CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

vi ricordate del mini amp che volevo prendere?

di [user #6089] - pubblicato il

l'ho preso finalmente ma c'è un colpo di scena ho scelto il Roland...

Dello stesso autore
Tentazioni di Novembre.
Amplificatore nuovo da registrazione.
Buon anno a tutti !!!!
Il sol cantino della discordia!
Addio Clarence...
Ibanez rg 1420f e Ibanez rg 1421f 10th anniversary
Da Ibanez rg 350 dx white ad Ibanez rg 1451 prestige japan!
The Black Crowes
Loggati per commentare

Hai scelto il microcubetto? A quanto pare ...
di sepp [user #10489]
commento del 24/01/2011 ore 12:2
Hai scelto il microcubetto? A quanto pare l'unico a non averlo sono io :DD Com'è? Com'è? ; )
Rispondi
Re: Hai scelto il microcubetto? A quanto pare ...
di pastrana75 utente non più registrato
commento del 24/01/2011 ore 12:4
E' una figata. Divertentissimo. Però io starei sul modello 30 watt. Non so quale abbia preso il nostro amico. Non gli trovo un difetto, a partire dal prezzo. P.s.: i suoni clean hanno una qualità paragonabile secondo me ad ampli che costano anche il triplo. Mai avuto sulle Les un clean bello come sul Roland.
Rispondi
Re: Hai scelto il microcubetto? A quanto pare ...
di sepp [user #10489]
commento del 24/01/2011 ore 12:4
visto che ce l'hai pure tu, come ne esce in un confronto con il Peavey?
Rispondi
Re: Hai scelto il microcubetto? A quanto pare ...
di pastrana75 utente non più registrato
commento del 24/01/2011 ore 12:5
No beh.. non esageriamo. Non c'è proprio paragone. Il Roland è un ottimo digitale. Il Peavey è il miglior transistor in circolazione. Ovviamente il Bandito ha un'altra marcia. Da quando ci suono, ho "dimenticato" le valvole. P.s.: tieni conto però che io - come sai - non uso distorsioni "folli", ma dei crunch. E per quello è perfetto. Trovo abbia dei limiti salendo con il gain. Bellissimi anche i clean.
Rispondi
Re: Hai scelto il microcubetto? A quanto pare ...
di sepp [user #10489]
commento del 25/01/2011 ore 17:4
Ah! Ecco chiedevo perchè quando presi il Peavey l'antagonista era proprio lui, il 60w però! Comunque tirando giù un po' di medi (almeno con le mie chitarre) alzando il gain non è che abbia poi tutti questi limiti, almeno a volumi decenti. ; )
Rispondi
ho preso il piccolino
di T610 [user #6089]
commento del 24/01/2011 ore 13:1
da 2 watt, in quanto ho già il peavy classic 30, un acoustic b-1 per basso da 150 w mi serviva qualcosa di veramente micro ma che suonasse bene, impressione in negozio ottima a casa ancora meglio sono proprio entusiasta del piccoletto era persino in offerta invece di eurini 99, l'ho preso per 79 un affarone direi, minimo impresa massima resa!!!!
Rispondi
Re: ho preso il piccolino
di pastrana75 utente non più registrato
commento del 24/01/2011 ore 13:2
Capito. Si, suonano bene questi giocattoli Roland. Davvero. E anche in cuffia la resa è ottima, e i suoni mantengono un certo "calore", che manca secondo me al suo diretto antagonista Line6. P.s.: com'è il Peavey Classic? Una bomba vero? Tremano i muri?
Rispondi
Re: ho preso il piccolino
di T610 [user #6089]
commento del 25/01/2011 ore 20:4
Ciao il classic 30 è ottimo, a me piace molto, l' ho già rivalvolato diverse volte e mi soddisfa sempre, i muri e doppi vetri tremano da paura... anche le sala prove...
Rispondi
bello..
di ricky_95 utente non più registrato
commento del 24/01/2011 ore 15:1
.. avevo provato la versione da 60 watt ma dopo il mio Peavey Vypyr Tube 60 ha vinto ;))
Rispondi
anch' io ho il microcubo. mi permette di ...
di luigi_ego [user #24803]
commento del 24/01/2011 ore 17:5
anch' io ho il microcubo. mi permette di suonare il doppio del tempo.. non si possono fare paragoni tra le emulazioni del microcube e gli originali. ma non avrebbe nemmeno senso. provate a suonare con un mesa impallato a un volume che consente a chi è nella stanza accanto con la porta aperta di guardare tranquillamente la tv..
Rispondi
...
di Dogat [user #16823]
commento del 24/01/2011 ore 20:1
Ciao T610, Roland senza dubbio un marchio di qualità, sotto ogni punto di vista, posso permettermi di dirti questo, perchè è dai primi anni '80 che questa marca è entrata in casa mia, con tastiere di quei tempi memorabili.... Gli altri possono pure continuare a fabbricare motociclette, valide senza dubbio, ma che con la musica hanno ben poco a che fare è sempre stato un prblema di "motori musicali" chi inventa e detiene i brevetti aggiungendo inoltre che la maggioranza di questi "motori musicali" sono di invenzione italiana, proprio dalle parti di Milano, ma non la Milano del "bunga bunga" intendasi e neanche quella da bere, ma quella che lavora! Un saluto da parte mia e buona serata, Dogat.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea
Boss SY-1: il synth polifonico si fa stompbox
GR BASS Dual 1400
Dolcetti in Rolls Royce
I Toto in Italia per i 40 anni di carriera
Antonello D’Urso: la finitura cambia il suono di una chitarra
Entry level estremo da Vintage con Paul Brett
Gretsch Trestle Bracing e Sound Post: cosa cambia

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964