CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Zoom F8n Pro: il registratore dei creativi per professione
Zoom F8n Pro: il registratore dei creativi per professione
di [user #116] - pubblicato il

Otto ingressi e dieci tracce, audio a 360 gradi e convertitori a 32 bit con virgola mobile per registrare senza preoccuparsi del gain rendono l’F8n Pro la scelta dei professionisti dell’audio design.
Non è un caso se l’F8n Pro, registratore portatile multitraccia di casa Zoom in arrivo sul mercato italiano nella primavera del 2022, ha incontrato in tempi brevi i favori di così tanti professionisti dell’audio. Una macchina carrozzata e versatile, con tutti gli appunti necessari a interfacciarsi con i contesti lavorativi più disparati, si arricchisce della tecnologia giusta per incidere e gestire un massimo di dieci tracce senza doversi preoccupare di gain e livelli, garantendo sempre una take buona.

Per il dispositivo, i progettisti Zoom hanno messo a punto una tecnologia di registrazione a 32 bit con virgola mobile che elimina il rischio di clipping indesiderati e non richiede regolazioni di fino in fase di ripresa. Una volta regolati i livelli, questi potranno essere aggiustati anche in post produzione senza introdurre alcun rumore di fondo: la soluzione risulta così ideale per tutti quei professionisti che devono riprendere molteplici fonti e non possono scendere a patti con la difficoltà di gestirle e ascoltarle tutte singolarmente.
Può accadere durante un lavoro di sound design particolarmente complesso, o mentre si è sul set di un film o di una serie, dove tutto deve filare liscio e l’audio deve riuscire a tenere il ritmo delle cineprese, degli attori e di tutto l’intenso lavoro che vi è intorno.

È grazie a caratteristiche di questo tipo che lo Zoom F8n Pro, diretta evoluzione del primo F8n MultiTrack Field Recorder, è stato scelto da professionisti dell’audio nel campo del cinema e dei videogame, da Mark Lanza (Independence Day, Natural Born Killers) a Paula Fairfield (Game Of Thrones) fino a Watson Wu (Need For Speed, Borderlands 3).



L’edizione Pro conta otto ingressi XLR combo, ognuno con possibilità di alimentazione phantom a 24 o 48 volt e regolazioni per livelli di linea o microfono.
Vi si affiancano un connettore per una capsula rimovibile Zoom e un microfono integrato, ideale per registrare promemoria, riferimenti e appunti personali con cui accompagnare le proprie registrazioni, raggiungendo un massimo di dieci tracce simultanee.

L’F8n Pro, come il nome stesso suggerisce, è un prodotto professionale e punta tutto sull’alta qualità dei singoli componenti, come il timer tarato per assicurare un sincrono perfetto con altre macchine e videocamere in registrazione, o come la presenza di ingressi e uscite per sincronizzare il registratore con altri dispositivi.

Zoom F8n Pro: il registratore dei creativi per professione

Funzionalità di audio a 360 gradi permettono di lavorare agevolmente con la realtà virtuale e la realtà aumentata grazie alla modalità Ambisonics, e preamplificatori professionali e convertitori A/D di alto livello trattano il segnale a 192kHz per un dettaglio sonoro elevato, ottimale per un intenso lavoro di post produzione.

Dalla macchina, tutto può essere registrato su due SD simultanee con una capienza massima di 1TB ognuna, per creare backup istantanei del proprio lavoro.

Particolarmente utile è la funzione Pre-Record, che permette di registrare fino a sei secondi di audio precedenti al momento in cui viene schiacciato il tasto Record, così da essere sempre certi di non lasciarsi sfuggire un suono importante.



L’F8n Pro nasce come un registratore portatile, ma può diventare uno strumento potente anche in studio grazie alla possibilità di lavorare da scheda audio quando collegato a un PC o un Mac. Qui il registratore offre otto ingressi e quattro uscite per la registrazione e la trasmissione di mix audio complessi, registrando inoltre tutti gli audio anche su una SD per avere sempre una copia personale di backup delle singole tracce.

Oltre all’alimentatore incluso da 19 volt, in esterna può offrire fino a cinque ore di autonomia attraverso otto batterie stilo AA e può essere collegato a battery pack esterni da 9 a 18 volt con connettore Hirose a quattro pin.

Per un controllo totale, Zoom ha previsto la connettività con un controller esterno FRC-8 per contare su una serie di slider fisici, manopole e switch a portata di mano. In alternativa, il tutto è anche gestibile attraverso l’app F8 Control App su dispositivi Android e iOS.

Zoom F8n Pro: il registratore dei creativi per professione

Sul sito Zoom, l’F8n Pro è raccontato sul piano tecnico a questo link, con interventi dei professionisti che hanno scelto di integrarlo nei propri setup.
In Italia sarà presto disponibile con la distribuzione di Mogar Music ed è già ordinabile su MusicalStore2005 a questa pagina.
f8n pro registratori ultime dal mercato zoom
Link utili
F8n Pro sul sito Zoom
Zoom F8n Pro su MusicalStore2005
Sito del distributore Mogar Music
Nascondi commenti     3
Loggati per commentare

di diumafe [user #17831]
commento del 11/04/2022 ore 21:18:28
Del F8 me ne... F8! 😁
Rispondi
di dariothery [user #12896]
commento del 12/04/2022 ore 10:43:58
auhahuahuauhauhauhauhauhauhauhauha
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 12/04/2022 ore 10:56:22
Non ti smentisci mai XD
Battute a parte, invece non sai a me quanto fa sangue un sistema del genere!
Dev'essere uno studio mobile pazzesco, e registrare/creare suoni per film e videogame, come lavoro, quanto dev'essere figo?
Rispondi
Altro da leggere
La Dave Mustaine è la prima Gibson acustica con 24 fret
Atlas: la sfida Source Audio ai compressori
iRig Pro Quattro: interfaccia audio portatile multitraccia da IK Multimedia
Il Cry Baby signature di Kirk Hammett è realtà
Special Cranker: un overdrive di cui fidarsi
SH9: Scott Henderson signature dal creatore del TubeScreamer
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Zoom Q3 HD
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964