CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
La Guild Bob Marley A-20 è una dichiarazione in forma di chitarra
La Guild Bob Marley A-20 è una dichiarazione in forma di chitarra
di [user #116] - pubblicato il

La collaborazione tra la famiglia di Bob Marley e Guild sensibilizza i più giovani alla musica e ai temi sociali, con materiali riciclati e programmi di riforestazione.
Quando la famiglia di un artista defunto avvia un collaborazione con un grande brand, le reazioni del pubblico sono sempre divise tra l’eccitazione di tornare a imbracciare qualcosa che sia legato ai propri musicisti preferiti e la diffidenza mossa dal timore di trovarsi davanti a una mossa commerciale senza cuore. Non è sicuramente questo il caso dell’iniziativa che vede coinvolti Guild e i familiari di Bob Marley: per la nascita della A-20, il progetto si muove tra ambientalismo e coscienza sociale, con un’attenzione ai chitarristi esordienti.

La Guild Bob Marley A-20 è una dichiarazione in forma di chitarra

La chitarra nata dalla collaborazione tra Guild e la famiglia Marley si chiama A-20. È la replica della dreadnought che Bob Marley usava per comporre i propri successi, nella sua casa di Kingston in Giamaica. È stato il suo strumento principale giù dal palco per tutti gli anni ’70 ed è possibile vederla ritratta in numerose foto d’epoca.

La Guild Bob Marley A-20 è una dichiarazione in forma di chitarra

Sulla paletta, i più attenti avranno notato che non svettava il nome di Guild, bensì Madeira: si tratta di un marchio di proprietà di Guild dedicato all’importazione di strumenti prodotti oltre i confini nazionali.
Oggi come allora, la A-20 ispirata alla Madeira di Bob non vuole essere una preziosa riedizione per collezionisti, bensì uno strumento da lavoro e da studio, adatto a musicisti di ogni livello e per tutte le tasche, fino a toccare anche le fasce entry level con elementi costruttivi di sorprendente qualità.

La Guild Bob Marley A-20 è una dichiarazione in forma di chitarra

La A-20 è una dreadnought fortemente legata alla tradizione della sua categoria, con spalle squadrate e una cassa di dimensioni generose per offrire un panorama sonoro complesso e articolato, dai bassi profondi e dagli acuti ben presenti, ideale per lo strumming e capace di sprigionare un volume importante per le sessioni unplugged o per la pratica casalinga.

Un top in abete sitka massello cela un bracing a X di tipo scalloped, leggero e risuonante. Fasce e fondo in mogano contribuiscono a generare una gamma media presente e dettagliata, che si scalda ulteriormente con il manico in mogano e la tastiera in pau ferro.
Il profilo a C è tondeggiante, classico per il genere e abbinato a un raggio da 16 pollici su cui si snodano 20 fret in totale. Una finitura naturale satinata copre tutto lo strumento, manico compreso, garantendo così una suonabilità comoda e scorrevole, senza la sensazione appiccicosa che le vernici lucide potrebbero invece restituire in particolare su una fascia di prezzo così accessibile.

Le meccaniche Guild in stile vintage con meccanismo aperto sul retro sono una delizia per chi è affezionato allo stile d’altri tempi, e la selletta in osso a intonazione compensata completa il tutto promettendo una trasmissione delle vibrazioni poderosa insieme con una precisione e una tenuta d’accordatura di tutto rispetto.

Nel video che segue, è possibile scoprire la Guild A-20 nella sua storia e nel sound attraverso un’accurata demo prodotta da Alamo Music Center.



Nata in collaborazione con la famiglia di Marley, la A-20 è una dichiarazione più che una semplice chitarra.
Arriva con una custodia morbida realizzata in nylon riciclato con su la firma di Bob e il leone di Zion bene in vista. All’interno, un booklet racconta la chitarra originale e un poster ritrae l’artista in compagnia della sua Madeira. Il musicista troverà inoltre inclusi anche due plettri personalizzati con il logo Guild e il leone simbolo del movimento Rastafari.

Il tutto arriva in una chitarra estremamente accessibile, alla portata di uno studente che vuole avvicinarsi al mondo delle dreadnought contando sulla qualità Guild garantita anche dalla presenza di una tavola armonica in legno massello, caratteristica tutt’altro che scontata per la sua fascia di prezzo.

La A-20, inoltre, rappresenta un impegno a lungo termine per Guild e la famiglia Marley, che pianteranno un albero per ogni singola chitarra venduta.

La Guild Bob Marley A-20 è una dichiarazione in forma di chitarra

Nel video che segue è possibile ascoltarla all’opera in duo con Ricky Lace e David Etim (in arte Isonil Strings) per un’accattivante reinterpretazione chitarra e violino del classico “Is This Love”.



Vi avevamo raccontato la A-20 in anteprima alla sua uscita, con i video promozionali per il lancio, in questo articolo su Accordo. Sul sito Guild, la chitarra di Bob Marley può essere vista più da vicino a questo link e, in Italia, è disponibile con la distribuzione di Adagio.
a-20 marley chitarre acustiche guild
Link utili
La Guild di Bob Marley su Accordo
A-20 Marley sul sito Guild
Sito del distributore Adagio Italia
Mostra commenti     3
Altro da leggere
Taylor AD27e Flametop: l’ammiraglia delle American Dream
NAMM 2022: Taylor 700 Series in koa
Cielo stellato e tempeste di diamanti per la Martin #2.500.000
Surfliner: Guild inedita per il 2022 con un prezzo accattivante
Taylor presenta la Koa Series: proviamo in anteprima la 724ce
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964