DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Siamo in ritardo con la prova del Boogie Mark V
di [user #3] - pubblicato il

La prima buona notizia: il Mark V è una vera bestia. E' uno degli amplificatori più impressionanti che sia io sia Jurgen abbiamo sentito. Un combo con un cono che ha la potenza di fuoco di uno stack con cassa 4 x12, talmente potente da non riuscire a credere che tutta quella pressione esca da una scatolotta nera (oddio, quando lo sollevi la prima volta già è più facile credere che suonerà così). La seconda buona notizia: valeva la pena di aspettarlo per tutto il tempo in cui Mesa non ha proposto un Boogie dopo l'uscita di scena del Mark IV, questo Mark V è il miglior Boogie di sempre.


Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, per continuare a leggere clicca qui per loggarti o creare un account.
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964