CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP

dannylux
utente #1107 - registrato il 06/01/2003
Ho tante passioni ma quella che ha segnato la mia vita, sin dall'età di 14 anni è la Chitarra. Purtroppo non sono mai riuscito ad affermarmi musicalmente parlando e quindi NON vivo di musica ma sicuramente vivo per la musica. Imbraccio la chitarra quando posso, quando voglio rilassarmi, quando sono in vena creativa. Ho composto molti brani e con le nuove tecnologie informatiche abbinate alla computer Music faccio tutto da me. La mia musica è senza grandi fondamenta in quanto autodidatta. La prima chitarra a 13 anni, una Eko acustica regalatami da un chitarrista affermato che si era rotto di avermi sempre tra le scatole a sbirciare le sue esercitazioni. Infatti me l'ha regalata con la promessa che non andassi più ad importunarlo. (successivamente, crescendo, siamo diventati amici ed abbiamo anche suonato nello stesso gruppo...guarda a volte i casi della vita) A 16 anni, risparmiando sulla colazione mattutina e sul biglietto dell'autobus che mi portava a scuola ho acquistato a 100 mila lire una Gherson che scimmiottava una Fender Stratocaster, suonava da schivo ma era bella, nera, l'attaccavo ad un amplificatore fattomi da mio cugino sfruttando 3 radio valvolare dell'epoca. ...e si parlo degli anni 70 a cavallo con gli 80. Gli anni successivi hanno segnato la mia vita musicale: Una stratocaster palettone del 1975, usata, pagata all'epoca 500.000 lire. un ampli volvolare usato, Marshall da 50 W pagato 150.000 lire. Ho suonato in gruppo locale, musica pop e rock dell'epoca, assoli di Santana, le Orme, la PFM e qualche brano non troppo impegnativo dei Pink Floyd. Odiavo il liscio e per questo sono stato scaricato dal gruppo il quale, per affermarsi e guadagnare qualcosa suonava nelle sale da ballo. Io mi sono sempre opposto ed ho fatto le valige. La mia vita e cambiata, il mio lavoro, gli interessi ma la chitarra è rimasta sempre nel mio cuore. Ho scritto diverse canzoni, una delle quali per il gruppo che avevo lasciato e con la quale hanno inciso un disco che ha venduto qualche migliaio di copie. Sono un grande appasionato dei Pink Floyd e di Gilmour in particolare, ho tutti i dischi, i Cd e i DVD dei concerti, mi piace la musica classica, pop, rock melodica. I miei cantanti e gruppi preferiti in ordine di preferenza: Pink Floyd Genesis Le Orme PFM Oasis Miles Davis Mario Biondi ...saluti e grazie per l'ospitalità
Città: Capannori
Genere: Pop, Rock.
Sono interessato a: Chitarra acustica, Chitarra elettrica, Home recording.
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post Articoli Preferiti Annunci

Attività

Come ho aumentato spazio nella pedalboard
di dannylux | 31 gennaio 2011 ore 10:30 da (Chitarra)
Non so se ho scoperto l’acqua calda ma, facendo di necessità virtù, al fine di far spazio a un altro pedalozzo MXR nella mia piccola e bellissima pedalboard, mi sono inventato questi connettori collegati testa a testa che mi hanno permesso di recuperare diversi centimetri tra i vari pedali così ce n’è entrato un altro.
A proposito di Gibson e le camere tonali
di dannylux | 12 gennaio 2010 ore 16:23 da (Chitarra)
Incuriosito dalla mia Gibson Les Paul o meglio volendola conoscere meglio, sono andato a vedere cosa ne pensassero nel nostro continente e oltre oceano dei per così dire "nuovi modelli alleggeriti". Be i pareri sono in linea con quelli che leggiamo spesso sul nostro sito e altri siti nostrani e cioè i tradizzionalisti ritengono le vecchie e pesanti Les Paul le uniche degne di portare questo nome, rilegando ad avanzi di falegnameria tutte le altre. I nuovi acquirenti ritengono al contrario che "fisicamente" è più facile sopportare una Les Paul a tracolla, che il suono è identico se non migliore a seguito delle camere tonali che oltre ad alleggerirle permette una risonanza maggiore a tutto vantaggio del sustain e che le vecchie Les Paul, se pur affascinanti sono dei veri e propri "taglieri da cucina".
Truss Rod e vibrazioni anomale
di dannylux | 14 novembre 2008 ore 23:25 da (Chitarra)
Mi è capitato di sostituire le corde su una Fender Telecaster Am.Standard e montando le Ernie Ball 09/42 ho dovuto allentare il Truss Rod di 1/2 giro così da ottenere un'action perfetta per il mio stile di suonare. Ora cosa è accaduto, sin da subito ho avvertito delle fastidiose vibrazioni provenire dall'interno del manico, quando suonavo il Si e il La. In sintesi credo che sia accaduto questo: Avendo sotituito le corde con una muta Ernie Ball 09/42 che sono molto morbide come tiraggio di conseguenza ho dovuto leggermente adattare il truss rod allentandolo di curca 1/2 giro.
Pedalini diretti al multitraccia, si può?
di dannylux | 13 novembre 2008 ore 23:29 da (Chitarra)
Ciao raga, in fase di registrazione sul mio straordinario Boss DR-600 collego la chitarra direttamente ma la qualità dei suoni incorporati non mi soddisfa affatto, fanno veramente pena. Mi chiedevo se vale la pena acquistare un pedalino tipo Boss FDR-1 (quello che emula l'amply Fender DeLuxe 69) da mettere in serie ad un Delay e chorus per avere suoni di qualità, prima di entrare direttamente nel registratore multitraccia. Che ne pensate è una cavolata?
Gibson Les Paul Studio Limited Worn Brown
di dannylux | 22 ottobre 2008 ore 21:57 da (Chitarra)
Una Les Paul a buon prezzo! Non c’è che dire. Ma è solo voglia di Les Paul o è qualcosa dappiù? “Fenderiano praticante”convinto ormai da decenni e già possessore in passato di una paio di Les Paul Custom e Standard per la precisione, avevo definitivamente abbandonato l’idea di riprendere una Gibson, vuoi per i costi proibitivi, vuoi per il suo suono che non si adatta a quello che è il mio genere musicale.
Nuovi Pickup per la mia Strato? I suoi vanno più che bene!
di dannylux | 09 ottobre 2008 ore 07:30 da (Chitarra)
Salve a tutti, dopo la modifica estetica e parzialmente hardware effettuata sulla mia strato Am.Standard, avevo deciso di regalarmi una terna di PickUp di qualità, per cercare di migliorare uno strumento che, già di suo va molto bene. Ebbene, al termine delle mie ricerche e prove, sono giunto alla conclusione che lascerò i suoi PickUp originali e sapete perché? Provo a spiegarvelo ma ci tengo a precisare che queste sono mie deduzioni alle quali sono arrivato attraverso delle prove pratiche e delle deduzioni logiche: La mia Strato mi piace, la sua tastiera è perfetta, con l’aggiunta delle meccaniche autobloccanti, di un microinterruttore per mandare in uscita i PickUp Ponte/Manico, del ponte Wilkinson e del Pickguard perloid l’ho resa più funzionale ed esteticamente a me congeniale. Di quest’ultimi due aggiornamenti se ne poteva fare francamente a meno, ma vista la modestissima spesa complessiva di tutto l’intervento mi sono concesso questo lusso.
Come ti stravolgo la Strato con 150 euro
di dannylux | 05 ottobre 2008 ore 10:21 da (Chitarra)
Come ti stravolgo la Strato con 150 Euro, Modifica della mia affezionata American Standard Ciao ragazzi, un po annoiato dai classici, anche se meravigliosi suoni strato, e dall’estetica “normale” ho voluto personalizzarla un po, senza effettuare nessuna modifica che comportasse qualsiasi danneggiamento del corpo o dell’elettronica della chitarra. Esteticamente ho inserito un pickguard perloid a tre strati e relative manopole in alluminio cromato e madreperla superiore dandogli un tocco di importanza ed eleganza.
Suonare in Cuffia. Si ma quale cuffia per la chitarra?
di dannylux | 04 ottobre 2008 ore 13:58 da (Chitarra)
Ciao a tutti, essendo un chitarrista prevalentemente solitario, mi trovo a passare ore ed ore imbracciando la mia strato o la mia Ovation munita di Airlocks in cuffia con i miei processori preferiti e, quando sono ispirato, registro sul Mac le mie intuizioni musicali. Il primo problema che ho dovuto affrontare è stato quello delle cuffie. Ne ho acquistate diverse ma nessuna mi permetteva di avere quel feeling necessario per suonare con la necessaria tranquillità e soprattutto qualità.
Telecaster. Mi sono preso una cotta
di dannylux | 29 giugno 2007 ore 09:40 da (Chitarra)
dannylux scrive: Premetto che non sono un grande musicista ma un nostalgico quarantenne con una immensa passione per la bella musica e soprattutto la chitarra, faccio tutt’altro lavoro ma alla sera, quasi ogni sera, dalle 23 alla mezzanotte inoltrata pratico la StratoTerapia per rilassarmi e smaltire un po delle bruttezze che la vita quotidiana sa offrirci. Suono in cuffia con la mia adorabile strato Am. Standard che mi segue ormai da decenni. Oggi ho un po di tempo e tra un servizio fotografico e l’altro sono in vena di scrivere una mia personalissima esperienza musicale.
Truss-Rod. Disavventura che insegna.
di dannylux | 01 maggio 2007 ore 16:36 da (Chitarra)
dannylux scrive: Ciao a tutti, voglio raccontare la mia esperinza negativa nel fare il setup alla mia Strato originale e solo per puro caso sono riuscito a rimediare alla mia negligenza grazie al consiglio di un amico. Avendo notato un aumento della curvatura del manico della mia strato, decido, in occasione del cambio corde di tirare il Truss-Rod, così faccio e mi si sboccola leggermente la testa della vite a brucola del Truss-Rod e questo perchè non ho avuto la pazienza di allentare tutte le corde prima di intervenire sulla vite.
Chitarra Silent un consiglio per l'acquisto
di dannylux | 16 febbraio 2007 ore 10:11 da (Chitarra)
dannylux scrive: Ciao ragazzi. Ho la necessità di acquistare una chitarra elettro-acustica con corde in metallo. Una di quelle così dette "Silent". Mi sono guardato un po in giro ed ho notato che il mercato non offre molto. Mi sono imbattutto in chitarre cinesi di plastica a 60 Euro (Mi chiedo come possano essere poste in vendita simili oscenità in negozi di musica, anche blasonati?!?!?!) e devo ammettere di essere tentato da due chitarre in particolare che cito in ordine di preferenza:Aria Sinsonido e YAMAHA Silent Guitar SLG100S. A favore della prima il prezzo e l'estetica intrigante e compatta che su siti Americani (in Italia non la trovo) si può acquistare intorno a 250 Euro spediz. comprese. Però non l'ho mai provata, l'ho giudicata buona leggendo le sue caratteristiche tecnico/costruttive. La Yamaha l'ho provata e mi è piaciuta, meno il prezzo, più del doppio dell'Aria. Ho provato anche una Arrow, brutta copia dell'Aria e devo ammettere che il suono non era male anche se la tastiera ed altre rifiniture lasciavano a desiderare. Il prezzo era a dir poco sbalorditivo: 150 Euro. Mi farebbe piacere un vostro consiglio e soprattutto eventuali altri suggerimenti di altri strumenti analoghi.Grazie di cuoreDanny
Cerca Utente
Seguici anche su:
People
Gretsch G6229TG: Jet Players Edition Limited con Bigsby
Taylor presenta la Koa Series: proviamo in anteprima la 724ce
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Outside Playing For Guitar
NDH 30: cuffie Neumann da studio ancora più performanti
Luca Chiappara - Where I Belong - Trulletto Records 2022
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 2
Eric Clapton positivo al Covid-19: rinviati i concerti di Bologna e Mi...
Starfire I Jet90: P90 più che mai
Sicily Music Conference: inizia oggi la manifestazione musicale tutta ...
Blackstar St. James: 50w non sono mai stati così leggeri
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
Valerio Lundini e i Vazzanikki presentano il "Primo Tour Dopo il Dramm...
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964