SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE

alecb
utente #7031 - registrato il 13/03/2005
Sito Internet: http://www.alecb.com/
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
     
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post Articoli Preferiti

Attività

Wiring esclusivo per Strato con Humbucker/ Mini-humbucker
di alecb | 27 febbraio 2008 ore 15:55
"Che cavolo di potenziometro per il volume devo usare nel momento in cui monto un mini-humbucker al ponte?"Questa domanda mi stressa da anni. Come sapete un pot da 500 Kohm rende i single coil troppo squillanti mentre un pot da 250 Kohm riduce la risposta in frequenza di un humbucker. E, dato che il volume è unico, si cerca normalmente un compromesso che non funziona mai bene. La settimana scorsa, in compagnia della luna rossa, di Ernesto (neurone destro) e di Evaristo (neurone sinistro), peraltro gli ultimi rimasti, ho risolto a mio modo il problema. Come? Utilizzando due potenziometri separati per i volumi (uno per i 2 singles ed uno per l'humbucker) ed un tono unico. Senza peraltro l'utilizzo di Megaswitch ed ammenicoli vari ma lavorando unicamente sul cablaggio. In 10 minuti il gioco è fatto!Tecnici di tutto il mondo, impallidite! :-)
Come ti recupero una vecchia signorina (di facili costumi).
di alecb | 26 novembre 2007 ore 09:00
“Ho trovato una vecchia chitarra in cantina, me la metteresti a posto?” Gli dissi di portarmela, che le avrei dato un’occhiata più che volentieri. Mi disse che era tutta perlinata e non suonava per nulla ma ci teneva al suo recupero perché il look era ottimo per il genere di musica suonato. Quando la ricevetti gli sconsigliai di spendere soldi per quello strumento, ma poi accettai l’incarico senza sapere bene a cosa sarei andato incontro. Ero soprattutto un po’ preoccupato per la funzionalità dei pick up e l’idea di costruirmi un supporto per riavvolgere quei pick up fuori standard non mi prendeva molto. Su queste cose sono un po’ pigro. Ma poi, intenerito da quei magneti montati anche sulla mia agognata Eko, dissi a me stesso che la vecchia signorina meritava un buon lifting e così partì il restauro. Questo articolo è dedicato a tutti coloro che trovano “vecchie signore” da due soldi e magari vorrebbero metterci le mani senza spendere soldi da liutai ladroni. (Alla faccia di tutti quelli come me che ci campano con questa lucrosa attività…). Qui troverete diversi spunti e foto che potranno (forse) esservi utili, o almeno me lo auguro. Buona lettura, dunque.
Lap Steel. Ce ne facciamo una? Vintage/Modern, però.
di alecb | 25 luglio 2007 ore 23:29
Questo articolo si potrebbe anche intitolare "Dalla lap steel alla lap steel" oppure "Ritorno al futuro" o altre amenità simili. Di fatto la nascita della chitarra elettrica parte negli anni Trenta proprio da questo genere di chitarre. Nella carriera di tutti o quasi i chitarristi rock, blues e folk troviamo tracce, a volte indelebili, di brani suonati con questi strumenti o con lo stile "slide". Chi più chi meno tanti di noi hanno pensato di acquistare (ma più in là che adesso ho altre spese...) un esemplare di lap steel. Giusto per quel pezzo o quel passaggio dei Pink Floyd...Ma poi, davanti una spesa non del tutto indispensabile, si rimanda alla prossima occasione. Che non arriva mai perchè le spese ci sono sempre ed i Pink Floyd possono aspettare. Ma allora facciamocela, 'sta benedetta lap steel. Senza fretta ne verremo fuori. Anzi, ne verrete fuori, che io me la sono già fatta. E, dato che il mio titolare me lo permette (il sig. AlecB in persona), vi posto le indicazioni per poterne costruire una senza troppe difficoltà. Certo che costruire un castello di sabbia forse è più semplice, ma questo dura il tempo di una notte mentre una lap steel ti dura il tempo di una vita. Buona lettura.
Concerto del 1° Maggio.
di alecb | 01 maggio 2007 ore 22:50
Motivazione del concerto: Condivisibile - Musica alternativa: c'è di meglio. - Qualità vocali: quasi tutti stonati come campane. - Musica rock: ma dove? - Gruppi musicali storici: ok. - Gruppi musicali recenti: il 1° maggio a lavorare in fabbrica! - Chuck Berry: colui che era e che non esiste più. Nemmeno la dignità. - La Gerini: a ognuno il proprio mestiere (Lo famo strano?) - La paranza: ci mancava.Lauro AlecB: polemico.E la musica? Te lo dico sotto...
Gibson Les Paul: analisi di un tarocco
di alecb | 17 marzo 2007 ore 18:09
Avevo letto recentemente in qualche forum che giravano tarocchi cinesi delle Gibson Les Paul. Ne avevo parlato pure con Glen e la curiosità era parecchia. Qualche giorno fa mio figlio Roby, allievo liutaio nonché semi-collaboratore a tempo perso, mi porta un “Les Paul Gibson” il cui impianto elettrico ha deciso di fare le bizze. L’oggetto non è custodito nella bella custodia originale bensì riposto in una custodia morbida anonima. C’è puzza di tarocco! Aperta la custodia il contenuto (la chitarra) si presenta come un Les Paul Custom in Limited Edition: stesse dimensioni, stesse fattezze, marchio Gibson intarsiato, top di acero marezzato, fondo in mogano, matricola a 8 cifre e stampigliatura “Made in Usa” sul retro della paletta. Ma è un tarocco mostruoso e nel seguente articolo, corredato da descrizioni e foto, analizzerò tutte le parti affinché nessuno possa cadere in un incauto acquisto, incorrendo anche in beghe di carattere penale.
3 Guitars Clan. Quando la musica diventa solidarietà.
di alecb | 17 febbraio 2007 ore 05:05
Tre chitarristi acustici ed un violinista. Un progetto di solidarietà. Un CD fresco di stampa. La storia nasce nel 2002. Paolo Adami, ottimo violinista, si reca a Bacau (Romania) con un progetto in mente: contribuire in qualche modo alla costruzione di una casa per i bambini della strada e delle fogne. Al ritorno da quella esperienza coinvolge l’amico Gabriele Posenato che, assieme a Reno Bandoni (padre di Fingerpicking.net) danno vita al Wine & Guitar Clan. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi organizzando concerti gratuiti attraverso i quali vendere bottiglie di buon vino offerte da ditte del comprensorio di Soave. Il progetto viene presentato Al Soave Guitar Festival 2003 con l’appoggio di Pierpaolo Adda. Da cosa nasce cosa ed il gruppo si allarga coinvolgendo altri bravissimi chitarristi quali Dario Fornara e Gianluca Sanvito ai quali si aggiungono di volta in volta altri notevoli personaggi del “fingerstyle”. Dopo anni di impegni e concerti nasce 3 Guitars Clan, oggetto di questo articolo.
The Ultimate Octave by Fulltone. Effetti devastanti sotto i piedi.
di alecb | 02 ottobre 2006 ore 02:06
Gli anni sessanta e settanta si contraddistinguono per essere stati gli anni più creativi e copiosi di talenti nella musica rock. Il sound della chitarra elettrica viene forgiato da personaggi come Jeff Beck, Jimmi Page, Pete Townshend, Eric Clapton, Richie Blackmore, David Gilmour e molti altri. Ma non vi è dubbio alcuno che lo scossone più robusto sia stato assestato da Jimi Hendrix: la sua chitarra urla, piange, strepita, brucia… Si trasforma da strumento musicale a mezzo per urlare la propria rabbia, per piangere della propria disperazione, per amplificare i propri tormenti. Il rock ha necessità di nuovi strumenti, ampli che ruggiscano, sonorità che rendano giustizia al proprio malessere interiore. Ed ecco nascere i Marshall, i primi effetti per aiutare la distorsione, i primi fuzz, i booster. Complici di questa evoluzione, insieme a Jim Marshall, sono due mitici personaggi nonché ottimi tecnici: Gary Hurst, progettista del Tone Bender e Roger Mayer, tecnico di Hendrix e progettista di fuzz, booster e dell’Octavia, effetto utilizzato per la prima volta in “Purple Haze”. Mi ha sempre affascinato questo effetto e la settimana scorsa me lo sono comprato. Ma non il solito clone della mitica Tycobrahe bensì “The Ultimate Octave” by Fulltone, effetto doppio che combina fuzz + octavia. Di certo è l’effetto più devastante mai avuto sotto i piedi.
1968, Hendrix, la Strato e il mondo in rivolta
di alecb | 15 giugno 2005 ore 23:14
La guardo, prima di imbracciarla, la guardo sempre un po'... Non con gli occhi del feticista, non con gli occhi del musicista: la guardo con gli occhi di chi non sa e non vuole dimenticare le immagini che giungevano sugli schermi di quel televisore in bianco e nero. Immagini da quel lontano Vietnam dove migliaia di miei coetanei morivano straziati dilaniati in una guerra porca e senza regole. Immagini da quel lontano Messico dove centinaia di miei coetanei venivano massacrati trucidati nell'arco di poche ore da un esercito venduto al potere del despota. Vi parlerò di lei, della mia Strato del '68, ma anche dei tanti giovani eroi diversi nel colore della pelle ma accomunati alla fine da un unico colore, il rosso sangue e da un unico odore, l'odore di merda che emana un corpo dilaniato, aperto, straziato. La guardo sempre un po' perchè lei è Hendrix, lei è Voodoo Chile, lei è e rimarrà sempre la rivolta ed il fuoco che illuminò e scaldò quel non troppo lontano 1968. Poi la imbraccio con un po' di rabbia dentro e lei mi risponde con la stessa rabbia sconosciuta alle sorelle più anziane.
Lo sfogo della mia chitarra
di alecb | 23 aprile 2005 ore 11:35
Ieri, dopo anni di fedele ubbidienza e totale dedizione, la mia chitarra preferita, la Gibson 345, ha deciso di ribellarsi allo strapotere della cugina Les Paul e di quell'altra....sì la Strato (quella porca rovinafamiglie, come lei la chiama) e sfogandosi con me ha voluto rivendicare il ruolo primario ed essenziale suo e delle sue sorelle nella nascita del Rock, del Blues Elettrico, della Fusion e dell'Hard Rock. Ho registrato il suo sfogo e l'ho trascritto per voi.
Cerca Utente
Seguici anche su:
People
SE CE 24 Standard Satin: la PRS più accessibile
Brian May per Gibson: una Red Special senza precedenti è all’orizzo...
The Vintage Gibson Summit: un giorno dedicato alla storia del marchio ...
DrumCraft: nuovi rullanti Concert Series
Phil X e l’accordatura “Bouzouki” che stravolge il tuo sound
Il Power Fuzz Wah di Cliff Burton è tornato
Ritrovato dopo mezzo secolo lo Hofner Violin Bass di Paul McCartney
Sette corde, Evertune e venature nude per la Cort KX707
Cornerstone con Jack Griffiths: "Il boutique è carattere, non compone...
Marcus King al calcio d'inizio per i 50 anni di Taylor
La Gretsch Broadkaster di John Gourley in video
Keeley con Andy Timmons per il Muse Driver
La SG diventa Supreme e Gibson la spiega in video
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
MK Ultra: il valvolare minimale Orange in video








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964