi differenze con la versione "piccola" del più blasonato e costoso Fuel Tank...
Rispondi
Re: Ummmm...
di Jeffster - user #28247 dal 01/03/2011 | 29/07/2013 @ 12:05:07
ti riferisci a questo:
vai al ink ?

Io ce l'ho da tre mesi, comprato nuovo a 50 euro su Ebay da un negozio cinese...ad oggi non posso fare altro che parlarne bene: silenzioso, minuscolo e robusto. Le uscite vengono espressamente descritte come isolate, ma da qualche parte nel web ho letto di gente scettica a riguardo (sebbene poi nessuno degli scettici abbia mai supportato i propri dubbi con argomentazioni che non fossero "sì, lo dicono tutti ma poi alla fine le uscite non sono mai realmente isolate").
Rispondi
Re: Ummmm...
di Shogun - user #38037 dal 24/07/2013 | 04/08/2013 @ 19:36:47
Già, prorio lui! che dire, lo scetticismo spesso è troppo forte...grazie!:)
Rispondi
Attenzione al sito WTF Accessories
di iosonopaperinik - user #19500 dal 31/05/2009 | 21/10/2013 @ 00:01:38
Ripeto qui quanto ho già indicato in un altro post, per informarvi di quanto segue:

Attenzione, ho acquistato dal sito in oggetto 6 pedali Joyo oltre all'alimentatore ed alcuni accessori per un importo di 228 Dollari, ma nulla mi è stato spedito.
Fortunatamente avevo pagato con paypal ed ho aperto una contestazione alla quale, come per altro a tutte le mail che avevo mandato precedentemente, WTF non ha mai risposto. Dopo pochi giorni ho trasformato la contestazione in reclamo e paypal mi ha rimborsato quanto da me pagato.
Mi sa che è meglio acquistare da siti più sicuri, vi ricordo che gli stessi effetti joyo sono venduti in europa come harley benton, sul sito Thoman ci sono e li non ci si sbaglia.
Rispondi
Re: Attenzione al sito WTF Accessories
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 21/10/2013 @ 09:05:3
Te la sei rischiata perché il sito è stato offline per moltissimo
e solo dopo che tu hai scritto questo ho visto che lo hanno rimesso su.

Prima era affidabilissimo, fidati. Ho comprato parecchio lì.

PS. Quani giorni hai atteso?

Rispondi
Re: Attenzione al sito WTF Accessories
di iosonopaperinik - user #19500 dal 31/05/2009 | 21/10/2013 @ 12:50:51
Saluti, l'ordine è stato fatto a settembre, il 22, anche se come indicazione di consegna davano 5/7 giorni, per esperienza so che ci vanno almeno 15 giorni. La cosa che mi ha allarmato è stata che alcuni giorni successivi all'ordine ho inviato una mail per sapere se era tutto ok e la loro risposta immediata è stata che non risultava alcun ordine. Ho allora inviato il modulo d'ordine ed il modulo di pagamento con paypal e da quel momento non hanno mai più risposto. Ho provato a contattarli in tutti i modi senza ottenere risposta, così ho aperto una contestazione (dopo oltre 25 giorni) su paypal per tutelarmi. Il meccanismo di paypal prevede che il venditore ha tempo alcuni giorni per rispondere e anche in questo caso non si sono fatti sentire. Ho allora aperto il reclamo ed il giorno successivo paypal mi ha rimborsato l'importo. Ma se avessi pagato con carta di credito chissà come sarebbe finita. E' un peccato, era la prima volta che acquistavo da questo sito seguendo i consigli letti su questo e altri forum, tutti assolutamente in buona fede e tu mi confermi di aver acquistato più cose con soddisfazione. Ho acquistato proprio ieri da Tomann gli stessi prodotti spendendo qualcosina in più, ma su questo sito ho acquistato altre volte senza problemi.
Grazie
Rispondi
Re: Attenzione al sito WTF Accessories
di herrdoctor - user #18849 dal 10/04/2009 | 21/10/2013 @ 14:12:46
Si anche io ho acquistato da Thomann e vai sul sicuro.
Cmq terrò d'occhio il sito, speriamo torni tutto ad essere normale, aveva prezzi incredibilmente economici.
Rispondi
Una buona esperienza, che forse ripeterò
di silvichingo - user #39514 dal 26/12/2013 | 19/02/2014 @ 14:21:37
Salve a tutti e bentrovati!

Io ho acquistato a novembre scorso il Vintage Overdrive (da Thomann, con il marchio Harley Benton) perché volevo un clone Tube Screamer.
Ne sono molto soddisfatto: realizzazione buona, suono convincente, e prezzo basso.
Peccato solo che ronzi un po' quando lo collego all'alimentatore 9V; nessun problema, ovviamente, con la pila.

Ora ho messo gli occhi sul JF-36, che è clone del Mad Professor Sweet Honey Overdrive.
Dai test che ho ascoltato, non mi è riuscito di rilevare nessuna differenza sostanziale nel suono: ragion per cui vorrei evitare di spendere 175 euro quando posso spenderne 50.
Peccato che Thomann ancora non tratti questa serie, che è più recente di quella discussa da Burats nell'articolo: e che, come mi riportate, WTFaccessories sia uccel di bosco. (Ora hanno un'offerta 4 pedali a 69 euro, ma vista la disavventura di iosonopaperinik, preferisco aspettare e guardarmi intorno.)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Yamaha Pacifica 604: pochi soldi spesi bene
di Burats Ogni tanto capita di restare colpiti da strumenti economici e un po' datati. A...
Cos'è il radius
di redazione In una chitarra o in un basso, il radius determina la curvatura seguita dalla...
Jaguar: la ricca incompresa di Fullerton
di alberto In questi giorni si è fatto un gran parlare di Fender Jaguar, una chitarra...
St. Vincent porta sul palco la sua Music Man
di redazione La chitarrista rivelazione della scena indie rock statunitense riceve una nuova...
E se si potesse suonare con chitarre da 5 sterline?
di RozzoAristocratico Dalle Danelectro ai leggendari acquisti nei pawn shop, la storia della chitarra...

Hot licks
Quanto una pentatonica si arrabbia di redazione
Quanto ci piace farla innervosire questa pentatonica! Un fraseggio stizzito e pungente che aiuterà - soprattutto i...
Nello stile di Jimmie Vaughan di redazione
In un blues il turnaround sono le due misure che precedono un nuovo chorus e rappresentano un momento risolutivo...
Usare l'accordo di min7/b5 di Dodo80
Lasciamo la cattedra di Didattica al nostro lettore Dodo80. Dodo ci propone un approfondimento dell'accordo...
Slide elettrico: suonare più pulito con il damping di redazione
Smorzare la vibrazione delle corde non impegnate a suonare una melodia è fondamentale per un risultato pulito e...
Sempre più in basso di EnricoSantacatterina
L' SM57 è uno standard per la ripresa delle chitarre. Ma se pensiamo agli scenari ultra distorti e profondi del metal...

I vostri articoli
Realizzazione/assemblaggio di una Stratocaster di MM
L'assemblaggio casalingo di una chitarra elettrica è sempre un processo quasi magico. Ci si modella lo strumento su...
Due parole sulla Les Paul Double Cut 2015 di black poodle
Accessibile quanto una replica orientale ma con gli stessi legni e pickup adottati dai modelli Gibson USA più...
Costruire un supporto per filmarsi dalla paletta di adsl36
Un doppio punto di ripresa dona ai propri video un aspetto curato, oltre che divertente da vedere se uno di questi è...
Supro JB Hutto: quanto vale la vetroresina? di biggiorgione
Il vintage è fatto di qualità liuteristica ma anche di storia. Un pezzo di vetroresina dall'aspetto avveniristico...
Lo Speaker di svalvolman
L'altoparlante giusto può esaltare il suono del tuo amplificatore così come quello sbagliato può rovinarlo,...

Lezioni di basso
La tecnica è al servizio della versatilità di dadoneri
Essere un musicista versatile non significa esclusivamente sapersi destreggiar senza problemi tra diversi generi...
In cinque come i King Crimson di redazione
Un’altra lezione per basso e batteria. Lorenzo Feliciati e Lucrezio De Seta ci propongono una serie di studi per...
Arpeggi: studiare & ascoltare di dadoneri
Basso. Lavoriamo su un metodo efficace e solido per colorare i nostri accompagnamenti con fill e fraseggi. Sarà...
I due che suonano in cinque di redazione
Lucrezio de Seta e Lorenzo Feliciati iniziano il loro ciclo di lezioni per batteria e basso. Una serie di appuntamenti...
Groove: pensare da batteristi di dadoneri
Basso. In questa lezione parliamo di groove e cercheremo di pensare come batteristi. Prima ancora di preoccuparci delle...

Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964