CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Così John Mayer regola il suo overdrive Klon: un fan non lo dimenticherà facilmente
Così John Mayer regola il suo overdrive Klon: un fan non lo dimenticherà facilmente
di [user #116] - pubblicato il

Avere un Klon Centaur è una fortuna, arricchirlo con la firma di John Mayer è un vanto, ma registrarci sopra i settaggi preferiti dal chitarrista ne fa qualcosa di unico.
Diversi overdrive degni di nota si sono succeduti - o sono tutt’ora presenti - nella pedalboard di John Mayer.
Durante gli show, di sicuro cattura l’attenzione il Tubescreamer in versione TS10, edizione davvero poco diffusa di un pedale che riesce a trovare posto praticamente in qualsiasi pedaliera. In varie occasioni si è visto anche un BluesBreaker, ma senza dubbio lo stompbox che stimola maggiormente la curiosità dei chitarristi è il suo Klon Centaur.

L’attenzione intorno a John e al suo suono è tanta, e non è raro che dei chitarristi portino strumenti ai suoi concerti con la speranza di vederseli autografare.
Una Silver Sky con la firma dell’artista ha sicuramente fascino, o anche un Tubescreamer, ma quello che un fortunato possessore di un raro Klon Centaur si è visto restituire dal palco ha davvero un che di speciale.

Così John Mayer regola il suo overdrive Klon: un fan non lo dimenticherà facilmente

Sul finale di un recente concerto di Mayer, uno spettatore è riuscito a consegnargli il suo Klon Centaur per un autografo. In un video di un fan è possibile vedere l’artista che, pedale alla mano, si china davanti alla sua pedaliera, scribacchia qualcosa e restituisce lo stompbox, mimando il gesto di una manopola nell'aria.
Poco più tardi, un post di Raul Neato, chitarrista e fan da Toronto, rivelerà l’accaduto: John, oltre ad autografare il pedale, ha segnato col pennarello i suoi personali settaggi.

Così John Mayer regola il suo overdrive Klon: un fan non lo dimenticherà facilmente

Le regolazioni preferite di John Mayer per il suo Klon erano già note, e possono variare leggermente a seconda della strumentazione e del concerto, ma a grandi linee l’utilizzo è quello di un booster leggermente increspato, arricchito dall’inconfondibile carattere, calore e sustain del Centaur.
Il gain è quindi piuttosto contenuto, il timbro leggermente aperto e con quel tanto di volume che basta per ottenere una leggera spinta rispetto al suono diretto, a occhio e croce.

In giro per il web sono molte le foto che catturano i settaggi utilizzati da John sul palco. Certo, trovarseli scritti da lui in persona sul proprio Klon… è un’altra cosa.
centaur effetti singoli per chitarra il suono john mayer klon palchi e strumentazione
Link utili
Il video su Instagram
Il post di Raul Neato
PRS Silver Sky
Il Tubescreamer va ovunque
Klon Centaur in test su Accordo
Nascondi commenti     7
Loggati per commentare

di TumblinDice [user #38343]
commento del 13/05/2022 ore 21:27:42
Il Klon è come la besciamella in cucina, anche una porcheria risulta appetitosa :))
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/05/2022 ore 11:51:01
Comunque l'autografo fa schifo :)
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 16/05/2022 ore 09:29:01
😂 vero!
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 16/05/2022 ore 10:01:32
Mamma mia....
Rispondi
di sonicnoize [user #36973]
commento del 16/05/2022 ore 15:09:26
ma solo io sono dell'idea di farsi autografare chitarre effetti e quantaltro sia una porcata?
Cioè se io ho una jem da 4000 euro non è che se incontro Steve Vai me la faccio autografare.

A maggior ragione un klon originale.

E per inverso non acquisterei mai una chitarra autografata e magari ad un prezzo maggiorato.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 17/05/2022 ore 11:34:02
La penso come te. Una chitarra è un santuario e deve restare immacolata. La mia, dopo quasi trent'anni, non ha il minimo graffio e ne vado fiero. Potrei rivenderla per nuova . Quindi figuriamoci se mi sogno di profanarla con una firma pure brutta.
P.S. A dirla tutta la firma c'è, è quella di Mr. Paul Reed Smith sulla paletta...
Rispondi
di Leddy [user #53660]
commento del 21/05/2022 ore 11:15:32
Bhè dipende… se mi trovassi di fronte Jimmy Page con la mia Les Paul R9 Custom Shop un autografo me lo farei fare eccome… renderebbe quella chitarra speciale più di quanto già non lo sia.
Rispondi
Altro da leggere
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
L'attacco dei cloni: EP o BP Booster?
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Atlas: la sfida Source Audio ai compressori
Il Cry Baby signature di Kirk Hammett è realtà
Special Cranker: un overdrive di cui fidarsi
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964