CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Il giro del sintetizzatore in ottanta giorni - Puntata 80
di [user #18600] - pubblicato il

Chiudiamo questa (lunga) panoramica relativa al funzionamento dei sintetizzatori con un doppio appuntamento relativo, come il precedente, alla modifica di controllo. Sono di scena, questa volta, due trattamenti oggettivamente antitetici: integrazione e quantizzazione, che permettono di smussare i cambiamenti bruschi o di generare bruschi cambiamenti dove l'origine sia invece fin troppo smussata. Tradotta quest'aulica prosa in funzionalità pratiche, con la quantizzazione sarà possibile avere sempre la certezza di un'analogica purezza d'intonazione; con l'integrazione, sarà possibile legare insieme i fraseggi generando il deprecabile effetto di portamento/glide che ha reso infelici tanti gabbiani degli Anni 70...


Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, per continuare a leggere clicca qui per loggarti o creare un account.
Seguici anche su:
Altro da leggere
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop...
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964