CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP

gentleman
utente #8907 - registrato il 10/11/2005
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post su People Articoli Annunci

Articoli pubblicati

Marca Flying
di gentleman | 24 marzo 2006 ore 16:44 da (Chitarra)

gentleman scrive: Cari amici accordiani,dopo aver ricevuto da voi generosi consigli mi rivolgo con l'ennesima domanda,alla quale spero saprete darmi una risposta o almeno indirizzarmi verso la conoscenza,come è vostra cordiale abitudine,vengo al dunque. Tempo fa ho acquistato una chitarra elettrica PRS style che proveniva dalla Scozia,pagata 200 GBP con manico in acero incollato su body in tiglio tastiera 24 freet in palissandro e top figurato davvero bello,monta humbucker Dimarzio zebra al manico e S.Duncan al ponte! La marca di questa guitar o almeno il nome sulla paletta è Flying. Premetto che la suonabilità dello strumento è semplicemente strepitosa e che ha ben poco da invidiare a piü blasonate asce da guerra ma il mio quesito è:non riesco a trovare in rete nessuna informazione in merito alla creatura che possiedo,e cioè,i P.U. originali che montava prima che fossero sostituiti dai suddetti energumeni del suono e la località di provenienza,sapreste dirmi qualcosa voi o come posso risalire a queste informazioni? vi ringrazio in anticipo per ogni risposta e per la cortese e sempre graditissima e ampia conoscenza in materia! Fausto

se la crepa è sul manico?
di gentleman | 10 febbraio 2006 ore 18:43 da (Chitarra)

gentleman scrive: salve a tutti,sto seriamente valutando l'acquisto di una yamaha sg 800 del 1980. una chitarra stupenda di fattura e materiali di costruzione a mio parere a regola d'arte. ora mi sorge un problema che intendo sottoporre alla vostra attenzione. il manico della chitarra presenta sul posteriore appena sotto la paletta una crepa in verticale che dovrebbe esser stata riparata a detta di chi la vende in modo perfetto,volendomi fidare ciecamente non ci vedo alcun problema,ma non vorrei che questa crepa possa aver preso il secco del manico e un domani ritrovarmi col manico dell'ascia spaccato a metà,ora prescindendo dall'amore folle che mi lega a questa creatura che esteticamente mi manda a male vorrei chiedervi se una controllata da un liutaio dopo l'acquisto,eventuale,potrebbe mettere in luce il futuro di questa crepa,se cioè mi ritroverö con una doppio manico o meno. grazie in anticipo a tutti.

Una Epiphone assurda,PERCHÈ?
di gentleman | 15 novembre 2005 ore 13:23 da (Chitarra)

gentleman scrive: Buongiorno Accordiani,il mio nome è fausto e sono un novellino di questo interessantissimo sito. vengo subito al punto. possiedo una chitarra epiphone extraterrestre,nel senso che non si riesce a capire e a trovare a che modello appartenga ne tantomeno a risalire alla sua data di produzione.

Cerca Utente
Seguici anche su:
People
​CS-130 E: l’elettrificata fatta ad arte
Ligabue: da oggi online il video di "Volente o Nolente" feat. Elisa
PRS SE Custom 24: la MIA chitarra
Ripetente di Fattoria Mendoza - delay artigianale in salsa vintage
Zucchero: da venerdì in radio e in digitale il duetto con Sting
Bugera V22 Infinium: eppure suona!
Brad Paisley Esquire: la Fender con... un segreto
Keeley Hydra: riverbero, tremolo, preset e funzioni alternative
Cry Baby Junior: piccolo ma non troppo e ancora più versatile
Badlander: Mesa Boogie reinventa il Rectifier
Milano Music Week 2020: il programma del weekend
Stasera il workshop di Accordo su Eddie Van Halen: come seguirlo
Robbie Williams: il singolo “Can’t Stop Christmas”
Magma 57: Vibrato e Drive in stile Magnatone a pedale
Guida di sopravvivenza AL chitarrista: l'equipaggiamento








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964