HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Corso di liuteria full immersion con Fusion School
di [user #25683] - pubblicato il

Sono un ragazzo di vent’anni e vengo da Bergamo, quest’estate mi sono diplomato e come regalo di maturità ho deciso di informarmi in rete per frequentare un corso che mi portasse a realizzare una chitarra interamente con le mie mani. Dopo svariarte ricerche ho trovato il corso offerto da Fusion School di Roma che prevedeva un’intera settimana dedicata alla costruzione di una chitarra elettrica, acustica o classica, di forma e specifiche originali per un costo di 2200 euro.

Incuriosito dall’offerta ho contatto uno dei maestri della scuola, Leonardo Petrucci che, a differenza di altri liutai che proponevano corsi simili, mi è sembrato subito una persona competente e disponibilissima. Decido di iscrivermi, includendo anche la prenotazione in un Bed & Breakfast a cinquanta metri dal laboratorio suggeritomi da Leonardo, e dopo qualche settimana mi reco a Roma. Il laboratorio dove si sono tenuti i corsi era in via Riccardo Grazioli Lante, a pochi passi dalla fermata della metropolitana A Ottaviano, e non è stato difficle trovarlo. Appena arrivato sono stato accolto dai due maestri, Franco di Filippo e Leonardo Petrucci, e dall’altro corsista, Stefano. Dopo una rapida occhiata al laboratorio e dopo aver scattato qualche foto tipo turista nipponico, mi sono subito messo al lavoro.
Come prima cosa insieme al mio maestro, Franco, abbiano stabilito l’iter del lavoro che andava fatto e poi via, al lavoro! Franco, il mio maestro, mi ha seguito passo per passo con manicale precisione per tutta la durata del corso, fornendo consigli e offrendosi per un servizio assistenza remoto nel periodo post corso. Va fatto un piccolo accenno ai due maestri dato che esercitano questa professione da 35 anni, portandosi dietro un’esperienza davvero notevole e con ciò anche un notevole giro di clientela, sintomo della loro competenza e professionalità.
Franco di Filippo è il fondatore di Douglas Guitar che, in pochi anni a cavallo tra gli anni '80 e i '90, ha prodotto circa 4cento esemplari interamente fatti a mano. Leonardo Petrucci è specializzato in intarsi, costruzione solid body, acustiche, restauro di strumenti musicali antichi. Ma passiamo alla suddivisione giornaliera del mio corso.

Giorno 1: Come primo lavoro ho eseguito i tagli dei tasti sulla tastiera, disegnato e sgrossato la forma del body, creato lo scasso per il truss-rod, tagliata e incollata la paletta.
Giorno 2: Incollato la tastiera al manico, bombato il corpo, creato il radius alla tastiera, sagomato la paletta e la campana del copri truss-rod.
Giorno 3: Sgrossato e rifinito il manico, montati i dot di abalone e frettata la tastiera, carteggiato il body.
Giorno 4: Acquisto dell’hardware, messa a punto dell’elettronica, carteggiatura del manico e del corpo e successiva stesura del fondo di poliuretanica sul body e di gommalacca sul manico.
Giorno 5: Set up completo dello strumento e suonatina.

Va sottolineato che la tastiera, il manico, il copri paletta e il corpo sono stati ricavati dal sottoscritto da pezzi grezzi di legno e non da semilavorati.
Con il sudore della fronte, fiacche sulle dita, qualche errore dovuto alla mia inesperienza (subito corretto da Franco), ma soprattutto senza nessuna conoscenza di falegnameria il risultato è il seguente: corpo in samba (legno africano, chiaro e facilissimo da lavorare, con timbriche brillanti), tastiera e copripaletta in palissandro indiano, manico in mogano okumè con finitura a gommalacca (con una fantastica marezzatura su tutta la sua lunghezza), copri vite in acero, dot in abalone, meccaniche dorate grover mini rotomatics, ponte Tune O Matic e cordiera Gotoh dorati, pickup Di Marzio PAF vintage originali, toggle switch stile Gibson, manopole bell knob, controlli volume e tono. Il costo di alcune meccaniche e dei pickup è stato sostenuto dal sottoscritto, poiché quelle offerte dalla corso non erano di mio gradimento, seppur di buona qualità. Nonostante questo, va detto che Franco è stato disponibilissimo ad accompagnarmi in un negozio per comprare le parti di mia scelta, ottenendo anche un po’ di sconto.
Devo dire che quando ho attaccato la mia creatura all’amplificatore presente in laboratorio mi stavo per mettere a piangere dalla gioia! La soddisfazione era davvero immensa! Quindi consiglio a tutti di visitare la pagina internet di Fusion School e magari fare una chiamata o un salto al loro laboratorio. Tenete presente che non è l’unica formula di corso che viene offerta, inoltre un'altra iniziativa interessante proposta dalla scuola è quella relativa a un corso full immersion di liuteria all’Isola del Giglio in Toscana durante il periodo estivo. Così almeno si possono alternare le fatiche del lavoro alla tranquillità di un bel bagno in mare. Tra l'altro, a Novembre saranno anche al Second Hand.

eventi
Link utili
Fusion School
Foto Isola del Giglio 2008
Altro da leggere
Pubblicità
Schecter cerca te per la Extreme Legacy...
Al via i corsi autunnali Prase Learning Tools...
40 anni di storia Boss in esposizione...
Hard Rock festeggia 71 anni di Freddie...
Pubblicità
Commenti
FOTO!!!!
di s_nikkio79 [user #18779] - commento del 14/09/2010 ore 16:3
si, però, adesso che ci hai fatto venire l'acquolina in bocca vogliamo anche le foto della tua "creatura" ... ;-)
Rispondi
Ma sei tu quello in foto sul sito!!!!!! ...
di ultrariky [user #23869] - commento del 14/09/2010 ore 16:4
Ma sei tu quello in foto sul sito!!!!!! complimenti per la nuova creatura, davvero bella...abitando a Roma forse un giorno vorrò approfittare...;-)
Rispondi
sicuramente una bella esperianze, da provare. ...
di Synyster_Gates [user #25466] - commento del 14/09/2010 ore 17:0
sicuramente una bella esperianze, da provare. il prezzo finale di tutto quant'è pero??
Rispondi
da quando ho scoperto che fanno questi corsi ...
di fabiojay [user #20826] - commento del 14/09/2010 ore 17:2
da quando ho scoperto che fanno questi corsi di liuteria ho sempre il desiderio di partecipare... purtroppo col lavoro non sono mai riuscito a prendere i giorni necessari...
Rispondi
Ragazzo intelligente (per la scelta del ...
di sepp [user #10489] - commento del 14/09/2010 ore 17:3
Ragazzo intelligente (per la scelta del regalo) e fortunato. Però devi rimediare, non si lascia le gente così, senza neanche una foto!
Rispondi
foto
di pillox [user #25683] - commento del 14/09/2010 ore 17:3
scusate ma essendo il primo articolo mi ero dimenticato delle foto! in ogni caso le potete trovare ai seguenti link: vai al link vai al link!/album.php?aid=2078663&id=1346784034 il costo totale del corso full immersion è 2200 euro, per il corso settimanale è 1600 euro. per l'hardware e l'elettronica ognuno può mettere quello che gli pare, sostenendo autonomamente le spese. ciao a tutti e vi auguro di potervi partecipare
Rispondi
Re: foto
di Kata_ts [user #2290] - commento del 15/09/2010 ore 13:5
CAVOLO !!!!!!!!!!!!!!!! ma è una ***F*I*G*A*T*A*** Design originale e veramente BELLA. Complimentoni immensi e ...... "buttati" - se te lo senti di fare chitarre qualcosa vuol dire ;oP SaluToneS
Rispondi
molto interessante il tuo articolo, il fatto ...
di umbo [user #15776] - commento del 14/09/2010 ore 17:4
molto interessante il tuo articolo, il fatto di aver scelto un regalo che comportava un tuo impegno personale nel costruire uno strumento piuttosto che acquistarne uno é segno di grande maturità e volontà di crescere sotto tutti i punti di vista. Complimenti!
Rispondi
Bella soddisfazione...
di robsrv [user #21635] - commento del 14/09/2010 ore 19:1
... Complimenti! Franco di Filippo lo conosco: persona seria e ottimo liutaio. Ha fatto un paio di interventi sulle mie due strato e sono stato sempre soddisfatto
Rispondi
Vedendo le foto mi immaginavo un obrorio di ...
di AndreaAmott utente non più registrato - commento del 14/09/2010 ore 19:2
Vedendo le foto mi immaginavo un obrorio di forme che non sarei riuscito a digerire, ma le foto finali mostrano una chitarra che comprerei di botto, è bellissima con una finitura così, hardware dorato, pu bianchi, complimenti veramente, stupenda!! e ora devi farci pure sentire come suona :)
Rispondi
GRAZIE con piccola precisazione...
di leopetrucci [user #18078] - commento del 14/09/2010 ore 20:0
Andrea mi ha segnalato l'articolo che MOLTO gentilmente ha scritto sulla sua esperienza presso la nostra Fusion School. Lo ringraziamo con tutto il cuore. felici che sia stata per lui una avventura positiva e soprattutto costruttiva. Una piccola precisazione: nei 2200 Euro del corso full immersion, individuale e per soli due iscritti, è incluso tutto: legni e hard-ware completo, composto da due p.u. humbucker che acquistiamo in Germania , di ottima qualità e risposta, più truss-rod, meccaniche, tasti, potenziometri, manopole, selettore a tre vie, ponte e tailpiece stile Les Paul. Insomma una chitarra completa. Andrea è un liutaio alle prima armi ma estremamente esigente... e ha scelto un hard-ware dorato e due vecchi PAF Di Marzio. Una scelta eccellente ma... costosa ed a parte. per il resto : grazie ancora a lui ed a tutti quelli che hanno commentato positivamente la sua prova. V Invitiamo tutti sin da ora al prossimo SHG a Milano presso l'Hotel Quark il 14 Novembre , dove io e Franco Di Filipppo saremo tutto il giorno agli stand 45 e 46 con tanti allievi con le loro chitarre. Andrea incluso! Armonici saluti...! Leonardo Petrucci
Rispondi
Re: GRAZIE con piccola precisazione...
di pillox [user #25683] - commento del 14/09/2010 ore 21:0
grazie maestro grazie! comunque le dovute precisazioni riguardo a costi erano già fornite nell'articolo. come avevo già accennato al fatto che la vostra proposta per meccaniche e pick up era già molto valida ma non di mio gradimento per un solo fine estetico!
Rispondi
Re: GRAZIE con piccola precisazione...
di robsrv [user #21635] - commento del 14/09/2010 ore 22:1
Ho citato solo Franco nel mio precedente post perché ho avuto modo di conoscerlo come liutaio, ma ho colpevolmente dimenticato di citare Leonardo che ho avuto modo di apprezzare anche come chitarrista e grande interprete del flatpicking in alcune ormai lontane serate al Folkstudio con gli Old Banjo Brothers. Roberto
Rispondi
Io ho fatto quello all' isola del giglio. Non ...
di zapon [user #1024] - commento del 15/09/2010 ore 11:1
Io ho fatto quello all' isola del giglio. Non raccontatevi balle, dovete farlo, senza se e senza ma. E basta. Salumi
Rispondi
anche io ero al giglio a Giugno 2009
di mke52 [user #17126] - commento del 16/09/2010 ore 13:2
con zapon ;-) Ho fatto la medesima chitarra, poi a Roma ho messo dei Bill Lawrence e fatto qualche modifica sulla parte elettronica, per sfizio più che altro perchè la chitarra suona bene già con I PU inclusi nel corso. E' stata una delle più belle esperienze della mia vita, ed ho 57 anni, quindi qualche esperienza l'ho avuta... Aggiungo poi che il corso non è fine a se stesso; ho iniziato da solo la costruzione di una seconda chitarra basandomi sugli appunti presi, la memoria e le 400 foto scattate. Per ora ho fatto il manico... Per gli amanti della chitarra è un'esperienza da vivere.
Rispondi
Indimenticabile!!!
di Isidoro_Serrati [user #15808] - commento del 17/09/2010 ore 16:3
Un periodo indimenticabile quello passato al Giglio per il corso della Fusion School!!! Io ci sono stato a maggio 2010 (prima settimana del mio viaggio di nozze... per al felicità di mia moglie) e mi sono portato a casa una bellissima solid body, oltre che una magnifica esperienza e tante nuove amicizie, tra le quali figurano Franco e Leo, che continuo a sentire e che continuano a darmi consigli utilissimi. Soldi spesi benissimo!!! L'appuntamento per tutti gli allievi della Fusion School è al Second Hand Guitar, mi raccomando!!!
Rispondi
Loggati per commentare

Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
La Boutique di Osvaldo: una nuova webserie da Accordo
La Duelsonic è un nuovo concetto di chitarra stereo
St. Vincent in edizione speciale per Masseduction
Migliora i tuoi accompagnamenti: Mamma Mia
Zorglonde tra sinusoidi e onde quadre per un vintage versatile
I più commentati
La Boutique di Osvaldo: una nuova webserie da Accordo
La Duelsonic è un nuovo concetto di chitarra stereo
I migliori assolo di Corrado Rustici con Zucchero
St. Vincent in edizione speciale per Masseduction
Perché il fuzz genera un'ottava superiore?
I vostri articoli
Quattro suoni che non possono mancare nella tua pedaliera
di aleZ
Fender Mustang GT 100: prova su strada
Il silenzio in pedaliera
Se tutti suonassero l'ukulele...
Amplifcatori: più potenza non serve quanto credi
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964