CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
I 5 venditori che non vorresti mai incontrare
I 5 venditori che non vorresti mai incontrare
di [user #51340] - pubblicato il

La compravendita di strumenti musicali è un mondo davvero variegato. Dopo anni di esperienza ecco le cinque peggiori tipologie di venditori che si possano incontrare.
Dopo aver parlato delle cinque tipologie di acquirenti che nessuno vorrebbe incontrare ecco l’audo-video di risposta sui cinque venditori a cui dovrebbe essere vietato l’accesso ai marketplace.

Impossibile elencare tutto il bestiario raccolto in 10 anni di acquisti compulsivi, ma ho pescato le tipologie che più mi han fatto ridere, o incazzare, nel corso degli anni.

Ecco quindi il MISTERIOSO che non svela nulla dell’oggetto se non ai fantomatici “veramente interessati” ma anche l’INDECISO o il TRUFFATORE che oltre che a essere un pessimo venditore è pure un ottimo criminale.

Per finire il BANDITORE che si sente sempre da Sotheby’s anche quando vende un Behringer Ultra Metal da 15 euro spedito e l’IMBONITORE, quello che a tutti i costi vuole convincerti che la sua Squier Classic Vibe suona meglio di una Custom Shop, pirla tutti quelli che le comprano spendendo il quadruplo.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Se avete suggerimenti su altre categorie non esitate a scriverli nei commenti, si può sempre fare una seconda puntata!

Nel frattempo se volete trovare venditori seri e affidabili provate i negozi di SHOP. Tra gli oltre 20000 annunci caricati ci sarà sicuramente il vostro nuovo overdrive o la vostra nuova batteria!

Link utili
Visita SHOP la nuova piattaforma e-commerce di Accordo.it
Seguici anche su
Instagram
Facebook
Nascondi commenti     33
Loggati per commentare

di MAURIZIO [user #49375]
commento del 16/12/2020 ore 14:59:33
E poi c'è quello che non si accontenta di rifilarti una chitarra così distrutta che perfino il camino si rifiuterebbe di bruciare, ma vuol pure convincerti che quei graffi, quelle scorticature e quelle ammaccature fanno lievitare il prezzo a livelli di Custom Shop Relic.
Rispondi
di MarcelloF [user #8181]
commento del 16/12/2020 ore 16:00:52
Ah ah ah! E' vero!!!! Questo articolo con il video mi hanno fatto troppo divertire! Grazie!!
Marcello
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 16/12/2020 ore 17:13:34
Ottima analisi del bestiario. Io odio quelli che mettono i prodotti usati ad un prezzo assurdo. Non si può mettere un pedalino Joyo che costa 30 euro a 25 + SS...ma dove vive sta gente? A volte ho addirittura visto prezzi dell'usato vicini a quelli dello stesso articolo nuovo.
Comunque il truffatore l'ho trovato anch'io. Mi ha venduto un Nova System che dopo due ore di funzionamento non emetteva più alcun suono. L'ho contattato e non ha voluto sentire ragione. Da quella volta mi faccio dichiarare prima che l'oggetto è perfettamente funzionante così , se non va, mi rivolgo alla polizia postale che vi garantisco che funziona.
Rispondi
di ovinda [user #46688]
commento del 16/12/2020 ore 18:16:03
Sull’usato mi sa che la polizia postale non è che possa fare chissà cosa, anche perchè è smche possibile che a truffare sia l’acquirente perchè riceve un oggetto usato, lo usa e poi se lo danneggia si rivolge alla polizia postale. Tu stesso hai ammesso che il Nova ha funzionato per due ore. Come fai a dire che il venditore ti ha truffato se quando ti è arrivato, funzionava? A meno che un apparecchio arrivi mancante di pezzi o completamente danneggiato meccanicamente, è impossibile dimostrare una truffa. Il venditore può sempre dire che prima di spedire l’oggetto, funzionava. Quando si prendono oggetti usati, il rischio c’è sempre e lo si deve mettere in conto pagando il giusto semmai cercando venditori vicino casa che ti permettano di provare l’apparecchio
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 16/12/2020 ore 18:40:43
Forse mi sono spiegato male. Il Nova funziona per due ore e poi smette di fare uscire il suono pur rimanendo tutto acceso. Se lo spengo, lo lascio raffreddare e lo riaccendo, fa altre due ore. Questo da quando l'ho ricevuto. Non l'ho rotto io, ne si è guastato accidentalmente, era difettoso e così lo hanno venduto a me. Vuoi dirmi che il venditore non lo sapesse? Io stento a crederlo.
A me è capitato di vendere un apparecchio funzionante con l'USB guasta. Mi sono offerto di riprenderlo e poi l'acquirente mi ha proposto uno sconto che ho accettato restituendogli parte del denaro che aveva pagato. Se è vero che si può anche non accorgersi di un difetto dell' oggetto che stiamo vendendo non si può negare un minimo di disponibilità in casi come questo.
Concordo col fatto che denunciare è una rogna, ma quando si vende bisogna stare attenti che se chi compra è un avvocato o qualche cosa altro ti può far passare dei guai, anche con l'usato. Queste sono truffe, reati penali.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 16/12/2020 ore 20:47:06
È pur sempre la tua parola contro la sua, in una transazione tra privati, per cui la truffa potrebbe essere perpetrata da te nei suoi confronti invece del contrario.
Ti ritrovi una denuncia a tuo carico, piu un pedale rotto.
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 16/12/2020 ore 21:49:51
Difatti non ho approfondito. In queste cose ci vuole buon senso...da ambo le parti.
Dopo questo episodio ho drasticamente ridotto i miei acquisti su MM. Se ho i soldi compro nuovo altrimenti rinuncio.
Rispondi
di ovinda [user #46688]
commento del 17/12/2020 ore 08:40:26
Sull’usato la truffa è difficilmente dimostrabile. Il reato di truffa deve essere dimostrato. Come fai a dimostrare la truffa? Come fai a dimostrare che l’oggetto è arrivato non funzionante? È solo la tua parola contro la sua. Ti informo che se fai una denuncia per truffae la truffa non è dimostrata in maniera certa ed inequivocabile, ti prendi una denuncia per calunnia e vieni condannato in automatico sia in penale che in civile, e wuesto solo perchè avete fatto un acquisto superficiale di pochi euro. Io quando vendo lo faccio solo con consegna a mano dopo che l’acquirente ha testato tutto e pagamento in contanti. diritto non è ciò che piace a voi.
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 17/12/2020 ore 09:09:37
Io non ho fatto nessun acquisto da pochi euro. Ho pagato il prezzo di mercato usato di quell'oggetto. Non è un incauto acquisto. 175 euro per un dispositivo che da nuovo costa 360 e ha 4 o 5 anni ed è privo di qualsiasi garanzia sono il suo prezzo. Sul resto concordo tranne sul fatto che, visto il tipo di guasto, è palese che non l'ho provocato io e che mi è stato spedito già così, e ho comunicato tempestivamente il problema. Non pretendevo un rimborso completo ma almeno un contributo per la riparazione. Se fosse scoppiato o si fosse spento completamente allora non avrei detto nulla. Se fanno tutti così, gli oggetti usati se li possono tenere. Come scusa mi è stato detto che anche lui aveva ricevuto un oggetto non funzionante e se l'era tenuto sul groppone... e allora andiamo avanti così: io frego te, tu freghi un altro e così via. Ti sembra bello?
Rispondi
di ovinda [user #46688]
commento del 17/12/2020 ore 14:29:55
175 euro sono un acquisto di poco valore. Comunque tu stai facendo un casino mostruoso cambiando l'oggetto della discussione. Torniamo indietro: tu hai scritto che ti cauteli facendoti fare delle dichiarazioni e che in caso di problemi ti rivolgi alla polizia postale. Io ho contestato quest'affermazione. Dato che gli oggetti sono usati e, a meno che l'oggetto venga fornito con parti mancanti o con evidenti danni meccanici non segnalati in sede di transazione, che argomenti hai per fare una denuncia per truffa? L'oggetto è usato, lo sapevi di aver preso un oggetto usato. Non puoi dimostrare in alcun modo che l'oggetto non funzionasse prima. Semmai è stato danneggiato dal trasportatore oppure quando ti è arrivato lo hai acceso male o ha cominciato a malfunzionare da te. Alla fine è la tua parola contro la sua e non si tratta di una vendita di un oggetto nuovo per cui valgono le condizioni di garanzia e diritto di recesso. Non entro nella questione morale di uno che vende un oggetto malfunzionante, ma nella questione giuridica. Hai detto che ti cauteli e male che vada ti rivolgi alla polizia postale? Ti dico che non hai possibilità e che se fai una denuncia per truffa ti prendi una denuncia per calunnia con pagamento di tutte le spese legali, dei danni morali e una pena detentiva (che per il reato di calunnia va dai due ai sei anni). E' la tua parola contro la sua e inoltre, trattandosi di vendita tra privati senza ricevute o fatture, dovrebbe valere anche il principio della copertura da garanzia per difetti esistenti al momento della vendita stessa o comunque deve essere comprovato che i vizi anche subentrati successivamente e a poca distanza temporale dall'acquisto siano legati a difettosità preesistenti e già note al venditore. Trattandosi di vendita a distanza, non è possibile in alcun modo comprovare il fatto che il difetto esistesse al momento della vendita e che il venditore ne fosse consapevole. Non ne faccio una questione morale o di principio, ma di diritto. Il tuo metodo è sbagliato, pensi di tutelarti, ma non ti stai tutelando affatto, anzi rischi pure una denuncia per calunnia. L'unico modo per tutelarsi è quello di comprare testando i prodotti di persona prima di pagare e se il venditore è troppo lontano, meglio rinunciare. Io faccio sempre così: compro solo a Roma da chi mi consente di guardare, toccare, provare e portare via. Se sono convinto, compro, altrimenti vado via. E vendo così: solo vendita di persona. Chi vuole viene da me, tocca, prova tutto il tempo che vuole e se è convinto paga e porta via, ma poi non deve venire da me a lamentarsi, perchè ha valutato di persona acquistando alla condizione del "visto e piaciuto".
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 17/12/2020 ore 15:41:35
Si ma stai tranquillo, mica è una questione di vita o di morte.
Se compro online, anche usato, è perchè non ho la possibilità di muovermi visto che dove abito io c' è solo un negozio di musica che ha pochissime cose e il più vicino è fuori regione. Se devo tutte le volte provare un oggetto divento vecchio (più di quel che già sono) a girare. Che poi un tizio che vende roba guasta sia difficilmente denunciabile ci sta tutto. Tra l'altro l'oggetto che ho preso risulterebbe funzionante anche ad una prova di un ora, quindi la sola l'avrei presa lo stesso.
Chiudo qui perchè siamo un po' OT. Grazie del contributo.
Saluti.
Rispondi
di Arch [user #51394]
commento del 16/12/2020 ore 17:36:15
Ricordo ancora quando agli inizi della mia pessima "carriera" musicale andai in un negozio fisico (non voglio fare nomi) qui nella mia città alla ricerca della mia prima elettrica (possedevo già una acustica da qualche mese).

- Salve sto cercando una chitarra elettrica, sono un principiante e ho appena iniziato a suonare.
- Ci sono queste Eko che costano 100 euro e ti dico che non vale la pena spendere 1000 euro per una Fender. Tanto sempre legno è, è tutto uguale. Non cambia niente. A proposito da chi prendi lezioni?
- Da ......................
- No vieni da me che qui c'è un maestro bravissimo meglio del tuo.

Inutile dire che ho girato i tacchi e me ne sono andato. : |
Rispondi
di fattore k [user #8261]
commento del 16/12/2020 ore 20:36:42
Ammetto di essere stato una volta un venditore sentimentale...alla fine però ho venduto il mio small stone:-)
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 16/12/2020 ore 21:03:26
Io non capisco proprio quelli che inseriscono la dicitura "prezzo su richiesta", come dice anche Denis nel video. Solitamente, anche se l'oggetto in questione mi interessa, bypasso l'annuncio pensando: "che se lo tenga".
Comunque "D'accordo...D'ACCORDO!!" :-D
Rispondi
di go00742 [user #875]
commento del 17/12/2020 ore 08:23:37
Concordo appieno è ampiamente dimostrato che senza prezzo indicato le probabilità di vendita scendono drasticamente,ad esempio per me il prezzo su richiesta è indice di prezzo alto o fuori mercato e bypasso subito l'annuncio...
Rispondi
di cesco78 [user #1757]
commento del 16/12/2020 ore 21:36:23
Video spettacolare, però non hai citato quelli che usano questa frase:
"se stai guardando l' annuncio sai di cosa parliamo"
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 17/12/2020 ore 10:41:37
AHAHAH è vero, frase ricorrente.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 17/12/2020 ore 10:51:01
Aggiungo "lo stupido": quello che ha una chitarra con la paletta crepata, non te lo dice e te ne accorgi dopo 200km di viaggio. E poi "da collezione privata". Ah, non arriva dal Louvre?
Rispondi
di Lespo [user #18097]
commento del 17/12/2020 ore 12:15:11
A Spezia chiunque abbia mai imbracciato uno strumento ha suonato con Zucchero o con Alexia.
Anni fa c'era un negoziante che FORSE ci aveva suonato davvero, un fenomeno, suonava tutto a livelli inarrivabili (sopratutto agli occhi di un inesperto ragazzino quale ero), chitarra, basso, tastiere, batterie, percussioni tutto tutto.
Te entravi gli chiedevi di quella Squier, lui la imbracciava e cominciava a suonarla da dio, e partiva il teatro:
Belin ma sta qui ci fai di tutto, uno strumento così è sempre vincente.......
Io rimanevo ammaliato e pensavo: se la compro magari suonerò anch'io così.....poi la portavo a casa e mi accorgevo che non era proprio così....
Quando si arrivava alla fatidica domanda sul prezzo lui partiva:
Ma te sei il nipote di Gabriele quello che suona il liscio con Giovanni ecc.ecc
No
Ah scusa te sei il cugino di Alberto?
No
Va be fammi fare due calcoli (presa la calcolatrice), allora proprio perché sei te, ma non devi dirlo a nessuno che se mia moglie lo sa mi chiede il divorzio ecc.ecc.
La cifra era sempre superiore a quella di mercato però......la manfrina era bellissima, poi è arrivato internet.
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 17/12/2020 ore 19:08:56
Un vero genio, un venditore nato!
Uno di quelli che sarebbe capace di vendere un frigo a un esquimese
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706]
commento del 17/12/2020 ore 17:38:39
Aggiungo anche la categoria "prezzo di vendita 400 euro, prezzo per la permuta 500 euro".
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 17/12/2020 ore 20:54:57
È vero, anche questo discorso non capisco. Qualcuno potrebbe spiegarmi perché il prezzo dovrebbe variare in caso di permuta? Lo chiedo veramente per mia ignoranza.
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706]
commento del 18/12/2020 ore 08:57:4
Lo ignoro anche io.
Una volta ho provato a rilanciare e a dire "ah già che sbadato: anche la mia vale 200, ma per la permuta 300, quindi dovrei darti di meno".
Ha replicato dicendo che questo "giochino" del prezzo lo può fare solo chi accetta una permuta e non chi la propone.
Mi sono arreso di fronte all'evidente mancanza di logica nella cosa
Rispondi
di integraldream [user #39799]
commento del 18/02/2021 ore 09:38:09
E quelli che mettono "trattabile"? MA scusa, metti il prezzo che vuoi e stop.
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 17/12/2020 ore 19:07:51
Manca il misantropo.
Non scambio, non tratto, non spedisco, non mi chiedete altre foto, prove solo a casa mia, solo per veri intenditori, pagamenti solo in contanti, alla larga i soliti affaristi, sognatori e perditempo, non rispondo a chi mi fa la solita stupida domanda se è ancora disponibile, se vedete l'annuncio vuol dire che è ancora disponibile.
Rispondi
di Francescod [user #48583]
commento del 18/12/2020 ore 12:33:17
Alcuni commenti che leggo mi fanno pensare che alcuni "compratori" farebbero perdere la pazienza pure al più santo dei venditori. Ad esempio, ci sono quelli che vogliono spiegarti perché il prezzo che ti offrono loro è quello giusto mentre quello che ha indicato il venditore è sbagliato. Un attimo di preghiera per queste persone... Sarebbe molto meglio dire "il mio budget è questo, se ti può andare bene, compro". Piuttosto che stare lì a spiegare perché il prezzo indicato è sbagliato. Il prezzo lo decide il venditore, punto. Tu puoi solo accettarlo, rifiutarlo o fare un'offerta, che potrebbe essere accolta o respinta. Ci sono quelli che ti offrono la permuta pure se c'è scritto che non si accettano permute e quelli che a telefono intavoleranno una lunga seduta terapeutica che, stranamente, non porterà all'acquisto dello strumento.
Rispondi
di Francescod [user #48583]
commento del 20/12/2020 ore 10:25:19
Manca "L'INTRATTABILE", e non mi riferisco al prezzo. È quello a cui non puoi fare alcuna domanda altrimenti si offende. La chitarra te la devi prendere com'è in foto, pure se la foto fa schifo (eppure oggi uno smartphone decente ce l'hanno tutti), pure se non pubblica foto, pure se si è dimenticato di inquadrare mezza chitarra, pure se spedire due foto oggi con WhatsApp è una roba di venti secondi, pure se non gli hai chiesto mica un servizio fotografico ma solo una foto del dettaglio che ti interessa ingrandire (tipo una botta), pure se gli chiedi come va o gli dici sentiamoci a telefono.
Il perché è semplice: lui è l'unico proprietario mondiale di quella chitarra, l'unico che l'ha trattata bene (ti devi fida'), l'unico che ha accumulato ineguagliata e indiscutibile esperienza. Quindi, prima di qualunque domanda, lui esige tacitamente e subito un chiaro gesto simbolico: l'aspirante acquirente si deve prostrare, deve appecoronarsi, si deve zerbinare subito, nel primo messaggio, nella prima parola (da scegliere con cura quando si scrive a un soggetto del genere).
Tu gli chiedi: che pick up monta? E lui: "perché me lo chiedi? (Già, perché?) Suona benissimo, è questo che conta". E se replichi si irrita. Ha fatto lo sforzo di parlare una volta, che pretendi?
Tocca stendersi e farsi camminare sopra. Lui SA. Tu puoi solo dire: Grazie sire!
P.s. nella categoria del Misterioso rientrano anche quelli che ti inserzionano una Strato Gilmour NOS usata a 5500 euro, quando nuova costa max 4400. Attualmente ce n'è una inserzionata in Germania. Ti chiedi se si tratti di Excalibur o cosa...
Rispondi
di kitestra78 [user #30170]
commento del 21/12/2020 ore 11:53:22
Ci sarebbe da scrivere un trattato sulle vendite da mercatino. La storia più assurda che mi è capitata è stata quella dell'acquisto di un Talkbox da un tizio. Ci scriviamo, tutto regolare. Dopo il rituale scambio di messaggi e fotografie pago, puntualissimo, con bonifico bancario, e lui mi spedisce il pacco. Passano un pò di giorni e il pacco non arriva. Lo ricontatto e mi risponde in ritardo. Gli chiedo il n. di tracking e, sempre con ritardo, me lo scrive in una mail. Lo verifico e il tracking risulta inesistente. Lo ricontatto e gli do anche il mio numero di cellulare chiedendo insistentemente di chiamarmi per far prima (purtroppo non avevo il suo cellulare altrimenti l'avrei chiamato). Niente. Sparisce. Seguono un altro paio di mail non risposte e passano i giorni. Preso dal panico faccio qualche indagine e scopro che il tizio aveva chiuso la sua attività commerciale lasciando qualche "bidoncino" ai fornitori. A quel punto mi convinco di essere stato truffato e sporgo denuncia a Mercatino riservandomi di denunciare anche alla Polizia. Il giorno dopo la denuncia mi arriva il pacco (in ritardo di 20 giorni circa) e scopro che il tizio mi aveva scritto un numero di tracking errato, per sbaglio. Ovviamente ritiro la denuncia e tiro un sospiro di sollievo. Tutto questo, per non fare una telefonata, nella quale avremmo immediatamente verificato il tracking e scoperto l'arcano. La gente è strana...
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 21/12/2020 ore 13:56:23
Aggiungerei il "fantasma": quello che, pur avendogli scritto "ok, lo prendo, dammi l'iban", sparisce e non risponde più. Tant'è che non si sa cosa sia successo, visto che il più delle volte l'annuncio rimane. O nel frattempo magari è andato venduto, ma mica te lo dice il tizio.
Che si tratti di un venditore o di un acquirente, la nota amara è che sembra quasi normale sparire senza rispondere e quindi mancando di rispetto, come dimenticando che dietro una conversazione on line c'è sempre una persona degna di almeno un minimo di rispetto.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 22/12/2020 ore 10:19:16
Tutto vero, e sperimentato di persona.

Manca la categoria che mi sta più sulle palle: quelli che mettono l'annuncio, li contatti (anche dopo solo qualche giorno) e NON RISPONDONO.
Macheccacchiolomettiafarel'annuncio?!?

Ah, per inciso: la Classic Vibe SUONA meglio di una castomsciòpp. Lo sanno tutti.
Rispondi
di Kapa utente non più registrato
commento del 23/12/2020 ore 10:35:05
"Spedizione a vostro rischio" che non significa NIENTE! Il venditore é SEMPRE responsabile del pacco spedito, se la merce non arriva o arriva danneggiata l'acquirente ha SEMPRE diritto al rimborso.
Rispondi
di lolloguitar [user #48123]
commento del 23/12/2020 ore 10:41:29
c'è da dire anche una cruda verità… soprattutto noi chitarristi a rivendere e comprare in ogni caso ci si perde sempre denaro per soddisfare le nostre esigenze del momento. Sono consapevole della cosa quando vendo ma altrettanto quando compro!! se un prodotto è usato va venduto ad un prezzo giusto… non me lo puoi far pagare un 10% in meno del nuovo o addirittura più dello stesso pedale usato rivenduto da un negozio che chiaramente ne avrà comunque un profitto! mettici una pietra sopra… se l'hai comprato nuovo e vuoi rivenderlo ci devi perdere soldi!! la maggior parte delle volte con la dicitura "come nuovo, usato 2 o 3 volte in studio con le mani?!!?" se parliamo di pedali che hanno anni e anni di vita alla spalle o te li tieni o li vendi ad un prezzo ragionevole senza dover cercare sempre di inchiappettare qualche sprovveduto…. vuoi dire che ti sei tenuto un pedale inutilizzato per anni chiuso in un cassettino dopo averlo usato un paio di volte e all'improvviso lo vendi?? tutti furboni! :-) per fortuna smanettando un po' su tutti i siti on line si riesce a fare una valutazione attendibile (io personalmente guardo su subito, reverb, mercatino, strumenti, shop di accordo, ebay, thomann, solo per citarne alcuni ma la lista è molto lunga! talvolta le migliori offerte però sono quelle dei negozi fisici che vendono solo sui propri siti internet.
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501]
commento del 28/12/2020 ore 12:08:27
il migliore è quello che vende una chitarra di 20 anni fa a 4000 euro perchè sono passati anni ahahhaha
ad esempio cercavo una ibanez jpm, vedo prezzi di 3000 4000 euro -> la chitarra ne vale si e no 1200 ....
Rispondi
Altro da leggere
Neucab/Viper sono i cavi Bespeco con jack Neutrik, anche Silent
Yamaha THR si rifà il look per i 10 anni
Il nemico in pedaliera
Orchestra d’archi in un pedale: EHX S9
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964