DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Jeff Beck e la Fender Strat 1957 in video
Jeff Beck e la Fender Strat 1957 in video
di [user #116] - pubblicato il

La Stratocaster della collezione American Vintage II ispirata ai canoni di fine anni ’50 è protagonista di un videoclip ufficiale con Jeff Beck.
Uno dei guitar hero più rappresentativi per l’universo Fender da ormai quasi mezzo secolo imbraccia la Stratocaster per antonomasia e spara una versione di “Rumble” da urlo, il classico di Link Wray che ha acceso la miccia del rock n roll.

Jeff Beck e la Fender Strat 1957 in video

Protagonista del video è una Stratocaster modello 1957 tratta dalla serie American Vintage II, introdotta nel 2022. L’intera gamma è stata già protagonista di un succoso approfondimento video che vede all’opera tutti i modelli.
Nello specifico, quella del 1957 si rifà a un anno in cui l’ammiraglia Fender ha raggiunto la sua forma più diffusa e universalmente riconosciuta ancora oggi come uno standard vintage per eccellenza.



La Stratocaster 1957 viene realizzata in due versioni basate sui legni più rappresentativi della tradizione Fender. Un body in ontano è abbinato alle finiture Sea Foam Green e Sunburst a due toni, mentre il frassino è preferito sul Vintage Blond. In tutti i casi, le vernici sono alla nitrocellulosa per un’estetica e un feeling genuini.
Avvitato in quattro punti, il manico in acero sfoggia un profilo a V e conta 21 fret di tipo vintage tall su un raggio da 7,25 pollici.
In cima alla paletta, un set di meccaniche Fender Deluxe di tipo Single Line - storicamente corrette - si abbinano a un capotasto in osso per un timbro consistente e ben riconoscibile. Dall’altro capo, un ponte a sei viti con sellette vintage in acciaio ricurvo riprende e restituisce tutta l’impronta di uno strumento d’annata, stabile, espressivo e dall’approccio inconfondibile.

Jeff Beck e la Fender Strat 1957 in video

Su un battipenna bianco a strato singolo, tre single coil Pure Vintage ’57 in plastiche color crema con poli staggered promettono di restituire il timbro profondo, caldo e brillante al tempo stesso che caratterizza le Strat di fine anni ’50, con tutta la presenza sonora dei modelli che hanno vissuto la transizione del blues verso il rock.
La serie American Vintage II non rinuncia ad accorgimenti che sono divenuti, nei decenni a seguire, un must per la categoria. È il caso del selettore a cinque posizioni con cui sperimentare il caratteristico timbro dolce dei pickup miscelati a due a due, o anche la preferenza per un circuito a due toni in cui il primo gestisce il pickup centrale e quello al manico, mentre il secondo è connesso al pickup al ponte.

Nel video che segue è possibile ascoltare le diverse sonorità offerte dalla Stratocaster 1957 più nel dettaglio.



La collezione American Vintage II è un tributo alla tradizione Fender, fedele nel feeling e nell’estetica, con l’impronta moderna di una costruzione di alta fascia che promette affidabilità, sound e stile da vendere.
Sul sito Fender, la American Vintage II ispirata al 1957 può essere vista a questo link con finiture, foto e prezzo al pubblico.
american vintage ii chitarre elettriche fender jeff beck stratocaster
Link utili
Le American Vintage II in video
La 1957 Stratocaster American Vintage II sul sito Fender
Nascondi commenti     15
Loggati per commentare

di pelgas [user #50313]
commento del 28/11/2022 ore 15:36:43
Jeff Beck è l'ultima vecchia canaglia ancora in attivita' a interpretare la Strat in questo modo (risalente un pochino al pre-hendrix)
Rispondi
di ventum [user #15791]
commento del 28/11/2022 ore 22:22:26
devo ancora guardare il video... ma con Jeff Beck non vale. Suonerebbe bene tutto (e in effetti nella sua lunga carriera ha fatto suonare bene di tutto). Sembrerebbero le specifiche di una ottima strato, forse la strato per me ideale fatto salvo il radius...
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 29/11/2022 ore 07:36:42
È vero, sembra pure che sia stata dipinta addosso a lui.
Anch'io avevo pregiudizi sul radius da 7.25 poi mi sono comprato una Tele Vintage Reissue '52 e mi sono dovuto ricredere.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 29/11/2022 ore 08:43:15
Io ho un AV1 reissue '62 con il radius 7.25 alla quale ho sostituito i tasti con dei medium jumbo (grande upgrade). Sul radius che dire certe volte lo amo e altre lo odio. Molto comodo per accordi e posizioni hendrixiane con pollicione etc. Purtroppo sui bending rompe un pò, ma soprattutto la chitarra deve essere settata con un action frutto di un equilibrio molto fragile.
Quindi in sostanza non so se lo rivorrei su un'altra strato.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 29/11/2022 ore 11:27:13
Io non amo la action alta, ma tanto meno raso terra.
Con l'action che va bene a me, che è comunque bassa, non ho alcun problema di bending.
Quel raggio di tastiera con tasti medium (il proprietario precendente li aveva già installati) lo apprezzo.
Rispondi
di Roccobianchi33 [user #51050]
commento del 29/11/2022 ore 14:51:04
Più che altro usa una moltitudine di effetti che rendono l'importanza della chitarra minima (per il suono)
Rispondi
di giambibolla [user #5757]
commento del 29/11/2022 ore 17:21:31
la chitarra che suona male in mano a Jeff Beck non è ancora stata costruita
Rispondi
di marcoecami [user #54447]
commento del 29/11/2022 ore 18:51:34
Jeff Beck is on top of the tree!!
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 29/11/2022 ore 19:38:48
Non capisco dove sia la novità a parte il nome della chitarra. Jeff beck ha suonato tutte le tipologie di stratocaster che Fender abbia inventato..che jeff beck sia jeff beck non co sono dubbi ma neanche che la stratocaster suona da stratocaster
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 29/11/2022 ore 19:41:32
Prima fanno il ponte a sei viti poi a due perché suona meglio poi ancora a sei perché suonva bene anche prima..ah ah..e la vite per regolare il manico dal lato battipenna poi credo sia la cosa piu scomoda e senza senso che potessero ancora fare
Rispondi
di shaggy [user #6415]
commento del 02/12/2022 ore 10:43:36
Tra l'altro Jeff Beck è una vita che usa il ponte a due pivot.
Per l'uso che fa della leva il 6 viti non sarebbe proprio il massimo..
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 02/12/2022 ore 11:53:57
Infatti
Rispondi
di Ros_Cjarnia [user #30246]
commento del 29/11/2022 ore 23:29:11
Grandissima trovata pubblicitaria...bellissima chitarra costruita benissimo,ma va detto (se proprio serve...) cheil buon vecchio J.B. riuscirebbe a fare suonare bene anche un mestolo per la polenta con sei corde e un ponte tremolo...(ma va?!)
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 30/11/2022 ore 00:03:43
Su un vecchio numero di Guitar club, fine '90 primi 2000 a memoria ricordo una foto dal vivo di Jeff con una strato bianca col tacco smussato a cartavetro senza nemmeno la preoccupazione di riverniciarlo...
Non capisco perché continuino a farlo squadrato ancora oggi....
Rispondi
di Max Scarpanti [user #56093]
commento del 30/11/2022 ore 08:53:15
E bravo Jeff con 78 candeline riesce ancora benissimo ad emozionare!

Qua parla del selettore a 5 posizioni, nella mia era nella custodia, con il Jack e la tracolla tipo vecchio.
Rispondi
Altro da leggere
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Dallo shred al pop napoletano, andata e ritorno: sul palco con Edoardo Taddei
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
La chitarra elettrica dopo la pandemia: dalla fascia media al custom da sogno
PRS celebra 10 anni di S2
Non solo Stratocaster: le chitarre preferite di Jeff Beck
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster Custom Shop David Gilmour RELIC - THE BLACK STRAT
Visualizza l'annuncio
Fender Telecaster 1960 Relic - Master Built Yuriy Shishkov
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster 69 Master Built Dennis Galuszka Real Gold 24K
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964