DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
POD Go diventa Wireless
POD Go diventa Wireless
di [user #116] - pubblicato il

La pedalboard Line 6 include ora un trasmettitore senza fili e la possibilità di ricarica direttamente nella macchina, per unire i suoni HX alla purezza del wireless Relay.
Le tecnologie senza fili Line 6 della serie Relay hanno avvicinato migliaia di chitarristi al wireless grazie a una trasparenza sonora di tutto riguardo e un prezzo alla portata non solo di professionisti, ma anche di appassionati e studenti. Così come il POD Go ha portato a un livello più abbordabile le potenzialità della famiglia Helix, ora il POD Go Wireless intende mettere ai piedi dei chitarristi un sistema completo di effetti, amplificatori e cabinet del tutto senza fili, con un prezzo concorrenziale.

POD Go diventa Wireless

La struttura del POD Go Wireless è la stessa del primo POD Go, raccontato anche su Accordo a questo link. Rispetto al modello originale, in cima al pedale d’espressione si può però notare un modulo aggiuntivo: è l’antenna per il sistema senza fili Line 6.

POD Go diventa Wireless

Accanto all’ingresso per lo strumento compare un alloggio per il trasmettitore wireless: incluso nella confezione, si tratta di un G10TII che promette fino a 7 ore di autonomia e un raggio di circa 30 metri per affrontare pressoché qualsiasi palco senza rischiare interferenze e perdite di segnale.
La batteria è ricaricabile e trae alimentazione direttamente dall’input del POD Go, per tenerlo in carica con praticità prima dei concerti e nei momenti di pausa.



Il POD Go in versione Wireless assicura la stessa qualità e versatilità del POD Go, riportando loop effetti stereo, uscite bilanciate e uscita dedicata all’amplificatore, IR integrati con possibilità di caricarne di terze parti, otto switch più possibilità di collegarne due aggiuntivi.

Il processore ha lo stesso cervello del POD Go originale, capace di coniugare l’accuratezza sonora della Helix con la praticità degli Snapshot e l’accessibilità di un formato ridotto, ottimale per le esibizioni su un palco e per la registrazione in home studio in diretta via USB sfruttando quattro input e output a 24 bit per 96kHz.

POD Go diventa Wireless

Il POD Go Wireless è già visibile sul sito Line 6 a questo link ed è compatibile con la borsa morbida imbottita appositamente disegnata per la famiglia POD Go.
line 6 pedaliere multieffetto per chitarra pod go wireless ultime dal mercato
Link utili
La recensione del POD Go su Accordo
POD Go sul sito Line 6
Mostra commenti     20
Altro da leggere
Costruisci il tuo Korg Power Tube Reactor valvolare
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Amped 2: testiamo in anteprima l’amplificatore stomp Blackstar
Dallo shred al pop napoletano, andata e ritorno: sul palco con Edoardo Taddei
PRS celebra 10 anni di S2
Stageman II: chitarre in IR dentro l’ampli acustico NUX
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964