VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
PRS DGT 15: valvolare
PRS DGT 15: valvolare "per l'uomo comune" firmato David Grissom
di [user #116] - pubblicato il

15 watt in un singolo canale ma con tutto il necessario per affrontare tour e registrazioni con il pieno controllo del suono: il DGT 15 è il valvolare disegnato con David Grissom per “l’uomo comune”.
Tra i turnisti più quotati in USA, Grissom ha accompagnato in studio o sul palco artisti del calibro degli Allman Brothers fino a Buddy Guy e Bob Dylan, mettendo dalla sua anche una vivace carriera solista. Per la sua figura professionale il suono è una priorità, e la collaborazione con Paul Reed Smith ha dato numerosi frutti nel tempo, in questo senso.
La sua chitarra signature è ormai un punto fermo nella collezione PRS e il progetto si è esteso fino a interessare l’amplificazione valvolare.

Il DGT 15 nasce sulla base del DG Custom 30, modello già messo a punto in collaborazione con il musicista per le fasce più alte del catalogo. Ora il progetto torna in una versione più facile da trasportare, gestibile sul piano sonoro per i piccoli palchi o in studio di registrazione e con una cifra sul cartellino più contenuta, pur restando nell’ambito delle produzioni professionali di PRS.



L’idea dietro il DGT 15 è offrire ai musicisti una soluzione facile da trasportare, non troppo impegnativa sul piano economico e immediata da gestire con cui portare su piccoli palchi e in studio un valvolare di alto profilo, reattivo al tocco e capace di sprigionare puliti espressivi quanto overdrive gustosi, da ripulire facilmente con le dita o il roll-off del volume sulla chitarra.

Il risultato è una testata compatta, con la praticità di un canale singolo ma con un pannello dei controlli approfondito per ricercare le sfumature più adatte a ogni utilizzo. Rispetto ai modelli Custom, il DGT 15 aggiunge un tremolo e un boost dalla risposta personalizzabile attraverso una serie di selettori.

PRS DGT 15: valvolare "per l'uomo comune" firmato David Grissom

Al suo interno, tre 12AX7 e una 12AT7 si occupano del preamplificatore, mentre un finale a base di una coppia di EL84 genera 15 watt di potenza.

Sul davanti, il pannello dei controlli comprende la canonica equalizzazione a tre bande con, in aggiunta, regolazioni di Presence e Top Cut, più uno switch per il Bright. Volumi separati di pre e master permettono di ricercare lo sweet spot ideale in ogni condizione di pressione sonora.
In aggiunta, la testata comprende un riverbero e un tremolo con pulsante per l’attivazione e controlli di profondità e velocità.

Sempre sul davanti, due selettori permettono di decidere se il Bright e la regolazione di Master incidono o meno quando è attivo il boost, per donare alla testata una flessibilità inattesa per una mono-canale. Infine, il footswitch incluso permette di azionare riverbero, tremolo e boost per un ventaglio espressivo basilare a portata di piede.

Pensato per un utilizzo pratico e veloce, insieme con un’affidabilità ideale per chi suona in giro e non ha bisogno di complicazioni superflue, il circuito conta su valvole self-bias con jack sul retro per il monitoraggio dei valori.



Il DGT 15 è un amplificatore pensato da un esperto del suono e rivolto a studenti e musicisti che ricercano strumenti efficaci, ma con un’attenzione al prezzo. Sul sito PRS può essere visto nel dettaglio a questo link, mentre in Italia è disponibile con la distribuzione di Algam Eko.
amplificatori per chitarra dgt15 prs ultime dal mercato
Link utili
DGT 15 sul sito PRS
Sito del distributore Algam Eko
Nascondi commenti     9
Loggati per commentare

di RedRaven [user #20706]
commento del 26/05/2024 ore 15:28:49
L'uomo comune nel 2024 però non usa il tremolo, al caso prende un pedale. E poi mancano: line out, e power switch. E clamorosamente, effect loop. Tutte cose che ho nel mio Marshall Origin 20 e che sono vitali per suonare in modo minimamente flessibile, solo che questo costa il quadruplo.
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 27/05/2024 ore 09:53:34
Effettivamente...
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 28/05/2024 ore 08:42:30
Ma non e' quella l'audience. Questo ampli e' principalmente per chi vuole qualcosa di semplice per suonare live, quindi niente fronzoli, collegamenti semplici, e via
Rispondi
di Merkava [user #12559]
commento del 27/05/2024 ore 11:00:14
Mi sembra un ampli molto interessante, con un' impostazione vintage piuttosto marcata.
Il tremolo e' un effetto piu' diffuso di quel che si pensi, e da quello che emerge nel video sembra ben fatto.
L'unica cosa che mi lascia perplesso e': se per suonare pulito devo abbassare il volume della chitarra, come faccio ad usare un compressore?
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 27/05/2024 ore 11:30:17
No, se ho capito "volume = gain" e "master = volume". sono nomi un po sfortunati se posso.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 27/05/2024 ore 11:35:18
dopo di che ho un epiphone valve junior che ha solo un controllo, il volume ma se lo alzi satura anche. se vuoi usare un compressore non devi esagerare con il volume in uscita, ovviamente.
Rispondi
di B3st1a [user #5600]
commento del 29/05/2024 ore 00:22:20
Se funziona come il mio Laney CUB Supertop (monocanale con boost, come il DGT), si può ottenere un buon pulito tenendo basso il gain e più alto il volume, facendolo saturare azionando il boost, che si può usare quasi come se ci fosse un secondo canale.
Rispondi
di Luca.luca [user #64384]
commento del 27/05/2024 ore 12:29:54
Gli amplificatori da 15 -20 watt sono incredibili. Consiglio a tutti di provare l'Harley Benton valvolare monocanale da 15 watt. Io ho la versione combo con il cono Celestion. Nel tempo si è rivelato una piacevole sorpresa e soprattutto non troppo dispendiosa. Ha l'uscita send-return a cui collego la simulazione cassa (mooer radar). Ha anche la riduzione di potenza da 15 watt a 1 watt. È ottimo nei bar e pub di piccole e medie dimensioni e riesce a reggere il volume anche della batteria senza andare troppo in affanno. È un amplificatore con un crunch reale e credibile. Spinto da un boost o un TS9 si può mandare in overdrive la parte preamplificatrice ottenendo un suono molto simile a quello di Clapton.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 28/05/2024 ore 08:41:00
Sembra essere un ottimo ampli, con tutto quello che serve per suonare live Prezzo a 1200 dollari, non sono noccioline, ma la qualita' ha un suo prezzo, e rispetto ad altri prodotti e' abbordabile. Non male.
Rispondi
Altro da leggere
Harley Benton DC Custom II: Il sogno rock a sei e dodici corde diventa accessibile
Finiture vintage, pickup inediti e il ritorno del palissandro con le Fender Player II
DigiTech JamMan diventa HD e multitraccia per ore di loop stereo
SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton
Halo Core: il delay ambientale di Andy Timmons in edizione speciale ridotta all’osso
FS9M e FS9R: ammiraglia Yamaha in forma di Concert
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Vedere la chitarra oggi: io la penso così
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964