CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Gibson celebra Rosetta Tharpe: madrina del rock n roll
Gibson celebra Rosetta Tharpe: madrina del rock n roll
di [user #17844] - pubblicato il

La collezione dedicata a Sister Rosetta Tharpe comprende abbigliamento, accessori e memorabilia, tutto tranne una chitarra. O meglio, tranne una chitarra vera.
È difficile individuare il punto preciso in cui il rock n roll è nato, nello straordinario fermento che attraversava gli USA durante la metà del ‘900, quando la chitarra elettrica muoveva i suoi primi passi e la solid body era ancora un’avveniristica trovata tecnologica.
Blues e gospel andavano ritmandosi e acquistavano un linguaggio nuovo, fresco e scanzonato, sotto le dita di artisti sparsi per tutto il territorio. Da Little Richards a Elvis Presley, passando per l’incommensurabile Chuck Berry, è tanta la musica in cui è possibile individuare elementi inconfondibili della rivoluzione che avverrà entro pochi anni, ma poche esibizioni possono dirsi iconiche come quella di Sister Rosetta Tharpe alla stazione del treno di Chorlton, poco fuori Manchester.

Gibson celebra Rosetta Tharpe: madrina del rock n roll

“Viene fuori che il padrino del rock n roll, non era per niente un padrino” recita il video dedicato da Gibson a Rosetta Tharpe, al secolo Rosetta Nubin.
Chitarrista e cantante gospel dalla potenza sonora ineguagliabile, Rosetta potrà non essere citata spesso tra gli dei del rock, ma da loro è continuamente indicata come un riferimento di stile e suono insostituibile.
La sua storia è di quelle che lasciano il segno: donna di colore in piena segregazione razziale, è stata capace di conquistare le folle ben oltre i limiti della sua condizione sociale, calcando il palco al fianco dei più grandi, da Cab Calloway a Muddy Waters. È a lei che Gibson vuole dedicare un tributo con un video documentario e un’intera collezione di oggetti celebrativi.



Per l’occasione, sul sito Gibson compaiono t-shirt, giacche, bandiere, spille, poster, anche una tracolla in pelle dedicata. Strano a dirsi - ed è un vero peccato considerata la bellezza della SG Custom bianca che l’artista imbraccia nelle sue apparizioni più celebri - nessuna chitarra risponde all’appello. Per l’esattezza, in catalogo compare una mini-chitarra, un modellino in scala 1:4 della sua SG Custom del 1961 nata in collaborazione con Axe Heaven.
Un pezzo da collezione, per chi ama il genere: realizzata a mano in legno massello, con meccaniche in metallo e un’impressionante cura per il dettaglio, è prodotta in una serie limitata di 200 pezzi ed è accompagnata da un certificato di autenticità numerato.

Gibson celebra Rosetta Tharpe: madrina del rock n roll

“L’unico modo di portarsi a casa una Gibson Custom per pochi euro” potrà scherzare qualcuno. Eppure, a ben vedere, la SG di Sister Rosetta Tharpe era già in catalogo, senza dire niente a nessuno.

Per i 60 anni della SG Custom 1961, Gibson aveva di recente introdotto una replica storicamente corretta del modello in due versioni: oltre all’immancabile Cherry, compare anche la finitura Polaris White scelta da Rosetta.
Come vuole la tradizione, la chitarra sfoggia una singolare configurazione a tre pickup humbucker, per l’occasione dei Custombucker cablati a potenziometri CTS vintage-taper e condensatori Black Beauty. Sono riportati fedelmente tutti gli accorgimenti della gamma Custom dell’epoca, dai grossi segnatasti a blocco all’hardware dorato, che colora anche l’originale Vibrola Sideways, ponte mobile con meccanismo azionato muovendo la leva parallelamente al piano del top anziché trasversalmente come accade invece sui più comuni sistemi vibrato.
La chitarra, visibile sul sito Gibson a questo link e raccontata più da vicino su Accordo in questo articolo, non è certo regalata, ma bisogna ammettere essere una vera gioia per gli occhi. Anche senza la firma di Sister Rosetta Tharpe.
chitarre elettriche gibson sg sister rosetta tharpe
Link utili
Esplora il merchandising
La Gibson SG Custom 60th Anniversary 1961 su Accordo
La SG Custom 60th Anniversary 1961 sul sito Gibson
Nascondi commenti     1
Loggati per commentare

di FBASS [user #22255]
commento del 03/03/2022 ore 08:15:43
Ne ho fatto un articolo che ho postato sia su Facebook che su LinkedIn, in cui parlo di lei e della Gibson SG Custom Polar White che ricordo fu la chitarra all'apice dei desideri dei chitarristi rocchettari di inizio anni 70's (molto di più della reintrodotta da poco,1968, Les Paul De Luxe), mentre una nota rivista del periodo la "bollò" come una "chitarra stupida". Io comperai il mio EB0 proprio in quel periodo e solo a fine decennio la SG Standard with Bigsby Vibrola, però ho trovato e postato lei con la Les Paul e varie Archtop sempre della Gibson (colpita da un ictus nei primi settanta, dovette ridurre il numero di esibizioni in pubblico e le fu amputata una gamba, causa complicazioni col diabete di cui lei soffriva). Morì nel 1973, alla vigilia di una sessione di registrazione da tempo programmata, è sepolta nel cimitero di Northwood a Philadelphia, in Pennsylvania. C'è questo articolo in cui si afferma che fu lei ad inventare il R&R: vai al link, FBASS.
Rispondi
Altro da leggere
Se la base è valida...
Fender Stratocaster #0015 del 1954: il restauro ToneTeam
GTRS P800: la chitarra smart Mooer diventa Professional
Custom Origins: le Les Paul a 6 e 7 corde di Matt Heafy
Fender Player Plus Meteora: tela bianca traboccante di carattere
NAMM 2022: Ibanez e l’AZS di Tom Quayle
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964