CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Keeley Moon: muri di fuzz a base di OP Amp
Keeley Moon: muri di fuzz a base di OP Amp
di [user #116] - pubblicato il

Il fuzz Keeley si basa su quattro stadi di gain ad amplificatori operazionali per un muro del suono eccezionalmente versatile grazie a un tono riprogettato e a tre curve d’equalizzazione.
Quando in un muff si fa riferimento alla luna, il richiamo al suo “lato oscuro” è inevitabile. In effetti, il Moon affonda le proprie radici nel Dark Side, il pedale multiplo con cui Keeley nel 2016 prometteva di offrire i punti fermi del sound di David Gilmour in un unico stompbox. 
La sua sezione di distorsione si trasforma ora ed entra in uno chassis di piccole dimensioni, ma con un timbro grosso, sustain importante, compressione da vendere per muri di suono nelle ritmiche e comunque intelligibilità sufficiente a spingersi in universi solisti altamente distintivi.

Il progetto iniziale del fuzz incluso nel Dark Side si evolve, con più gain, equalizzazione rivisitata e un selettore a tre posizioni per esplorare molteplici sfumature che hanno reso il muff una scuola sonora a sé, dal rock classico al garage fino all’alternative e allo shoegaze.

Nel video ufficiale, Keeley illustra il Moon in una rapida panoramica tecnica, punta di un iceberg sonoro decisamente esteso.



Il Moon nasce come un fuzz di tipo muff particolarmente aggressivo grazie all’impiego di quattro stadi di gain costruiti intorno alla tecnologia degli OP Amp.
Rispetto al Dark Side, il controllo di tono è stato modificato per allontanarsi dalla predilizione pura verso il solismo vintage, andando invece a ricercare sonorità aggressive e profonde sulla gamma più grave. Ciò intende dare vita ad accordi estremamente ingombranti nel mix, ma anche a linee melodiche ricche di corpo e di complessità armonica, con un feedback naturale costantemente in agguato.
Al centro dello chassis nero, un selettore Filter a tre posizioni dà accesso a una risposta classica scavata sui medi, una che li spinge all’infuori per sonorità più vicine al solismo e una modalità flat per un comportamento più regolare su tutta la gamma.

Keeley Moon: muri di fuzz a base di OP Amp

Il pedale è visibile sul sito Keeley a questo link insieme con una lunga lista di demo video e - almeno per il momento - è venduto in esclusiva su Reverb, che ha preparato una demo approfondita del distorsore per mostrarne sound, utilizzi e flessibilità nelle tre diverse modalità d’uso e in tutti i livelli di gain che la scatoletta nera offre.
In Italia, i pedali Keeley sono distribuiti da Gold Music.

effetti singoli per chitarra keeley electronics moon ultime dal mercato
Link utili
Keeley Dark Side presentato su Accordo
Moon Op Amp Fuzz sul sito Keeley Electronics
Il Keeley Moon su Reverb
Sito del distributore Gold Music
Nascondi commenti     1
Loggati per commentare

di francesco72 [user #31226]
commento del 26/04/2022 ore 10:51:27
E' certamente un bellissimo pedale. Personalmente, però, avrei preferito una soluzione più pratica per modificare il voicing, ad esempio un pedale on off aggiuntivo (come nel Big muff deluxe) che permetta di passare da un suono ad un altro con facilità, soprattutto considerando che, come scrive l'estensore dell'articolo, la cosa è assai utile per marcare la differenza tra ritmica e solista. L'alternativa è comprarne due, ma a 175$ l'uno la vedo assai poco interessante.
Ciao
Rispondi
Altro da leggere
Pickup custom e finitura inedita per la Telecaster di Christone Kingfish Ingram
Dophix Galileo: in prova il tremolo come non lo hai mai visto
Il digitale per gli analogici
The Green Wonder: il non-Tubescreamer Mad Professor si aggiorna
Pigtronix Gloamer è lo swell più creativo da un bel pezzo
TS10 inavvicinabile? Wampler svela il Moxie
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
PianoVision: impara il piano nel metaverso
Gibson vince su Dean: la Flying V non è uno shape generico
La chitarra torna protagonista con “Kill or be killed” dei Muse
Ecco le Fender dei Minions: prezzi a partire da 48mila dollari
Paul Gilbert: “Perché modificare una chitarra perfetta? Per farla s...
Guitar hero: la mia Top10
Il viaggio infinito e la Top5 dei desideri
La scena EPICA della BC Rich in Stranger Things 4
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964