Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi | Valutazioni
Vinnie Colaiuta spiega circa il suo passaggio a Paiste
Vinnie Colaiuta spiega circa il suo passaggio a Paiste
di [user #116] - pubblicato il

Ormai è una notizia abbondantemente assimilata dai batteristi. Vinnie Colaiuta, oltre a scegliere Ludwig lasciando quindi l'endorsment Gretsch a favore del marchio Ludwig, ha abbandonato la sua collaborazione storica col marchio Zildjian a favore di Paiste. Vinnie ha deciso quindi di svelare le ragioni che l'hanno portato a questa decisione.
Le voci si rincorrevano da tempo, il passaparola si faceva sempre più insistente, sino alla pubblicazione della fatidica foto nella quale Vinnie ha al suo cospetto un set Paiste. Dopo qualche tempo di distanza da quella foto, arriva la spiegazione di questo suo passaggio epocale.

La spiegazione risulta più semplice di quanto ci si possa immaginare. Qualche anno addietro, mentre attraversava un magazzino nel quale conserva le sue batterie, ha notato un Ride e uno Hi-hat montati sulle rispettive aste. Una volta avvicinatosi e percossi i piatti, si è trovato a discutere col suo drum technician sulla bontà del suono prodotto da quei piatti.

Sino a quel momento, non si era mai interessato troppo alla nuova produzione Paiste. Quel suono aveva svegliato in lui una curiosità che poi l'ha portato - poco dopo - a prestare maggiore antenzione alle novità prodotte dal marchio.
Alla base di questa sua decisione, il suono prodotto dai piatti Paiste. Azienda che reputa molto attenta alla qualità e al suono dei propri priatti, e con un occhio sempre puntato al futuro.

Dal canto suo Erik Paiste, non può che essere lieto di accogliere nel roster dell'azienda un grande musicista come Vinnie Colaiuta. Questo, con tutti gli effetti del caso, quindi le eventuali sfide creative proposte da Vinnie.

Paiste è un marchio distribuito in Italia da Aramini.
paiste vic firth
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Vic Firth: nuovi modelli signature...
Paiste 2002 Black Big Beat...
Addio Vic Firth...
Paiste: serie PSTX...
Pubblicità
Commenti
Prova
di alberto [user #3] - commento del 18/04/2012 ore 21:07:07
Prova
Rispondi
mi fido ciecamente
di Stick_ka_ka [user #33058] - commento del 21/04/2012 ore 19:20:59
il bello di vedere nomi di questo livello usare e pubblicizzare uno strumento è che puoi davvero fidarti secondo me...... non sono musicisti emergenti che agguantano il primo contratto che gli capita per raccattare due soldi:un signore come Colaiuta,se usa un piatto,è perchè gli piace sul serio!
Rispondi
Non è il mio batterista ...
di tucatuca [user #28167] - commento del 07/05/2012 ore 23:24:25
Non è il mio batterista preferito ma sicuramente se ha scelto Paiste avrà avuto i suoi buoni motivi!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Il Setup di Thomas Lang
Il Setup di Mike Portnoy
Interviste
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Intervista a Bruno Biriaco
Quattro chiacchiere con Sergio Pescara
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964