Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi | Valutazioni
Singola corda che frigge
di dellamorte | 14 gennaio 2013 @ 13:30

Quando la chitarra frigge, il primo pensiero è per l'action. Subito si dà un colpo al truss rod o si regolano le sellette del ponte. Ma se è una sola corda a dare problemi mentre sulle altre l'action è alta, la situazione si complica. Ecco dove può essere l'inghippo.
La Stratocaster made in Japan, refrettata e alla quale ho cambiato capotasto e ponte da poco, presenta un problema. Il mi cantino frigge, ma solo sui primi cinque tasti e non lo fa a vuoto.
Dopo i lavori che ho elencato non friggeva anche se con action bassa e trussrod praticamente pari. Adesso frigge anche se ho alzato al massimo la selletta del ponte e ho dato quasi mezzo giro al truss rod, allentandolo. Adesso le corde sono durissime e altissime, ma il mi cantino frigge ugualmente, anche se forse un po' meno. Se controllo lo spazio tra corda e fret sul fret al decimo tasto, premendo il primo e il 22esimo, ho per tutte le corde più di un millimetro. Per misurare ho usato la carta di credito: ci passa e avanza un po' d'aria, ma sul mi cantino preme ancora, quindi è inferiore al millimetro.
Come è possibile? Il manico è in torsione o cosa? Mi conviene portarla dal liutaio?

Particolare di un dipinto di Mike McGlothlen.

Risponde Marco Omar Viola di MOV Guitars: se il lavoro di ritastatura è stato eseguito da poco, potrai facilmente risolvere il problema con il liutaio che ha effettuato l'operazione.
Dopo una ritastatura è molto facile che il manico si possa riassestare, ma da quel che descrivi mi sembra che possa essere una questione di assetto.
Ricontatta il tuo tecnico di fiducia.
Buon lavoro
manutenzione
chitarre elettriche
Link utili
MOV Guitars
Altro da leggere
Pubblicità
Modificare la Gretsch 5420T da ponte pinned...
Tenere puliti tastiera, fret e hardware...
Ri-lucidare le zone opache della chitarra...
I rischi di usare corde grosse...
Pubblicità
Commenti
È successo anche a me ...
di George S.L.A - user #10210 dal 02/05/2006 | 14/01/2013 @ 14:23:33
È successo anche a me una cosa simile e mi sono astenuto da fare modifiche di mia mano.
La cosa migliore e portarla dal liutaio..
Ciao
Rispondi
"segreto" del liutaio
di lazydaniel - user #28418 dal 11/03/2011 | 14/01/2013 @ 14:25:18
La corda frigge anche a vuoto?
A volte, in seguito a cambi di assetto senza cambiare le corde, esse possono comportarsi in modo strano in prossimità della selletta o del capotasto. Il liutaio mi ha detto che dipende dalla scanalatura di uno dei due. Se non è perfetta può presentare questo effetto "sitar"
A me friggeva il sol in due chitarre (!) ho portato una chitarra dal liutaio per l'assetto e mi ha detto che oltre a action e tensione del manico si deve anche tenere conto della scanalatura del capotasto e della selletta. In certi casi è sufficiente premere con forza in prossimità del capotasto per sistemare la corda rimasta "piegata" con il vecchio settaggio.
In altri casi si deve sistemare la scanalatura e il liutaio mi ha sconsigliato un profilo a V (facilmente ottenibile con un intervento casereccio e maldestro), facendomi intendere che deve essere pari. Ovviamente per regolare le scanalature del capotasto servono lime ...da liutaio.
Questo discorso può valere per la corda a vuoto, forse non per i tasti.
Ciao e in bocca al lupo!
Rispondi
Per la mia esperienza, se ...
di SuperAdrian76 - user #23951 dal 23/04/2010 | 14/01/2013 @ 14:57:36
Per la mia esperienza, se frigge sui primi tasti con una buona regolazione (settaggio come dovrebbe esser fatto), quasi sicuramente la tastiera è da rettificare (Viceversa, quando frigge a vuoto il colpevole è nel 90% dei casi il capotasto troppo basso).
Lavoro rognoso che i liutai si fanno pagare non poco....ma se è ben fatto la chitarra rinasce.
Rispondi
Se il manico è storto ...
di LeleOne1957 - user #33434 dal 05/03/2012 | 14/01/2013 @ 15:35:3
Se il manico è storto lo dovresti vedere ad occhio nudo !!! Hai verificato visto che la tastiera è stata refrettata che il bordo inferiore di uno o più tastini non si sia sollevato dalla parte del mi cantino ? questo potrebbe essere successo per non aver dato ai tasti la giusta curvatura prima di inserirli nella tastiera, e lo dimostrerebbe il fatto che appena refrettata non dava alcun problema !!! Escluderei il manico storto "avresti problemi anche sulle altre corde" la selletta ? escludo anche questa "friggerebbe anche a vuoto" Ciao non demordere !
Rispondi
Se frigge...
di gibsonmaniac - user #21617 dal 12/11/2009 | 14/01/2013 @ 16:33:37
...ai primi 5 tasti e non a vuoto è possibile che il 6° tasto sia un po' più alto....bisogna verificare se dopo il riassestamento del manico, cosa abbastanza normale dopo la ritastatura, tutti i tasti siano ancora perfettamente livellati.
Rispondi
Fai...
di valerio62 - user #30656 dal 26/08/2011 | 14/01/2013 @ 16:54:04
il "walking" sul mi cantino fino al punto in cui non frigge più... quello è il tasto che devi limare...
non c'entra niente il truss, è solo un tasto leggermente più alto....
ovviamente se non hai mai rettificato fallo fare al liutaio....
Rispondi
Il capotasto?
di Alessiocolelli - user #29943 dal 01/07/2011 | 14/01/2013 @ 17:55:04
lo hai cambiato tu o il liutaio? comunque bisognerebbe vederla da vicino...se sei a roma o dintorni
posso aiutarti specialmente sulle fender...senza soldi ovviamente...anche perche' per me e' un hobby e un divertiento....fammi sapere...
Rispondi
Se la chitarra è stata refrettata da poco.....
di bernablues - user #16917 dal 23/11/2008 | 14/01/2013 @ 18:14:44
significa che qualche tasto, sulle prime cinque posizioni, si è sollevato leggermente dalla sua sede, in corrispondenza del lato della corda che frigge, per cui l'unica cosa fattibile, e far livellare i tasti in quel punto da chi ha effettuato il refret, capita molto spesso, specie se gli slot si sono leggermente slabbrati, quando sono stati tolti i vecchi tasti, io per ovviare a questo problema, quando cambio i frets, ondulo, la parte sottostante dei frets, con una pinza apposita che ho preso su Stewart Mcdonald, in modo tale che rimangono ben saldi negli slot della tastiera, mai usare invece colle di qualsiasi tipo, che potrebbero rendere impossibile (senza danneggiare la tastiera) un successivo refrettaggio :-))
Rispondi
Capotasto
di rockit - user #11557 dal 06/12/2006 | 14/01/2013 @ 18:45:33
Vado decisamente controcorrente rispetto agli altri: se il lavoro è stato fatto correttamente i tasti saranno ben spianati, quindi inutile andare in cerca di nuove rettifiche.
Probabile invece che la tacca del capotasto sia consumata, coi tasti finiti non dava problemi, coi tasti nuovi sì. È un problema che mi è capitato un paio di volte (mi cantino che frigge sempre e solo sui primi tre frets...)
Il fatto che frigga solo nelle prime posizioni, con action altissima, è un buon indizio.
Se vuoi verificarlo rapidamente fai così: premi il cantino al terzo tasto, se la corda tra capo e il terzo tasto tocca sui primi fret la tacca è bassa.
Comunque lavoro da liutaio (che avrebbe dovuto fartelo insieme al refret però...).

Ciao
Lorenzo

EDIT: indizio in più: rileggendo vedo che avevi cambiato capotasto, se l'hai fatto prima del refret facile che l'altezza delle tacche sia effettivamente insufficiente...
Rispondi
"Vesti i tasti"
di alexus77 - user #3871 dal 05/03/2004 | 14/01/2013 @ 20:27:32
Come si dice in inglese, "dress the frets", a naso direi che il problema è il sesto, ma in generale è meglio che il liutaio li ricontrolli tutti e dia una livellata dove necessario.
Rispondi
Le fritture sui tasti...
di bill1975 - user #11247 dal 22/10/2006 | 16/01/2013 @ 12:32:21
...sono una cosa veramente antipatica, persino cambiando solo la marca di corde mi capita di dover mettere a punto l'action e infatti cerco sempre di usare le stesse, e poi il clima in questo periodo il freddo pure influisce non poco sul movimento del manico.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Ibanez RG 652: incanto sottomarino
di GianniJanaRojatti Ho ricevuto una nuova Ibanez in prova. Si tratta della RG 652 AHM, Prestige....
Nuova data per David Gilmour e senza bagarini
di rockmaniac David Gilmour annuncia una nuova data per la fine dell'estate 2015, con prezzi...
Goditela finché ti regala la sua voce
di RozzoAristocratico Una riparazione di fortuna a una vecchia chitarra ti dona un suono diverso da...
Invecchierà con me
di Onghi Portarsi a casa una chitarra nata il proprio stesso anno fa un effetto...
Mesa Boogie virtualizza cinque ampli
di redazione Dai classici ai modelli più recenti e innovativi, Mesa Boogie unisce le forze...

Hot licks
Paul Gilbert: studenti senza espressività di redazione
“Certi allievi si preoccupano solo di eseguire le cose correttamente. Ma suonare è ben altro. Lo shred? Mi sta...
Più di quel che suoni, conta come suoni di redazione
Grazie a un timing feroce e una meccanica di pennata perfetta, Giacomo Castellano regala vigore anche a uno dei box...
Cesareo: due chitarre in un pollaio di redazione
Cesareo continua a parlarci di quanto sia decisivo – ma anche molto difficile - suonare in una band, tappa...
Migliora i tuoi accompagnamenti: Neanche un minuto di non amore di redazione
Diverso dalle solite ballate da spiaggia, "Neanche un minuto di non amore" ha un ritmo funk tutt'altro che scontato in...
Triadi: non fraseggi se non le sai di redazione
Alcuni lettori ci hanno scritto per avere qualche suggerimento su come impostare lo studio delle triadi. Ecco alcuni...

I vostri articoli
Gurus Naked Preamp CH2: oltre ogni pre-visione di Aynrand
Gurus trasforma la testata Naked in una serie di stompbox per replicare il sound dei suoi canali in un comodo...
Wide Range: l'humbucker di Fender-CBS di FBASS
Il Wide Range fu la risposta Fender al PAF Gibson. Disegnato dallo stesso sviluppatore, si differenzia per la...
PRS SE Custom 24 di Petewho
La serie SE è il rifugio di ogni amante del sound PRS con un occhio di riguardo per il portafogli. La Custom 24 della...
La botta dei Sidewinder di FBASS
Dal primo basso a violino ai moderni Grabber, EB Bass e Thunderbird, Gibson ha fatto molta strada nelle quattro corde,...
Gibson ES225: una vita di classe in quattro anni di biggiorgione
In produzione solo dal 1955 al 1959, la ES225 cattura lo sguardo dei fan delle archtop Gibson con il suo mogano...

Lezioni di basso
La tecnica è al servizio della versatilità di dadoneri
Essere un musicista versatile non significa esclusivamente sapersi destreggiar senza problemi tra diversi generi...
In cinque come i King Crimson di redazione
Un’altra lezione per basso e batteria. Lorenzo Feliciati e Lucrezio De Seta ci propongono una serie di studi per...
Arpeggi: studiare & ascoltare di dadoneri
Basso. Lavoriamo su un metodo efficace e solido per colorare i nostri accompagnamenti con fill e fraseggi. Sarà...
I due che suonano in cinque di redazione
Lucrezio de Seta e Lorenzo Feliciati iniziano il loro ciclo di lezioni per batteria e basso. Una serie di appuntamenti...
Groove: pensare da batteristi di dadoneri
Basso. In questa lezione parliamo di groove e cercheremo di pensare come batteristi. Prima ancora di preoccuparci delle...

Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964