CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS STORE
Tokai Made in Japan: una garanzia
Tokai Made in Japan: una garanzia
di [user #41556] - pubblicato il

Un nostro lettore racconta la soddisfazione ritrovata in una Love Rock a marchio Tokai dopo essersi scottato con una Gibson usata non esattamente al massimo della forma.
Come spesso accade ci si fa influenzare dal nome sulla paletta. Più il nome è importante, più si pensa che lo strumento che si ha tra le mani suoni come una divinità. Invece, molto spesso, non è così.
Dopo essere venuto in possesso di una Gibson Les Paul Classic del 2020 usata e tenuta per un anno, e aver provato quindi una Tokai Love Rock made in Japan, posso affermare con sicurezza che tra le due quella che suona di più e meglio è sicuramente la Tokai.

Tokai Made in Japan: una garanzia

Gold Top con P90, la chitarra in questione si presenta come una vera Gibson dovrebbe essere: tasti in acciaio, meccaniche vintage, condensatori Orange Drop saldati (scordatevi la scheda elettronica che più che essere una innovazione causa una serie di rumori di fondo da far paura), corpo in mogano in due pezzi, top in acero e tastiera in pallisandro indiano.
In parole povere: una vera meraviglia, tutto quel che dovrebbe essere una Gibson ora e che non è perché la Classic che avevo non suonava come questa.

Tokai Made in Japan: una garanzia

A parità di sound, la Tokai made in Japan vale quattro volte la chitarra che avevo. Ha un sustain da far paura, il manico è bello cicciotto ma comodo, e il suono non è ingolfato.
Appena tirata fuori dalla scatola, poi, non ha avuto nessun bisogno di essere settata. Perfetta. Un'accordata e subito a suonare. Cosa che invece non ho fatto con la Classic.
Per meglio far capire metto qui sotto, oltre a delle foto, anche un sample su una base blues.


La chitarra costa 1.550 ma li vale tutti. Invito chi è dubbioso o non crede di andare a provare con mano. Sinceramente ho finito con il guardare quel che c'è scritto sulla paletta.
Un'ultima cosa: nonostante bendig e vibrati (anche sul sol) l'ho accordata oggi dopo due settimane dove l'ho stressata. A buon intenditor, poche parole!
chitarre elettriche gli articoli dei lettori love rock tokai
Link utili
La Gibson Les Paul Classic
Nascondi commenti     122
Loggati per commentare

di Gigibagigi [user #49591]
commento del 11/06/2022 ore 14:41:08
Tasti in acciaio?
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 11/06/2022 ore 14:45:1
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 13/06/2022 ore 14:36:45
Perdonami, ma dove l'hai letto? Nel loro sito non vedo nulla...
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 14/06/2022 ore 18:44:
Adesso ho visto. Non ha tasti in acciaio (figuriamoci), ma dei "Sanko SBB-213" in nikel. Boh, mai sentiti prima.
Comunque se hai speso 1550 euri per una Tokai deve essere buona davvero, sinceramente io non l'avrei mai fatto. Auguri per quando un giorno deciderari di rivenderla.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 11/06/2022 ore 16:32:12
Le Tokai sono ottime chitarre, non lo dubito.
Ho avuto una Gold Top degli anni '80 ed era molto valida (all'epoca non costavano come adesso, erano solamente buone chitarre usate...).
Quello che mi stupisce sono le numerose delusioni che vengono riportate a proposito degli strumenti Gibson, cosa che a me in tanti anni non è mai capitata. Sarò stato fortunato. In realtà, dall'articolo che avevi scritto e che hai linkato, la Gibson (comunque un modello abbastanza particolare) era piaciuta anche a te :)
Di fatto, ti sei trovato meglio con la Tokai, il che in sè non significa necessariamente che uno strumento sia meglio o peggio dell'altro (entrambi di qualità): ognuno ha le proprie esigenze e un suono in testa, e quando lo trova in uno strumento è felice. Almeno fino a quando non ne trova un altro che lo soddisfa di più :)))

p.s.: non vedo il sample
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 11/06/2022 ore 17:09:40
O nn lo hanno messo o quando l'ho inserito nn me lo ha accettato. Cmq aggiungo qui sotto Ascolta Blues2 di Daniele Dell'Acqua su #SoundCloud
vai al link
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 12/06/2022 ore 01:10:31
Il punto è che hai avuto due chitarre: una (la Tokai) che preferisci e una che ti ha convinto di più (la Gibson). Il tutto è assolutamente legittimo, però appunto si tratta di un confronto tra due esemplari specifici. Sarei un po' meno perentorio nel giudicare le Gibson in generale, anche perché il catalogo Les Paul non si ferma alla Classic. Riguardo tasti in acciaio durano certamente di più, ma alle mie orecchie sono sempre suonati diversi dai tasti tradizionali.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 01:20:04
No la Classic è sparita l'ho data dentro x la tokai e no nn penso che prenderò mai più un les Paul Gibson x quanto mi riguarda. Troppi soldi x una chitarra che nn ne vale come qualità.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 12/06/2022 ore 04:22:35
Perdonami, è stato un refuso quando ho scritto "che ti ha convinto di più" riferito alla Gibson. Avevo capito che avevi sostituito la Gibson per la Tokai e intendevo "che ti ha convinto di meni". In ogni caso mai dire mai... Prova una R8 o una R9... poi ne riparliamo. Certo ovviamente è un'altra fasci di prezzo, ma ti assicuro ne vale la pena.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 12/06/2022 ore 10:30:30
Sono d'accordo con te ho suonato diverse R8 e una R9 ed effettivamente c'è un balzo di livello incredibile rispetto alle LP da catalogo standard quali: Studio, classic, traditional etc (ne ho possedute 2).

Il problema è che sali di prezzo davvero tanto tanto e non tutti, me compreso, possono permettersi una tale spesa.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 11:08:40
Costano troppo anche x le mie tasche....
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 12/06/2022 ore 12:10:2
Sono d'accordo sia con te che con Zabu, va detto che possedere una Gibson e pensare che tutte le altre siano uguali non corrisponde a verità.
Una ventina d'anni fa avevo una Studio che mi sembrava poco aperta e dinamica, adesso ho due SG (una '61 con vibrola maestro e una Special con P90) e sono due chitarre diversissime, ognuna con delle particolarità ben specifiche che puoi amare o odiare, ma sono proprio due strumenti completamente diversi: manico, tastiera, tasti, ponte, pickup... Tutto diverso.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 12/06/2022 ore 15:42:31
Si, poi senza considerare che anche tra due esemplari della stesa serie/modello ci possono essere differenze notevoli di suono e feeling.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 13/06/2022 ore 11:17:42
Esatto. D'altronde anche Fender ci ha insegnato questo...
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 12/06/2022 ore 15:12:42
Si certo le Gibson CS sono chitarre che (per i comuni mortali come me) si acquistano solo se esce l'occasione buona sull'usato. Però le congiunture positive capitano.

In generale è un po' eccessivo dire secondo me che la Gibson non produca buoni strumenti però. Quelli della serie USA normale vengono si con alcuni compromessi e capisco che magari per il prezzo si possa preferire altri marchi alternativi. Ad esempio a me piace moltissimo la versione della LP della Eastmam. La preferirei per il rapporto caratteristiche/prezzo magari anche ad una Standard USA, soprattutto se dovessi valutare il nuovo. Però insomma una buona Les Paul Standard USA è sempre uno strumento (seppure non curato come una CS) che ha il suo perché.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 15:17:28
Diciamo che è solo un discorso se poi vuoi rinvenderla (cosa che su mercatino fanno in molti!); Io preferisco tenermela che rinvenderla.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 12/06/2022 ore 15:39:04
Guarda comunque intendiamoci hai preso sicuramente un ottimo strumento con la Tokai e poi deve piacere a te. Giustamente avevi la Gibson, hai fatto un paragone e scelto la Tokai. Diciamo che, ecco, non sarei troppo tranchant a giudicare tutte le Gibson sulla base di una singola esperienza. Per altro mi pare di capire dalle foto che la Tokai ha gli P90, mentre immagino la Classic aveva humbuckers. Non è che forse anche quello poteva essere un fattore nella tua scelta?
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 16:03:4
No sempre stato pro hb. Anche se ho provato chitarre con p90 ma la mia scelta è stata x la qualità costruttiva e la sensazione sotto le dita
Rispondi
di SysOper [user #10963]
commento del 14/06/2022 ore 19:44:11
Ma allora perché non prendere il modello con gli humbucker, praticamente allo stesso prezzo?
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 14/06/2022 ore 19:52:26
Ero un po' stanco degli hb e poi mi piace il gold top :) avevo già provato una con gli hb e sotto le dita mi aveva dato una sensazione di solidità cosa che la classic non mi ha mai dato.... nonostante l'entusiamo iniziale avevo sempre l'impressione di aver in mano un giocattolo. Sembrava finta la gibson.... non aveva quel feeling che una gibson deve avere. Invece con questa è tutt'altra storia si sente che è solida e che è una vera chitarra e poi il suono non è chiuso e ovattato come quello delle gibson di oggi, è molto più aperta, così i p90 che gli hb
Rispondi
di Roccobianchi33 [user #51050]
commento del 12/06/2022 ore 20:40:4
Le Gibson costano troppo. La concorrenza fa uguale o meglio e costa molto meno. Questo é il punto. Sono anche falliti, anni fa, e facevano chitarre scarse e costose in quel periodo, eppure c'era sempre gente he le osannava e guai a parlarne male.... Chitarre ottime ce ne sono di tutte le marche , Gibson compresa, con la differenza che Gibson ha prezzi impossibili e paghi il nome più che la qualità
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 21:22:54
bravo finalmente qualcuno che la dice giusta!!!!
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 12/06/2022 ore 20:03:2
Sti cazzi gente ... Una Les Paul standard mica te la regalano.... Pazienza se non ha un top strafiammato grado ventimila A , ma la sostanza ci deve essere...
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 21:23:26
esatto!
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 12/06/2022 ore 22:14:56
Gibson ( e gli altri noti) dovrebbe essere un punto di arrivo... Uno mette via i soldi e si compra "Lo" strumento che ha bramato per mesi ( o anni, dipende).
Poi scopre che arrivato lì ha, "chiavi in mano", la Mercedes base senza nemmeno l 'accendisigari di serie...
Così ti ritrovi a volere la custom shop mentre su una giapponese allo stesso prezzo della std hai in mano uno strumento finito... ma manca il fascino del brand...
Con questo non dico che tra tutte le STD non ci siano esemplari riusciti bene, né che Gibson non sappia fare chitarre ma è il concetto alla base che mi sembra una presa in giro...
Piccola parentesi.. ho sognato la Les Paul per anni, fino a che un mio amico che ha una discreta collezione di strumenti dagli anni 70 a salire me ne ha fatte provare alcune, tra le quali una custom nera e alcune strato col palettone ma l'amore non è sbocciato....
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 12/06/2022 ore 23:41:56
Cmq 8 minuti potevi fare sentire i tre puliti e i tre distorti.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 23:43:53
No problem lo posso tranquillamente fare. Ma una cosa: i puliti non saranno mai puliti puliti uso marshall moddato..
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 17:25:20
vai al link eccoti qui
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 13/06/2022 ore 17:48:03
si sente un bel suono. indubbiamente sembra una buona les paul.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 17:50:31
e fai conto che qui sono con l'origin attaccato al torpedo e poi scheda audio.... se lo ascoltassi solo dal cono secondo me sarebbe ancora migliore.
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 12/06/2022 ore 23:46:5
Cmq.
Sul livello basso Gibson è interessante. Con seicento cinquanta, o poco più, trovi qualche nuovo o b-stock base base base . Magari colori brutti, magari traslucide, magari non rifinite. Però poi in mano il feeling è quello, e alle orecchie i pick-up sono loro. I legni sono stabili quanto quelle che costano probabilmente dieci volte tanto e cmq made in Usa . L'unico problema è spulciare, telefonare, girare
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 12/06/2022 ore 23:49:16
....ne ho avute 3 di gibson tra cui una studio 93.... non cerco chitarre base.... se ho preso la tokai è perché volevo il massimo che si potesse ottenere in qualità e suono senza dissanguarmi per una scritta.
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 13/06/2022 ore 17:48:51
sul livello altro devi prendere le R8 R9 che costano. invece la fascia intermedia gibson sono soldi sprecati. sono d'accordo.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 13/06/2022 ore 09:31:52
Premesso che sembra impossibile trovare specifiche e catalogo delle Les Paul Tokai: i tasti in acciaio non sono "come dovrebbe essere" una Les Paul.
Per la annosa questione delle Gibson non all'altezza: a parte "provarle" non saprei che dire, non capisco come si possa prendere uno strumento che poi si realizza essere del tutto insoddisfacente a meno di acquistarlo a scatola chiusa (cosa che non farei MAI). Ovviamente una Gibson da 1500 euro non è una Gibson da 5000, ovviamente le custom shop hanno prezzi che trascendono il valore "intrinseco". Ovviamente comparare nuovo e usato non è privo di equivoci ma una standard (non classic, o studio) usata si trova anche a poco meno di 2000 euro. Ora, non ho tanti dubbi su cosa sia meglio tra una Tokai nuova a 1500 o una LP standard usata a 1900. La seconda ovviamente. Le Tokai sono verniciate a Nitrocellulosa o Poliuretano? Il web sembra confuso a riguardo e la cosa non è trascurabile.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 10:02:3
vai al link contento? Basta cercare...
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 13/06/2022 ore 12:33:46
Ho cercato ma non ho trovato, stai calmo. Li i tasti in acciaio non ci sono, ed è finita al poliuretano, che è infinitamente più semplice ed economico della nitrocellulosa delle Gibson. Solo questo sono 2-300 euro di differenza.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 13:29:22
E... Allora? Ok vernice diversa... Suona meglio con 300 euro di Venice? Nn credo proprio
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 13/06/2022 ore 13:43:40
A parte il fatto che buongiorno - il web si divide da 20 anni sull'argomento. Ma se la nitrocellulosa è più costosa, paragonare una chitarra verniciata diversamente è ulteriormente come paragonare mele con pere. Chi vuole la nitro, paga la nitro, chi non la vuole o non la vuole pagare, buona fortuna. Però faccio notare che "la les paul come dovrebbe essere" ha determinate caratteristiche tra cui la nitro, i tasti posati in un certo modo, il binding in un certo modo, etc. Se no compro una ESP e ciao.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 13/06/2022 ore 11:17:44
Anche perché l'autore di questo articolo, solamente un anno fa, nell'articolo "La Classic che non ti aspetti" trovava la Classic (appunto) sostituita con questa Tokai, tutt'altro che insoddisfacente. Molto meglio delle Studio possedute prima.
Cito testualmente:
"La chitarra sembra costruita bene, niente sbavature o problemi di sorta. Tiene bene l'accordatura e l'unica cosa che per ora mi fa storcere il naso sono le corde con cui esce di fabbrica, davvero orrende e che cambierò al più presto con delle Elixir Pragmatic .010, che ho utilizzato anche su altri strumenti.
In aggiunta mi farò fare un bel setup come si deve ma, per quanto riguarda il resto, posso dirmi soddisfatto.
Il peso non è eccessivo (la schiena ringrazia finalmente), la suonabilità è ottima e il feeling al tatto idem."
Quindi mi viene da pensare che, forse, tra un annetto ci saranno ulteriori sviluppi. :-))
Rispondi
di elguitarron [user #8109]
commento del 13/06/2022 ore 12:15:10
Io ho la Tokai Love Rock cinese e mi trovo benissimo. Gibson non le ho provate ultimamente, quindi non posso dire quanta differenza ci sia in fatto di rifiniture e suono, comunque questa che ho mi ridà quel suono Les Paul che cercavo a un livello più che soddisfacente, ad una cifra che è meno di un quarto del riferimento, che non avrei mai speso per prendere l'originale.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 13/06/2022 ore 14:22:13
Ci sta benissimo, e il senso dovrebbe essere questo: la soddisfazione che uno strumento dà, a prescindere dai confronti marca/non marca o prezzo basso/prezzo alto.
Detto questo, avendole avute anche contemporaneamente non posso che sottolineare il fatto che siano strumenti diversi (per questo non mi sbilancerei a dire "è migliore"). Se poi a uno piace la prima e a un altro la seconda, nessuno dei due sbaglia. Ma se il confronto verte sul tema "è come l'originale", cioè se ne rispetta le caratteristiche e -soprattutto- suono e feel, si entra in un davvero un terreno molto scivoloso.
Quanto al costo, è vero che il marchio si paga (d'altra parte è una sorta di garanzia sulla conservazione del valore nel tempo), ma vale anche per marchi come Tokai, che per la produzione high-end si rifà chiaramente alle glorie del secolo scorso ed ha dei prezzi che non sono bassissimi, soprattutto considerando il paese di provenienza che, anche se non è Cina, Korea o simili, ha comunque dei costi di produzione nettamente inferiori a quelli nordamericani. Insomma, una LesPaul costruita "secondo la tradizione" (se è esattamente questo che si cerca) costa comunque CARA.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 14:50:26
Infatti la tokai suona mille volte di più meglio di una standard o classic di adesso. L'ho tenuta per un anno e per un anno mi sono dovuto sorbire quel frastuono che proveniva dalla chitarra dopo che mi chiedevo da dove arrivasse quel fruscio! Cambiato chitarra con una migliore e ora è sparito. Senza contare che la verniciatura della classic si era pure rovinata dietro.. ma di cosa stiamo parlando? Cioè si rendiamo conto che ci prendono per i fondelli? Chitarre che costano 2000 e passa euro e non li valgono quei soldi! Possono dire quel che gli pare... ma io per una chitarra così nn li spendo, preferisco comprarmi la giapponese che suona lo stesso come una les paul ed è costruita molto meglio anche se costa 1550 ma è il suo prezzo giusto così come dovrebbe costare l'altra.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 13/06/2022 ore 14:56:13
Di cosa stiamo parlando? Di niente.
Perché nessuno pensa che "una chitarra blasonata debba suonare come una divinità", e secondo me nemmeno che "una Tokai suoni mille volte meglio di una LP Standard".
Io sarei meno drastico, tra un anno potresti miseramente smentirti... come ti è già successo.
Scusa, ma quando hai fatto l'articolo un anno fa decantando le virtù della Classic, il frastuono non lo sentivi? è comparso dopo?
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 13/06/2022 ore 16:00:1
Beh, no. Adesso il discorso va un po' oltre.
A parte il fatto che mi chiedo quante "standard o classic di adesso" e quante Tokai tu abbia provato e confrontato -e in quali condizioni- per poter fare affermazioni così radicali (non stupirti se poi suscitano delle reazioni), devo puntualizzare alcune cose.
Ho sottolineato più volte, con la dovuta diplomazia e cercando di essere il più equilibrato possibile, che il confronto OGGETTIVO tra due strumenti è sostanzialmente impossibile, perfino quando sulla carta sono IDENTICI. Posso parzialmente accettarlo da, chessò... un Greg Koch (che è un mostro), ma noi comuni mortali siamo talmente limitati da non avere sufficienti strumenti (ops) per una valutazione. Se poi entrano in gioco le variabili (pickups, elettronica, sezione del manico, tipo e misura dei tasti, peso, finitura, etc...) è come confrontare mele e pere. E' solamente questione di gusti.
Qualcuno ha già sottolineato che confrontare una chitarra con gli humbuckers con una con i P90 non ha molto senso. Si può valutarne la suonabilità (da spente), il bilanciamento, il peso, la scorrevolezza del manico, la finitura e il feel del bordo della tastiera... e basta. E si rimane sul soggettivo, perchè per esempio a me piacciono i manici grossi che più grossi non si può, con un'action non troppo bassa perchè mi piace pestarci forte quando serve, mentre un altro non tollera un manico che non sia extra slim e con l'action rasoterra (io così non ci potrei suonare, ma non sarebbe colpa della chitarra).
Veniamo poi ai "problemi", che un anno fa non sembravano così evidenti, nonostante tu li descriva come un "frastuono". Se una chitarra fa rumore i casi sono due: o dipende da un problema "interno" o, molto più probabilmente, da qualcosa che non va nella catena del suono: cavi, connessioni, alimentazione, amplificatore, qualità dell'impianto elettrico. In particolare trovo molto strano che una chitarra con humbuckers risulti più rumorosa di una con i P90. Mai successo, ma in ogni caso si risolve anche senza cambiare chitarra.
La verniciatura: il fatto che la nitro si rovini più facilmente è un dato di fatto, non un difetto. Si sa che è così, ma molti la preferiscono comunque (e la pagano di più) perchè da una parte ritengono che giovi al suono (personalmente non faccio parte di questa categoria) e dall'altra perchè conferisce una percezione tattile molto più naturale e gradevole, ed è più "bella".
Infine, ancora una volta, il costo: non so se hai mai visto i reportage negli stabilimenti Gibson. La componente di lavoro manuale (esperto) è tuttora molto elevata e determinante. A parte questo, se è vero che di Gibson si paga anche il nome, il fatto che uno si compri una Tokai (o qualsiasi altra marca) fatta "come una Gibson" non fa che riconoscere che il riferimento è sostanzialmente quello, e ne sfrutta -gratuitamente- la progettazione, la fama e la reputazione costruita e consolidata in decenni, da molto prima che esistessero i clonatori. In ogni caso, se la chitarra che hai comprato fosse prodotta da Tokai negli USA o in Europa, sicuramente non la pagheresti 1500€.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 16:05:33
Perdonami ma su una chitarra che ti costa 1800 euro di listino anche solo il fatto che ti ronzi x me è un difetto non da poco puoi metterla come vuoi. Con 1500 euro la chitarra l'ho presa, tirata fuori dalla custodia e soltanto accordata. Questo x me vuol dire spendere bene i soldi. Se devo dare al negoziante 1800 euro la chitarra deve valere quei soldi. Punto.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 13/06/2022 ore 16:20:52
Ma senz'altro, anche a me girano i cosiddetti se c'è qualcosa che non va in uno strumento che costa anche molto meno. Però, a parte il fatto che in tanti anni non mi è mai capitato a questi livelli (quindi se ragionassi allo stesso modo dovrei dire che "non succede mai"), dovrai convenire che il fatto che solo un anno fa il problema non sia stato minimamente percepito o citato (io leggo solamente commenti più che positivi) può lasciare davvero perplessi.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 16:23:56
E per forza li leggi finché la gente verrà influenzata dal proprio chitarrista preferito che ci fa la pubblicità logico che si vende come il pane e ci sn commenti positivi. Ah tanto per dirne una anche il chitarrista dei zztop ha usato tokai....
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 13/06/2022 ore 16:36:0
Mi riferivo ai TUOI commenti :)
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 13/06/2022 ore 17:56:36
Se vai ancora più indietro scopri che non è neanche la prima volta :-)
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 13/06/2022 ore 18:18:00
In effetti.
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 13/06/2022 ore 20:59:0
I chitarristi si sa sono volubili......
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 13/06/2022 ore 21:50:24
che Gibbons usi Tokai come strumento d'elezione ho qualche dubbio. che glie ne sia capitate in mano no, che usi regolarmente si. Ha delle LP e altre gibson di tutte le epoche (Pearly Gates?), fino alle CS fatte per lui, e sceglie la Tokai? Ma quando? Comunque se hai una LP con P90 e ronza non è un gran sorpresa, in condizioni sfavorevoli. Sono single coil. O si è scollegata la massa? Ho 9 chitarre e ronzanano solo se l'impianto elettrico fa schifo. Nei giorni buoni il Wah prende radio maria ma non me la prenderei con la Dunlop.
Rispondi
di rockit [user #11557]
commento del 16/06/2022 ore 17:21:24
In realtà c'è stato un periodo a cavallo tra anni 90 e 2000 in cui Gibbons usava proprio Tokai. Mi ricordo benissimo che la prima volta che sentii parlare del marchio fu proprio in una sua intervista a Chitarre (versione di carta, internet era ancora agli albori) in cui raccontava di usarle regolarmente in sostituzione delle americane. Mi informai un po' (il marchio era abbastanza facile da ricordare per un giovane veneto, vista l'assonanza col noto vino bianco) e scoprii il mondo delle lawsuit.
Dopodiché già nella stessa intervista parlava di una collezione di quasi 500 strumenti, per cui mi sa che non sono durate molto, Gibbons tra l'altro notoriamente cambia di tutto e di più.
Però che siano chitarre assolutamente all'altezza di palchi importanti, come tutte le giapponesi del resto, è vero.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 16/06/2022 ore 19:14:53
Grazie della conferma ☺️☺️
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 17:59:33
vai al link
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 13/06/2022 ore 19:56:13
Senza entrare nel merito del discorso gibson tokai (che trovo davvero sterile) i suoni non mi paiono affatto gran che e si sente una notevole ronza. Sul suonato non mi esprimo perché non è l'oggetto della discussione. Se a te piace e ti ci diverti va benissimo così ed hai vinto, non capisco il senso di tutto sto discorso. Io personalmente ritengo di non dover convincere nessuno della qualità effettiva della roba che uso. Quando mi piace e mi fa passare il tempo serenamente del resto non mi importa.
Rispondi
di Mus1cM4n utente non più registrato
commento del 13/06/2022 ore 15:17:3
Premesso che ho avuto pessime esperienze con la produzione Gibson. Quelle che ho posseduto, una Standard del '97 ed una Classic del 2015 (davvero pessima), suonavano ingolfate. Per trovare IL suono Les Paul, bisogna rivolgersi ormai ESCLUSIVAMENTE al Custom Shop, con esborsi non esattamente alla portata dei comuni mortali.
Le R9 del Custom Shop, senza scomodare il Murphy Lab, per il quale sono necessari svariati espianti di organi vitali, suonano belle cristalline, aperte e dinamiche.
Che poi, il vero suono Les Paul è più simile ad una Telecaster sotto steroidi, che a quello gonfio e carico di basse sdoganato dai vari Slash & co.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 14/06/2022 ore 10:42:3
Ho una les paul standard del '97. Se devo proprio trovare un difetto, e faccio fatica, è che il 498T al ponte, un AlNiCo V, ha un po' troppo output e facilità alla saturazione, ma basta abbassarlo di poco o più radicalmente sostituirlo con qualcosa che sia più al pari del 490R al manico, e ci siamo. Se si pensa di poter attaccare una Les Paul a un Marshall ed è tutto perfetto e da sogno in un colpo, è illusione pura, i toni "mitici" delle les paul sono complessi da tirare fuori, molto più complessi di un bel pulito Fender. La mitizzazione del suono Les Paul classico come "non humbucker" o come dici tu da Telecaster sotto steroidi è appunto una mitizzazione. la tua definizione calza con un po' di fantasia ad una LP con P90, non certo dei PAF. Un Humbucker a basso output ha naturalmente un tono aperto, una dinamica più responsiva e meno compressione, il problema è che spesso si scelgono pickup più spinti per andare incontro ai gusti contemporanei. Non entro nemmeno nell'argomento potenziometri perchè si potrebbe scoprire che fanno più differenza loro di tutto il resto.
Rispondi
di Mus1cM4n utente non più registrato
commento del 14/06/2022 ore 10:46:
Non è assolutamente una mitizzazione. Si ascolta con le orecchie, e si suona con le mani. Prova una R9 del Custom Shop e poi ne riparliamo. Lascia stare le Standard che di Les Paul hanno soltanto il nome. Ormai le Gibson "vere" vengono fuori soltanto dal Custom Shop.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 14/06/2022 ore 18:22:31
Ooooh ben detto!!!
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 16/06/2022 ore 13:03:50
Cazzata gigantesca, ci sono così tanti suoni LP che non puoi ridurli ad un semplice "Tele on Steroid" quello può essere un tipo di suono ma non il suono!
Un Standard suona come una Standard punto. L'ha sempre fatto, non è una Custom e nemmeno una Burst reissue e su queste si può aprire un'enciclopedia di suoni, non esiste un solo tipo di PAF come non esiste un solo suono di 58/59/60.
Non riduciamo tutto a niente per cortesia.
Rispondi
di JEM utente non più registrato
commento del 16/06/2022 ore 13:09:0
“Cazzata” lo vai a dire a qualcun altro. Ma come cavolo ti permetti??
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 16/06/2022 ore 14:25:53
a parte che ho risposto a Mus1cM4n... comunque mai ricevuto una risposta per interposta persona da un utente non più registrato, stranezza.
Detto questo, mica ho dato del coglione a qualcuno, non ti va bene lo slang cordiale?? va bene sostituisco con: corbelleria, baggianata, schiocchezza, balordaggine, ecc... scegli tu a me va bene uguale.
Poi però entriamo nel merito delle cose e vediamo veramente come stanno.
Con cordialità
Ale
Rispondi
di Mattw [user #54811]
commento del 16/06/2022 ore 20:59:43
Ragionando con altri miei amici e documentandomi un po' ho capito che e' cosi'...le Gibson tradizionali sono buoni strumenti ma fatti in serie e ci puo' stare che possa capitare una che ha piu' difetti di un altra....se uno vuole una Gibson di qualita' elevata deve comprare una custom shop o una signature model,allora al 100% puoi essere sicuro di portare a casa una signora chitarra
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 13/06/2022 ore 17:52:30
cmq in fascia bassa Gibson spacca secondo me. In fascia alta pure. E' nel mezzo che le Les Paul vengono poste sotto la lente del microscopio e rivelano falle e pecche. Perché a duemila euro uno si aspetta qualità alle stelle che invece trova, appunto, in altre marche che a quel prezzo (raga, duemila euro è ben più del mio stipendio col quale sfamo la famiglia!) spremono i bambini-liutaio in asia e si ottengono chitarroni spaventosi.
Rispondi
di lolloguitar [user #48123]
commento del 13/06/2022 ore 23:32:12
Ma se tutti e dico tutti i chitarristi professionisti hanno tra i loro strumenti chitarre Gibson forse magari un motivo ci sarà... Poi che le usino solo in studio , dal vivo, che siano endorser o meno, che le tengano da collezione o no è un altro discorso, stessa cosa per il prezzo. Vuoi una Gibson, la devi pagare. Vuoi una Mercedes la devi pagare. Non diciamo cazz... sul spendo meno ma suona meglio, diciamo "non ho i soldi o non ce li voglio spendere". Una t-shirt di cotone costa 3 euro da Primark, poi la vedi tutta bianca uguale di cotone con scritto sul bordino Louis Vuitton ed ecco che costa 200 euro. Tutte le chitarra sopra un certo livello sono fatte bene e suonano.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 13/06/2022 ore 23:35:51
Nn è assolutamente vero questa cosa. È solo una fissa per non ammettere che ci sn strumenti che anche se costano meno sn superiori ad altri. E cmq nn preoccuparti che quelli che usano Gibson e che sn professionisti nn ti comprano la chitarra in negozio ma se la fanno fare su misura dal cs!
Rispondi
di lolloguitar [user #48123]
commento del 14/06/2022 ore 07:48:43
Come ho detto, in parte concordo, secondo me sopra un certo prezzo tutti gli strumenti sono buoni nelle rispettive linee: fender prs Ibanez music man xotic etc... Però tra le chitarre di tutti i professionisti ci sono delle Gibson nuove, vintage, cs o magari come dici tu su misura. Questo è solo un esempio per dire che parlar male di Gibson non ha senso solo perché costano troppo... si costano tanto ma suonano da dio... è come parlar male di BMW perchè costa più di altre. ci sono chitarre che suonano bene e costano meno? Certo! Ma se vuoi una Gibson devo sborsare una certa cifra, Gibson la paghi ma è una sicurezza. Ho fatto l'esempio delle auto ma il concetto vale per tutto.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 14/06/2022 ore 09:11:3
Jho81, 4 luglio 2020: "Finalmente sono venuto in possesso di una Les Paul studio anni 90 e dopo aver provato anche una sg del 95, posso confermare già quello che sapevo: ovvero che sono strumenti eccezionali che nulla hanno a che vedere con les Paul odierne ma che suonano come una standard a differenza di quelle di adesso che non suonano affatto."

Jho81, 15 giugno 2021: "sono finalmente venuto in possesso di una Gibson Les Paul Classic 2020 [...] e l'unica cosa che per ora mi fa storcere il naso sono le corde con cui esce di fabbrica [...] ma, per quanto riguarda il resto, posso dirmi soddisfatto."

Jho81, 11 giugno 2022: "Tokai Love Rock made in Japan: [...] una vera meraviglia, tutto quel che dovrebbe essere una Gibson ora e che non è perché la Classic che avevo non suonava come questa. [...] A parità di sound, la Tokai made in Japan vale quattro volte la chitarra che avevo."

Aspetto con ansia (si fa per dire...) il prossimo capitolo della saga: Jho81 che "viene finalmente in possesso" della chitarra X, niente a che vedere con i cloni Les Paul giapponesi, scopiazzati senza fantasia dall'originale e imbastarditi con tasti d'acciaio e vernice poliuretanica. E che vale almeno cinque volte quella che aveva prima.

"A buon intenditor, poche parole!"
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 14/06/2022 ore 09:24:32
Lo so quel che ho detto ma ripeto: una Tokai vale mille volte di più di una Gibson standard di oggi. E continuerò a ripeterlo.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 14/06/2022 ore 09:34:12
Dai retta a me, è tutto merito dei P90: hai scoperto il pick up per eccellenza! ;-)
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 14/06/2022 ore 09:56:01
No ho scoperto soltanto che Gibson è soltanto marketing
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 14/06/2022 ore 10:05:19
Lo so, crescere può essere doloroso: si scopre che Babbo Natale non esiste e che le aziende lavorano per guadagnare.
Qualcuno, allora, decide che sono tanto kattive e lavorano solo per fare tanti $$$oldi alle nostre spalle, spacciandoci paccottiglia per oro. Tutte, sempre. Poi, di solito, si diventa più equilibrati e si impara a non assolutizzare più. Sono fiducioso che prima o poi ci riuscirai anche tu.
Nel frattempo, goditi la tua Tokai, che è sicuramente un ottimo strumento.
Ciao!
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 14/06/2022 ore 10:12:1
Eeh nessuno che voglia ammettere che vi piace farvi spillare soldi... Finché ci saranno presone così sai come si sfregheranno bene le mani i grandi brand? Mi ritengo fortunato a nn appartenere a questa massa.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 14/06/2022 ore 10:19:46
Sì sì, "uno furbo e tutti fessi", certamente, mi ero scordato di citarlo fra i markers tipici di certi adolescenti malcresciuti...
Ripeto l'invito a goderti più che puoi la tua Tokai, per il resto vedi tu.
Rispondi
di enricofra [user #29774]
commento del 14/06/2022 ore 15:07:5
Concordo sui P90.....li ho montati Seymour Duncan al posto dei Gibson HB originali su una LP standard del '99 usata (peraltro aveva il ponte completamente incurvato! Cambiato ...a voi è mai successo? Sembrava fatto apposta....)
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 14/06/2022 ore 12:16:43
Tutto molto bello, ma, sottolineando che a questa diatriba non sono interessato, ritengo che la tua affermazione non sia coerente con la prova audio che hai caricato. Io sinceramente non investirei quei soldi per avere un suono così. Sia che si parli di gibson, ibanez, tokai o quello che vuoi. Se ti sbilanci così tanto su affermazioni che qui creano un certo rumore dovresti portare delle prove quantomeno difficili da confutare. Dalle tue parole mi aspettavo un suono della Madonna e sinceramente sono rimasto piuttosto deluso. E direi lo stesso se quel suono uscisse da una gibson.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 15/06/2022 ore 08:00:54
Eh, è che purtroppo quando si dice che "il suono è nella mano" vale sia in positivo che in negativo temo...
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/06/2022 ore 12:13:01
Puro vangelo
Rispondi
di enricofra [user #29774]
commento del 14/06/2022 ore 15:04:4
Francamente non mi sembra strano.....ha provato via via strumenti che apprezzava di più e quindi giustamente ha cambiato idea nel tempo..... sarebbe peggio se invece apprezzasse solo la marca e non quello che gli dicono le sue orecchie e le sue mani.....anzi uno dovrebbe essere dispiaciuto perché a saperlo prima comprava tokai e risparmiava 2000 euro.....
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 14/06/2022 ore 15:33:49
E chi di noi non ha mai cambiato chitarra, trovando la nuova più adatta a lui (e quindi migliore, soggettivamente) della vecchia? Il punto sono le iperboli, le assolutizzazioni, l'allergia al dialogo e il bisogno di sentirsi furbo in un mondo di fessi.
E i dietrofront totali dopo pochi mesi, come niente fosse: le Studio anni '90 sono le Les Paul migliori in assoluto, mica come quelle ciofeche odierne. Anzi no, meglio una Classic 2020, va benissimo. Anzi no, fa schifo, tutte le Gibson fanno schifo, vuoi mettere le Tokai, uguali uguali alle vintage (a parte vernice poly, tasti in acciaio, binding sotto la tastiera, pickup diversi da quelle avute prima...). E se non la pensate come me siete solo dei rosiconi o delle vittime del marketing, tutti!
Dai, siamo seri... :-)

PS: le Tokai saranno pure ottime chitarre, meno costose delle Gibson, ma 2000 euro di risparmio dove li vedi? :-o
Rispondi
di enricofra [user #29774]
commento del 14/06/2022 ore 17:20:18
Nel senso.....se avesse scoperto le Tokai prima delle Gibson avrebbe risparmiato il costo di una LP originale
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 14/06/2022 ore 17:42:57
No perché probabilmente se avesse scoperto prima le toaki le gibson si sarebbero rivelate superiori.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 15/06/2022 ore 08:03:51
Con l'unica differenza che almeno con le Gibson a rivenderle non ci perdeva tanto. Magari non gli piacevano, o forse davvero gli avevano rifilato delle ciofeche, ma di sicuro non ci perdeva i soldoni. Voglio vedere a rivendere una Tokai...
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 15/06/2022 ore 08:46:16
Eh, ma vedrai, adesso, con una promozione così le valutazioni delle Tokai sicuramente raddoppieranno...
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 18/06/2022 ore 06:31:55
Jho81, 11 giugno 2023: "raga, ho fatto una scoperta mondiale... Harley Benton..."
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 18/06/2022 ore 23:03:3
:-DDDDDD
Rispondi
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 14/06/2022 ore 11:54:33
Spiace un po' perché questo articolo, ma ancor più i commenti dell'autore, sono diventati un tiro al bersaglio contro Gibson. Come si faccia ad essere incazzati con un brand che produce chitarre, che tu decidi di comprare oppure no, non riesco a capirlo. Sarebbe stato molto più interessante approfondire il discorso su queste Tokai attualmente in produzione che non inoltrarsi in una inutile faida pro/contro Gibson. Segnalo che la attuale Standard, al di là del tenone, è quanto di più vicino possa esservi al concetto di Les Paul del famoso triennio, molto più di quelle degli anni '90.
Ah, parlando di musica, a me tutto pare tranne che il suono di Slash sia ingolfato di basse, anzi...E questo vale per lo Slash di tutta la carriera, sia che usasse Standard anni '80/'90 che repliche '59 di liutai famosi che chitarre fatte dal CS di Gibson, perché il suo suono risiede in primis nelle mani, poi nell'ampli e solo per ultimo nella chitarra che usa.
Complimenti all'autore per la sua Tokai, che trovo bellissima.
Un dubbio che vorrei fosse chiarito da chi ne sa più di me: quelle della serie dell'autore sono il top di gamma di Tokai oppure, come anche in passato, hanno a listino chitarre costruite in blocco unico per il corpo con mogano africano e finitura alla nitro (che in passato in quel caso sfondavano ampiamente il muro dei 3000€ e 4000€, a dimostrazione del fatto che Gibson ha si alzato e di tanto i prezzi, ma certi aspetti costruttivi si pagano e profumatamente)?
I miei 2 cents senza alcuna polemica.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 14/06/2022 ore 14:42:2
Costa sui 1500 nuovo (listino 1899) e pare uno strumento di fascia media dalle specifiche. La verniciatura è poliuretanica, mancano i nibs ai tasti, corpo in mogano africano in due pezzi: vai al link
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 14/06/2022 ore 18:22:11
E gia qui hai preso una cantonata xke quellr giapponesi sn di fascia medio alta!
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 14/06/2022 ore 21:43:
Senti questo mi pare un appunto veramente sterile e inutile. Mica ho detto fascia economica, ho detto fascia media: un concetto abbastanza ampio per indicare uno strumento costruito con buoni materiali, ma che non ha le specifiche che trovi sugli strumenti della fascia alta di mercato, come appunto vernice nitro, body in pezzo unico, nibs etc. Che cantonata avrei preso secondo te?
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 14/06/2022 ore 12:18:41
Dai su, che Gibson faccia pagare a caro prezzo i suoi strumenti, e che ci siano brand meno costosi ma ugualmente validi, lo sanno anche i muri.
Ma da qui a dire che Tokai è mille volte meglio di Gibson, ce ne passa... mi spiace ma non attacca.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 14/06/2022 ore 12:25:36
Il mio pensiero nn lo cambio... se a voi nn sta bene nn me ne frega nulla.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 14/06/2022 ore 14:08:14
Amen
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 14/06/2022 ore 14:21:44
Guarda il problema dell'impostazione di questo articolo è che trasformi un'esperienza personale (assolutamente legittima se appunto rimane nel perimetro dei gusti/scelte personali) in una verità assoluta. Mi pare tutti hanno riconosciuto la validità della tua Tokai. Però quando arrivi a bollare tutta la produzione Gibson come fuffa troppo costosa qualche problema si crea, ma per il semplice fatto che non è l'esperienza di molti, moltissimi di noi. Poi ci sta pure criticare la politica dei prezzi di Gibson, riconoscere che esistono anche marchi alternativi etc. Però insomma la realtà è sempre complicata e le semplificazioni molto spesso non funzionano.
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 14/06/2022 ore 23:58:5
Anche Gibson fa il body in due pezzi incollati (non su tutti i modelli) da tempo e non lo fa per risparmiare come qualcuno potrebbe pensare o per usare tavole di dimensioni minori, ma per la stabilità...
E che nessuno mi venga a dire che sente differenze tra un body pezzo unico e uno in due pezzi perché allora il problema non lo avete nelle orecchie ma da un' altra parte...
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 15/06/2022 ore 01:09:26
No lo fanno perché non c'è abbastanza disponibilità di tavole adatte. Les Paul aveva storicamente il corpo in pezzo unico. I modelli di fascia alta Gibson (riedizioni CS) hanno coerentemente il corpo in pezzo unico, per altro selezionato per peso.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 15/06/2022 ore 07:57:07
Lo fanno per risparmiare, altroché. Peraltro, non ho mai visto nessuna LP in pezzo unico avere "problemi di stabilità", e ne ho sia vintage che moderne.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 15/06/2022 ore 08:12:23
Perdona, ma ho sentito le varie demo sia su Soundcloud che su Youtube. Non te la prendere, da una prospettiva zen tutti abbiamo sempre da imparare, ma forse la perplessità di molti nasce dal fatto che è difficile dare affidabilità al giudizio netto e inappellabile di chi forse non sembra avere l'esperienza necessaria. Voglio dire: con tutto il rispetto, ma crederesti a uno che viene a farti discorsi su "meglio mille volte le Porsche delle Ferrari che sono solo marketing" e poi vedi che se prova a parcheggiare l'auto prima la sbatte contro il muro e poi prende sotto la nonna?
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 15/06/2022 ore 08:16:11
... non volevo dirlo.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 15/06/2022 ore 08:51:10
ecco...
Rispondi
di PierluigiMaisto [user #20005]
commento del 15/06/2022 ore 11:49:52
L'unica garanzia, in anni di partecipazione ad Accordo, è che tira più un troll o un mitomane del proverbiale carro di buoi. Hai voglia a scrivere articoli tecnici, divulgare interessanti nozioni di tecnica, mostrare restauri o customizzazioni con competenza e dovizia di particolari, sarà sempre lui, l'Invasato, ad attirare decine di utenti che disperatamente (ed inutilmente) tenteranno di riportarlo sulla retta via. Sia ben chiaro, la retta via è quella del dialogo e del sano confronto, NON quella dei dogmi e dei partiti presi, perchè poi (e l'autore di questo articolo lo sa bene), col tempo le idee possono cambiare...anche più e più volte, pare.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 15/06/2022 ore 14:38:55
92' di applausi!
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 15/06/2022 ore 14:56:06
Aggiungo che poi è un peccato perché secondo me la chitarra che ha recensito è pure bellina e meritava un articolo, ma tutta la discussione è stata fatta deragliare senza senso in pura critica a un altro marchio.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 15/06/2022 ore 15:40:48
Esatto, è proprio la recensione della chitarra che manca, ed è un peccato, concordo.
A sua parziale discolpa, però, va segnalato che l'articolo in home page non ce l'ha messo lui.
Sono scelte redazionali. Noi possiamo solo prenderne atto e commentare di conseguenza.
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 16/06/2022 ore 20:14:25
I giapponesi sanno lavorare senza tirarsela troppo..
Gli italiani possono continuare a pensare che sono venuti da noi a copiare la vespa, ed è vero, ma poi ci hanno dato il giro ampiamente, tralasciando alcune realtà più artigianali che prettamente industriali...
Poi c'è chi è libero di pensare che le Harley siano le moto più avanzate del pianeta.. i gusti non si discutono, e a chi piace l' Harley per il look e per la storia che rappresenta fa benissimo ad averne una...
Rispondi
di Metamorfosi [user #61559]
commento del 17/06/2022 ore 16:06:35
Secondo il mio modestissimo parere, e non conoscendo Tokai ne avendone mai suonata una. Giudicare una chitarra da un solo esemplare di una sola serie, in questo caso Les Paul Classic, non ha senso. Io ho atteso di poter acquistare una Les Paul circa 25 anni, e quando è arrivato il momento mi sono presentato in negozio per provare TUTTE le standard, alla fine ne sono uscito con una classic e non con una standard, e tra le classic ne ho provate 3 (una effettivamente ronzava tanto), purtroppo quella che ho scelto e che A ME è sembrata la più comoda e la migliore, era anche la più pesante e quindi mi sono portato a casa 4,650 grammi di piombo. Idem per la Strato, vado in negozio con già il modello in mente e provo tutte le american standard, ne esco con una american performer che mi ha folgorato. Stessa impressione alla prima ESP, ho pensato che fosse meglio della gibson, poi quando riprendo la gibson sento di nuovo quel senso di morbidezza e mi innamoro, lascio lei prendo la Strato ed essendo più leggera mi sembra la migliore quindi... Io a dire questa è meglio di quella non ci proverei, anche perchè a questo punto i professionisti suonerebbero Tokai e non Gibson, oppure harley benton e non Fender. Il giudizio, a mio parere, è sempre soggettivo e nel mondo delle chitarre quasi impossibile, tranne uno, le harley benton fanno schifo. :D
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 17/06/2022 ore 16:10:30
Non vuole dire niente che i professionisti usano altro. Allora perché tizio e caio usano quella ah allora quella è ottima minchia la chitarra della vita....
Rispondi
di Metamorfosi [user #61559]
commento del 17/06/2022 ore 16:20:27
A dire il vero non ho detto questo... dico solo che se tutti i migliori utilizzano quelle, sicuramente ci sarà anche una Gibson che suona bene no? Altrimenti sarebbero dei fessi, non parliamo di 100 che si buttano dal ponte e tu li segui. Attenzione che io su alcuni punti sono d'accordo con te, cioè sul fatto che effettivamente una parte dell'acquisto è "pagare il marchio" e sicuramente a parità di prezzo esiste sul mercato uno strumento altrettanto valido e forse migliore. Non sono d'accordo sul denigrare Gibson, che oggettivamente costruisce strumenti di un livello molto alto. La mia ad esempio era settata perfettamente, idem la Iron Cross comprata da web. Al contrario la Strato ha avuto bisogno di un immediato intervento su capotasto e altezza corde oltre che pickup.
Riassumo il concetto in due parole, forse era QUELLA les paul che non era al massimo, cosa che invece la Tokai in questo caso è stata.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 17/06/2022 ore 16:22:23
Ah scusa ok! Boh io comunque sono soddisfatto tra l'altro mi sono risparmiato anche il liutaio a questo giro. Devo solo montarle delle dogal tra un poco.
Rispondi
di DAME54 [user #53104]
commento del 17/06/2022 ore 17:02:20
...e comunque, quale che sia la conclusione cui si arriverà, il post sta riscuotendo grande interesse.
Peace and love
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 17/06/2022 ore 19:57:53
Peace and love...
Beh, la Love ormai ce l'ha, potrebbe provare anche una Peace vai al link a questo punto. Hai visto mai... ;-)
Rispondi
di zioeric [user #17254]
commento del 19/06/2022 ore 23:09:46
Penso che una chitarra suoni bene o male soprattutto per merito (o demerito...) di chi la suona. Ricordo che (sara' stato verso fine anni '80), entrato d Prota, negozio in via S. Sebastiano a Napoli, vidi un ragazzo provare una Fender Flame; non suonava e il ragazzo era titubante se acquistarla. Mi sembrò strano, perchè ne avevo letto una recensione positiva. Un altro ragazzo più grande che assisteva alla prova dello strumento Chiese di provarla e la suonò per una decina di minuti. Risultato: il ragazzo si convinse e comprò la chitarra con mia grande sorpresa. Forse aveva capito che lo strumento, suonato da un buon "manico", cantava. Certo, anche l'amplificatore ha la sua importanza. La chitarra, nell'insieme, è quella che incide in misura minore sul risultato finale.
Rispondi
di Metamorfosi [user #61559]
commento del 20/06/2022 ore 13:14:18
Mi hai ricordato un mio vecchio maestro di chitarra, era una persona molto modesta e suonava da dio. Qualsiasi cosa prendeva in mano, dava sempre la stessa risposta: Bella, suona davvero bene! Una volta lo fece con una squier disastrata, che comunque con lui suonava divinamente, io non riuscivo nemmeno ad accordarla bene
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 20/06/2022 ore 13:48:51
Tutto vero! Però è bello, per noi amanti delle 6 corde, sognare che alcuni strumenti siano magici o che rendano noi magici/migliori.

P.S.
giusto per mostrarti quanto sono d'accordo con quello che scrivete ti posto un mio vecchio articolo dove parlavo proprio di questo, se hai voglia/tempo vai al link
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 20/06/2022 ore 16:40:20
Paragonare una Tokai made in Japan con una Benton la dice lunga sulla buonafede nei metri di paragone di alcuni chitarrai marcafondai.....
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 20/06/2022 ore 17:22:09
XD esatto
Rispondi
di Metamorfosi [user #61559]
commento del 20/06/2022 ore 20:46:13
Se ti riferisci a me, non ho paragonato. Ho solo parlato di una marca che riceve spesso complimenti e viene paragonata a fender, non era mia intenzione paragonare tokai, che sicuramente ha molti pregi, soprattutto le made in japan. Ti auguro una buona serata.
Rispondi
di Jho81 [user #41556]
commento del 20/06/2022 ore 20:47:36
No nn era riferito a te.... Se leggi più sopra. Nn penso parlasse di te
Rispondi
di Metamorfosi [user #61559]
commento del 20/06/2022 ore 20:49:40
Se non era per me mi scuso. A rileggere sembro parecchio permaloso effettivamente, sorry :)
Rispondi
di Desmo8 [user #38806]
commento del 18/07/2022 ore 22:06:41
Permesso che amo le Gibson…. E un giorno arriverò ad averne una tutta mia magari una R8 o una R9 ……. Una CS…… Ma onestamente poi, quinti di noi andranno a suonare in pub con una chitarra da 3.000/4.000 €……, secondo me alla fine soluzioni come le Tokai sono ottime…… hai un prodotto di alta qualità che suona bene ad un prezzo onesto…… e se si danneggia o te la rubano non casca il mondo…….. se invece chi compera una CS con lo stesso sforzo con cui io compero una Epiphone da 500€ allora nulla da dire …. Ecco vi ho esposto il mio pensiero buona musica a tutti
Rispondi
di JM73 [user #62747]
commento del 20/09/2022 ore 10:28:19
Caro Jho81, sono anni che seguo le tue avventure e te lo devo dire. Qualcuno te lo deve dire.
Mi sembri alla ricerca di un suono che non riesci ad ottenere e continui a vendere e comprare chitarre ampli, pedali, ecc senza venirne a capo.
Sai perché non ne vieni a capo?
Perché la soluzione al tuo problema non si trova nell'attrezzatura ma nelle tue qualità come chitarrista. E' su questo che ti devi concentrare ed incaponire perché, non ti offendere, suoni come un principiante con tutti i classici "difetti" di un principiante: timing, intonazione nei bending, vibrato e padronanza del linguaggio musicale.

Se con serenità ascolti i tuoi primi video e quelli recenti ti renderai conto anche tu che intanti anni non sei migliorato. E' un segnale che dovrebbe allarmarti.

Goditi la tua tokai e il tuo marshall moddato, smettila con gli acquisti e investi i tuoi soldi in buon insegnante.

Mi sono iscritto apposta per scriverti questo messaggio perché veramente mi spiace vederti buttare denaro in un pozzo senza fondo che, alla fine, non ti porta alcun giovamento.

Andrea
Rispondi
Altro da leggere
La Music Man Kaizen di Tosin Abasi in video
Jeff Beck e la Fender Strat 1957 in video
Come dev'essere la TUA chitarra?
ChordPulse: una band con cui suonare in un attimo
SHG 2022 Vintage Vault: il mito di Wandrè
Spoiler: a Natale tutto sulla Stratocaster
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964