CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Si può evitare di collegare un cono al finale togliendo le valvole?

di [user #21582] - pubblicato il

Ciao a tutti.

Vorrei sfruttare solo il preamp della mia testatina Laney cub da 15 watt, prelevando il segnale dall'uscita send e mandandolo ad un altro finale o direttamente nell'input di un'altro ampli più potente (15 watt sono davvero una miseria, se si vuole evitare la distorsione del finale).

La comodità di questa soluzione consisterebbe nel potermi portare dietro solo la minitestata (leggerissima!!!), potendomi attaccare a qualsiasi altro ampli (come con un overdrive), senza dovermi portare dietro ogni volta la mia cassa.

So benissimo che il finale dovrebbe sempre avere un carico collegato, quando l'ampli è acceso. Ma ovviamente questo renderebbe vana la soluzione descritta prima..

Quindi mi (vi) chiedo: se togliessi le due EL84 del finale, potrei evitare di collegare un qualsivoglia carico all'uscita speaker??

oppure, posso collegare solamente il magnete di un cono senza membrana? (riducendo quindi di molto l'ingombro del cono) l'impedenza nominale dello speaker rimarrebbe la stessa? sarei al riparo dai danni?

nel caso le soluzioni qui sopra non fossero attuabili, sapete consigliarmi soluzioni alternative, che mi permettano di salvare il finale, senza dovermi portare appresso un cono ogni volta? (e magari senza spendere cifre esorbitanti.. :P)

grazie in anticipo!

 

Dello stesso autore
POTENZIALE PERICOLO in pedale carl martin
[Voghera] Aperitivo Blues con la Chicken Voodoo Blues Band
One for the Road LIVE @ Cinestesia Festival
Una 12AX7 come doppio diodo di clipping.. dove sbaglio?
das Tremolo Musikding - possibili modifiche? (sykk aiutami tu!!!)
AAA anime pie cercansi... qualcuno che mi faccia provare un jcm800 a volume decente?!?
come calmare un gattino che gioca a fare la tigre.. ovvero, cambio di valvole al mio crate v18
per la redazione: google-analytics.. problemi a caricare accordo.it
Loggati per commentare

Lo puoi fare tranquillamente. In mancanza ...
di TidalRace [user #16055]
commento del 11/03/2011 ore 20:3
Lo puoi fare tranquillamente. In mancanza delle valvole finali il trasformatore non è operativo e quindi non necessita del carico.
Rispondi
Re: Lo puoi fare tranquillamente. In mancanza ...
di OneForTheRoad [user #21582]
commento del 11/03/2011 ore 20:4
Speravo proprio in una tua risposta! ;) grazie mille!!!
Rispondi
Re: Lo puoi fare tranquillamente. In mancanza ...
di gwynnett [user #9523]
commento del 11/03/2011 ore 22:3
Si, ma c'è il problema della corrente. Togliendo le valvole finali viene a mancare nell'alimentazione un assorbimento di circa 110mha e poichè la tensione anodica non è stabilizzata questa sottrazione si traduce in un incremento di circa 45 volts che finiscono interamente nel preamplificatore con vistose variazioni nel suono. Inoltre sarebbe opportuno controllare i limiti di lavoro degli elettrolitici nei vari stadi dato che 50 volts non sono un'inezia e si rischia di far lavorare i condensatori in una condizione out of range con gli evidenti danni che ne possono conseguire. Ancora, l'intero circuito lavora protetto da un fusibile di 1 ah nel primario che, togliendo le finali, sarebbe un valore eccessivo e proteggerebbe solo in caso di un vistoso corto circuito non garantendo l'interruzione della tensione per eventuali malfunzionamenti. Un valore idoneo, per i filamenti delle preamplificatrici e per la loro corrente di bias, sarebbe intorno ai 350 mha ed anche meno per garantire una vera protezione all'ampli.
Rispondi
Re: Lo puoi fare tranquillamente. In mancanza ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 11/03/2011 ore 23:1
Da come parli e dai valori che elenchi penso che tu abbia dato un'occhio allo schema dell'ampli prima di commentare.... La mia domanda è questa: questi inconvenienti di cui hai parlato si verificano solo per questo ampli o è una cosa generalizzata della quale bisogna tenere conto per tutti gli amplificatori a valvole?
Rispondi
Re: Lo puoi fare tranquillamente. In mancanza ...
di gwynnett [user #9523]
commento del 12/03/2011 ore 07:4
Non serve guardare lo schema i per conoscere l'assorbimento medio di due valvole di uso molto frequente quando si costruisce abitualmente. Si hanno ben chiari i valori in corrente e tensione di placca , di griglia e dei filamenti. Da questi si deduce il valore del fusibile usato ed i livelli di protezione che riesce ad offrire. Per quanto riguarda la tua domanda è certo che non si tratta di un discorso circoscritto all'ampli in questione ma comune a tutti gli apparecchi dotati di pre e finale con una sola alimentazione. Praticamente, se mi consenti una piccola spiegazione, tutta la tensione, trasformata da alternata in continua ed innalzata a seconda della funzione, viene ceduta al trasformatore di uscita che la eroga prima alle valvole finali, poi alle griglie, alla valvola sfasatrice ed alle valvole di pre con un sistema a cascata riducendola per mezzo di resistenze ad ogni stadio. Per assicurare una corrente costante alle valvole ogni stadio di giova di un condensatore elettrolitico che deve avere una TOLLERANZA IN VOLT almeno uguale o maggiore di quella richiesta. La stessa cosa per il fusibile che protegge, nel senso che salta, quando è adeguato all'assorbimento totale, filamenti compresi, il cui valore, togliendo le finali, dovrebbe essere ridotto di più di un terzo.
Rispondi
Re: Lo puoi fare tranquillamente. In mancanza ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 12/03/2011 ore 08:3
Chiarissimo. Grazie per il tuo tempo Gwyn, a presto.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Fuzzrocious Grey Stache: variazioni su muff
Gretsch sempre più rivolta al rock?
Studiare Jaco Pastorius
Mark Knopfler spiega perché scelse Sting per "Money For Nothing"
FireBrand: mini-hi-gain da Joyo
30 Vintage Hot per l’anniversario Fralin: già rarità da collezione...
Alex Lifeson: la chitarra alata dei Rush
Nel nuovo album dei Queens of the Stone Age anche Dave Grohl e Billy G...
Adam Hall Pad Eco 1: fine delle trasmissioni
Torna il primo catalogo Charvel per i 40 anni
Lavorare con la musica all'estero
Galaxy: versatilità Supro a valvole
Il suono del sud in un combo: Club 40 MkII Kentucky Special
Chase Bliss Mood trasforma il suono con micro-loop e ambienti eterei
G290: la super-Strat Cort fa la voce grossa

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964