DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE

fuocofreddo85
utente #13141 - registrato il 16/08/2007
suono principalmente la chitarra, ma mi piacciono più o meno tutti gli strumenti musicali
Città: Siena
Sono interessato a: Altro.
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post Articoli Preferiti Annunci

Articoli pubblicati

Epiphone Les Paul Custom o Custom Zakk WIlde?
di fuocofreddo85 | 19 agosto 2007 ore 21:00 da (Chitarra)

fuocofreddo85 scrive: Ciao a tutti, ho intenzione di sostituire la mia B.C. Rich Warlock NJ con una nuova chitarra. Quando due anni fa ho comprato la Warlock avevo bisogno di una chitarra da metal e guidato dalla mia inesperienza non mi preoccupai dell’adattabilità della chitarra ad altri generi che non fossero appunto doom metal o simili.

Con la sostituzione degli humbuckers di serie (per esempio con dei Di Marzio come nelle Rich americane) sicuramente si farebbe un notevole passo in avanti, ma un'altra cosa che col tempo comincia a darmi noia è il ponte Floyd Rose..

Ho bisogno dunque di una chitarra versatile e che abbia un ponte fisso, che mi offra un suono ben definito, grande sustain, distorti ricchi di armonici e buoni puliti e tutto questo senza spendere un patrimonio. Dopo varie prove in alcuni negozi le chitarre che mi hanno fatto la migliore impressione sono state una Epiphone Les Paul Custom e una Custom Zakk Wilde Bullseye. Non sono però riuscito a confrontare nello stesso negozio i due modelli perciò vorrei chiedervi alcune cose sulle loro differenze.

1) Vale la pena spendere 200 euro in più per una ZW? Pare che altro non sia che una normale Custom con le sue particolari grafiche e gli Emg HZ.. sarà vero?

Sul sito della Epiphone ho visto che il manico della ZW è in acero, credo (hard maple) mentre in una normale Custom è in mogano. Legni differenti cosa determinano?

2) Le meccaniche sono buone? Uguali per entrambi i modelli? La ZW se non sbaglio monta meccaniche marchiate Grover come sulle Gibson.

3) Se decidessi di cambiare gli humbucker con un Duncan Jeff Beck al ponte e un Duncan Jazz al manico i miglioramenti del suono rispetto a quello di partenza sarebbero rilevanti o minimi? Ho letto che l’abbinamento è più che scontato.. ma preferisco una soluzione rodata, senza fare a tutti i costi la persona originale e sperimentare nuove combinazioni per poi rimanere deluso.

4) La sostituzione degli humbucker comporta necessariamente la sostituzione di potenziometri e del resto dell’elettronica? (questa è una cosa che non ho mai capito).

Cerca Utente
Seguici anche su:
People
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
Costruisci il tuo Korg Power Tube Reactor valvolare
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Il punch degli AC/DC in un pedale
Amped 2: testiamo in anteprima l’amplificatore stomp Blackstar
Dallo shred al pop napoletano, andata e ritorno: sul palco con Edoardo...
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
La chitarra elettrica dopo la pandemia: dalla fascia media al custom d...
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Più opzioni, meno lavoro
Il calore della noce per le Taylor American Dream 2023
FluxElectrick: envelope e ring in salsa australiana
PRS celebra 10 anni di S2
Stageman II: chitarre in IR dentro l’ampli acustico NUX








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964