DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
EMG Metal Works
EMG Metal Works
di [user #116] - pubblicato il

L'associazione tra i pickup EMG e la minacciosa cover in plastica nera è destinata a interrompersi con l'introduzione delle placche Metal Works, una linea di cover per pickup in metallo per tutti i gusti e le necessità, dalle sei alle otto corde.
L'associazione tra i pickup EMG e la minacciosa cover in plastica nera è talmente fondata nella mente dei chitarristi che non solo quando si pensa a EMG si pensa a una cover nera, ma anche quando si vede un pickup nero non si riesce a non domandarsi se abbia o meno a che fare con la nota azienda leader nel mercato dell'elettronica attiva per chitarra elettrica.

Per il 2013, EMG intende scrollarsi un po' di dosso il marchio del pickup nero introducendo una serie di cover metalliche per tutti i gusti.

Le cover Metal Works, questo il nome delle nuove placche metalliche, sono il risultato della lunga esperienza di EMG nella produzione di cover personalizzate per musicisti e liutai. Dopo aver trascorso dieci anni a progettarne in versione custom di tutti i tipi, spiega il presidente e fondatore Rob Turner, l'azienda ha deciso di mettere i suoi design a disposizione di tutti.

Un assaggio, EMG l'aveva dato con il recente set di pickup James Hefield signature, il quale introduceva appunto un'inedita finitura metallica simile a quella degli humbucker tradizionali, con tanto di dot neri in fila a sostituire le sei viti di regolazione tipiche della doppia bobina passiva.

Ora un'intera linea di cover prende forma, disponibile per chitarre a sei, sette e otto corde.
Le opzioni disponibili per le cover Metal Works comprendono finiture cromate, cromate nere e dorate, tutte disponibili sia lucide sia satinate, ovvero "spazzolate". Per tutte ci sono versioni completamente lisce, con i fori per le viti di regolazione e con i dot neri in sostituzione delle viti.

EMG Metal Works

Forse, più che abbandonare il nero, sarebbe meglio dire che l'azienda intende entrare nella fantasia dei chitarristi anche sotto altre forme, e far pensare a sé anche quando ci si trova davanti una cover in metallo satinato tutta liscia ed elegante, o quando le sei viti dell'humbucker sono sostituite da altrettanti tondini neri, come appunto accadeva nel set di James Hetfield. Oppure, ancora, si penserà a EMG quando si vedranno le caratteristiche finiture Bullseye, Buzzsaw e Vertigo che Zakk Wylde ha voluto sulle sue signature Epiphone e Gibson, in quanto proprio le caratteristiche figurazioni saranno incise a laser su una prima serie limitata di cover per pickup prodotta da EMG per lanciare la nuova collezione, disponibile a partire da febbraio 2013.
accessori emg
Link utili
EMG James Hetfield
EMG
Mostra commenti     9
Altro da leggere
Il trucco c'è ma non si vede
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
Come scegliere la pedalboard perfetta
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Finger Fitness Pro: top o flop?
La leva del tremolo Chibson lunga 1,20m esiste: ecco come suona
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964