CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
When the Levee Breaks - La breve vita di John Henry Bonham
di [user #27308] - pubblicato il

Vorrei condividere con voi una breve riflessione sulla vita di John Bonham, batterista storico con una vita difficile la quale ritengo viene spesso dimenticata. Ascoltando pezzi dei Led Zeppelin (storica band degli anni settanta composta da Jimmy Page, Robert Plant, John Paul Jones e appunto John Bonham) come “Moby Dick” si fatica a credere che alla batteria stia suonando un ragazzo di origini semplici nato a Redditch, nel Worcestershire; una contea inglese con uno stile di vita modesto che vive in gran parte dell'agricoltura (luppolo, prugne e pere).

Seppure nacque nel 1948 in un ambiente rurale, iniziò già da giovane a scassare le pentole di casa sfogando questo suo fuoco irrefrenabile che portava dentro.

Proprio perché nacque e visse i suoi primi anni in modo molto modesto il trasferimento forzato negli USA fu per lui uno shock. I Led Zeppelin furono mandati in esilio fiscale causa le severe norme vigenti nel Regno Unito.

Il suo sopranome “Bonzo” gli fu dato subito a inizio carriera perché era un personaggio mansueto (come il cane Bonzo di un cartone animato di quell'epoca), ma questo improvviso cambiamento dalla periferia inglesi ai mega concerti negli States lo cambiò radicalmente. Iniziò a sviluppare un ossessione per gli alcolici, con risvolti distruttivi. Camerini, Pub, stanze d' albergo, tutto finì sotto le grinfie di John Bonham, adesso soprannominato “The Beast”.

Nessun sopranome descrive al meglio un personaggio cosi scatenato sia durante la vita quotidiana che sul palco. Aveva uno stile tutto suo di suonare la batteria. Molti studiosi della materia hanno provato a capirlo e a imitarlo ma senza grandi risultati.

Sembra che per ottenere il suono che cercava all'inizio distruggeva le pelli e foderava i tamburi con della carta stagnola all'interno. É anche risaputo che suonasse con tamburi e casse molto grandi (la sua gran cassa misurava quasi 70 cm di diametro). Ma a parte queste finezze tecniche (oltre all'accordatura delle pelli studiava anche l'inclinazione ideale delle bacchette) il suo stile è segnato appunto da una personalità da definire quasi aggressiva e allo stesso tempo unica. Sapeva adattarsi ai testi di Plant e ai riff di Page in modo incredibile senza però perdere la sua unicità subito riconoscibile. Nell'assolo di quasi 3 minuti in “Moby Dick” prevale questo suo stile aggressivo (con dei colpi secchi di tamburo) ma allo stesso tempo molto variegato (all'inizio usava pochi piatti ma fu uno dei primi a suonare con più “bongos”) con un ritmo che cambia in continuazione e una grancassa che impazzisce a furia di essere pestata. Jimmy Hendrix stesso una volta disse: “Ragazzo, il tuo piede destro è più veloce di quello di un coniglio!”. Addirittura nella canzone “Rock and Roll”, suonata da molti artisti in tanti modi diversi, i Led Zeppelin e specialmente Bohnam riescono a distinguersi dagli altri con il loro stile unico.

Purtroppo dopo varie crisi che la band aveva superato insieme (l'esilio fiscale, la morte del figlio di Plant), Bonham continuava la sua vita di eccessi finché, quando nel 1980 la band si ritrovò a casa di Plant per provare per il ritorno in tournée negli States, John arrivò ubriaco come al solito e continuò a bere finché gli altri lo portarono in stanza a smaltire la sbornia. Il giorno successivo John Paul Jones lo trovò privo di vita sul letto soffocato nel proprio vomito. Bonham aveva appena 32 anni all'epoca.

La fine di “Bonzo” segna la fine dei Led Zeppelin che decidono di ritirarsi nel dicembre dello stesso anno. La cover della canzone “When the levee breaks” è dedicata proprio a lui. Una vita di eccessi è come un fiume in piena e una volta rotto l'argine non c'è modo di fermarlo. La batteria che in questa canzone ha un suono cupo e profondo fu messa, su proposta di Plant, in una buca profonda 5m, come se a suonare fosse proprio John Bonham dall' oltretomba.

“Cause If it keeps on raining levee's going to break”.

john bonham musica e lavoro
Mostra commenti     12
Altro da leggere
Kleisma: piattaforma professionale per musicisti
Kleisma: la musica che nasce dal web
Il palissandro potrebbe tornare
Kleisma presenta Nuove Prospettive
Collabora con Accordo per i test delle chitarre acustiche
Al via il piano Gibson per riprendersi dalla bancarotta
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964