CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Fender Jason Isbell: signature retrò a cavallo tra Strat e Telecaster
Fender Jason Isbell: signature retrò a cavallo tra Strat e Telecaster
di [user #116] - pubblicato il

Jason Isbell disegna una Telecaster in stile Custom ’59 con pickup signature per ottenere il meglio dei due emisferi Fender in un pacchetto relic con l’accessibilità della serie Road Worn.
I recenti cataloghi Fender si dimostrano particolarmente variegati. L’interesse dimostrato verso i nuovi stili musicali con le gamme American Professional e l’attenzione rivolta ai fanatici della sperimentazione con le derive Parallel Universe non voltano le spalle ai tradizionalisti, che possono contare su un ventaglio di opzioni sempre più ampio.
In particolare, il colosso californiano si è rivolto in diverse occasioni ai suoi artisti più affezionati per progettare insieme degli strumenti legati alla storia passata, ma con piccoli accorgimenti stilistici, estetici o funzionali capaci di far brillare gli occhi a qualsiasi patito, che sia o meno fan del musicista chiamato in causa.

È il caso della Telecaster disegnata con Jason Isbell, maestro country-rock noto per il suo lavoro con i Drive-By Truckers, i The 400 Unit e per la sua carriera solista che gli è valsa la premiazione ai Grammy. Isbell e Fender hanno voluto mettere in piedi uno strumento classico, con ritocchi che gli appassionati sapranno riconoscere e apprezzare, ma senza l’evidente impronta del musicista sul risultato finale, così da risultare appetibile anche a chi non è avvezzo al mondo delle signature propriamente dette.

Fender Jason Isbell: signature retrò a cavallo tra Strat e Telecaster

La Telecaster di Jason Isbell nasce dalla sua diretta esperienza e dal suo percorso musicale, che lo ha portato a individuare in una Custom del ’59 la compagna ideale. Così la signature riceve un binding color crema sul top e sul fondo, un battipenna nero a tre strati poggiato contro un body in ontano scaldato da un denso Chocolate Sunburst, con il curioso abbinamento di uno switch a tre posizioni color crema.
La vernice nitro lascia evidenti scalfiture e parti più esposte, invecchiata secondo gli standard della serie Road Worn per uno strumento dal fascino relic offerto a un prezzo comunque accessibile.

Fender Jason Isbell: signature retrò a cavallo tra Strat e Telecaster

Il manico in acero e la tastiera in palissandro con skunk stripe sul retro rimarcano il legame con la tradizione. Così il manico si ispira ai profili a C usati da Fender nella metà degli anni ’60, con una sezione tondeggiante e mediamente abbondante, non troppo spessa.
Anche i tasti seguono i canoni vintage, con 21 fret poggiati su un raggio da 7,25 pollici e per un diapason classico da 25,5 pollici.
Il ponte a tre sellette in ottone è un complemento irrinunciabile, con corde passanti attraverso il corpo per massimizzare la trasmissione delle vibrazioni.

Il tocco personale di Jason ha portato a progettare un’elettronica signature pensata per creare un connubio tra i classici Telecaster con la posizione al ponte e sonorità profonde al manico più vicine all’universo Stratocaster, in un mix tutto da esplorare.



Signature sì, ma discreta e “universale”, lo strumento non riporta il nome dell’artista. Non ci sono firme di Jason sulla paletta o sul retro, ma il musicista ha deciso di far incidere sulla placca del manico un’illustrazione nata come tatuaggio e divenuta il suo simbolo anche in musica.

Fender Jason Isbell: signature retrò a cavallo tra Strat e Telecaster

Nel video che segue, Jason Isbell racconta il suo approccio alla musica e alla chitarra, illustrando il percorso che lo ha condotto a dare vita alla sua Telecaster signature.



La Telecaster Custom di Jason Isbell offre ai puristi un’alternativa fedele eppure originale, per portarsi a casa un concentrato di sonorità ed estetica Fender d’annata con i costi di una collezione messicana. Sul sito ufficiale è possibile già vederla a questo link, con scheda tecnica, foto e video.
chitarre elettriche custom fender jason isbell road worn telecaster ultime dal mercato
Link utili
La Telecaster Custom di Jason Isbell sul sito Fender
Telecaster su Musicarte Store
Mostra commenti     59
Altro da leggere
Gretsch G6229TG: Jet Players Edition Limited con Bigsby
Taylor presenta la Koa Series: proviamo in anteprima la 724ce
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
NDH 30: cuffie Neumann da studio ancora più performanti
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 2
Blackstar St. James: 50w non sono mai stati così leggeri
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Fender Telecaster 1960 Relic - Master Built Yuriy Shishkov
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster 69 Master Built Dennis Galuszka Real Gold 24K
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964