DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Il digitale per gli analogici
Il digitale per gli analogici
di [user #60182] - pubblicato il

Il digitale ha due grossi problemi, agli occhi di un affezionato di strumentazione analogica. Lo racconta - e lo fa ascoltare - il nostro lettore OliverJR.
Dopo anni di musica, ampli, pedali, pedaliere ecc. mi sono fatto una domanda: perché il digitale non suona bene come l'analogico?
Non suona così bene a me ovviamente, perché si vede ma soprattutto si sente gente con suoni davvero meravigliosi, da professionisti e non, con le moderne macchine quali Kemper, Line 6 e chi più ne ha più ne metta.
Ora, dopo una mia attenta e personalissima riflessione, sono giunto alla conclusione che i problemi del digitale siano sotanzialmente due: la botta, la scelta.

Il digitale per gli analogici

La botta
Sentire un ampli dietro la schiena ha il suo perché, non neghiamolo. Siamo tutti d'accordo che il suono dalla parte di chi ascolta, filtrarto da microfoni o altri sistemi, può risultare molto diverso. Ma anche il modo in cui suona il chitarrista è influenzato da come e cosa sente. E uno abituato a suonare rock al volume che serve non gode se non ha quella sensazione.

La scelta
Per molti avere mille amplli, casse ed effetti è un vantaggio enorme, ma per un povero hobbysta che utilizza poche sfumature di un unico suono è un incubo. Suonerà meglio quella IR o quell'altra? Quella simulazione oppure un'altra? Per chi non ha tempo da dedicare a una minuziosa analisi di macchine piuttosto complesse la frustrazione è dietro l'angolo.

Il digitale per gli analogici

Ma alla fine vuoi il bel suono a casa, o la tua band ha deciso di andare in giro senza ampli, o vai a prove sfinito dopo otto ore di lavoro e due dolcissime belvette che ti saltano addosso appena fai un passo in casa. E allora come fare?

Ho recentemente e piacevolmente visto dei video del buon Ampless su una macchina interessante, che forse fa al caso di un abitudinario chitarrista analogico (lui sa che l'ho visto e che mi ha fatto spendere, mannaggia a lui!).

Il digitale per gli analogici

Si tratta dello Strymon Iridium. Alla fine un banalissimo pedalino, che si utilizza come un distorsore e che si integra perfettamentre nella la tua pedaliera. E che costa come un ampli economico. La botta purtroppo non la si sente senza utilizzare una cassa, lo sappiamo, ma il suono è davvero convincente e facilissimo da tirare fuori. Secondo il mio modesto parere gli unici non trascurabili difetti sono uno scarso range dell'equalizzatore a tre bande che si trova a bordo del pedale (sostanzialmente il suono si modifica con gli IR) e un ritardo molto fastidioso nel cambio di preset, che crea un buco tra un suono e l'altro, probabilmente influente solo per chi suona. Le possibilità di configurazione sono molte però e ritengo che possa andare incontro alle esigenze di ogni pigro analogico quale l'autore di queste pooche righe (prossima volta inizio con: "Sè..un uomo...di razza bianca caucasica").

effetti singoli per chitarra gli articoli dei lettori iridium strymon
Link utili
Lo Strymon Iridium su Accordo
L'utente Ampless
Nascondi commenti     48
Loggati per commentare

di MM [user #34535]
commento del 15/08/2022 ore 12:04:47
Diciamo che hai due mani che puoi far suonare bene quello che vuoi, anche il digitale più scrauso.
Il problema della botta, se hai qualche soldo da spendere, è un non-problema. Esistono ottime casse che possono farti da monitor e restituirti la botta che vuoi. Il problema della scelta invece può esserci.
Per chi è abituato all’analogico questo iridium è perfetto perché immediato, e integrabile (auspicabile) con pedali.
Un Kemper sta su un pianeta diverso non tanto per la qualità dei suoni, quanto per la varietà di amplificatori profilati che ti può offrire, l’iridium ne ha tre. Se non ti servono ha poco senso.
Con quello che faccio con la mia band, a me servono; dopo l’ultimo live mi ha avvicinato un bassista semi professionista e mi ha detto: complimenti, dei suoni perfettamente azzeccati per ogni pezzo.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 15/08/2022 ore 12:42:05
Secondo me delle casse monitor "la botta" non la rendono neanche lontanamente.
E senza entrare nella solita diatriba... credo che moltissimi classici del rock siano nati grazie anche "alla botta" e al senso di onnipotenza che ti regala... senza quei muri di 4x12 probabilmente la storia della musica sarebbe stata molto diversa.
Detto questo, quei tempi sono andati... c'è chi vuole ricreare quella magia e c'è che invece guarda avanti e si tuffa a pesce tra i migliaia di suoni digitali sguazzandoci allegramente.
Il mondo è bello perchè è vario.

Tornando sullo Strymon è un bel pedale. Mi capita a volte di suonare in serata che "non meritano" un'ampli valvolare o che per meglio dire, potrebbero risparmiarmi lo sbattimento del trasporto senza troppi rimpianti. In quelle occasioni l'Iridium sarebbe un bel Jolly... certo che 400 euro sono una bella mazzata.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 12:49:00
Sinceramente non ho mai provato una frfr dedicata ai sistemi digitali, ma mi è capitato di suonare in diretta con un mooer 005 sentendomi dalla spia e non ho sentito mancanze incredibili. Anzi mi sono abbastanza divertito :) poi ovviamente per chi è abituato l'ampli è l'ampli.
È vero l'iridium costa caro, come tutti i prodotti di casa strymon. Io l'ho trovato su amazon a 360€ e l'ho preso a rate da buon proletario 😅
Rispondi
di elguitarron [user #8109]
commento del 16/08/2022 ore 15:27:47
Alla fine 360€ non sono tanti se pensi che simula 3 ampli diversi. Considera che UAD ha lanciato 3 pedali a 400€, dove ognuno emula un solo ampli...Io ho Kemper, quindi suono già da tempo col digitale. Iridium l'ho provato in un negozio con una cassa Headrush (quindi una cassa onesta ma non proprio linearissima) e mi ha impressionato come simulazioni. Fa poche cose ma le fa bene, magari manca un send/return e devi aggiungere gli effetti, ma un ottimo pedale che regoli in un secondo
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 17/08/2022 ore 12:27:37
Non sono tanti ma neanche pochissimi, ma alla fine la macchina fa il suo e non è niente male ;)
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 12:49:57
Scusa MM il primo commento era in risposta al tuo ma non so perché me lo segna come se non stessi rispondendo a te, avrò sbagliato qualcosa
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 12:45:18
Grazie per il complimento, molto lusingato:)
Si si, avevo specificato che senza cassa non si ha la botta come a sottointendere che si possa trovare un sistema, ma sinceramente se devo portarmi una cassa frfr il digitale non mi da tutti sti vantaggi in più rispetto all'ampli e preferisco andare come sono abituato. Ovviamente parlo per me che uso solo un suono e la mia pedaliera è composta da accordatore, ep booster e footswitch per attivare riverbero e boost per i soli :)
Si, l'iridium è davvero bello e comodo e tutto sommato abbastanza versatile. Per chi non ha bisogno di molti modelli e non ha tempo è davvero il top. Poi io sono un hobbysta che non sto attento a molte sfumature, essendo un dilettante posso concedermi il lusso di suonare con i suoni e lo stile che mi vengono più semplici. Se si vuole fare le cose in maniera più accurata e professionale come fai tu è difficile che un solo ampli o simulazione possa bastare
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 15/08/2022 ore 13:41:15
Se le tue esigenze si limitano a pochi suoni, l’iridium è più che sufficiente per non doverti portare dietro il valvolare. Hai comunque a disposizione i tre ampli più iconici al mondo.
Io comunque, la botta, la magia delle armoniche che produce il valvolare, (che il digitale non ti darà mai) la percepisco principalmente in ambienti chiusi.
Già tu mi dici che con un mooer e una spia ti sei divertito e non hai sentito grosse mancanze. In effetti questa è la realtà.
Io una 4 x 12 in un club l’ho sentita solo da Scott Henderson, con un volume mostruoso che in effetti spettinava le prime file.
Io non sono assolutamente un professionista e tu suoni meglio di me.
Però il Kemper e una Red sound frfr, mi hanno risolto un bel po’ questioni, e ti assicuro che ho una bella botta comunque e tutta la dinamica sul tocco che mi serve. Poi non venderò mai i miei valvolari.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 14:09:22
Si ma infatti. Alla fine 3 quarti se non di più delle pare che ci si fanno sono più per il musicista che per chi ascolta. Io sfido a riconoscere se un bel suono sia digitale o analogico. Se il suono è bello è bello e se il musicista si trova a suo agio non serve altro :)
Rispondi
di bettow [user #30179]
commento del 15/08/2022 ore 15:11:09
Be intanto complimenti per il suono e il playing.. ti volevo chiedere se il distorto è tutto frutto del gain dello Strymon, e a cosa lo colleghi, casse full range, scheda audio, ecc.. Ovvero se voglio fare a meno di un ampli per chitarra devo comunque disporre di un impianto e casse passive o casse attive..
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 15:20:06
Grazie mille :)
Allora la distorsione è sempre quella dello strymon, nell'assolo della ballad ho utilizzato un leggero boost perché la chitarra ha un uscita leggermente minore rispetto alle altre. Poi sono andato dritto nella scheda audio. Ovviamente per un utilizzo dal vivo ci vorrebbe un buon impianto audio
Rispondi
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 15/08/2022 ore 15:20:45
complimenti per il video e per le mani. Ho anche io lo stesso pedale e per me e' stata una manna dal cielo. Io lo uso principalmente per l'home recording e. devo dire che mi ha risolto parecchi problemi. Non volevo perdermi nelle infinita del digitale e questo pedale e' ottimo,semplice e funzionale sia con i pedali davanti, sia da solo. Ho trovato il software molto utile per modificare i rig.Non ho notato,almeno il mio, il ritardo nel cambio di preset con il favorito. Ero quasi intenzionato a comandarlo con ina pedaliera midi per sfruttarlo a pieno.Devo dire che gli ir di base del software(sul Vox ho caricato su tutte e tre le casse ,vari ir della 2x12) li ho trovati assai convincenti. So di gente che lo attacca a casse fullrange e porta la serata a casa.Pero per avere la botta della 4x12, ce l'hai solo con la 4x12. Lascio un link del brano che ho registrato interamente con l'iridium. Buon Ferragosto
vai al link
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 15:42:53
Complimenti a te! Suoni davvero bellissimi (molto piu belli dei miei) e bel brano! Anch'io l'ho preso principalmente per suonare a casa e registrare e contemporaneamente avere qualcosa di pratico e familiare e per ora sono molto soddisfatto 🤘 per il ritardo non so che dire, è aggiornato all'ultimo firmware ma lo noto ed è proprio fastidioso. Comunque sicuramente un pedale ottimo!
Buon ferragosto anche a te ed a tutti :)
Rispondi
di izano58 [user #46877]
commento del 16/08/2022 ore 21:57:41
Lo uso con una pedaliera midi , mi son fatto vari preset e sinceramente il cambio è immediato
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 17/08/2022 ore 13:27:46
Immaginavo che con il midi funzionasse meglio, ho avuto la stessa esperienza con altre macchine
Rispondi
di briant [user #9800]
commento del 17/08/2022 ore 09:49:15
Si parla tanto di Iridium ma non dimentichiamo che a parità di prezzo ci sono pedali simili che come qualità e caratteristiche se lo lasciano alle spalle tipo Walrus ACS 1 oppure Simplifier DLX
Rispondi
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 17/08/2022 ore 20:40:49
si parla tanto di iridium perché e' stato il primo,forse,di questa serie. Gli altri da te citati sono usciti dopo. Non metto in dubbio la loro qualita',ma a livello mediatico(diciamo così) di iridium si ne parla di più. Io ai tempi ero tentato per il nux, ma si tra i vari forum americani, sia sapendo la nomea di strymon per la loro qualità, ho preferito iridium
Rispondi
di sammoritzzz [user #49723]
commento del 23/08/2022 ore 11:57:22
che il walrus si mette alle spalle l'iridium....mah...in base a cosa? se parlassi degli UAD ok, per la qualità della modellazione..ma hai comunque allo stesso prezzo un solo ampli
Rispondi
di briant [user #9800]
commento del 23/08/2022 ore 13:21:49
Con il Walrus puoi avere 2 ampli e ir diversi per ogni canale ed ottenere un bel effetto stereo. Ha l'uscita cuffie ed i connettori midi. Con Iridium non hai queste caratteristiche. Gli UAD, a mio avviso, costano troppo per quello che offrono.
Rispondi
di sammoritzzz [user #49723]
commento del 23/08/2022 ore 13:33:37
anche l'iridium ha l'uscita cuffie ed è stereo, peraltro con conversione superiore (mono / stereo, 500ms, 24/96), è midi anche l'iridium.....quindi?
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 23/08/2022 ore 16:20:02
In realtà con l'iridium puoi usare due casse diverse in stereo, è una funzione attivabile tramite l'editor . Io mi ero un po informato sui pedali di questo tipo ed ho scartato il walrus per la mancanza di gain. Suonando rock cercavo qualcosa che potessi usare senza dover collegare distorsore esterni
Rispondi
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 24/08/2022 ore 23:05:01
in realtà la funzione stereo e' già attiva da fabbrica,senza editor. Basta un cavo stereo in input e switchare la levetta dietro degli output(info per chi non ha iridium). Per il discorso gain assolutamente vero:con gain a palla sulla simulazione Marshall,ir 4x12 il divertimento e' garantito
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/08/2022 ore 13:38:02
Anche la simulazione vox pompa parecchio 🤘
Rispondi
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 24/08/2022 ore 23:11:35
Semmai e' il contrario.quello che descrivi di walrus, e' presente anche su irodium:cuffie,midi (128 preset se ricordo bene)eccecc. e l'editor ti dà moltissime possibilità di ir, salvare i vari preset cambiati(tipo posso cambiare tutti gli ir su iridium,salvarli tipo come preset a , ricambiarli ancora e andare a rimettere quelli originali o quelli salvati eccecc. credo che forse si possa anche abbinare due diverse casse su quando si sceglie in stereo. Puoi mettere iridium in modalità off amp o off ir. Non credo che walrus ti dia le stesse possibilita' e sopratutto facilità nel fare quello descritto prima .
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 15/08/2022 ore 16:44:23
Avevo il Nux Solid Studio, alla fine uno vale l'altro, è il fonico che ti deve fare il suono finale verso il pubblico.
Quanto alla botta dell'ampli, se ti fai mettere in spia come si deve alla fine puoi farne a meno.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 17:58:51
Trovo che non sia proprio così semplice, ma non ho tutta questa esperienza in merito, per il 99.9% della mia vita chitarristica ho usato amplificatori, sto esplorando ora questo nuovo mondo
Rispondi
di francescolomunno [user #38311]
commento del 15/08/2022 ore 18:16:50
Suggerimento: sostituite le IR di fabbrica con il pacchetto "Iridium vol.1 " di Choptones, le cose (già buone) migliorano non di poco...
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 15/08/2022 ore 18:50:41
Grazie della dritta
Rispondi
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 15/08/2022 ore 19:03:30
sai che io dopo un po' sono tornato alle originali. eccetto per le simulazioni sul Vox dove ho messo su tutte le casse,tre diversi tipi di 2x12. Ma su Fender e Marshall, sono tornato a quelle di default.
Rispondi
di Ampless [user #60399]
commento del 16/08/2022 ore 12:23:32
Allora devo avere i sensi di colpa o mi hai perdonato?
Sono appena tornato dalle ferie, ho aperto l'home page di questo sito, e ho letto il tuo articolo, e mi sono fischiate le orecchie;)
Grande, goditelo!
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 16/08/2022 ore 12:52:21
Perdonato dai...per sta volta! Ma che non si ripeta più!
Scherzi a parte grazie per la bella dritta! Avevo visto un po di video sul pedale ma il tuo sul vox è stato quello che mi ha davvero convinto ;)
Rispondi
di Tubes [user #15838]
commento del 16/08/2022 ore 15:02:02
Ma che belle manine Oliver JR figlio di cotanto Oliver senior !
Bravo bravissimo direi. Ti lascio la mia considerazione. Non so se ve state accorgendo : vi parlo da sostenitore moderato, non esagitato, del digitale ancorchè possessore ed estimatore di suoni a valvola. Il digitale sta fottendo le ultime resistenze dei valvolomani, abbattendo uno dopo l'altro tutti i vari "sì, però..." che si frappongono tra queste macchine e il chitarrista analogico riluttante. Premesso che la botta, secondo me, se ti porti dietro la tua fidata cassa FRFR da 12 pollici ne hai a iosa: a quel punto hai lo svantaggio del peso da trascinare, è vero, ma si tratta quasi sempre di casse con altoparlanti leggeri al neodimio, le schiene ringraziano. Considera che io suono in casa con Kemper + 2 casse Yamaha 8 pollici da studio e se alzo il volume mi vanno in risonanza le corde di metallo delle varie chitarre appese per la stanza. Se comprassi il cabinet dedicato di Kemper non so cosa succederebbe. Dicevo dei vari paletti abbattuti dal digitale : all'inizio c'era la fedeltà dei suoni riprodotti, specie i crunch, le distorsioni. In pochi anni si sono fatti dei passi da gigante. Dimmi tu se questo Iridium lo distingui dal vero in una sessione di registrazione. Poi il feeling, l'attacco della nota tra valvolare e digitale. Con i processori più potenti, che mandano in feedback i profili di amplificatori o le simulazioni, anche questo confine si assottiglia giorno dopo giorno. Infine la considerazione, peraltro sensata, che porta sostenere : sì, ok, è tutto bellissimo, ma cosa me ne faccio di migliaia di suoni, preferisco il mio valvolare, un suono ma quello giusto. Detto, fatto. Si stanno moltiplicando pedali compatti, molto costosi in proporzione, dalle irresistibili livree simil-vintage come questo, che offrono due/tre amplificatori (c'è un pedale di Universal Audio simile a questo che se non sbaglio replica solo il Deluxe di Fender) una manciata di IR, le manopole giuste da girare, perchè a noi piace da matti girare pomelli sui pedali o sulle testate, e il feeling c'è tutto.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 16/08/2022 ore 15:28:24
Sono d'accordo con quel che dici. Anche il rischio di perdersi tra i millemila rig è vero fin là: personalmente, passato il periodo di bulimia iniziale in cui col Kemper ho provato qualsiasi profilo esistente al mondo, mi son limitato a quella decina che davvero mi piacciono...
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 17/08/2022 ore 12:25:21
Grazie mille per i complimenti:)
Sono d'accordo con te, alla fine la diatriba digitale /analogico si risolve in una meraviglia questione di gusti ed abitudine. Ormai suona tutto bene e non credo sia distinguibile per chi ascolta
Rispondi
di alevadi [user #24379]
commento del 16/08/2022 ore 16:13:09
io è da un paio di anni che posseggo l'iridium, che utilizzo principalmente a casa per lo studio per risparmiare un po' di valvole, e che ho usato anche live con una tribute di David Bowie.....l'ampli secondo me è tutta un'altra cosa e con quello che sto facendo adesso, suono e canto in un trio rock/blues, sarebbe impensabile sostituirlo. Per lo studio e l'home recording ho creato questa pedaliera quasi tutta digitale così composta: xotic ep booster (è una dritta che ho visto su youtube, davanti l'iridium un booster rende il suono più caldo), strymon sunset, strymon iridium, tc nova delay e strymon bigsky. Voglio farti una domanda, come hai registrato il video??? diretto in scheda audio???....io ho una duet apogee e per registrare entro direttamente nella scheda, molto spesso però i suoni che registro risultano molto sintetici e freddi, completamente diversi da quelli che sento nei video su youtube....sicuramente sono io che non so far rendere queste diavolerie digitali : )
Rispondi
di alevadi [user #24379]
commento del 16/08/2022 ore 16:18:59
Dimenticavo Oliver, prova gli IR della York Audio......mi sono sbattuto mesi sui forum americani per cercare di capire quali fossero quelli migliori e ti posso assicurare che sono quelli della york audio, prova e sentirai la differenza
Rispondi
di izano58 [user #46877]
commento del 16/08/2022 ore 21:56:01
Quale IR York ce ne sono molte. Ho letto che molti usano le matchless
Rispondi
di alevadi [user #24379]
commento del 17/08/2022 ore 08:36:55
Si, ho acquistato anche le matchless e sono molto belle......ma anche quelle del bassman, del twin, la cassa marshall ed i blu alnico. Sono tutte molto valide, tra tutte quelle che ho acquistato e provato sono le IR migliori
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 17/08/2022 ore 12:31:55
Io l'ho buttato direttamente in una focusrite 6i6 senza post eq ne nulla :)
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 17/08/2022 ore 12:34:04
Anch'io uso sempre un booster ad inizio catena;)
Rispondi
di lupin81 [user #3206]
commento del 19/08/2022 ore 14:21:10
Scusate l'ignoranza, ma Iridium può caricare anche IR esterne? Le IR caricate andrebbero a sostituire le 3 IR on board? Come sono richiamabili le IR caricate?
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 19/08/2022 ore 18:30:12
Ammetto la mia ignoranza, l'ho sempre usato con le sue casse senza troppo preoccuparmi di altro
Rispondi
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 20/08/2022 ore 15:49:33
attraverso il suo software dedicato. puoi sostituire tutti gli speakers con quelli gia impostati,(tipo mettere la 4x12 mesa sul Marshall o sul fender) e fare tutte le modifiche che vuoi salvandoli od importare quelli acquistati (ma ci sono anche gratuiti). Io sul Vox ho messo tre diverse 2x12 e sul Marshall sostituito la 8x12 con la 4x12 mesa. trovate qui il link per scaricare il software , semplice ed intuitivo. Ah dimenticavo:iridium deve essere collegato alla corrente quando lo collegate al pc. saluti vai al link
Rispondi
di lupin81 [user #3206]
commento del 20/08/2022 ore 16:23:18
Chiarissimo. Mi pare di capire però che non si possano cambiare le simulazioni degli ampli di fabbrica ma solo le ir delle casse, giusto?
Rispondi
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 20/08/2022 ore 17:44:02
esatto.Mah... poi caricare gli ir che vuoi e settare l"iridium per averlo solo in modo ir-speaker bypassando la modalita' degli ampli. Sulla pagina del link che ho girato, c'è anche il manuale e li viene spiegato bene. Tipo :io ho palmer pdi03, esco dal suo line out,vado nell'iridium in modalità solo ir e poi nella scheda audio. Così uso il mio ampli con altri simulatori di cassa. E' molto versatile e comodo.
Rispondi
di lupin81 [user #3206]
commento del 21/08/2022 ore 14:53:54
Grazie mille per il chiarimento!
Rispondi
di Desmo8 [user #38806]
commento del 22/08/2022 ore 06:48:17
Ciao Oliver negli ultimi anni ho provato diversi digitali per sostituire il mio ampli line 6, Headrush, Strymon…. Alla fine ho risolto con un pedale analogico il DSM & Humboldt Simplifier DLX Amp/Cab Sim e alcuni pedali buona giornata
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 22/08/2022 ore 20:28:18
Ciao :) non li conosco, mi informerò ;)
Rispondi
Altro da leggere
Maestro raddoppia: cinque nuovi stompbox in arrivo
ChordPulse: una band con cui suonare in un attimo
A SHG, Formula B costruisce uno stompbox davanti ai tuoi occhi
Eventide TriceraChorus: molto più di un triplo chorus
L’Earthquaker Devices Life Pedal si trasforma per la V3
Gibson ES 339 tra il Satin e il Gloss
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964