CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS STORE
Metallica: quanto conta il sound per il successo di un brano?
Metallica: quanto conta il sound per il successo di un brano?
di [user #116] - pubblicato il

La scelta dei suoni è importante per la riuscita di una canzone, ma può essere determinante per il suo successo? In un esperimento, uno youtube immagina come avrebbe suonato il nuovo singolo "Hardwired" se fosse stato nei primi cinque album dei Metallica, e il risultato lascia a bocca aperta.
Quando si parla di Metallica, l'audience si spacca a metà. C'è chi proprio non riesce ad ascoltarli dal Black Album in avanti o giù di lì, chi ne ha seguito con interesse l'evoluzione stilistica degli ultimi anni e chi li ha scoperti proprio con i loro lavori più recenti, dalla pesante svolta di St. Anger che tanto ha seccato gli affezionati di Kill 'Em All e dintorni.
Molto è cambiato nelle composizioni della band, ma quello che più ha fatto discutere è stata la scelta dei suoni per gli strumenti sui dischi più recenti. Quando si parla di St. Anger, ci si trova spesso a contestare la "batteria di pentole" o le chitarre fin troppo taglienti ancor prima di parlare delle composizioni e, ogni volta che arriva un disco nuovo, tra i fan serpeggia l'idea o la speranza di un ritorno alle origini, che con l'ultimo singolo "Hardwired" sembra essere davvero plausibile.



Tra gli appassionati si parla di uno sguardo agli anni '80, con suoni senza dubbio più moderni ma con uno stile tale da far venire i brividi ai fan della prima ora. Con certe premesse, il parallelismo con i primi album della thrash band losangelina è inevitabile, e uno youtuber ha deciso di passare dalla teoria alla pratica reinterpretando il singolo così come se fosse stato registrato insieme a quelli inclusi nei dischi che hanno portato i Metallica nell'olimpo del metal.

Creblestar ha imbracciato la sua Ibanez S470 e il suo basso Crafter Cube5, li ha infilati nella scheda audio e ha attivato gli IR modellati sui suoni dei Metallica realizzati dallo youtuber BGelais, che potete scaricare a questo link. Ha poi risuonato il riff di "Hardwired" ed ecco come sarebbe stato se fosse stato incluso in ognuno dei primi cinque lavori discografici della band.



L'esecuzione non cambia di una virgola, anche l'arrangiamento è lo stesso, eppure ogni esempio trasmette una sensazione profondamente diversa per cattiveria, per intensità e per lo stesso approccio con cui ci si ritrova ad ascoltare il pezzo, tanto che alcune versioni ci hanno davvero colpito in positivo, mentre altre ci hanno fatto un po' storcere il naso, al punto da pensare che il brano non fosse poi questo granché.
Che il suono scelto per registrare una canzone possa incidere sul modo in cui ci si pone a essa è innegabile, ma un tono più "giusto" o uno meno azzeccato possono arrivare a cambiare così tanto il risultato finale da rendere di per sé una canzone bella o brutta fino a determinarne il successo o il fallimento?
Noi un'idea ce la siamo fatta, ma siamo più curiosi di conoscere la vostra.
album il suono metallica
Link utili
Scarica gli IR dei Metallica da BGelais
Nascondi commenti     39
Loggati per commentare

di warburg [user #43590]
commento del 06/09/2016 ore 12:11:02
Io trovo invece che i Metallica siano a corto di creatività "compositiva", più che "sonora"... Ad esempio il nuovo singolo, ma anche Death Magnetic e quasi tutto St. Anger sono vuoti di idee "melodiche", compositive, è tutto un gran martellare ritmico ma senza "ciccia". Forse è una legge della vita: raggiungi una grande perfezione tecnica ma esaurisci l'energia ideativa? Prendiamo Hardwired... Cosa c'è dentro? Niente. E mi dispiace moltissimo. Ho amato questi 4 cavalieri dell'apocalisse :)
Rispondi
di stexplorer [user #37156]
commento del 09/09/2016 ore 10:42:17
Condivido in pieno
Rispondi
di betelobo [user #25981]
commento del 09/09/2016 ore 20:45:53
Anche io, totalmente
Rispondi
di George S.L.A [user #10210]
commento del 06/09/2016 ore 12:30:31
La versione dei primi tre album, mi piace molto, perché esalta il suono della chitarra rispetto al video ufficiale.
Ed è chiaro che il suono finale di un album può incidere almeno del 50% sul risultato, ma se una canzone non è valida non riuscirà mai a fare breccia, come vero anche il contrario.
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596]
commento del 06/09/2016 ore 12:35:53
Ma scherziamo ? certo che si!! almeno per me, ma penso per chiunque il suono sia tutto, un bel suono rende molto, se parliamo poi di chitarristi è la morte sua, quel suono deve farti venire voglia di suonare la chitarra, sentirne l'attacco come si sviluppano le armoniche e immaginarselo sotto le dita, cioè è tutto o quasi
Per la gente normale basta solo un po cambiare testa e rifarsi a cose che hanno a che fare con la vita quotidiana piu che al mondo chitarristico, un suono che sembra una caffettiera rendera meno rispetto a un suono che richiama il ruggito di un leone specie se abbinato a un brano potente che vuole trasmettere potenza
Poi per il resto concordo con chi ha scritto sopra che piu che carenza di suon i i metallica che nei miei primi anni di chitarra ho suonato fino allo sfinimento, sono a corto di idee da un bel po e questo mi perplime, gente che vive la musica a stretto contatto con non so quanti musicisti deve avere per forza di cose una mente molto piu ricca di un chitarrista da stanzetta solitario come noi e invece mi sa che la droga si è mangiata tutto ahahahahaha il successo maledetto successo si dovrebbe andare a scuola da psicologi per prepararsi a gestire bene il successo senza bruciarsi
cmq w i metallica
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 06/09/2016 ore 12:59:07
------almeno per me, ma penso per chiunque il suono sia tutto,-----

il suono è importante ma se manca la base cioè se la canzone dice poco hai voglia ad avere il suono bello, se fa ca...re non c'è suono che la possa migliorare.
Qualche saggio ha detto che se una canzone è bella è bella sia suonata semplicemente con una chitarra acustica o con un intera orchestra (più o meno era cosi la frase) e non c'è niente di più vero.
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 06/09/2016 ore 14:35:39
Hai scritto quello che c'è da dire. La storia ha poi molti esempi di pezzi covers sconosciuti diventati hits o opere d'arte. Si possono pure cambiare accordi / arrangiamento, BPM, tonalità, tipo di musica ecc.
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596]
commento del 06/09/2016 ore 15:03:19
discorso giusto ma credo sia giusto anche il mio specie per un pubblico di chitarristi, se steve vai satriani malmsteen avessero avuto un suono di merda oggi non sarebbero nessuno, parlando da chitarrista uno dei punti di arrivo è proprio l'avere un suono bello
Parlando di brani da hits come detto è vero ma dipende dal tipo di canzone se è struytturata in modo tale da avere cambi di accordi riconoscibili o se al contrario potrebbe essere un brano che sosta sullo stesso accordo e campa solo di effetti speciali e di suoni personali e tolti quelli, ovvero non è detto che un brano da hot e quindi un bel bbrano ti verrebbe bene anche con la sola acustica dipende tutto depende, per me il suono è molto importante non al punto da farmi preferire una ciofeca di canzone a un capolavoro solo per il suonio ma rimane responsabile del mio preferire quel pezzo, esempio esistono chitarrist tutto sommato bravi ma che non ascolto tanto perche hanno un suono pessimo e non mi invoglia all'ascolto
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 07/09/2016 ore 08:51:52
però è facile che sia vero il contrario: una buona canzone può risultare brutta se i suoni non sono quelli giusti.

immaginati una Strawberry Fields con i suoni dei Fear Factory...

detto questo e per rimanere in tema Metallica: io ad esempio il Black Album non posso sentirlo, la sua produzione mi innervosisce e non poco, soprattutto il suono pulito dell'inizio di Enter Sandman
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 07/09/2016 ore 11:21:56
Certo un brano può imbruttire assai se i suoni sono cosi cosi, Strawberry è un pezzo fantastico ed i suoni sono bellissimi, il brano però è cosi bello (intendo melodia, giro armonico, ecc..) che lo puoi suonare in tutte le salse e rimane comunque un piccolo gioiello.
Non riesco ad immaginarla con i suoni dei Fear Factory ahah
Questa è una versione strumentale, parte dal minuto 7.30.

vai al link
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 07/09/2016 ore 11:35:0
ora non posso sentirla (blocchi aziendali).
intanto mi riascolto i Beatles che è parecchio che non lo faccio, comunque neanche io riesco ad immaginarmela con i suoni dei FF, ma secondo me la resa ne risentirebbe.

anche perchè le sonorità ultra moderne mi urtano parecchio in tutti i generi e contesti.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 07/09/2016 ore 11:41:49
Ok, dagli un ascolto appena puoi, eccome se ne risentirebbe, i suoni sono molto importanti ma se non ci sono le fondamenta hai voglia a mettere suoni.
Strawberry ha delle fondamenta solidissime, per questo è comunque bella in tutti i modi.
Parere mio ovviamente.
Rispondi
di Skadex [user #27312]
commento del 06/09/2016 ore 18:27:22
Concordo in pieno, d'altronde è un'ovvietà visto che parliamo di musica: come può il suono non essere fondamentale? Che poi ci siano anche altri aspetti va da sè, ma il suono è proprio la base per definizione.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 06/09/2016 ore 18:48:22
---- Che poi ci siano anche altri aspetti va da sè------

Gli altri aspetti sarebbero Testo-melodia-armonia e ritmo, roba secondaria...........
Rispondi
di Skadex [user #27312]
commento del 06/09/2016 ore 19:10:37
Puoi fare i testi più belli del mondo, l'armonia più celestiale mai concepita, il ritmo più coinvolgente che ci sia ma se il suono è orrendo puoi cestinare il tutto direttamente. In parte è vero anche il viceversa ma non per tutto. La musica inannzitutto si ascolta e se il suono "non c'è" non ti salvi.
Quindi sì, non secondaria ma di secondo livello sì.
Imho ovviamente.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 06/09/2016 ore 19:56:07
Non mi fraintendere, il suono è importantissimo, moltissime produzioni anni' 80 sia in ambito pop che rock le trovo orrende per i suoni però ci sono album o brani che ascolto comunque perchè il brano o l'album mi sembrano bellissimi, per farti due esempi di canzoni cosi su due piedi potrebbero essere Loving the alien di David Bowie e Tutu di Miles Davis, sono due brani ovviamente diversi che mi piacciono entrambi ma il suono non mi ha mai detto un gran che, però le trovo entrambe molto belle e le ascolto con piacere, se per esempio prendi Basket case dei Green day piuttosto che un qualsiasi brano dei Blink 182 (ho citato due band per me inutili) e gli metti i suoni più belli mai sentiti nella storia della musica per quanto mi riguarda li lascio a qualcun'altro tanto mi fanno ca....e.
Quindi la sintesi qual'è ? ascoltare bella musica con bei suoni ahah.
Rispondi
di lospilung [user #18940]
commento del 06/09/2016 ore 12:46:27
ai signori Metallica ed anche ad altri per par condicio, mancano le idee non il timbro,...ma questo c'e lo diciamo dal Black Album cioe' 1990,cosa che comunque non intacca la fama mondiale,cosa che si sono costruiti con ottime fondamenta,ma proprio perche le fondamenta sono ottime rimane il beneficio del dubbio:ci sono o ci fanno?
Rispondi
di blues65 utente non più registrato
commento del 06/09/2016 ore 13:47:22
Il brano nuovo è sufficiente nel senso che è da 3 su 5... non un capolavoro (ma nessuno se lo aspettava), ma nemmeno una monnezza!!! Il suono preso dal "Kill" è superlativo ma le "orecchie" di oggi non lo capirebbero ormai perse con il Metal pompato da superproduzioni e tutte con lo stesso timbro... Un consiglio che si potrebbe dare ai Metallica sarebbe quello di ritornare ad ascoltare i loro dischi preferiti di quando erano ragazzini (Diamond Head su tutti) e vedremmo finalmente qualche buon pezzo... Tutto sta a cosa ne penserebbero i metallari odierni non essendo avvezzi a quei suoni e a quelle atmosfere... E poi ragazzi, diciamola tutta: questi hanno fatto i veri soldi e secondo me se ne strafottono di quello che incidono... ormai per loro andare in studio e fare qualche data sarà solo un passatempo...
Rispondi
di yasodanandana [user #699]
commento del 06/09/2016 ore 14:37:08
==un tono più "giusto" o uno meno azzeccato possono arrivare a cambiare così tanto il risultato finale da rendere di per sé una canzone bella o brutta fino a determinarne il successo o il fallimento?==

la domanda ha poco senso..

ovvero.. se un brano ha successo, ha avuto successo anche il suo suono.
se un brano è un fallimento, è stato un fallimento anche il suono.
Rispondi
di accio7 [user #17961]
commento del 06/09/2016 ore 14:55:20
Ma dai....sono uguali! (e fan schifo entrambi)
Rispondi
di dantrooper [user #24557]
commento del 06/09/2016 ore 15:21:5
come suoni e verve compositiva dovrebbero tornare a master of puppets
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 06/09/2016 ore 16:24:40
Il suono dei primi album è fantastico... uno schiaffo in faccia, rabbioso e diretto.
Il suono effettato degli album successivi (compreso Black Album) è decisamente più infighettato e deboluccio... non solo le chitarre ma anche la batteria... le troppe lavorazioni in studio si sentono e fanno perdere tanta incisività e schiettezza.
Rispondi
di Repentless [user #45400]
commento del 06/09/2016 ore 18:02:39
Master e Justice i miei preferiti!
Rispondi
di MetalPaul utente non più registrato
commento del 06/09/2016 ore 18:22:37
Come ho già scritto poco tempo fa nell'articolo su questa canzone, è un brano in cui Hetfield mostra la corda quanto a riff-writing, le idee solistiche che hanno caratterizzato Hammett fino a Metallica latitano (anzi, l'assolo ripropone fraseggi presenti in altri assoli, alcuni di questi proprio dell'album Metallica) e in generale la sensazione è di una band imbolsita dagli anni che tenta di tenersi sul mercato pestando a mille come un qualsiasi gruppo thrash minore, che più che metal sarebbe da definire hardcore punk, visto il continuo double time (tupa-tupa) batteristico. Trujillo si sente pochetto, anche e soprattutto a livello di fraseggio; sono lontani i tempi di Burton e Newsted. E James che copia (volutamente?) Tom Araya lo trovo quasi vergognoso (se volevo ascoltarmi Araya e co., caro Jaimz, mi buttavo sullo stereo i dischi storici degli Slayer. Mi sa che stavolta i miei soldi per il disco non ve li cuccate.).
In sostanza, il brano non è un granché. Nel video, i suoni cambiano e, per carità, alcune versioni sono un po' meglio dell'originale, ma il brano è e rimane una canzone dimenticabilissima, nulla più.
Rispondi
di warburg [user #43590]
commento del 06/09/2016 ore 19:46:35
Concordo con MetalPaul. Chissà, magari nel resto dell'album ci sarà qualcosa di buono. Sicuramente però non lo comprerò. Io comunque (a proposito) non riesco più ad ascoltare nemmeno gli Slayer, per non parlare di guardare i loro ultimi video.
Sarà l'eta...
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 06/09/2016 ore 20:20:18
In pratica c'è la chitarra più a fuoco e la batteria più indietro.
Beh a me piace di più, trovo che in molti dischi degli ultimi 10 anni la batteria sia sempre troppo alta, e tra i batteristi mi sembra anche che ci sia la tendenza a stare troppo insistentemente sui crash.
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918]
commento del 06/09/2016 ore 21:17:41
Il successo e la qualità sono due argomenti che non hanno nulla in comune nel 99% della musica mondiale!
Rispondi
di talpa [user #1842]
commento del 07/09/2016 ore 07:04:45
Parlare di Metallica è un po' come parlare di Gibson e Fender, nel senso che quello che hanno fatto in passato è talmente nel nostro DNA che è impossibile replicare o evolvere, perché ci saranno sempre critiche da una parte o dall'altra, infatti i loro live sono sempre incentrati sui classici.
Per quanto riguarda il suono di un brano, sono d'accordo con chi dice che se il brano avrà successo, quel suono avrà successo.
PS a me la batteria di St. Anger piace
Rispondi
di Repentless [user #45400]
commento del 07/09/2016 ore 09:46:58
A me piace proprio l'album...secondo me è stata l'ultima cosa loro in cui fosse presente un minimo di creatività.
Rispondi
di talpa [user #1842]
commento del 07/09/2016 ore 09:49:00
Esatto, ci hanno provato ed è stato stroncato da tutti, ora fanno un brano come i fans vogliono e si. I lamenta ahahahahah
Rispondi
di eko22 [user #15375]
commento del 08/09/2016 ore 11:38:0
No dico....

Veramente qualcuno si è preso la briga di ascoltare i MetallicA dopo il Black album?
E lo dice uno che ha iniziato a suonare la chitarra per colpa loro.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 08/09/2016 ore 13:14:13
Mi pare che si sia creato un guazzabuglio di opinioni poco attinenti alla domanda fondamentale: quanto conta il sound per il successo di un brano? Per me il successo di un brano dipende da molte componenti di cui l'ultima è il sound. In primo luogo è una questione di composizione e di esecuzione: se uno canta stonato o le note non sono in armonia tra di loro, hai voglia a editare il suono. Prendete l'ultimo "successo" della Coppa Rimetti (da Il ruggito del coniglio-radio2), fatelo suonare al maestro che volete e con l'ingegnere del suono che preferite, rimarrà una ca****ta bestiale, semplicemete un brutto brano, anche se suonato benissimo. Ma un'influenza ce l'ha anche il lato emotivo. La musica si associa alle esperienze che stiamo vivendo e se ci piace e ci piace quella fase della vita, i brani rimarranno indelebili. Riconosco che strawberry field è un grande pezzo: ben scritto, ben arrangiato, ben suonato ed ottimamente registrato, ma se il suo successo dipendesse da quante copie ne ho acquistate io, i Beatles sarebbero dei morti di fame. La musica deve muovere delle emozioni, se lo fa, il suono è un di più, utile, ma non necessario a colpire al cuore. Per me Paranoid è un capolavoro ma non ditemi per via dei suoni, per lo meno approssimativi: batteria in scatola? L'originale pare uno che sbatta una mazza da baseball su dei cartoni da trasloco e la voce di Ozzy registrata dalla camera accanto. Del resto le cover funzionano per questo: vale il brano e quindi vi saluto con una chicca: vai al link
Ciao
Ciao
Rispondi
di blues65 utente non più registrato
commento del 09/09/2016 ore 07:32:0
Hai pienamente ragione... se un brano è bello è bello anche se il suono non è dei migliori e l'esempio di "Paranoid" è eccellente... Il brano se ti prende ti prende al di là del suono o della superproduzione che anzi, alle volte peggiora il pezzo in modo ragguardevole. Grazie per la chicca... non l'avevo mai sentita. :)
Rispondi
di stratomane [user #19654]
commento del 09/09/2016 ore 00:17:03
Esatto l'articolo si pone la domanda se il sound fa la differenza o no . Per me la risposta per quanto riguarda i metallica e gli esempi proposti è NO. Anche nelle diverse equalizzazioni avrebbero avuto successo comunque. E questo perché i brani , i contenuti, e il contesto epocale era diverso e meno inflazionato di band metal come adesso. E vi ricordo che ai tempi ascoltavamo musica da scrausi walkman a cassetta e da infime cuffiette o da impianti stereo da quattro soldi.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 09/09/2016 ore 00:54:4
Una buona composizione la senti perché anche fatta con solo una chitarra acustica sembra un capolavoro. Il suono sono spezie, non l'ingrediente fondamentale. Poi certo, un suono particolare, "signature" come si dice in inglese, serve a rendere un pezzo più facilmente distinguibile, ma non e' la sostanza. La composizione viene prima di tutto, e qui concordo con chi ha detto che ai nostri manca qualità compositiva da un pezzo, per me da Load/Reload, che contenevano alcuni (gli ultimi) pezzi decenti, ma poca innovazione. In Hardwired non fanno che citare se stessi... e se anche non e' tecnicamente plagio, non e' neppure quel granché di innovazione compositiva.
Rispondi
di Foglio [user #19480]
commento del 09/09/2016 ore 09:14:56
Aldilà di tutto le versioni stile Kill 'em All e Ride the Lightning sono spettacolari.
Capisco che siano stufi di suonare sempre allo stesso modo, ma secondo me i nuovi suoni non sono un granché.
Rispondi
di stexplorer [user #37156]
commento del 09/09/2016 ore 10:48:19
Alla fine credo anche io che il suono dei primi due dischi sia il migliore. Però vorrei dire una cosa che mi frulla per la testa ovvero che quando una canzone ha sostanza (ovviamente se il suono non è propriamente osceno) sarà bello anche il suono, anzi diventerebbe anche ricercato.
Questo comunque non è il caso...
Rispondi
di mastrococco [user #37956]
commento del 09/09/2016 ore 23:33:25
Amo i suoni ignoranti primi anni 80, con le medie che ti prendono a cazzotti, le chitarre che fanno le chitarre e i bassi che fanno i bassi!
Nei sound moderni, frutto di generazioni rovinate da mesa ipercompresse tarate senza medie c'è solo chiun chiun...
Kill and ride per me!
Rispondi
di TheMirror982 [user #16787]
commento del 13/09/2016 ore 14:19:13
Tralascio commenti sullo stile/composizione e mi soffermo prevalentemente sul lato tecnico dell'esperimento, che mi è piaciuto molto: trovo piuttosto veritiere e coinvolgenti le prime versioni - quella di RTL ad esempio rende molto bene quel suono delle chitarre centrato sulle medio alte e la sua separazione dal basso, IMHO una caratteristica piuttosto associabile a quel disco.
Le riedizioni in stile AJFA e Black Album, per quanto ben concepite, mi sembra che rispetto ai dischi veri e propri perdano un minimo, forse più per una questione di mastering finale dei dischi che per la pasta e il bilanciamento dei suoni, specie per quanto riguarda il BA, forse uno dei loro dischi più "cicci" nel suono generale in fase di mastering. Non dico portato al clipping in maniera aberrante come Death Magnetic, intendo ciccio e compatto nel suono.

Comunque IMHO anche la versione ufficiale di Hardwired non ha dei suoni all'origine poi così diversi: forse mi sbaglio, ma la differenza secondo me è più dovuta al mastering e a come è ripresa, equalizzata e compressa la batteria - cassa in primis. Poi ovviamente c'è il discorso del basso, suonato da un bassista diverso da Cliff, con un suono non pastoso e saturo come il suo (ascoltate le sue tracce isolate) ma all'origine più tagliente e moderno. Non mi stupirei se per le tracce madri avessero microfonato ampli e strumenti che usavano decenni fa.
Rispondi
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Pedaliere: stiamo forse esagerando?
Paul Gilbert: “Perché modificare una chitarra perfetta? Per farla suonare meglio!”
Pantera: 30 anni di Vulgar Display Of Power
La nuova epoca d’oro degli effetti per chitarra
Luca Chiappara - Where I Belong - Trulletto Records 2022
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964