CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Dieci elettriche iconiche
La chitarra elettrica tocca l'immaginario, infiamma gli animi e trasforma il chitarrista in supereroe. Se poi chi la suona è supereroe già di suo, allora scatta la magia e nasce l'icona. Ecco dieci accoppiate iconiche musicista-strumento che hanno fatto (o continuano a fare) la storia della nostra musica. Continua...
di alberto biraghi [user #3]
85
Bruce Springsteen - High Hopes ascoltato in anteprima
Che si sia trattato di un errore o di una strategia volta a fare di questa uscita un "caso", il nuovo disco di Bruce Springsteen atteso per il 14 gennaio prossimo è stato messo in vendita in mp3 per qualche ora da Amazon e sta già facendo parlare di sé in tutto il globo. Ne abbiamo approfittato per un'anteprima traccia-per-traccia. Continua...
di LaPudva [user #33493]
13
Bruce Springsteen - The promise: the making of darkness on the edge of town
Il 3 maggio la Columbia Records pubblica su DVD e Blu-ray il documentario su Bruce Springsteen "The Promise: The Making Of Darkness On The Edge Of Town". Il film sarà accompagnato da contenuti speciali come “Songs From The Promise”, concerto-evento di cinque canzoni girato ad Asbury Park, nel New Jersey, e “A Conversation With His Fans”, un’intima sessione di domande e risposte tra Springsteen e il suo pubblico. Continua...
di redazione [user #116]
5
Bruce Springsteen - The Promise
Quando Jon Landau chiamò Springsteen 'il futuro del rock’n’roll’ (la sua storica affermazione fu “ho visto il futuro del rock’n’roll, e il suo nome è Bruce Springsteen”) avrebbe potuto ammazzare una volta per tutte le speranze e la carriera del nostro: frasi del genere, se non corrispondenti almeno a un decimo della verità, possono solo far male, attirando un’attenzione spropositata sullo sventurato e caricando tutti di aspettative che, se mal fondate, sono un boomerang mica male. Continua...
di SergioSta [user #26925]
7
Le chitarre del Boss sulle magliette (ma non solo)
Salve a tutti, martedì 23 sono andato col pullman di Rockerbus a vedere il concerto di Springsteen a Torino. A parte le cose da dire sul concerto, che è stato veramente splendido, e le considerazioni sul fatto che il Boss a sessant'anni suona tre ore filate in concerto, alla faccia degli altri artisti, etc... (prendo fiato) ...volevo dire, facendomi un giro tra i venditori di magliette fuori dallo stadio ho notato che la maggior parte aveva messo delle foto di chitarre prese un po' alla cavolo: Continua...
di CupidoNet [user #1625]
16
The Boss. Il Rock in cui crediamo ancora.
Non pensavo di credere ancora nel Rock. Sapevo solo di averne bisogno. La cosa più bella è il sorriso. Bruce Springsteen accoglie la folla con un sorriso. Un largo sorriso accogliente, caldo, dolcissimo. Summertime Blues parte in sordina, divorata dal boato emotivo, divorata dalla gioia. Eddie Cochran da qualche parte, se la ride. The Boss inizia la celebrazione in quella che per sua stessa ammissione è la sua seconda casa. San Siro estivo. Lo si ritrova sempre uguale. Caro posto piacevole, contenitore di anime sempre tutte diverse, sempre tutte confusionarie. Continua...
di EdoFrasso [user #13197]
10
Telecaster Springsteen fai-da-te!
Approfittando del mio quarto d' ora di celebrità come vincitore de “Il Quizzarone” ho deciso di scrivere un articolo su come creare “ad hoc” una Fender Bruce Springsteen Signature non-ufficiale. Così come è stato per la Telecaster di Andy Summers, la Stratocaster Lenny di SRV e la Blackie di Eric Clapton sono certo che, un giorno, il Custom Shop produrrà anche la '53 Esquire di Bruce Springsteen. Resto comunque una persona che dubita dell' effettiva utilità di queste chitarre le cui poche (e spesso inutili) modifiche non giustificano certo i prezzi proibitivi che questi strumenti raggiungono. Continua...
di yanez [user #8007]
24
Bruce Springsteen: Human Touch e Lucky Town, li riabilitiamo?
Cari amici di Accordo, la recente scomparsa di Danny “The Phantom” Federici è stata una tragedia per tutti coloro che sono nati e cresciuti con la musica di Bruce Springsteen nelle orecchie. Questa musica ha sempre alimentato in noi sogni e speranze, Bruce è sempre stato definito un eroe della classe lavoratrice americana. Tuttavia non ritengo che questa definizione sia completamente corretta; sono convinto invece che lui sia un eroe della classe lavoratrice, punto. Ciò che oggi vorrei recensire sono due album di Bruce usciti a distanza di pochi mesi: Human Touch e Lucky Town, registrati entrambi nel 1992. Continua...
di yanez [user #8007]
3
Bruce Springsteen & The E Street Band - Milano 28 nov 2007
NON DIRE CHE HAI VINTO NON DIRE CHE HAI PERSO.Ricordate un solo concerto di Bruce e della E Street criticato per demeriti loro propri ? Io no.Il concerto tenutosi mercoledì 28 novembre scorso all'ormai famigerato Forum di Assago ha fugato ogni dubbio sulla dimesione artistica e sonora attuale di Bruce Springsteen e della E Street Band. Partiamo dalla fine: Bruce è ancora NOSTRO, nel senso più nobile e totale del termine. Se l'età ormai prossima ai 60 ed oltre per qualche illustre membro della Band, ha imposto una riduzione dei tempi dello show, intensità e performance sono ancora a livelli elevatissimi, sconosciuti a tutti gli artisti contemporanei e passati e confermano, se mai ce ne fosse stato bisogno, che quest'uomo è il più grande live performer esistito ed esistente. Continua...
di Lauro [user #1550]
38
The Seeger Session Hurricane
Lauro L27 scrive:Il bacio colpisce come la folgore, l'amore passa come un temporale, poi la vita torna a calmarsi come il cielo e ricomincia come prima. Si può ricordare una nuvola ? E una favola ? Ricordate le favole che vi raccontavano i nonni tenendovi seduti sulle ginocchia accarezzandovi i capelli ? Del disco non ne parlo, sapete già tutto: tre sessioni di registrazione svoltesi in un arco temporale di otto anni iniziate con un tributo a Pete Seeger che hanno dato a Bruce Springsteen lo spunto per riportare la musica la dove ha avuto origine; brani di Pete Seeger, da sempre stato impegnato come ecologista rigoroso e combattente per la tutela dell'ambiente e folk tradizionali che affondano le radici nella america rurale che ancora evidenziava tracce importanti della guerra di secessione, diversa da quella cantata da Woodie Guthrie, cantore di lavoratori, delle loro lotte, degli scioperi e della fatica quotidiana per la sopravvivenza. Continua...
di Lauro [user #1550]
15
Born To Run 30th Anniversary Edition
Lauro L27 scrive: L'autostrada del Brennero scorreva veloce quella mattina ed il sole di novembre che stava per spuntare avrebbe illuminato di li a poco quel tratto delle dolomiti meridionali ai lati della autostrada ed una giornata che sarebbe diventata ben presto, una buona giornata.La radio puntata su Radio 2 trasmetteva regolarmente le notizie sulla viabilità sino a quando, dopo una breve interruzione pubblicitaria, la voce dei due simpatici ragazzi in regia annunciava un compleanno ed una canzone che improvvisamente, avrebbero trasformato la Audi A4 2.5 TD in una supernova.Settimana più settimana meno, trenta anni fa veniva pubblicato Born To Run, il terzo disco di Bruce Springsteen. Continua...
di Lauro [user #1550]
15
Ma il Boss lo sa?
«Ticket One gestisce un numero molto elevato di biglietterie, quasi sempre con politiche di esclusività. Le prevendite non hanno alcuna possibilità di trattativa e quasi tutti i possibili concorrenti sono stati annientati. Ticket One non cura la relazione con le prevendite e i loro clienti, si limita a fornire l'accesso alla rete di vendita. Le dimensioni della struttura hanno praticamente reso impossibile procedere contro di essa nei casi e nelle modalità previste dalla legge». A proposito dei prezzi stratosferici per il concerto di Bruce Springsteen, Lauro "L27" segnala questo post sul blog di Beppe Grillo in cui il comico-fustigatore racconta i retroscena di TicketOne. Continua...
di redazione [user #116]
25
Darkness On The Edge Of Town
Lauro Luppi scrive "C’era una volta il West. Breve e doverosa premessa. Da più parti mi è stata richiesta questa recensione/studio sapendo quanto io ami queste dieci canzoni, soprattutto in seguito alla recensione di Born To Run, disco che, notoriamente, ho sempre reputato solamente di una sfumatura inferiore a Darkness On The Edge Of Town. Chi ha incorniciato quel mio scritto nel proprio ufficio o nel proprio studio (siete troppo buoni ragazzi…) ha riferito di averlo fatto perché leggendolo, vi ha riscontrato la voglia ed il bisogno quasi fisico di esternare emozioni e sentimenti: una apertura della propria sfera interiore non solo in prospettiva delle riconosciute capacità autoterapeutiche ma come vera e propria condivisione. Anche questa è stata scritta prima su normalissimi fogli bianchi, poi trascritta su file; sappiate però che io non ho fatto altro che trasferire su carta gli effetti che questo disco ha avuto ed ha sul sottoscritto: il lavoro più importante lo ha fatto lui. ABBIATE BEN CHIARO quindi che ciò che vi accingete a leggere non rappresenta solamente una analisi lucida ed oggettiva di un disco e dei suoi contenuti ma un atto d’amore dovuto a chi ha dato vita ad una opera d’arte che negli anni ha incarnato più di qualsiasi altra la funzione salvatrice del Rock’n’Roll e del suo autore sopra tutti. E se qualcuno ha intenzione di aggiungere qualcosa, legga, rifletta, si iscriva, scriva o taccia per sempre." Continua...
di redazione [user #116]
15
Riportando tutto a casa
Lauro Luppi scrive "Si dice che Born To Run di Bruce Springsteen abbia salvato il rock'n'roll da sé stesso e che abbia costretto la poesia di Dylan a tornare a raccontare la città e chi la vive, arricchendola con i fiati del Soul e la voglia di fuga e ribellione dei giovani; si dice che abbia ripulito le vene del rock dalla droga riempiendole di romanticismo, lacrime e poesia; si dice che abbia preso il “Wall of sound” di Phil Spector e lo abbia plasmato e costretto ad accompagnare le sue storie di immigrati, di portoricani, di mafiosi, di uomini falliti con tanta voglia di una vita migliore, tanti sogni e speranze ma pochi mezzi e capacità di realizzarle; si dice che Bruce Springsteen abbia scritto Born To Run, diventata un inno per due generazioni..." Continua...
di redazione [user #116]
0
Bruce Springsteen - Born in the USA
Roberto Morarelli scrive "BRUCE SPRINGSTEEN: BORN IN THE USA Uscito nel 1984 dopo il grande successo del doppio album "The River" questo album rappresenta la consacrazione a livello mondiale del "BOSS", un successo clamoroso che poi sarà bissato in maniera epocale dal multiplatino "live 1975-1985". L'uscita del triplo live ha segnato purtroppo anche la fine della "E-Street Band" che accompagnerà un'ultima volta Springsteen per il tour di "Tunnel of Love" prima della rinascita con l'ultimo meraviglioso album "The Rising". Continua...
di Roberto Morarelli [user #1885]
4
pagina 1   «« Precedente  Successiva »»
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964