CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Ciao Frank…

di [user #18572] - pubblicato il

Frank Vincent Zappa (Baltimora, 21 Dicembre 1940 - Los Angeles, 4 Dicembre 1993). Così inizia Wikipedia…

Lo so. Lo so, moltissimo è e sarà sempre scritto sul mitico Frank Zappa. Cosa dire, per me che ho vissuto i suoi anni migliori ed ho avuto la fortuna di vederlo fuori Milano, quella sera di un lontano anno, nei primi anni ’80, solo una parola per definirlo: strepitoso! Un vero genio, dirigeva, suonava e cantava, e in quel prato ascoltandolo, sembravano muoversi a ritmo anche i fili d’erba:))

Sto riascoltando un suo classico L.P.: Scheik Yerbounti… è sempre un piacere maestro:))

 

P.S. : “sembravano muoversi a ritmo anche i fili d’erba”: o forse la sua bravura era tale che, semplicemente  ascoltandolo, mi aveva proprio mandato fuori di testa.

Ascoltiamolo in questa splendida : Muffin Man

Dello stesso autore
C'è chi potrebbe....farsi idee strane.
C’è chi ne usa 3, chi 4 e chi 5
Ponte Fender, una curiosa cura contro i cigolii delle molle
Buon 2011 a tutti e…
È venuto a trovarci Gibsonmaniac
Se Gesù fosse nato ai tempi di google e di Facebook?
Per arricchire di Blues il vostro albero della vita
I miei auguri? La Vita è un libro con una scala di Blues …
Loggati per commentare

....
di Dogat [user #16823]
commento del 04/12/2010 ore 11:1
Ciao Saketman, senza dubbio un personaggio nel vero senso della parola, oltre chè un bravissimo musicista e su questo non ci sono dubbi, fortunato tu ad averlo visto e sentito dal vivo in quanto e senza dubbio quell'insieme di emozioni che regalano i "live" non possono essere presenti nelle registrazioni in studio oppure anche nelle registrazioni dal vivo, ma la partecipazione di certo arricchisce di molto la nostra cultura musicale in merito. Un saluto da parte mia e buona giornata, Dogat.
Rispondi
Re: ....
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 11:2
Ciao a te Dogat:)) Sai per me è sempre stato qualche cosa ...al di fuori delle mie possibilità musicali. Molto articolato e tecnico...però cio non toglie che lo abbia sempre ammirato moltissimo! Ci sono dei suoi riff che, solo ad ascoltarli, ti mandano letteralmente in visibilio. Poi ammiro moltissimo il personaggio il suo modo di porsi, quella sua provocazione...fatta con cognizione di causa. A proposito so che fra gli Accordiani c'è anche un illustre musicista che ha suonato in diverse tournèè negli U.S.A. con : The Mothers Of Inventions:)) Sai il mitico gruppo di Zappa fino al 1969...mica roba da poco:)) Niente di più...solo un vivo ricordo. Saluti:))
Rispondi
Grande Frank
di stefano58 [user #23807]
commento del 04/12/2010 ore 11:2
Anch'io ho avuto il privilegio di vederlo a Roma nei primi '80 , che spettacolo....è il caso di dire :-non ci sono più i geni di una volta....- ;-)))
Rispondi
Re: Grande Frank
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 11:3
Ottimo Stefano59:)) Mi fa grande piacere condividere il ricordo di quella sua memorabile tourneè:)) Vero eh....è stato un concerto ma anche una emozione, indimenticabile!
Rispondi
Re: Grande Frank
di stefano58 [user #23807]
commento del 04/12/2010 ore 11:4
un abbraccio e....grazie per avermi scalato un anno ;-))))))
Rispondi
Re: Grande Frank
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 11:4
E' vero Stefano... beh...porta buono :))
Rispondi
un genio.
di gaveyn utente non più registrato
commento del 04/12/2010 ore 11:3
ci manca.
Rispondi
Re: un genio.
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 11:4
Si Gaveyn e meno male che ha lasciato una vera e propria biblioteca tra inediti e nastri:)) Ogni tanto esce ancora qualche delizia!
Rispondi
Direi che nel suo caso si attaglia ...
di hivez [user #9272]
commento del 04/12/2010 ore 11:4
Direi che nel suo caso si attaglia perfettamente la parola :mito. ps: devo dire che il talento scorre potente pure nei suoi familiari..
Rispondi
Re: Direi che nel suo caso si attaglia ...
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 12:0
Hai ragione Hivez:)) Ho letto tempo addietro il bell'articolo di Rozzo su uno dei figli di Zappa, anche lui chitarrista e compositore armato di una Gibson SG (buon sangue non mente), sempre alla ricerca di effetti e di atmosfere particolari!
Rispondi
Toro scatenato.
di Baccanali [user #21121]
commento del 04/12/2010 ore 12:4
Era solito fare cose ai limiti dell'assurdo pur di provare l'ebrezza senza l'uso di droghe o altre sostanze poco sane, per esempio legarsi a testa in giù dopo aver bevuto al salto tre litri di............... LATTE!!! (Solo leggende metropolitane?) Un grande, grande mitico pazzo. Cordiali saluti J
Rispondi
Re: Toro scatenato.
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 17:1
Sai J, da Frank Zappa.questa non la conoscevo però...si me l'aspettavo:)) Le sue provocazioni ( famosa la sua immagine sul water) i testi dei suoi pezzi, effettivamente... era, come dici giustamente, un grande mitico pazzo:)) E poi, spesso la pazzia va a braccetto con l'arte! E spessissimo, per essere Grandi Artisti, non occorre essere "very normal people":))
Rispondi
Solo due parole per definirlo:
di bernablues [user #16917]
commento del 04/12/2010 ore 13:0
Genio Dissacratore.........dotato di una ironia, pungente........insomma un Artista a tutto tondo. C'è chi ha provato ad imitarlo.....ma Frank Zappa è inimitabile
Rispondi
Re: Solo due parole per definirlo:
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 17:1
Proprio così Berna, unico e inimitabile:))
Rispondi
t'invidio tanttissimo per averlo visto, un ...
di SteveRV [user #14271]
commento del 04/12/2010 ore 14:1
t'invidio tanttissimo per averlo visto, un vero genio visionario, un artista poliedrico e a tutto tondo con profonde conoscenze musicali che non sfoggiava mai per puro esibizionismo come fanno molti chitarristi oggi, ha scritto veramente la storia del rock(lui hendrix, gilmour, clapton, chuck berry e pochi altri) Sheik Yerbouti è tra, i moltissimi suoi album, il mio preferito ;)
Rispondi
Re: t'invidio tanttissimo per averlo visto, un ...
di saketman2 [user #18572]
commento del 04/12/2010 ore 20:2
Sai SteveRV è styato uno di quei concerti che inevitabilmente, ti rimangono dentro. Sarà poi stata l'atmosfera di una bella serata di tarda primavera, un concerto all'aperto e....il fatto che lì davanti sul palco c'era proprio lui:)) Grande emozione! In realtà hai ragione era veramente un grandissimo showman senza mai scadere nel..."io me la tiro". Poi. la sua musica è di una varietà estrema, un'infinità di cambiamenti di tempo e contrappunti...per non parlare dei suoi testi, provocatori e pungenti. Purtroppo il mio modo di suonare e la mia impostazione mi rende difficile fare delle sue cover, pazienza... So solo che quando lo ascolto, mi isolo totalmente:)) Mi fa piacere che Sheik Yerbouti piaccia molto anche a te:))
Rispondi
Ciao Saket, è un po' che non scambiamo due ...
di sepp [user #10489]
commento del 05/12/2010 ore 01:4
Ciao Saket, è un po' che non scambiamo due chiacchiere ; ) Non so perché ogni volta che lo ascolto mi lascia quella sensazione di non comprenderlo appieno!
Rispondi
Re: Ciao Saket, è un po' che non scambiamo due ...
di saketman2 [user #18572]
commento del 05/12/2010 ore 13:1
E' vero Sepp, ultimamente sono più di rado su queste pagine... Frank Zappa è un compositore molto articolato. Per esempio, nel pezzo che ho inserito noterai come il suo solo sia meno prevedibile di quello che lo precede (l'altro chitarrista con la stratocaster). In effetti delle volte ha delle tonalità che rasentano... lo sfuggire di intonazione. E' proprio qui la caratteristica di Zappa, quella di andare oltre tutto quello che rientra ( anche se difficile) negli standard. In pratica, spesso spiazza perchè ...non ti aspetti alcuni passaggi e repentini cambiamenti di tempi ed intonazioni.:)) Per non parlare poi...dei testi, fuori da tutti gli schemi:)) Il lavoro sui testi e sulla loro provocazione lo si sente bene nel primo periodo di Zappa, fino al 1969, quello con " the mothers of inventions". Sai nei primi anni '70 il suonare "alla Zappa" è stata una vera e propria corrente di "pensiero musicale". E' stato un piacere risentirti Sepp:))
Rispondi
Re: Ciao Saket, è un po' che non scambiamo due ...
di sepp [user #10489]
commento del 05/12/2010 ore 22:4
Piacere tutto mio Saket, mi hai messo voglia di ascoltarlo con più attenzione!
Rispondi
...il pazzo più scatenato e straordinario ...
di antani85 [user #22504]
commento del 05/12/2010 ore 09:5
...il pazzo più scatenato e straordinario dela storia della musica :-)
Rispondi
Re: ...il pazzo più scatenato e straordinario ...
di saketman2 [user #18572]
commento del 05/12/2010 ore 13:2
Proprio così Andrea:)) Un pazzo scatenato simpaticissimo e con una grandissima preparazione musicale....senza un filo di "arie". Anche lui come Hendrix, anche se per modi di suonare diametralmente opposti, ha fatto la Storia delle nostre chitarre:)) Sai sono quelle innovazioni che creano delle vere e proprie "correnti musicali".
Rispondi
Un vero Genio musicale!
di Synyster_Gates [user #25466]
commento del 05/12/2010 ore 10:0
Un vero Genio musicale!
Rispondi
Re: Un vero Genio musicale!
di saketman2 [user #18572]
commento del 05/12/2010 ore 13:2
Proprio così Synyser Gates... lo hai proprio definito bene: un Genio:))
Rispondi
Non può essere dimenticato
di danilofz [user #26904]
commento del 05/12/2010 ore 18:2
Chi si ricorda il concerto al Mattatoio di Roma? Io c'ero ed era magico, il duetto con il giovane Steve Vai, le prove con la luce del sole non ancora al tramonto.
Rispondi
Re: Non può essere dimenticato
di saketman2 [user #18572]
commento del 05/12/2010 ore 19:1
Che bel ricordo Danilo:)) Allora è proprio vero, i concerti di Frank Zappa...è impossibile dimenticarseli!
Rispondi
Re: Non può essere dimenticato
di danilofz [user #26904]
commento del 05/12/2010 ore 20:4
Alcuni anni fà ebbi l'occasione di conoscere personalmente alcuni dei musicisti delle prime Mothers Of Invention, J.C. Black, di recente scomparso e Bunk Gardner tipo piuttosto chiuso e anche un pò scostante, l'occasione era una jam session prima di un concerto nel nord europa delle Grand Mothers con Sandro Oliva, ed ebbi chiara la sensazione che anche per i musicisti che hanno avuto la fortuna di suonare con lui la sua scomparsa creò un vuoto. Successivamente seguii altri concerti sempre di ex musicisti zappiani come Napoleon Murphy e Roy Estrada e in loro sempre la felicità di suonare la musica zappiana traspariva chiara. Tutti grandi musicisti che hanno dato un grande contributo alla diffusione del verbo zappiano. Sapete, i ricordi sono belli, ma provate a suonarla quella musica e vedrete che sarete felici lo stesso ed è per questo che per me ancora vive. Saluti
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964