CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Perché il Sol si scorda? Ecco come evitarlo
Perché il Sol si scorda? Ecco come evitarlo
di [user #116] - pubblicato il

Con le palette 3+3 in stile Gibson è possibile riscontrare problemi d’accordatura in particolare sulla corda di Sol: ecco perché succede e come ridurre l’effetto.
Essere un tipo da Fender o un tipo da Gibson è anche una questione di paletta.
La paletta piatta a sei meccaniche in fila di una Stratocaster e di una Telecaster si contrappone alla 3+3 inclinata all’indietro di una Les Paul o di una SG non solo per fattori estetici, ma anche e soprattutto per questioni tecniche che ne connotano suono e resa.

Perché il Sol si scorda? Ecco come evitarlo

Una paletta inclinata all’indietro comporta maggior tensione delle corde contro il capotasto rispetto a una paletta piatta. Ciò, se da una parte rende superflua l’adozione dei caratteristici abbassacorde o string-tree tipici delle palette in stile Fender, dall’altro lato pone sul piatto della bilancia potenziali complicazioni.

Una tensione superiore vuol dire anche più attrito, e una corda dovrebbe essere libera di scivolare su e giù per ogni punto di contatto se vuole poter garantire una buona tenuta d’accordatura.
Per questo, i solchi del capotasto devono essere adeguati alla corda, ampi a sufficienza da non “strozzare” la corda ma non troppo da lasciare eccessivo spazio alla vibrazione compromettendo così la stabilità nella sua sede.

Perché il Sol si scorda? Ecco come evitarlo

I punti critici, però, non si limitano alla sola pressione della corda perpendicolare al capotasto. Rispetto a una paletta in stile Fender, con le corde che attraversano dritte il capotasto senza descrivere alcun angolo laterale, una paletta inclinata ha tendenzialmente tre meccaniche per lato disposte su due file parallele. Ciò dà vita a un angolo anche laterale della corda sul capotasto e fa in modo che si verifichi un’inclinazione differente per ogni corda.
Le due corde centrali, il Sol e il Re, hanno una porzione di corda più lunga e sono caratterizzate da un angolo pronunciato.
Ogni dettaglio rappresenta un punto critico per la tenuta d’accordatura e, complici le comuni prassi musicali dei chitarristi che vedono buona parte dei bending più spinti effettuati proprio sulla corda di Sol, questa è più propensa a far emergere problematiche di questo tipo.

Esistono diversi accorgimenti utili a ridimensionare l’effetto, fino a farlo anche sparire per mezzo di un setup ottimale.

Perché il Sol si scorda? Ecco come evitarlo

Sul piano strutturale, marchi come PRS e Music Man hanno escogitato delle forme di paletta appositamente pensate per ridurre fino ad annullare l’angolo laterale delle corde al capotasto. Tuttavia, anche con una chitarra in stile Gibson, una buona manutenzione può fare miracoli.
Ce ne parla Luca di Zed & Venarossa dal suo laboratorio.

chitarre elettriche gibson les paul manutenzione
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
In vendita su Shop
 
GIBSON - LES PAUL JR JUNIOR 2019 VINTAGE SUNBURST
di Music Works
 € 1.113,00 
 
OBSIDIANWIRE CUSTOM SPLIT COIL 60S FOR LES PAUL
di Boxguitar.com
 € 125,00 
 
OBSIDIANWIRE VINTAGE MKII FOR LES PAUL 50S 60S
di Boxguitar.com
 € 109,00 
 
EPIPHONE - Les Paul Stan­dard 50s HCS heritage cherry
di Music Works
 € 559,00 
 
EPIPHONE - LES PAUL CLASSIC WORN HERITAGE CHERRY
di Music Works
 € 435,00 
 
GIBSON - LES PAUL SPECIAL TRIBUTE HUMBUCKER VINT. CHERRY SATIN
di Music Works
 € 939,00 
 
Gibson 1960 Les Paul Standard Tomato Soup Burst Light Aged
di Banana Music Store
 € 6.250,00 
 
EPIPHONE - LES PAUL CUSTOM ZAKK WYLDE BULLSEYE
di Music Works
 € 714,20 
Nascondi commenti     22
Loggati per commentare

di TumblinDice [user #38343]
commento del 09/06/2021 ore 08:24:36
In mancanza di un bravo liutaio:

vai al link
vai al link

Che poi a ben vedere è il sistema che ha usato la stessa Gibson per la paletta della Moderne
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 09/06/2021 ore 08:43:37
Soluzione 1: avvolgere la corda col primo giro sotto e gli altri a salire anziché il contrario come si vede in tutti i video di cambio corde.
Soluzione 2: comprare una Epiphone che ha la paletta meno inclinata e il suono non ne risente minimamente.
Attualmente ho in casa entrambe le soluzioni e devo dire che la 1 funziona abbastanza ma la 2 è meglio.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 09/06/2021 ore 09:54:01
Tecnicamente parlando, quindi tralasciando le questioni estetiche e filologiche, la disposizione delle meccaniche Gibson, che vanno a creare un discreto angolo laterale sul Re e sul Sol, è sostanzialmente un difetto. In una chitarra acustica ci possono stare, ma nell'elettrica dove il bending è all'ordine del giorno, creano criticità. Come è un difetto la paletta dritta della Strato, che obbliga ad un uso di abbassacorde per almeno il SI e il Mi cantino.
Devo dire che nelle Strato e Tele con abbasacorde non ho mai avuto problemi di scordature anche dopo bending estremi.
Poi se il solco è fatto bene e tenuto lubrificato (la grafite non "crea un piano" nel solco, come dice il ragazzo, è semplicemente un lubrificante secco naturale), il problema viene praticamente risolto.
L'ideale sarebbero delle meccaniche perfettamente in asse con le corde e gli slot del capotasto (come ha la Strato) e una iclinazione indietro (come ha Gibson).
Musica Man ha certamente optato per una buona soluzione, tecnicamante parlando, perché ha avvicinato le meccaniche del Si e di MI cantino e in questo modo non serve l'abbassacorde. Esteticamente però, non mi piace per nulla, la trovo veramente brutta quella paletta.
Rispondi
di Luca Morselli [user #60076]
commento del 11/06/2021 ore 14:27:50
Ciao, sicuramente non mi son spiegato benissimo riguardo al funzionamento della grafite.
La grafite funziona nella pratica come un lubrificante che aiuta lo scorrimento della corda riducendo gli atriti e ha il vantaggio (almeno per l'utilizzo che ne dobbiamo fare noi) di essere secco, esattamente come dici tu. Ma come?
La struttura della grafite la possiamo vedere come una risma di fogli o di piani posti uno sull'altro, ogni piano è formato da atomi di carbonio strettamente legati tra loro e aventi struttura base esagonale ma ogni singolo foglio o piano è anche legato a quello superiore e a quello inferiore anche se con forze molto più blande.
Questi legami più deboli favoriscono lo scorrere dei piani uno sull'altro e nel nostro caso favorisce anche lo scorrimento della corda adagiata sopra.
Con "crea un piano" intendevo quello, intanto prendo spunto per approfondire meglio altre perplessità con qualche articolo o nuovo video
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 09/06/2021 ore 10:24:36
Durante il lockdown ho preso una Gibson SG, all'inizio mi ero spaventato abbastanza perché la chitarra non rimaneva accordata. Tra meccaniche non autobloccanti, paletta Gibson e vibrola temevo di aver comprato una ciofeca.
Adesso, dopo aver usato la grafite e aver imparato a montare le corde, non ho più problemi con bending anche di due toni e mezzo. Credo che facciano tanto anche le corde (ernie ball paradigm).

La vera prova del nove si avrà quando si potrà tornare a suonare su palchi belli grandi. Ricordo una volta a Torino (Hiroshima) che l'impianto luci mi ha abbronzato la nuca :-D
Anche suonare in estate per un aperitivo al tramonto, con il sole che arriva sullo strumento, è una bella prova di resistenza.
Secondo me è in questi casi che si vede la differenza tra una chitarra con legni stabili e una meno resistente.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 09/06/2021 ore 12:30:28
Il problema non è interamente dovuto all'angolo di incidenza della corda, e nemmeno al fatto che sul sol si facciano più bending che sul re. Su chitarre con attacco dritto come PRS o Fender il sol si scorda più del re anche a lasciarle ferme, poco o tanto dipende dagli accorgimenti citati, ma di più.
La causa reale è che il sol è la corda più grossa non avvolta il che la lascia probabilmente con meno capacità meccaniche di adeguarsi alle variazioni di tensione/temperatura. A meno che il problema non sia patologico (due pennate si scorda) è fisiologico, il re essendo avvolto credo risulti più elastico e quindi meno prono a scordarsi.
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 10/06/2021 ore 10:50:18
"Su chitarre con attacco dritto come PRS o Fender il sol si scorda più del re anche a lasciarle ferme". No, assolutamente no. Le ho entrambe.
Se le corde sono montate bene e non hai problemi di capotasto, il sol si scorda solo se tiri bending assassini a ripetizione
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/06/2021 ore 21:36:19
Le ho anche io. Se le lascio li specie d'estate una settimana la prima a scordarsi è il sol.
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 10/06/2021 ore 23:16:27
Niente di più probabile che sia un problema legato alla variazione di temperatura e umidità. Sull'intonazione incide anche una escursione di una frazione di millimetro della corda dovuta a una flessione impercettibile del manico
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 09/06/2021 ore 14:25:48
Io ho tre Les Paul, e da quando ho preso a montare le corde facendo quella specie di nodino (che nodino non è) che si vede in molti tutorial, non ha mai più avuto un SOL scordato... parliamo tipo di 15 anni almeno.

P.S.
Per "nodino" intendo far girare la corda prima sopra al buco e poi farla passare sotto per l'avvolgimento... ok... mi rendo conto che a parole è abbastanza inspiegabile... ma è molto semplice, giuro. :o)))
Poi un po' di stretching... e via... stanno accordate per settimane...
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 09/06/2021 ore 16:07:42
Ti sei spiegato benissimo....non per niente é il modo in cui vengono montate le corde sulle Gibson (e tanti altri marchi) nuove di fabbrica. Io a questo sistema unisco l'avvolgimento della corda sullo stop tail (wrap around) che diminuisce la tensione della corda e il gioco é fatto.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 09/06/2021 ore 16:19:48
Io lo faccio da sempre senza sapere che è un "trucco"!
Rispondi
di summerandsun [user #22475]
commento del 09/06/2021 ore 16:35:40
Ho una Les Paul Classic Antique e rispetto alla mia strato ho sempre notato una grande instabilità dell'accordatura, specialmente la corda di sol. Da qualche mese la sto utilizzando con accordatura aperta di sol. È cambiato tutto , adesso è perfettamente stabile
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 09/06/2021 ore 17:24:07
trucchi per contrastare la scordatura del sol:
1.un'accordatura fatta con due o tre giri massimo, bella distesa fa tanto.
2.le corde vecchie si scordano prima.
3.un po' di burrocacao e matita sotto il solco.
4.un po' di olio al teflon sotto la selletta.
5.imparare a gestire il fenomeno.
Rispondi
di bulgi81 [user #45146]
commento del 09/06/2021 ore 21:29:55
Meccaniche autobloccanti e capotasto tusq. 50€ e passa la paura.
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 09/06/2021 ore 21:32:27
Mi fate paura!!!! Anni a sbavare su Fender e Gibson e sulle mie Yamaha questi problemi non li ho.....😂🤣
Rispondi
di Francescod [user #48583]
commento del 10/06/2021 ore 01:41:13
Basta imparare a cambiare bene le corde e non avere un capotasto di m...a. Fatto questo, a posto. Mai avuto problemi.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 10/06/2021 ore 09:40:52
Nella mia vita ho avuto varie LP, tutte Gibson. Ora sono rimasto con una standard heritage elite del 1980 che fatica molto a scordarsi e una R9 che non si scorda neanche a prenderla a bastonate... eppure non mi pare abbiano nulla di diverso da quelle precedenti, che ogni tanto invece dovevo riaccordare (nulla di tragico, come detto da chi mi ha preceduto se si lubrifica il capotasto - che dev'essere sagomato alla perfezione, chiaramente - e si avvolgono bene le corde, problemi non ce ne sono).
Rispondi
di irmo [user #17391]
commento del 11/06/2021 ore 09:19:47
Il saper montare le corde e fare il dovuto strecking risolve il 70 % dei problemi di accordatura , con qualsiasi chitarra ed anche con le meccaniche più scarse…..va beh ..forse solo il 40% , vedo che però molti ancora non lo sanno.
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 22/06/2021 ore 08:33:47
Ma infatti, sta storia del sol che si scorda è una barzelletta. Ho avuto Gibson, attualmente ne ho due, mai riscontrato questo "problema". E senza fare ritocchi al capo, lubrificare e diavolerie varie... saranno chitarre tarocche? :D

In compenso, vedo che molti non sanno montare le corde.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 11/06/2021 ore 19:55:23
Grazie della precisazione.
Rispondi
Loggati per commentare

di ironface [user #340]
commento del 15/06/2021 ore 11:39:05
Io ho risolto usando lo String Butler.
Copio-incollo parte della mia stessa recensione fatta sul sito dell'amazzone.

Lo String Butler l'ho preso per una Gretsch Falcon G6636T.
L'accordatura di questa chitarra la trovavo alquanto frustrante con l'hardware di fabbrica: bigsby + ponte tipo tune-o-matic + paletta gigante che divarica le code in un ampia raggera; tutti elementi che rendono poco stabile l'accordatura, soprattutto con l'uso della leva. Per fortuna che almeno le meccaniche sono autobloccanti, altrimenti avrei cambiato anche quelle.
Inizialmente ho sostituito il ponte con un "ABM 2400g-RO Roller Bridge G" per facilitare lo scorrimento delle corde e il miglioramento è stato evidente, ma è sorto un problema: i bordi poco accentuati delle sellette di questo nuovo ponte facevano uscire di sede la corda più grossa con plettrate vigorose.
Inconveniente sistemato con un "Callaham Bigsby Front Roller Upgrade Kit" che ha delle scanalature apposite per mantenere le corde con il giusto allineamento.
Restava la questione delle corde che, uscendo dal manico a raggera verso le paletta, facevano frizione sul capotasto.
Problema egregiamente risolto dallo String Butler che allinea tutte le corde.
Per installarlo però ho scoperto che il truss-rod-cover della Falcon è troppo grande, quindi ho fissato lo string butler in una morsa proteggendolo con dei piccoli pannelli di legno e ho limato le parti interessate cercando di fare un lavoro il più "dritto" possibile. Mi è bastato togliere meno di un millimetro per parte.
Ho poi svitato le due meccaniche del MI e inserito lo String Butler posizionando le due rondelle di plastica in dotazione tra questo e la paletta, per non rovinarla e infine ho riavvitato le meccaniche e messo le corde. Esclusa la limatura, il tutto si fa in pochi minuti ed è reversibile senza danni o segni.

Non saprei dire in che percentuale abbia influito lo String Butler (di certo la mossa fondamentale è stata la sostituzione del ponte), ma ha contribuito a far sì che ora la chitarra si possa suonare senza doverla accordare ogni dieci minuti!

Altri modelli di String Butler li ho installati su una Yamaha sg3000 e su un'acustica Fender avendo sommo godimento per le corde del SOL e del RE (che, come unico appunto all'ottimo video di Luca, si pronunciano con "o" ed "e" aperte ;) )
Rispondi
Altro da leggere
Harmony Silhouette ora con Bigsby: progetto moderno dal vibe vintage
Kirk Hammett diventa endorser Gibson
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slash
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri non sanno spiegare
Fender Stratocaster #30817 del 1958: il restauro ToneTeam
Tastiere a ventaglio su due Solar a sei e sette corde
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Visualizza l'annuncio
Gibson USA Les Paul Joe Perry Signature 19961997
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964