CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
di [user #116] - pubblicato il

Gli ascoltatori cambiano canzone quando arriva il momento dell'assolo di chitarra? Marty Friedman ha una sua teoria a riguardo, e la colpa non è del pubblico.
Pare - il condizionale è d’obbligo - che molti ascoltatori di musica sui sistemi di streaming e app in abbonamento abbiano l’abitudine di saltare alla canzone successiva non appena parte l’assolo di chitarra. A raccontarlo è Marty Friedman, che riporta ciò che starebbe succedendo sempre più spesso tra il pubblico giapponese. Il chitarrista, che in Giappone vive e lavora ormai da diversi anni, ha sviluppato una sua teoria a riguardo, e non si sente di dare torto agli utenti.



Che il ruolo della chitarra si sia ridimensionato notevolmente rispetto all’epoca d’oro dei guitar hero non è un segreto, soprattutto se si guarda alla produzione musicale mainstream. È altrettanto evidente che il solismo puro occupi oggi uno spazio minore nelle canzoni quanto nell’immaginario degli ascoltatori rispetto, per esempio, agli anni ’80 e ’90.
Si può dare la colpa alla radio, all’evoluzione della musica pop che ha spinto sempre più sullo sfondo il concetto di band e musica strumentale in favore dei cantanti, frontman e produzioni elettroniche quasi completamente realizzate in studio con strumenti virtuali, o comunque senza l’ausilio di musicisti di supporto in carne e ossa. In Giappone, però, ciò non giustificherebbe il trend in quanto, Friedman spiega in un post su Facebook: “la gente è abituata ad avere assolo di chitarra praticamente in ogni genere musicale. Sono così integrati nella coscienza di un ascoltatore giapponese che molti produttori, artisti e addetti ai lavori considerano l’assolo una parte importante della canzone, una pausa per il cantante e un sound familiare necessario in ogni grande canzone”.
È strano, quindi, pensare che gli ascoltatori del Sol Levante si stiano disaffezionando al concetto di assolo come, ahimè, pare stia accadendo da tempo nella musica occidentale dove il guitar solo ha sempre meno rilievo. Marty ci ha ragionato e ha trovato una precisa ragione per tutto ciò.

Secondo il chitarrista, il fenomeno è principalmente circoscritto alla musica mainstream, quella per il grande pubblico generalista. Gli appassionati di musica strumentale, heavy e di altre nicchie continuerebbero ad ascoltare con interesse gli assolo, in quanto rappresenterebbero una fetta importante nell’economia di una produzione musicale.
Nei generi di grande diffusione, viceversa, Marty dice di notare un certo lassismo intorno all’assolo. Anziché l’apice di un brano, diventa un momento da trattare con sufficienza, sacrificabile: i produttori tendono a economizzare sulla realizzazione, sia in termini d’impegno, sia prettamente economici. Danno così per buone le take semplicemente accettabili e non curano i suoni, l’orchestrazione e in generale i dettagli dell’assolo come fanno col resto del brano.
Il risultato è un brano estremamente rifinito, ma con un assolo difficilmente all’altezza. E, per questo, la gente lo “skippa”. Lo salta.

Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo

Questa, almeno, è la teoria elaborata da Friedman che, a sostegno della sua tesi, avanza un interessante paragone: “Ascolteresti per intero una canzone dei Queen se, dopo l’eccezionale performance vocale di Freddy Mercury, invece di un grandioso assolo di Brian May ci fosse un generico assolo decente di un chitarrista a caso?”.
In quest’ottica, contraddirlo in effetti è difficile.
Si riduce, quindi, tutto semplicemente allo scarso talento dei musicisti, alla loro mancanza di unicità e alla pigrizia dei produttori?
Siamo curiosi di sapere la vostra opinione.
chitarre elettriche curiosità marty friedman musica e lavoro
Link utili
Il post su Facebook
Mostra commenti     29
Altro da leggere
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 2
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Ascolta la Sire L7 di Larry Carlton: LP-style super accessibile
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora succedere
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’uomo
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964