CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Pigments: il primo synth software di Arturia
Pigments: il primo synth software di Arturia
di [user #116] - pubblicato il

Arturia festeggia vent’anni di storia con il suo primo sintetizzatore software. Pigments combina la sintesi wavetable e la tecnologia virtual analog.
Arturia si avvicina ai suoi primi vent’anni di tradizione con una sfida inedita. Per la prima volta, il marchio di riferimento per il mondo dei sintetizzatori analogici incontra la sintesi digitale con il Pigments, il synth software frutto di ricerche tecniche all’avanguardia e maturato in due decenni di esperienza nel campo.

Pigments: il primo synth software di Arturia

L’Arturia Pigments si basa su due motori di sintesi in parallelo, dove il triplo oscillatore Virtual Analog convive e collabora con il sistema Complex Wavetable con morphing e import.
L’interfaccia, elaborata e approfondita, mette a disposizione del musicista una vasta gamma di filtri, dai classici della V Collection ai più moderni come surgeon e comb. I suoni possono essere arricchiti e personalizzati con 13 effetti tra cui wavefolder, overdrive, EQ parametrico e delay, con opzioni di routing Insert o Send e possibilità di routing continuo in serie e in parallelo.
Completa il tutto un utile sequencer poliritmico con arpeggiatore.



Il Pigments è accompagnato da una libreria estesa di preset realizzati da artisti e sound designer affermati come Jeremy Savage, Starcadian, Cubic Spline, Mord Fustang e Jorg Huttner.

Fino al 10 gennaio 2019, sul sito Arturia a questo link è possibile scaricare una versione di prova gratuita di Pigments. In Italia, è possibile trovare la versione completa con la distribuzione di Midiware.
arturia pigments sintetizzatori software
Link utili
Pigments sul sito Arturia
Sito del distributore Midiware
Mostra commenti     0
Altro da leggere
PianoVision: impara il piano nel metaverso
Intelligenza Artificiale per virtualizzare qualunque rig: il progetto IK Multimedia
Native Instruments virtualizza una Stratocaster del 1960
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
Samsung sta costruendo una chitarra smart
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
PianoVision: impara il piano nel metaverso
Gibson vince su Dean: la Flying V non è uno shape generico
La chitarra torna protagonista con “Kill or be killed” dei Muse
Ecco le Fender dei Minions: prezzi a partire da 48mila dollari
Paul Gilbert: “Perché modificare una chitarra perfetta? Per farla s...
Guitar hero: la mia Top10
Il viaggio infinito e la Top5 dei desideri
La scena EPICA della BC Rich in Stranger Things 4
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964