HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Horror Rock: la musica delle tenebre
di [user #26225] - pubblicato il

Pubblicato per Arcana Edizioni, "Horror rock. La musica delle tenebre" di Alessio Lazzati e Eduardo Vitolo esamina dettagliatamente le connessioni tra musica rock e tematiche horror, passando per cinema, fumetti e letteratura gotica.

L'horror rock non è un genere musicale codificato, ma un'interpretazione tutta italiana dell'indiscusso filone che lega il rock all'immaginario macabro e a tematiche come la morte e il soprannaturale. Tutto iniziò nel 1993 dal "Dizionario dell'horror rock" di Stefano Marzorati, che per la prima volta catalogava il lato più oscuro e diabolico delle sette note. Il volume vantava due camei di rilevante interesse: l'introduzione "La bellezza del diavolo", opera dal grande scrittore di romanzi gotici Gianfranco Manfredi, e una seconda prefazione firmata dal vocalist dei Death SS Steve Sylvester. Marzorati si era già occupato di horror rock negli Almanacchi della Paura legati alle affascinanti avventure di Dylan Dog, l'ironico e macabro "indagatore dell'incubo" frutto della mente di Tiziano Sclavi.

Il cerchio si chiude con la recente pubblicazione di Lazzati e Vitolo, che nel libro intervistano, tra gli altri, proprio Marzorati.

Il volume "Horror Rock. La Musica delle Tenebre" ha un fascino tetro e minaccioso sprigionato innanzitutto dalla splendida copertina, realizzata dagli illustratori Malleus, raffigurante una sinistra dark lady che sorregge un teschio con la mano, in un profluvio di rose nere.

Il contenuto è sicuramente all'altezza della confezione: l'analisi degli autori parte dai tardi anni '60, quando il seme della contestazione iniziava a decomporsi tra le mura imbrattate di sangue che furono teatro degli atroci omicidi di Charles Manson. Fu allora che i Black Sabbath, capeggiati dal folle e teatrale Ozzy Osbourne, iniziarono a calcare i palchi d'America carichi di simboli inquietanti.

Il saggio approfondisce i diversi collegamenti tra la musica delle tenebre e le tematiche più care al filone: in primis l'opera di H. P. Lovercraft, fonte d'ispirazione di innumerevoli band tra cui Blue Oyster Cult, in seconda battuta gli artisti che hanno trattato il tema dei serial killer, poi i vampiri, le cui suggestioni partono dall'espressionismo di Murnau e Wiene per arrivare al Bela Lugosi/Dracula dei Bauhaus e al Lestat/rockstar di Anne Rice.

Il saggio prosegue con un capitolo sullo shock rock, che passa in rassegna sia l'horror punk di Damned e Misfits che il più recente Marilyn Manson, mentre il successivo si concentra su satanismo e black metal.

damned

In chiusura l'opera traccia interessanti paralleli tra le tematiche macabre e le arti che con la musica hanno spesso un legame a doppio filo: i fumetti, la letteratura e il cinema.

In particolare il capitolo sui fumetti ripercorre l'epopea bonelliana di Dylan Dog, affiancandovi "Il Corvo" di James O'Barr e le strisce horror-erotiche d'annata di Zora la Vampira, analizza i classici di E. A. Poe, Mary Shelley e Bram Stoker e infine traccia una breve storia del cinema horror dallo splatter tricolore di Fulci e Argento alla psicosi contemporanea di Saw l'Enigmista.

In coda i 25 dischi e i 20 film fondamentali per tutti gli appassionati e i curiosi.

Da segnalare, infine, la postfazione di Ian Christe, autore di "Sound of the beast. La storia definitiva dell'heavy metal" - la prefazione è invece dello scrittore Alan D. Altieri.

"Horror Rock. La Musica delle Tenebre" è enciclopedico, minuzioso e dattagliato, è un opus magnum per chiunque voglia accostarsi all'argomento e tratta egregiamente il tema, pur senza esaurirlo - si pensi a grandi assenti come 45 Grave e Calabrese Brothers.

Pur concentrandosi forse un po' troppo sul metal a discapito di horror punk, gothic, death rock e psychobilly, il libro di Lazzati e Vitolo merita senz'altro grande attenzione non solo per la quantità e qualità di informazioni in esso contenute, ma anche per le interessanti digressioni che vanno al di là del versante strettamente musicale. Chiunque voglia avvicinarsi o semplicemente approfondire il lato oscuro del rock avrà pane per i suoi aguzzi denti!

Intervista della scrittrice Barbara Baraldi agli autori

Eduardo Vitolo intervista lo scrittore Gianfranco Manfredi

libri
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Handpan, arriva un manuale per conoscerlo a...
Per suonare bene devi essere anche un buon...
Elvis Presley the best songs...
La Mano del Chitarrista vi salva la carriera!...
Pubblicità
Commenti
Non perdetelo!
di Zoldo [user #26757] - commento del 07/12/2010 ore 11:5
Grande Eduardo, un vero appassionato di musica, oltre che valido giornalista musicale è scrittore e speaker radiofonico di programmi dedicati al rock e al metal Consigliatissimo :)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Stanzetta insonorizzata fai da te
Venti attrezzi online per chitarristi
Keith Richards: "Sgt. Pepper's è un mucchio di spazzatura"
D.I. Box: cos'è e a cosa serve
Scelta delle cuffie - La parola al fonico
Tecniche di registrazione
Nashville, lo Studio B e un Elvis sbadato
Idea Effe: studio report coi Dolcetti
I Microfoni: risposta in frequenza e diagrammi polari
Il tuo primo trattamento acustico fai da te
RECnMIX: la casa del musicista 2.0 è online
I microfoni: tipi e tecniche costruttive
Recording, mixing, mastering: ACCORDO.IT lancia RECNMIX
Rocket 88: il primo rock 'n' roll della storia
La vita in studio prima dei mixer
Viaggio nel primo studio di registrazione d'Italia
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964