VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton
SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton
di [user #116] - pubblicato il

Harley Benton reinterpreta un classico single-cut con estetiche ricercate, ponti fissi o mobili e tre opzioni di pickup per incontrare ogni stile.
Non una banale copia, ma una vera e propria reinterpretazione di uno shape senza tempo in una visione originale e senza i vincoli della tradizione vintage: la SC-Custom III riprende i canoni più amati nella chitarra solid body simbolo del rock e li rimodella per un comfort superiore insieme con una tavolozza sonora ampliata.
Così l’elettronica si declina in più varianti per passare da suoni retrò a moderni, con controlli semplificati, i legni esplorano nuove sfumature e l’hardware spazia dai tipici ponti fissi a due pezzi per finire con i sistemi mobili.
La SC-Custom III arriva in una varietà di finiture, coprenti o con fiammature a vista, e con una versione mancina a corredo.

SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton

In tutte le sue versioni, la SC-Custom III si basa su body e manico in meranti, incollati e con un tacco stondato, contour sul retro della “pancia” e della spalla mancante per accomodare al meglio il musicista durante le sessioni suonate e negli spostamenti verso i registri più acuti.
La tastiera è in jatoba trattato ad alte temperature, con binding tutto intorno e segnatasti a trapezio. La suonabilità è quella scorrevole e veloce di un manico modern C abbinato a 22 tasti in acciaio di dimensioni medium jumbo su un raggio di 13,78 pollici per una scala di 24,72 pollici.

In tutte le sue varianti, il modello sceglie la tipica configurazione a due pickup, qui controllati da selettore a tre posizioni, due volumi e un tono, con push-pull per lo split.

Nella versione SC-Custom III “liscia”, Harley Benton omaggia gli humbucker vintage per antonomasia con una coppia di pickup Tesla TM VR-Nitro Alnico 5, studiati per il rock e il blues tradizionali ma capaci di spingersi anche in saturazioni consistenti.

SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton

Nei modelli a ponte fisso, l’hardware si compone di un WSC Tune-O-Matic e meccaniche Grover, tutto in finitura oro.
Si differenzia la SC-Custom III FR, che abbina i pickup Tesla TM VR-Nitro Alnico 5 a un ponte mobile Floyd Rose 1000.

SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton

In catalogo compare anche l’opzione P90, con pickup Tesla TM P90B e P90N per ponte e manico per un output leggermente meno aggressivo, con un suono grosso, articolazione e presenza sugli acuti giuste per bucare il mix.

SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton

Dal lato opposto dello spettro sonoro si trova la SC-Custom III Active VBK, con i suoi pickup Tesla TM AH-5. Si tratta di humbucker attivi ideali per chi richiede un output consistente e un timbro molto dettagliato capace di sfoderare puliti cristallini quanto affrontare i distorti più spinti.

SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton

La SC-Custom III, novità per l’estate 2024, è sul sito Harley Benton a questo link con tutte le sue versioni, finiture e prezzi al pubblico.
chitarre elettriche harley benton sc-custom iii ultime dal mercato
Link utili
SC-Custom III sul sito Harley Benton
Nascondi commenti     8
Loggati per commentare

di Sykk [user #21196]
commento del 09/07/2024 ore 07:48:31
Quella col floyd è interessante data la mancanza di alternative a prezzo umano.
Il fatto è che mentre sul ponte fisso qualche difettuccio lo sistemi facilmente, una chitarra con sistema di questo tipo deve essere fatta bene per non trasformarsi in un incubo, che facciamo, ci fidiamo..?
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 09/07/2024 ore 08:33:31
L'amico chitarrista che suona con me si è appena preso la PRS SE con Floyd Rose, costa il doppio della HB ma rimane un prezzo umano. Ottima chitarra.
Io tendenzialmente su questo genere di chitarre (quella dell'articolo) mi fido con riserva, però se ha un difetto la restituisco.
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 09/07/2024 ore 09:12:47
Però per chi è affezionato alle linee da singlecut (non proprio Gibson, la HB è più simile a una ESP Eclipse) non è il massimo la forma prs.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 09/07/2024 ore 09:41:48
È vero, allora per gli affezionati questa HB mi sembra ben fatta e abbia un prezzo che meno di così...
Rispondi
di gerlop [user #44005]
commento del 09/07/2024 ore 11:47:50
Le harley benton, tra pochi anni, conquisteranno sempre più fette importanti di mercato e saranno dirette concorrenti di marchi più "blasonati"...si accettano scommesse
Rispondi
di teppaz [user #39756]
commento del 09/07/2024 ore 16:07:55
Stanno facendo come Epiphone, che in qualche anno è passata da cinesate di prezzo bassissimo a ottime chitarre con elettronica made in USA e prezzi medi.
Con la differenza che HB con dietro il più grande online store d'Europa avrà tutte le fasce di prezzo e una gamma molto più amplia di qualsiasi altro produttore
Rispondi
di gerlop [user #44005]
commento del 09/07/2024 ore 16:22:00
Esatto, credo anche io la stessa cosa
Rispondi
di Big Muffin [user #63938]
commento del 10/07/2024 ore 22:57:33
Credo si stia compiendo il miracolo.. parlo del prezzo e ovviamente della qualita', a patto pero' da parte di Thomann, di non cadere nella trappola ( Ora sono Dio ) e una volta superato anche l'ultimo scalino, iniziare ad aumentare i prezzi ( ma non credo sara' cosi' ) non rientra nella politica Thomann, e infatti, la sua perseveranza la sta ripagando sempre piu'. Ricordo la prima chitarra Thomann che acquistai 9 anni fa, una Harley Benton S-620. Rock con ponte floyd rose, il mio primo floyd per prova, e da li poi acquistai la Dean la EVH e la Fender, ma quella chitarra, ancora oggi e' suonabilissima, molto comoda e veloce come manico., una 24 tasti con manico acero e tastiera palissandro ( oggi la fanno Roseacer come riportato dal sito ) Il floyd e' piu' resistente di uno special ( prova fatta sul campo a livello di durata e durezza del metallo ) non ho mai capito che floyd fosse, ma sicuro non uno special, lo si sente dal tiraggio dei blocchi delle sellette, con lo special, se insisti nella stretta, ti accorgi della morbidezza del filetto, ma soprattutto non ho mai capito come facesse a costare cosi' poco; negli anni 80 per quel prezzo ti davano delle chitarre che potevi usare come archi.. non scherzo, ma oggi, grazie al potere delle macchine CNC le cose per fortuna sono cambiate, ma nonostante cio', quando acquistai quella chitarra, sui social, regnava la scritta.. Chitarre Thomann, chitarre puro legno da bruciare immediatamente nel camino.. e se provavo a spiegare che non era proprio cosi', la risposta era... cresci, devi ancora imparare molto. Oggi a costoro, che purtroppo non sono su accordo, voglio dire una cosa importante.. ( MAVACAGHER ) ;-)
Rispondi
Altro da leggere
Chitarre da sogno, chitarre da record
Finiture vintage, pickup inediti e il ritorno del palissandro con le Fender Player II
DigiTech JamMan diventa HD e multitraccia per ore di loop stereo
QX52: headless ibanez con tasti “storti” in video
Halo Core: il delay ambientale di Andy Timmons in edizione speciale ridotta all’osso
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Vedere la chitarra oggi: io la penso così
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964