CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Brevi dal Paese dei Balocchi (I)
di [user #393] - pubblicato il

Volevo invitare tutti ad una piccola riflessione. A metà dicembre il cono destro del mio vibroverb 63 reissue si apre come una cozza. Montava i coni Victoria originali (a proposito, se a qualcuno interessa l'altro, è in perfetto stato), e pertanto mi oriento subito nel cambio della coppia con i sempre affidabili Jensen P10R. Molti di voi sapranno che i coni Jensen sono fatti in Italia; bene vado a controllare sul sito della Jensen e i PR costano 86 euro e spiccioli l'uno, più il contributo di consegna. Va bè,Le feste incombono e non è il caso di imbarcarsi nel mettere altra roba in giro.

Spippolando su Ebay.com la keyword Jensen mi lascia approdare ad na vera e propria isola del tesoro: coni vintage, coni usati, coni seminuovi, coni sconati, coni gelato e ...coni nuovi! Un tale in California offre l'intera gamma, e in questa spicca il P10R 8 Ohm a 55 USD. Sulla East coast addirittura ancora meno: 48 USD, ma non è prevista la spedizione fuori dagli USA. Allora scrivo al californiano che mi dice che per spedire 2 coni ci vogliono 60 USD via USPS air. Mi pare caro (ho importato una Firebird dal Tennessee con 40 USD) e glielo dico: gentilmente mi risponde che è una valutazione di massima fatta attraverso il sito della US mail con i dati del pacco (peso dimensioni ecc), e che nel caso poi al momento della effettiva spedizione ci fosse stata un'eccedenza, mi avrebbe rimborsato. Allora faccio 2 conti: 55+55+60 uguale 170. 170 USD uguale 140 euro circa. C'è la possibilità che la roba mi vada in dogana, e sono circa altri 45/50 euro. Siamo al livello dell'acquisto in patria. Aspetto un po'. Poi un giorno mi dico "ma va'!!!", batto il cono su Ebay, scrivo che ne voglio 2, pago il tipo 170 USD e via. O la va o la spacca. La sera del giorno appresso Paypal mi comunica che il tipo mi ha rimborsato 14 USD, e lui stesso mi dice che avevo ragione e la spedizione è costata 46 USD. quindi in totale i coni mi sono costati ancora meno:156 USD. Ieri (7 giorni dopo) mi sono trovato il pacco alla porta: niente dogana, niente spese. Superbamente ed accuratamente imballati nelle loro scatole "made in Italy", i miei coni hanno poi trovato adeguato rifugio nel cabinet dell'ampli, dove adesso rispondono egregiamente ai miei riff stonati. La riflessione è questa: anche se avessi pagato IVA e dogana, avrei comunque risparmiato. Come è possibile che un prodotto nazionale costi il 40% in meno all'estero??? Mi viene in mente quando le Fiat costavano in francia ed in germania il 30% in meno del listino italiano... ...e la domanda per me è sempre la stessa: questo è il paese dei furbi o dei fessi?

casse e altoparlanti
Mostra commenti     13
Altro da leggere
L’hi-fi di alta gamma a Music Show Milano 2018: Mark Levinson
Celestion virtualizza i G12M
JBL: dalla storia del rock a Music Show Milano
I cabinet Mesa diventano virtuali in IR
Caparezza il tour estivo tocca Milano
Ampli artigianale per un vecchio Gibson: a little Red Frog story
Seguici anche su:
News
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive




Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964