Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi | Valutazioni
cambio ponte su telecaster -da vintage a modern-
di - user #10287 dal 14/05/2006 |

Salve a tutti gli accordiani! La mia domanda è questa: cambiare il ponte della telecaster da quello vintage (3 selle, a vaschetta) con quello moderno (piatto) può modificare la resa sonora dello strumento? Se si (io credo così) in che modo? La mia chitarra è una tele Highway one del 2003. Per quanto molti possano ritenerla non un ottimo strumento io trovo molto bello il suo suono accoppiato al fender deluxe, per questo motivo non vorrei che un eventuale sostituzione del ponte e delle sellette possa peggiorarlo.

Ci tengo a precisare che non sono un amante delle modifiche ma ho notato che con il ponte vintage mi è molto faticoso suonare con la chitarra a tracolla (fastidio che diminuisce da seduto) poichè la vaschetta mi impedisce di sentire bene la distanza delle corde sul palmo della mano destra.
Vi pongo questa domanda poichè nelle varie discussioni non ho trovato nessuno che abbia sentito la mia esigenza (anzi il più delle volte ho riscontrato l'esigenza opposta)!
vi ringrazio anticipatamente...ogni consiglio è ben accetto!!!

Antolo

chitarre elettriche hardware
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Riconoscere il grado di un top...
Tasti: le dimensioni contano...
Scelta dell'interfaccia audio...
Settare il ponte Fender...
Pubblicità
Commenti
non sono uguali
di pioli - user #16168 dal 21/09/2008 | 05/01/2010 @ 22:0
se quello piatto che inendi è quello montato di serie sulla American series penso che i due ponti non sono compatibili dato che le dimensioni sono diverse inoltre quello vintage ha le viti avanti ( verso il manico ) e i fori passacorda dietro ( verso il ponte ) mentre se osservi un pone AM serie vedrai che le viti sono 3 e non 4 e sono invertite cioè dietro ai fori passacorda quindi anche supponendo che tu voglia fare nuovi fori per le 3 viti dell'AM ti risulterebbe montato sulla chitarra arretrato e forse non ti coprirebbe neanche la scassa del pickup a questo punto non l'ho mai provato ma se qualcuno lo ha fatto sarei curioso di sapere se e' montabile senza fresare la scassa del PU. comunque i bridge AM serie hanno il bordino sul retro che non e' basso ( è alto come quelli del vintage ) con la differenza che non li hai su 3 lati ma solo su uno, quindi secondo me a livello disensibilità non ti cambierebbe tanto, piuttosto magari cambierei il fender con un callaham o un glendale che sono un'altro pianeta ciao
Rispondi
Re: non sono uguali
di ANTOLO - user #10287 dal 14/05/2006 | 06/01/2010 @ 22:4
Ciao pioli! grazie per i tuoi consigli...in realtà io non mi riferivo al ponte montato sulle AM ma nel mio caso specifico a quello che viene venduto da warmoth: vai al ink che appunto ha 4 viti compatibili sulla mia chitarra...però ora mi hai fatto riflettere sulla posizione dei fori passacorda che sul vintage sono arretrati...come mi hai fatto notare tu, non saprei se il cambio sarebbe fattibile a questo punto. Purtroppo sono proprio le barre laterali a rendermi più difficile la suonata in piedi...non che sia impossibile però sarebbe l'unico upgrade che farei a questo strumento!
Rispondi
:-))
di mytele - user #19958 dal 10/07/2009 | 06/01/2010 @ 00:0
Con il 3 sellette dicono che la resa sonora sia più efficace perchè la pressione delle corde sul corpo è maggiore anche se si possono avere maggiori difficoltà d'intonazione... tanto la chitarra è comunque sempre scordata :-)) E poi è più bello il tre :-)))
Rispondi
Re: :-))
di ANTOLO - user #10287 dal 14/05/2006 | 06/01/2010 @ 22:5
eheh! anche a me esteticamente piace di più il tre sellette ma con la tele ci devo anche suonare !!! hai qualche consiglio? modelli...materiali più adatti....ad ogni modo se mi dici che in qualche modo (in che modo?) il tre sellette esercita maggire pressione facendo suonare bene lo strumeno non farò nessuna modifica. ciao!
Rispondi
Re: :-))
di mytele - user #19958 dal 10/07/2009 | 06/01/2010 @ 23:0
Qui trovi le foto della mia tele smontata. vai al ink Il ponte è un wilkinson, io l'ho smussato sotto per non prendere dentro con le dita. In realtà sulle altre tele ho il 3 sellette originale e non ho nessun problema. la foto della Gibson è un errore... La Tele montata: vai al ink in un Blues Junior vai al ink in un Vow Pathfinder 15r vai al ink in un Vow Pathfinder 15r con il tremolo dell'ampli Poco tempo fa gli ho montato dei nuovi pick up vai al ink
Rispondi
Re: :-))
di ANTOLO - user #10287 dal 14/05/2006 | 11/01/2010 @ 12:5
Avevo già visto l'articolo della tua FACECASTER !!! ovviamente tra la tua chitarra e la mia c'è un abisso...però ho notato solo ora la smussatura sul ponte...come sei riuscito ad ottenerla? è fattibile anche sul mio ? nel caso eliminerei definitivamente entrambe le sporgenze ! Fammi sapere! ciao!
Rispondi
Re: :-))
di mytele - user #19958 dal 10/07/2009 | 11/01/2010 @ 19:4
Il lavoro lo ha fatto un mio amico... penso sia fattibile anche sul tuo. Non ti consiglio di smussare le due parti, si sbilancerebbe tutto il ponte.
Rispondi
Re: :-))
di ANTOLO - user #10287 dal 14/05/2006 | 12/01/2010 @ 18:1
cosa significa "si sbilancerebbe" ? sto parlando di limare le sporgenze in modo da rendere la piastra piatta sui due lati...tu hai fatto una sola smussatura obliqua nel lato basso...a rigor di logica sarebbe meglio una cosa simmetrica ( se mi stai parlando di deformazione della piastra ovviamenete) ciao!
Rispondi
Re: :-))
di mytele - user #19958 dal 10/07/2009 | 13/01/2010 @ 00:0
Scusami volevo dire si allegerirebbe troppo però non vorrei dire una cazz.. Il mio è smussato perchè così evito di toccarlo quando suono con le dita ma in realtà potevo anche lasciarlo originale. Comunque suonare con il tre sellette è una questione di abitudine come x tutte le cose...
Rispondi
Ciao, il 3 sellette
di ORCASSAM - user #15183 dal 19/06/2008 | 06/01/2010 @ 12:0
Ciao, il 3 sellette è sicuramente più bello e molto probabilmente rende il suono molto più vicino a quello che sarebbe dovuto essere il suono della "prima" tele, ma in termini di praticità il ponte piatto a 6 sellette avrà una migliore resa e in base a mie esperienze passate posso dirti che mantiene sicuramente meglio l'accordatura e come ha già detto anche mytele è molto più facile da intonare. Se deciderai di cambiare il ponte a favore di quello a 6 sellette ti consiglio vivamente di farti seguire da un liutaio perchè ce ne sono molti diversi per ogni modello e non tutti combaciano alla perfezione con posizione e viti. ByeBye
Rispondi
Re: Ciao, il 3 sellette
di ANTOLO - user #10287 dal 14/05/2006 | 06/01/2010 @ 22:4
Ciao Orcassam! a tuo avviso un ponte gotoh come questo vai al ink è un buon aquisto? (fermo restando che sia possibile l'intervento) i materiali in cui è realizzato sono buoni ? ciao!
Rispondi
Re: Ciao, il 3 sellette
di ORCASSAM - user #15183 dal 19/06/2008 | 07/01/2010 @ 20:1
Premettendo che non sono un fenderiano a mio avviso sarà sicuramente più pratico intonare il ponte Gotoh (che per altro ho letto su un articolo di Accordo montano le fender standard) e sopratutto (sempre a mio parere) diminuiranno in gran parte anche quelli che io chiamo i "rumori molesti" delle fender :F Spero che non me ne vogliano i fenderiani ma come si dice... de gustibus ;) Logicamente però controlla bene che l'intervento sia possibile altrimenti rivolgiti ad un buon liutaio il quale sicuramente saprà quale sia il modo migliore per applicare questa modifica. Bye Bye
Rispondi
Scusa, ma perchè co
di pigalleska - user #22332 dal 04/01/2010 | 09/01/2010 @ 13:0
Scusa, ma perchè compri una telecaster se vuoi una chitarra moderna dotata di tutti comfort? La tele ha il ponte a ceneriera e tre sellette, non sei. Se lo cambi non hai più una tele. Hai un'ibrido. Il bello della tele è il fatto che è grezza... è una tele, cavolo!!! Poi libero di fare quello che vuoi... ma attento... se ti becco e vedo la tua tele te lo dico "questa non è una tele!!" :D
Rispondi
Re: Scusa, ma perchè co
di ANTOLO - user #10287 dal 14/05/2006 | 10/01/2010 @ 13:4
L'ho comprata per un semplice motivo: mi piace il suono pulito e i crunch con un po di gain in più! Non voglio una chitarra moderna dotata di tutti i comfort, le mi preferite rimangono infatti le fender tutte (quelle inventate tra il 50 e il 62 quindi dalle tele alle jaguar) le gibson 335 e le danelectro...tre mondi differenti di concepire il suono incarnati in chitarre assolutamente non moderne. Se dovessimo parlare di vere tele la mia non lo sarebbe comunque per diversi motivi : le sellette dovrebbero essere in ottone e non in acciaio, il corpo in frassino e non in ontano, per non parlare di pickup ! resta il fatto che a me piace il suono che ottengo con i miei amplificatori...ho sempre ottenuto le sfumature che cercavo! ciao!!!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Dieci elettriche iconiche
di alberto La chitarra elettrica tocca l'immaginario, infiamma gli animi e trasforma il...
Pedali, alimentatori, una soluzione economica e un mistero risolto
di JoeManganese Gli alimentatori professionali sono ottimi, ma costano davvero tanto. Se non si...
Quando ha un nuovo disco, anche Gilmour scomoda i Beatles
di RozzoAristocratico Nominare i mostri sacri è un'ottima tecnica per far parlare di sé in...
Yamaha Pacifica 604: pochi soldi spesi bene
di Burats Ogni tanto capita di restare colpiti da strumenti economici e un po' datati. A...
Cos'è il radius
di redazione In una chitarra o in un basso, il radius determina la curvatura seguita dalla...

Hot licks
Palestra per bending di redazione
Spazio ai principianti con un fraseggio rock blues che li aiuterà a mescolare tra loro pentatonica maggiore e minore....
Nello stile di Jimmie Vaughan di redazione
In un blues il turnaround sono le due misure che precedono un nuovo chorus e rappresentano un momento risolutivo...
Quanto una pentatonica si arrabbia di redazione
Quanto ci piace farla innervosire questa pentatonica! Un fraseggio stizzito e pungente che aiuterà - soprattutto i...
Slide elettrico: suonare più pulito con il damping di redazione
Smorzare la vibrazione delle corde non impegnate a suonare una melodia è fondamentale per un risultato pulito e...
Usare l'accordo di min7/b5 di Dodo80
Lasciamo la cattedra di Didattica al nostro lettore Dodo80. Dodo ci propone un approfondimento dell'accordo...

I vostri articoli
Supro JB Hutto: quanto vale la vetroresina? di biggiorgione
Il vintage è fatto di qualità liuteristica ma anche di storia. Un pezzo di vetroresina dall'aspetto avveniristico...
Lo Speaker di svalvolman
L'altoparlante giusto può esaltare il suono del tuo amplificatore così come quello sbagliato può rovinarlo,...
Tutto quello che avreste voluto sapere sui rumori di dedo
Sapersi muovere tra alimentatori, cablaggi e schermature è fondamentale per assicurarsi un rig performante e...
La mia prima Stratocaster di Baconevio
Un colpo di fortuna può portarti a casa la chitarra dei tuoi sogni per pochi soldi e fornirti un buon passatempo...
La S@ponetta che conquista di Andrea_98
Il nuovo plettro stampato di Steve Tommasi è arrivato. La Essetipicks S@ponetta si caratterizza per uno spessore...

Lezioni di basso
La tecnica è al servizio della versatilità di dadoneri
Essere un musicista versatile non significa esclusivamente sapersi destreggiar senza problemi tra diversi generi...
In cinque come i King Crimson di redazione
Un’altra lezione per basso e batteria. Lorenzo Feliciati e Lucrezio De Seta ci propongono una serie di studi per...
Arpeggi: studiare & ascoltare di dadoneri
Basso. Lavoriamo su un metodo efficace e solido per colorare i nostri accompagnamenti con fill e fraseggi. Sarà...
I due che suonano in cinque di redazione
Lucrezio de Seta e Lorenzo Feliciati iniziano il loro ciclo di lezioni per batteria e basso. Una serie di appuntamenti...
Groove: pensare da batteristi di dadoneri
Basso. In questa lezione parliamo di groove e cercheremo di pensare come batteristi. Prima ancora di preoccuparci delle...

Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964