DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Il tallone d'Achille della Stratocaster
di [user #8538] - pubblicato il

Tutti sanno qual'è il punto debole della Stratocaster: il pickup al ponte. Probabilmente quando nacque la Stratocaster, Leo Fender la immerse nel Mississippi per renderla una super chitarra, ma per qualche ragione il pickup al ponte non si bagnò e rimase meno super degli altri. Così come ci si innamora subito del twang delle posizioni 2 e 4 del selettore, del suono caldo ma non impastato del pickup al manico, della versatilità di questo strumento e di tante altre sue qualità, subito salta all'orecchio e si odia il suono troppo tagliente e acido del single coil al ponte. Certamente c'è anche chi per gusto personale o per esigenze di genere musicale apprezza e ricerca proprio le caratteristiche timbriche di questo pickup, ma credo che siano una minoranza.


Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, per continuare a leggere clicca qui per loggarti o creare un account.
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964