CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Riverbero, l'effetto del momento
Fino a poco più di 10 anni fa, il riverbero pareva un pedale antipatico ai chitarristi. Si usava poco e quando serviva, bastava il suono classico, della tradizione; quindi niente di meglio del tono confortevole e caldo delle molle di un vecchio amplificatore. Perché, quando si cercava dell’ambiente nel quale annacquare ritmiche, arpeggi e assolo, il riferimento era il delay: fosse quello vellutato dei tape echo alla David Gilmour o quello digitale e voluttuoso alla PASSION & WARFARE di Steve Vai, si cercava una ripetizione che offrisse volume e presenza sonora, carattere, una certa puntigliosità nella pronuncia ritmica e, il tutto, mai a discapito dell’integrità del suono originale. Continua...
di Gianni Rojatti [user #17404]
3
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
Greeny: la Gibson Les Paul del 1959 è tornata
California Player Series: restyling per le acustiche Fender accessibil...
Fralin’Tron: il Filter’Tron moderno di Lindy Fralin
Intervista a Mark Lettieri, Snarky Puppy
Woodrow '55: in prova il tweed in scatola di Universal Audio
SPD SX Pro: sampling pad Roland alla massima potenza
I pedali Orange tornano dagli anni ’70 grazie ai fan
MOSFET sotto steroidi con l'MXR Super Badass Dynamic OD
Lucidare chitarra in finitura nitro opacizzata
Un pedale solo. Quale?
Luca Marcias: andare oltre la chitarra
BOOM: l’interfaccia compatta Apogee con DSP
Schecter Diamond PT: la single-cut accessibile di Nick Johnston

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964