Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi | Valutazioni
Una Gibson solid body dedicata ai jazzisti
Una Gibson solid body dedicata ai jazzisti
di [user #22255] - pubblicato il

Per molti un ibrido tra la serie Electric Spanish e il modello Les Paul, la L6-S trova la sua collocazione presso quei jazzisti che, con l'avvento dell'era elettrica, hanno sentito il bisogno di una chitarra da jazz performante e ben fatta, con un suono caratteristico ma che non fosse soggetta a feedback.
Da sempre, per i grandi interpreti del jazz anche nostrani, e per qualcuno come me un po' avanti negli anni, la chitarra elettrica da jazz può assumere due forme ben precise. Una è la floating pickup, cioè quella per molti legata ai nomi D'Angelico o D'Acquisto e ultimamente anche ad altri bravi liutai operanti negli USA ma dai cognomi italianissimi (vedi Monteleone), altri esempi sono la superba Gibson L5 e la sua parente più cara: la Super 400 CES.

La L5 nacque nei lontani anni '20 del secolo scorso, in una Gibson Guitar Corporation, con sede Kalamazoo in Michigan, diretta da liutaio Lloyd Loar. Fu la prima chitarra dotata di buche a effe, ma senza spalle mancanti, inizialmente misurava 16" di body.
Uno dei primi utilizzatori fu Eddie Lang, cioè Salvatore Massaro. Le prime L5 elettriche della fine degli anni '40, insieme alle ES175, furono dotate di un pickup Charlie Christian (che sono anche quelle che preferisco), poi con gli humbucker in numero di uno o due (ne possiede e usa una magnifica anche il nostro bravissimo Franco Cerri). Ne ho visto e provato anche una a tre pickup, selettore a quattro posizioni e sei potenziometri: la Switchmaster.


Ma nel 1972 il collaboratore Gibson Bill Lawrence propose e realizzò una chitarra solid body: il modello L6-S.
La chitarra era di chiara ispirazione Les Paul, modello da poco tornato nella forma non SG.
La L6-S fu sviluppata poi nel 1973 e messa in commercio nello stesso anno. Divenne popolare nel 1974, per affezionare proprio i chitarristi jazz a una solid body di buona fattura e senza problemi di feedback.
I pickup scelti furono i ceramici Super-Humbucker Bill Lawrence Designed. Era dotata di commutatore rotativo a sei posizioni e tre potenziometri, 24 tasti. Le ultime avevano corde passanti per il body e commutatore classico tipico Les Paul (in basso a sinistra nella foto). Tutto il resto era canonicamente Gibson, ma non ebbe il successo sperato.


Come molti modelli innovativi del periodo Norlin, fu tolta di produzione nel 1980, per essere recentemente riproposta, nel 2011, con un pickup humbucker modello 490R al manico ed un 498T al ponte.
chitarre elettriche - gibson - l6s

Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Larrivée cerca il Brasile nel Laurel indiano...
Sweet Honey Deluxe: non il solito OD a tre...
DV Mark Micro 50: piccola, semplice e...
Collaborazione strategica tra Yamaha e Shure...
Pubblicità
Commenti
Mi viene in mente....
di LeleOne1957 [user #33434] - commento del 06/07/2012 ore 13:09:00
Giurerei .... se la memoria non mi inganna di averla vista (la L5) in braccio a Carlos Santana per un periodo, forse quando era Devadip e vestiva di bianco come un santone.
Rispondi
Era la L6-S, la L 5 l'ho menzionata perchè.........
di FBASS [user #22255] - commento del 06/07/2012 ore 13:15:48
La storia della nascita della L6-S fu dovuta al fatto che i jazzisti usavano prevalentemente le L 5 e le ES 175, più economiche, ma a cassa alta e con problemi di feedback, ma oggi vedo spesso usare proprio da loro le SG Standard, mentre le succitate L6-s hanno fatto la fine delle altre produzioni Gibson-Norlin anni 70, cioè le Marauder, la S 1 che ho posseduto, le Sonex, anche i bassi Grabber e Ripper, ma questi sono stati recentemente rimessi in produzione, i materiali poi erano gli stessi, Franco50.
Rispondi
Confermo L6-S
di LeleOne1957 [user #33434] - commento del 06/07/2012 ore 17:08:43
Ho trovato conferma !!!! si tratta della L6-S a questo link vai al link
Rispondi
E' vero. Cercando su google ...
di giambu [user #4070] - commento del 06/07/2012 ore 15:29:16
E' vero. Cercando su google Carlos Devadip Santana appare la sua foto con questa chitarra. Ma se si apre l'immagine dopo alcuni istanti si viene reindirizzati ad un sito dove non si riesce più a ritrovarla....!
Rispondi
Su questo link puoi avere ...
di LeleOne1957 [user #33434] - commento del 06/07/2012 ore 17:20:16
Su questo link puoi avere qualche notizia in più vai al link
Rispondi
questo qualunque chitarra suona, suonano ...
di ivaneffect [user #12070] - commento del 06/07/2012 ore 17:07:51
questo qualunque chitarra suona, suonano più o meno tutte allo stesso modo... sono demo inutili queste di sto tizio, ho smesso di vederle da molto tempo... fateci caso.
Rispondi
Concordo con te! Qualsiasi chitarra ...
di lullo [user #9871] - commento del 06/07/2012 ore 19:15:50
Concordo con te! Qualsiasi chitarra in mano abbia, per me le fa suonare sempre nello stesso modo!
Mi fa ridere il fatto che le venda e non si renda conto di quanto piatte sembrino le sue dimostrazioni.
Tale e quale a phil x di fretted americana......;-) !!!!!!!!
Comunque, per tornare in topic, ma quanto me piace la L6!
Rispondi
Gregg Hilden
di alftheking [user #7473] - commento del 06/07/2012 ore 20:40:22
Gegg Hilden è uno dei migliori bluesman tedeschi e sicuramente europei, almeno per me. Ha un tocco sublime e personale. Il fatto che nei suoi video qualunque chitarra la faccia suonare bene con il suo tocco, per me è un meriito
Rispondi
Però rimane il fatto che ...
di giambu [user #4070] - commento del 08/07/2012 ore 17:10:07
Però rimane il fatto che suonino tutte uguale...
E' sicuramente una virtù personale ma è un difetto per chi pretende di fare test.
Rispondi
guarda che lui è musicista ...
di alftheking [user #7473] - commento del 08/07/2012 ore 19:39:15
guarda che lui è musicista di professione e come "secondo lavoro" vende (o scambia) chitarra, ampli, ecc. Quindi i suoi video non sono dei test o demo , ma una esposizione di cio' che vende suonata con il suo stile.

Rispondi
Occhio e croce mi sembra ...
di giambu [user #4070] - commento del 09/07/2012 ore 07:25:10
Occhio e croce mi sembra il suo primo lavoro...
Ed è un gran commerciante. Te lo dico perché una volta gli ho scritto una mail chiedendogli qualcosa di una chitarra.
Ma questo non è un difetto, sono un commerciante anche io (!) anche se non di strumenti musicali, ma ciò non toglie che se devo sentire un test di uno strumento cerchi accuratamente di evitare i suoi video.
Rispondi
Mi piace molto questo modello ...
di janblazer [user #26680] - commento del 06/07/2012 ore 21:24:47
Mi piace molto questo modello di Gibson..
Vocata al jazz.. ma sicuramente con grandi possibilità anche in altri generi..
Esteticamente quella paletta nera sul manico in acero mi fa letteralmente impazzire.. per il modello appoggiato alla custodia venderei l'anima al diavolo..
Ciao Franco !!
Rispondi
Recentemente....
di FBASS [user #22255] - commento del 07/07/2012 ore 08:59:27
Il mio amico dentista ne aveva una color nero, non gli chiesi nemmeno il prezzo, ma so che chiedeva € 1000, poi ho saputo che l'ha ceduta a 750, come pure la Firebird White, a 1000 e la Nighthawk che da 1200 era sceso a 1000, io ho la ES 335, la Les Paul e la Strat di provenienza sue permute ed acquisti, lui ha il mio G&L 2000E, un fretless di luiteria ed un basso EKO dei miei, permute tra noi, Franco50.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Perché preferire combo o testata
Il cabinet per ampli che ho costruito con 20 euro
Gibson American Sniper: americanate per una giusta causa
Viola SP22: una Strat bella tosta
Mi sono fatto la Strat!
I più commentati
Gibson American Sniper: americanate per una giusta causa
Pensa Shur MK1 Replica: un sogno che si avvera
Perché preferire combo o testata
Cromwell 1937: qualità Gibson anteguerra
Tipo i Daft Punk ma con la otto corde
I vostri articoli
Yamaha Revstar RS320
Mi sono fatto la Strat!
Riverberi (e non solo) Neunaber contro TC Electronic Hall Of Fame
Cromwell 1937: qualità Gibson anteguerra
Kalamazoo KGN12: universo Gibson pre-war da riscoprire
Hot licks
"Green 88"
Accordi a pezzetti per improvvisare con lo slide
Due riff per ripassare i modi
Tipo i Daft Punk ma con la otto corde
Marty Friedman: un arpeggio di Maj7
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964