DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
SOS regali! La triste storia del pedale Bossi
SOS regali! La triste storia del pedale Bossi
di [user #50760] - pubblicato il

Mogli (o mariti), fidanzate (o fidanzati), amici e parenti tutti: fare un regalo a un chitarrista non è facile, il rischio di fallire nell'impresa è altissimo. Come dite, siete tipi coraggiosi e volete provarci lo stesso? Ok, ma lasciate che vi metta in guardia su un paio di cosette.
Dunque, il chitarrista, anche il più tranquillo e insospettabile, è un appassionato di strumentazione. "Appassionato", parola che in questo mondo spesso coincide con nerd, non di rado addirittura maniaco, feticista, rompic@****ni. Questo significa che ha - o crede di avere, ma qui dovremmo aprire un capitolo a parte - idee molto, molto (fidatevi, MOLTO) precise su cosa vuole e cosa no.
Qualche anno fa ho visto con i miei occhi la giovane fidanzata di un chitarrista chiedere al commesso di un noto negozio milanese "ce l'avete il Bossi?". Alla richiesta di una qualche forma di chiarimento, lei in imbarazzo aggiunse "quello per il piede, quello che sembra un cubetto", parole magari non chirurgiche ma che furono perlomeno utili ad acclarare che la signorina intendeva Boss e non Bossi. Il commesso, con rimarchevole aplomb, le chiese allora di che colore fosse questo pedale e a lei pareva di ricordare fosse giallo, o forse arancione, ma suggerì al venditore di non preoccuparsi perché comunque a lei andava bene qualunque colore. Lui allora le spiegò gentilmente che ogni pedale ha una funzione diversa, ma non stette ad approfondire troppo. Restringendo il campo solo al giallo e all'arancione, la mise di fronte a una scelta tra cinque pedali: la ragazza puntò dritta su uno (inconsapevole sì, ma anche coraggiosa). Non so cosa avrei dato per vedere la faccia del fidanzato, che forse stava già pregustando il frastuono atroce che avrebbe prodotto con l'agognato distorsore e feedbacker DF-2, una volta messo di fronte al suo nuovo Acoustic Simulator.
Che poi, ragazzi, certi regali uno evita anche di rivenderli, per motivi di opportunità o più spesso per ragioni di cuore. Cioè in pratica rischiano di restarti sul groppone per sempre: una prece per l'AC-3 che resterà vergine fino alla fine dei suoi giorni.

SOS regali! La triste storia del pedale Bossi
E se in uno dei pacchetti sotto l'albero si nascondesse un pedale "Bossi" del colore sbagliato? Non sarebbe forse un problema serio?

Come nel caso della ragazza di cui sopra, chi non suona e non bazzica questo particolare mondo rischia di giudicare un accessorio, un amplificatore o addirittura una chitarra per la forma, per il colore, per altri dettagli che nulla hanno a che vedere né con la qualità intrinseca né con il valore economico ("ti ho preso questo Line 6 Spider perché aveva più manopole del Fender Pringles che dicevi tu". "Dicevo Princeton, papà, ma grazie lo stesso").
L'uomo della strada fatica a spiegarsi che due oggetti apparentemente identici possano avere prezzi diversissimi. E se già in negozio questi soggetti rischiano acquisti spericolati, figuriamoci se, a caccia di affarissimi, si avventurassero su un portale di annunci, magari lo stesso sul quale di solito comprano o vendono mobiletti Ikea o altre cianfrusaglie. In quel tipo di contesto sarebbero totalmente esposti a ogni tipo di fraintendimento o, peggio, di raggiro.

So che le mie crude parole potrebbero depauperare la magia del Natale e credetemi, mi dispiace. Ma il consiglio che do a voi, chitarristi che state leggendo, è il seguente: se solo sospettate che i vostri cari vogliano farvi felici con un regalo a tema, assicuratevi di far pervenire loro tutte le specifiche necessarie. Sì, proprio tutte, anzi, sapete che vi dico? Perché non scrivete la cara vecchia lettera a Babbo Natale, inserendo marca, modello, anno di produzione, fotografia in alta risoluzione e link al sito della casa madre? Vi ho tolto la poesia? Forse, ma mi ringrazierete amici. Ah, se mi ringrazierete.

E voi avete mai ricevuto regali spiazzanti? Ne avete mai fatti? Ditemi quale regalo vorreste esattamente: chi vi dice che la vostra dolce metà non possa leggere questo articolo e regolarsi di conseguenza?
amplificatori per chitarra chitarre elettriche curiosità effetti singoli per chitarra
Mostra commenti     34
Altro da leggere
Un pedale solo. Quale?
Perché i commessi non ci odiano più
Tele Classic Vibe: un tema scottante
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Come dev'essere la TUA chitarra?
La chitarra giusta è quella che fa schifo
La sindrome del Most Underrated
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964