CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Dal suono alla SRV al mistero del Blues
di [user #116] - pubblicato il

Salvatore Cafiero scrive "Sul sito della mia Foredcapu Blues Band trovando una domanda diretta a me su consigli per ottenere il suono alla SRV mi sono inoltrato in questa risposta scritta di getto ma che potrebbe essere utile a qualche appassionato "Accordiano" come me e magari per leggere pareri di chi vive il Blues allo stesso mio modo o anche in maniera differente."

Ciao Daniele! Innanzitutto grazie per i complimenti e per il tuo esserci sempre ( ovviamente quando puoi ) ai concerti della Foredecapu B.B. e dei Triple Exp ( questa settimana da martedì a sabato ho suonato e devo dire che magari fossero tutte cosi le settimane , in effetti ho riflettuto che suonando tanto si trova sempre più ispirazione in quello che si suona e la serata dei Triple venerdì è andata alla grande ( anche quelle della Foredecapu e di sabato sempre con i Triple ) e la gente (tra di loro era piena di musicisti come te ) ha seguito con grande entusiasmo stando attenta ad ogni minima svisatura. Allora tu hai un Deville 212 e mi hai detto durante un'altra serata di possedere una Stratocaster , questo è un ottimo punto di partenza per il suono alla Steve Ray in quanto la chitarra è quella giusta e l'ampli con due coni da 12 e valvolare promette una bella botta che con un combo con un cono solo non avresti ( come hai potuto vedere io suono sempre con due ampli contemporaneamente praticamente un Super Reverb del 66 con 4 coni da 10 e un Orlando con uno da 12 per incattivire e far ringhiare il tutto ) . Allora innanzitutto devi trovare la scalatura idonea che non deve essere inferiore alle 010 anzi io ti consiglio di montare subito se non l'avessi una scalatura con 011 al cantino e di abbassare di mezzo tono la chitarra in modo di ammorbidire il tiraggio e ingrossare il suono ( io all'inizio passai per tutte le mie chitarre alla scalatura 10-13-17-32-42-52 ma provando e riprovando mi sono accorto che ai cantini sono troppo leggere e sui bassi impastano un pò e ultimamente uso una scalatura variabile su ogni mia chitarra per esempio su la maggiorparte delle mie strato e sulla tele uso questa scalatura : 11-15-18-30-42-48 della Everly rockets che trovo più risonanti delle altre marche e come le patatine hanno a mio parere una fragranza più lunga ma nello stesso tempo le trovo più elastiche e cosa importantissima sono grosse per tutta la scalatura mentre per esempio esistono delle marche che hanno delle false scalature grosse con cantino 11 e poi 13-17-32-42-52 ma sui bassi ingolfano e sulle alte non spingono( ma si usano tanto per dire di usare corde grosse ma in realtà un altra cosa e suonare con il Si e il Sol grosso che poi sono le corde che si usano maggiormente nei bending), poi sulla Strato ( quella "scurciata" con il body del 58 e manico in acero che so che ti piace alla grande ed è quelle che ho suonato venerdì ) ho 12-15-18-30-40-54 ed è una scalatura mista che mi assemblo da solo con corde Everly sfuse .

Passando all' ampli ti dico subito che mi è capitato di suonarci in qualche situazione sia con quel modello che con il tipo Hot Rod deluxe o deville che ha la stessa circuitazione e funzionalità più o meno , la prima cosa che dovresti fare e invece di usare il canale pulito ,come fanno di solito tutti con quei tipi di ampli, e di sele zionare il canale crunch e subito mettere al massimo il master e con il livello del gain ti regoli il volume a te necessario per suonare ( cosi fai lavorare alla grande le valvole finali che sono quelle che ingrossano il suono ) poi ti equalizzi il suono in base all'ambiente e ai tuoi gusti personali prova con i Treble a 6 i Middle a 7 e Bass a 4 e il presence a metà con un tocco di riverbero a 3 .......comunque fai attenzione ai toni dell'ampli in quanto a differenza dei veri ampli vintage valvolari influiscono molto sul timbro della chitarra .Come effetti bastano due overdrive in serie tipo Tubescreamer ( mi hai detto in quella serata di avere un Blues driver e un Tubescreamer e vanno bene ma metti sempre prima il tubescreamer per ingrossare il suono e per suonarci del Blues come crunch tenendo tutto a metà con il gain un pò più indietro del volume mentre il Bluesdriver settalo per i soli più spinti Hendrixiani anzi quel pedale è più idoneo per suoni alla Gary Moore magari con una Les Paul....una figata anche quello ) comunque per il suono alla SRV ti consiglio due pedale uguali in serie settati con il secondo un pò più spinto e con il tono più cupo o due riedizioni Ts 9 o ancora meglio con i Maxon ( la stessa circuitazione del mitico Ts808 che non altera il timbro della chitarra e hanno una grande dinamica in base al tocco senza impastare le suoni ) oppure compra i nuovi Tubescreamer Ts 808 dell'Ibanez ( sono appena usciti e sono uguali ai mitici....finalmente hanno capito ! ) questo e tutto e ma non sottovalutare il tipo di pick up idoneo per quel suono ( i texas special non mi piacciono meglio i Fat 50 o i 54 custom per la fascia "economica"...i migliori sono i Voodoo e lindy fralin ( mai provati ma ne ho sentito parlare bene) e quelli originali dell'epoca , evita i Di Marzio o Seymour Duncan in quanto hanno troppe sigle e titoli e costano troppo.....si paga la pubblicità sui giornali e le mazzette che danno per le belle recensioni su riviste specializzate !).....Comunque quello che ti ho scritto è valido in generale per avere un bel suono Blues e non solo alla SRV anzi questa è una buona base di partenza per creare il tuo suono che dipende dalle tue mani e dal tuo carattere ......Steve Ray aveva una mano destra che picchiava alternando momenti più dolci ( avendo un approccio grintoso e selvaggio che faceva parte del suo carattere ) prova a picchiare anche te ad usare la destra in quel modo ma non dimenticare a focalizzare il tuo carattere esprimendolo in musica ( io non ho mai cercato di imparami assoli a memoria per catturare lo spirito dei miei artisti preferiti....anzi con B.B.King l'ho fatto ma solo perché lui è per me il vero vocabolario del Blues ....ma ho cercato il suono e di immedesimarmi nel loro approccio di testa alla musica naturalmente abbandonandomi ai miei istinti senza paura ....a volte tra persone ci sono lati caratteriali che assomigliano e basta beccare giusto il nostro lato più alla Steve Ray o Hendrix o Clapton o tutto quello che hai in mente e in quel momento starai creando il tuo suono e stile in quanto ogni chitarrista da Robert Johnson a Eric Clapton non ha potuto fare a meno di immagazzinare quello che c'è stato prima di loro e farne una cosa propria mescolandola al loro istinto musicale e caratteriale.).

Spero di essere stato utile il più possibile e qualsiasi altro consiglio vorrai ti basta chiedere segreti o trucchi non esistono o meglio esistono per chi ha qualcosa da nascondere....io no.

Comunque una cosa che ho imparato inoltrandomi in questa musica sempre di più per cercare di capire le sue vere radici è che la magia del Blues sicuramente è la semplicità nel trasmettere le proprie emozioni ma anche il mistero che è nella magia del Blues non è cosa semplice da poter decifrare con aspetti tecnici e numerici.........è pura e semplice Magia che durerà in eterno.

A presto Blues On

Salvatore Cafiero

il suono stevie ray vaughan
Mostra commenti     23
Altro da leggere
Come impostare un compressore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Come suona la mia stanza?
George Gruhn svela i 5 ingredienti per una buona chitarra
Bitcrusher: come funziona
Quanto suonano legni e pickup? Sperimentiamo!
Seguici anche su:
News
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive
La SG trasformata in headless esiste davvero
Un nuovo modello suggerisce i prossimi titolari di Gibson?




Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964