CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Pat Martino: il chitarrista che visse due volte
È morto il 1 novembre Pat Martino, tra le chitarre jazz più in vista dell’ultimo mezzo secolo. Sperimentatore dallo stile unico, esempio di tenacia senza eguali. Continua...
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
8
Pat Martino al Blue Note
cornell scrive "Ieri sera sono andato al concerto di Pat Martino, al Blue Note di Milano. Era la prima volta che andavo al Blue Note. Ogni sera faccio le due per stare dietro ai brani di Pat. Ho saputo dell'evento in un momento in cui dire che le mie finanze erano disastrate è dire poco (tra l'altro appena reduce dal G3), ma mi son detto: "Non posso non andare.." Bhè, nel dire che sono tornato a casa insoddisfatto mi vergogno un pò e neanche ci riesco a credere e a dirlo, ma lo penso. Ma 25 euro per un'ora di concerto, per (considerata la tipologia dei brani) l'esecuzione di 4 brani, non so se possano far godere appieno della performance e della comunicazione tecnica ed espressiva di un artista come Pat Martino. Parliamoci chiaro: è veramente scandaloso, una pagliacciata commerciale. Io sarei rimasto ad ascoltarlo tutta la notte. Il locale fantastico, mi ricorda le atmosfere de "I Falchi della Notte" , almeno una volta bisogna andarci. Ma durante la serata, il mio ascolto è stato perennemente distratto da un pensiero: "Ma questi artisti per i quali, paradossalmente, non vale il detto "diamo a cesare quel che è di cesare", come fanno ad essere avvicinati dai "profani" se le condizioni imposte per ascoltarli sono proibitive per l'80% degli appassionati di musica?" Leggendo il programma io sarei stato al Blue Note ogni sera, e invece ieri sera, ma solo per un motivo obbligato, quasi religioso, è stata la prima volta." Continua...
di cornell [user #2704]
0
Pat Martino al Blue Note
aleph ha scritto "Lo confesso. Non stavo nella pelle ieri sera, prima del concerto del mitico Pat al Blue Note di Milano. Ancor più quando il Maestro e' sceso dalla scaletta del soppalco con lo schiavetto che gli reggeva la Gisbon (una Pat Martino Custom, avevate dubbi?). Esile, magro, una camminata felpata, alla Peter Sellers nella Pantera Rosa tanto per capirci, un abbozzo di sorriso verso di noi. Nick The Nightfly apre il ghiaccio presentando i componenti della band (Tyron Brown al basso - mediocre, Scot Robinson alla batteria - scolastico, Jim Ridl al piano - bravissimo!!) e salutando gli ascoltatori di RadioMontecarlo che sentiranno il concerto in diretta. Poi mi guardo in giro e conto si' e no una settantina di spettatori. Possibile? mi son chiesto. Pat Martino a Milano e solo 70 persone? Forse il ponte, le feste... forse. La biografia di Martino la troverete in parecchi siti internet, e' uno degli ultimi chitarristi jazz che hanno suonato con i mostri sacri di questa musica e vissuto i periodi piu' intensi in fatto di scoperte ed esperienze musicali. Risultato: 70 persone..." Continua...
di aleph [user #165]
11
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Luca Mantovanelli, nuova chitarra sul palco di Eros Ramazzotti
Scopri in video le Fender Aerodyne Special
Plick The Pick: tante idee per tanti plettri
Amped 1 è l’amplificatore universale da pedaliera di Blackstar
Daniele Gottardo e Laney LA Studio
Walrus Eons: tutte le sfumature (più cattive) del fuzz
Compra Røde, ricevi un regalo
Let it (Treble) Bleed
Il lato oscuro della Squier Telecaster Classic Vibe
Il distorsore KHDK ha le idee chiare: Shred!
PRS è anche effetti a pedale
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Su Radiofreccia i nuovi eroi della chitarra
Urban Ironbark: Taylor rivoluziona la serie 500 con un occhio all’am...
Le tre facce del sound Dumble secondo J Rockett

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964