DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Mesa Boogie reinventa il vintage americano col California Tweed 6V6 2:20
Mesa Boogie reinventa il vintage americano col California Tweed 6V6 2:20
di [user #116] - pubblicato il

Mesa Boogie dona al classico sound tweed una flessibilità inattesa con un mono-canale tra i più accessibili in catalogo.
Nel presentare l’ultima edizione del California Tweed, Mesa Boogie fa riferimento esplicito alle creazioni di Leo Fender degli anni ’50 e all’epoca in cui Randall Smith, sul finire degli anni ’60, prendeva quei progetti come ispirazione per avviare la sua personale avventura nella costruzione di amplificatori, gettando le basi di quella che sarebbe poi diventata una delle firme più famose dell’amplificazione boutique.
Il California Tweed intende tornare alle origini del lungo percorso effettuato da Smith e dal suo team, di recente raccolto e portato avanti dal gruppo Gibson. La nuova proprietà sembra voler mantenere la promessa fatta al momento dell’acquisizione, e il neonato modello 6V6 2:20 riprende un classico di casa, lo evolve, senza perdere di vista tutti i punti che rendono Boogie un riferimento per il settore.



Cinque 12AX7 e una 12AT7 nel preamplificatore si affiancano a due 6V6 ad alimentare un finale di potenza con un output massimo di 20 watt, ma con la possibilità di ridurne l’uscita agendo direttamente sulla configurazione del finale.

Il Mesa Boogie California Tweed 6V6 2:20 nasce con l’intenzione di trasportare il carattere del modello 4:40 in un formato più compatto, radunando tre delle sezioni finali più apprezzate della tradizione degli amplificatori vintage in un unico dispositivo.
La selezione delle modalità avviene grazie al sistema Incremental Multi-Watt, basato sulle tecnologie proprietarie Duo-Class e Dyna-Watt con cui l’utente può scegliere tra tre livelli di potenza, con due classi di circuiti e tre cablaggi alternativi con la rotazione di un solo switch.
Il cursore rotativo permette di selezionare un’impostazione da 20 watt con le due 6V6 in configurazione Pentodo in classe A/B e a bias fisso, una da 10 watt in cui le due valvole lavorano in configurazione Triodo, una da 1 watt con una sola valvola 6V6 in Pentodo e classe A, con auto-bias catodico.

Mesa Boogie reinventa il vintage americano col California Tweed 6V6 2:20

L’immediatezza di un amplificatore monocanale non rinuncia alla flessibilità, con due ingressi Normal e Low, controlli separati per Gain e Master, equalizzazione a tre bande completa di controllo Presence con cui rifinire al meglio la risposta e la brillantezza dell’amplificatore nelle diverse venue.
Un riverbero a molle su base valvolare può essere regolato attraverso un potenziometro sul retro dello chassis, accanto alle prese per il loop effetti seriale, anch’esso su circuitazione valvolare.

Mesa Boogie presenta il 2:20 6V6 come un amplificatore dal timbro corposo e brillante, caldo e capace di offrire sia headroom generosa quando è impostato a piena potenza, sia compressione, sag e propensione alla saturazione quando il wattaggio cala. In aggiunta, la promessa è di un circuito particolarmente portato all’uso di effetti a pedale di ogni tipo.

California Tweed è disponibile - e visibile sui rispettivi link - come testata o in versione combo 1x10 e 1x12, entrambi con un altoparlante Jensen Blackbird Alnico.
6v6 2 20 amplificatori per chitarra california tweed mesa boogie ultime dal mercato
Link utili
Gibson acquisisce Mesa Boogie
2:20 Head sul sito Mesa Boogie
2:20 1x12 combo sul sito Mesa Boogie
2:20 1x10 combo sul sito Mesa Boogie
Jensen Blackbird Alnico su Accordo
Mostra commenti     28
Altro da leggere
Cloudburst: il riverbero ambientale più piccolo e creativo di Strymon
Il mito del Jazz Chorus in edizione limitata
Le Ibanez elettriche diventano ukulele (e fanno impazzire Paul Gilbert)
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
Cabinet inedito e Celestion al neodimio per l’Orange Rockerverb più leggero che mai
Costruisci il tuo Korg Power Tube Reactor valvolare
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964