CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

L'accompagnatore dell'orrore

di [user #428] - pubblicato il

Stanotte (ieri per chi legge!) ho fatto una esperienza nuova. La mia signora ha presentato il suo primo libro, ed io sono stato arruolato come "musicante" per accompagnare la lettura di alcuni brani.

Non è stato semplice scegliere i pezzi. Il libro è una raccolta di racconti noir/horror, quindi l'accompagnamento doveva sottolineare ora l'angoscia, ora la paura, ora la via d'uscita da situazioni difficili.

La lettrice è stata magistrale... abbiamo provato mezz'ora prima della presentazione, abbiamo aggiustato qua e là ritmo e accordi (in pratica abbiamo rifatto qualche pezzo!) e (spero) abbiamo trovato un buon feel rapidamente.

I pezzi prendevano spunti dai Pink Floyd, Metallica, Slayer, Satriani, anche se qualche presente ha accostato i Led e Metheny.

E' stato difficile soprattutto mettermi nell'ottica della "colonna sonora", e non dell'individualismo che contraddistingue la musica moderna. Volevo un suono che accompagnasse e valorizzasse la lettura, che era il vero oggetto.

Un'esperienza "interessante.", come direbbe Spoke... ;)

Per i più GASati, ho usato la F.I.G.A. nell'Axefx e diretta nell'impianto. :)

Dello stesso autore
Weissenborn: il futuro è nella fibra di carbonio?
AAA...vviso per accordiani milanesi!
Week end a Farnese
Eco-ampli
Presentazione "Qualche piano oltre"
Libera
Il tempo e il tempo
Distorsore democratico
Loggati per commentare

Evvaì! ;-)
di luvi [user #3191]
commento del 15/07/2010 ore 16:1
Quella del commento sonoro è un'attività che mi ha sempre gratificato moltissimo. Mi è capitato solo poche volte di essere coinvolto in progetti del genere, ma nonostante ciò ho composto le musiche per uno spettacolo teatrale e per opere infromatiche multimediali, ho fatto il commento ad una proiezione di immagini e ho creato musica in tempo reale (chitarra, effetti e loops) accompagnando letture di poesia contemporanea. In ciascuno di questi (diversi) casi è stata un'esperienza molto appagante: è fantastico quando la musica, che di solito "si basta da sola", completa ed a sua volta riesce ad essere completata da ciò che accade in contemporanea sul palco... ci si sente coinvolti a 360 gradi nella creazione dell'evento ed è molto bello, per cui ti comprendo appieno! :-D
Rispondi
Re: Evvaì! ;-)
di smilzo [user #428]
commento del 15/07/2010 ore 16:5
Non ti manca nulla... dopo il jazz ed il metal, passando per il blues, l'accompagnatore musicale! Lasciatelo dire, tu però hai un altra preparazione. Le uniche volte che ho suonato da solo in pubblico sono state feste in spiaggia e bevute in osmiza. Contesti diversi per pathos e trasporto emotivo... ;)
Rispondi
Ebbravo !! ;) sia te che la tua ...
di Kata_ts [user #2290]
commento del 15/07/2010 ore 16:5
Ebbravo !! ;) sia te che la tua signora SaluToneS
Rispondi
Re: Ebbravo !!;)sia te che la tua ...
di smilzo [user #428]
commento del 15/07/2010 ore 17:1
Prox presentazione in osmiza. ;) Grazie Anto!
Rispondi
grande esperienza! l'ho fatto un paio di ...
di hivez [user #9272]
commento del 20/07/2010 ore 17:5
grande esperienza! l'ho fatto un paio di volte: prima volta ad un reading di qualche reduce della "summer of love".. seconda volta durante una lettura di poesie e dialoghi improvvisati a teatro in entrambi i casi mi sono molto divertito!
Rispondi
Re: grande esperienza!l'ho fatto un paio di ...
di smilzo [user #428]
commento del 21/07/2010 ore 09:3
E' stato molto emozionante, mi ha lasciato un senso di appagamento per la sensazione di "creatività" che e le sensazioni che (almeno così mi hanno riferito) ho trasmesso. Il primo momento è disarmante, partire senza una batteria o un basso... è completamente diverso dalla schitarrata in compagnia, dove arpeggi e accordi sono noti. Bisognava partire da zero creando un'atmosfera, e trovare un'intesa con il ritmo della lettura. La sintonia è la parte difficile, ma per il resto c'è completa libertà. C'è stato un bello scambio di "ritmo", ad un certo punto: a volte anticipavo un cambio d'atmosfera, a volte lo seguivo. Andavamo un po a estro... :)
Rispondi
Re: grande esperienza!l'ho fatto un paio di ...
di hivez [user #9272]
commento del 21/07/2010 ore 12:1
"Il primo momento è disarmante, partire senza una batteria o un basso..." hahaha! é vero io mi sono abituato ormai più che bene :D anzi ti dirò quando suono in gruppo ho la tua sensazione, tipo ieri sera, prima uscita con il nuovo gruppo hahaha.. suonare da soli é bello suonare in compagnia is much better! :)
Rispondi
Mmolto bello, anche io ho esperienze simili e ...
di lorenzof [user #17952]
commento del 24/08/2010 ore 14:4
Mmolto bello, anche io ho esperienze simili e devo dire che le ho trovate davvero appaganti! Complimenti per la F.I.G.A.!
Rispondi
Re: Mmolto bello, anche io ho esperienze simili e ...
di smilzo [user #428]
commento del 24/08/2010 ore 14:5
Tnx. Ha un suono moderno, con tanti bassi, e un chè di acustico. Specialmente in posizione intermedia, con i PU in parallelo. Un'ottima sostituta per una chitarra classica, con alcuni pregi (ingombri, setup, etc) e un suono più metallizzabile! E pure bella! ;)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Galaxy: versatilità Supro a valvole
Il suono del sud in un combo: Club 40 MkII Kentucky Special
Chase Bliss Mood trasforma il suono con micro-loop e ambienti eterei
G290: la super-Strat Cort fa la voce grossa
Una performance di Levante apre da Malpensa il viaggio verso la Milano...
Life Pedal: distorsore, octaver e boost in serie limitata
H&K Black Spirit 200 ora anche combo
La Black Strat ha il manico cambiato e la 001 non è la prima Fender
Gibson sul piede di guerra: cita Dean per contraffazione
Il 23 giugno a Martellago (VE) una giornata dedicata ai The Police: ma...
I sistemi VIO sonorizzano il live parigino di Daddy Yankee
Duncan attivi e frassino nudo: la Kelly di Jeff Loomis
Sisme sarà distributore di Audio Consumer di Audio-Technica
Da Lace il pickup metal per beneficenza
MTG: distorsore Fender con mini-valvola

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964