HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
DV MARK Gambale, ampli da jazz?
di [user #19611] - pubblicato il (Modificato) 

ciao, stavo guardando le caratteristiche di questo ampli molto interessante, 2 canali: clean tutto a transistor e lead con pre a valvole e finale solid state. Qualcuno di voi l'ha provato? potrebbe essere un ampli giusto per una gibson 175? Lo vorrei con un pulito hi fi stile polytone e un secondo canale che mi consenta un minimo di versatilità con una solid body. Come forse qualcuno saprà ho da molti anni un fender concert 60w 1x12 valvolare, ma vorrei un ampli più lineare sui puliti, leggero e con una certa versatilità. Potrebbe essere un degno sostituto?

Dello stesso autore
testata e ...SR jam...
pedale effetto archi (tipo...)...
T.bone Mb75...
tecnico ampli a reggio emilia...
il blues del maestro...
Ed Bickert, telecaster jazz...
Commenti
Non so dirti molto sul canale lead, ma sui ...
di Pietro Paolo Falco [user #17844] - commento del 09/02/2012 ore 23:0
Non so dirti molto sul canale lead, ma sui clean hi-fi DV Mark ci metterei la firma!
Rispondi
Re: Non so dirti molto sul canale lead, ma sui ...
di accademico [user #19611] - commento del 10/02/2012 ore 09:1
E' già qualcosa, io del resto suono pulito al 90%.
Rispondi
di sicuro sarà adatto ma per quel prezzo ...
di coldshot [user #15902] - commento del 09/02/2012 ore 23:4
di sicuro sarà adatto ma per quel prezzo prenderei un henriksen usato che attualmente è uno dei più quotati oppure un polytone mega o mini brute sempre usato che si trova a prezzi discreti, non cito il jazz chorus perchè altrimenti sembra che sia stipendiato dalla roland ah ah
Rispondi
Re: di sicuro sarà adatto ma per quel prezzo ...
di accademico [user #19611] - commento del 10/02/2012 ore 09:2
su henriksen e polytone non ho dubbi, ma se li prendessi in più, tenendo il fender, non posso avere due ampli.
Rispondi
Tempo fa si parlava del Wholetone della ...
di E! [user #6395] - commento del 10/02/2012 ore 00:1
Tempo fa si parlava del Wholetone della Ibanez, volevo dirti che sono andato a provarlo e suona benissimo. Io però l'ho provato con una chitarra solidbody artigianale (per una 175 style ci stiamo lavorando) , aveva un bel suono anche con quella, ma si sentiva che era un ampli fatto per le hollow o semihollow. Ti consiglio di provarlo se ancora non l'hai fatto, costa davvero meno, non si sa mai.
Rispondi
Re: Tempo fa si parlava del Wholetone della ...
di accademico [user #19611] - commento del 10/02/2012 ore 09:2
lo farò appena ne ho l'occasione
Rispondi
con le hollow body suona benissimo: io l'ho ...
di dantrooper [user #24557] - commento del 10/02/2012 ore 01:5
con le hollow body suona benissimo: io l'ho sentito a una clinic fatta da gambale in un negozio di alcuni amici. il clean è hi-fi; il drive però non è versatilissimo: cioè quello è e quello è, dipende se ti piaccia o meno :)
Rispondi
Clean OK
di jebstuart [user #19455] - commento del 10/02/2012 ore 05:3
I clean DV Mark sono considerati universalmente notevolissimi e cristallini. Sui suoni saturi i pareri sono meno omogenei, ma mi sembra di capire che a te servono solo in seconda battuta.
Rispondi
Gli amplificatori
di Giovanni Ghiazza [user #31] - commento del 10/02/2012 ore 08:4
Gli amplificatori "must", e più diffusi, per le archtop con tradizionale suono jazz-oriented sono: Polytone minibrute, Henriksen jazzamp, Roland JC-120. Sono tutti dei transistor. Secondo me prima di procedere ad un acquisto, visto che la spesa non è modesta e sempre che tu ne abbia la possibilità, è indispensabile provarli. Poi ci sono altri prodotti jazz-oriented con minor diffusione: Jazzkat, Fender Jazz King (fuori produzione, solo più usato, l'ho avuto ed è ok!), varie testate (la più usata è della Acoustic Image) alle quale accoppiare casse come Raezer's Edge. Di valvolare che io sappia c'è il Rivera Suprema Jazz. Comunque si vedono professionisti con altre cose ... dal Twin Reverb in avanti. Alla fine l'80% del suono lo si fa con le mani. Fondamentalmente il transistor è la scelta per un clean "che non aggiunge", magari "scaldato" con la configurazione della cassa (speaker 15", bass reflex), mentre la valvola comunque "ci mette piacevolmente del suo". Quindi dipende molto dall'accoppiata chitarra-corde (flat o round) con la quale lo si fa lavorare: se la chitarra è molto ricca in armonici la valvola è da evitare perché va a coprire, se non ad impastare un bel timbro d'origine. Viceversa per chitarre più "ferme", magari con corde flatwound. Infine: io finora non ho trovato amplificatori che riunissero in sé il meglio del pulito con il meglio del crunch. L'unica soluzione, più dispendiosa ed ingombrante, è avere un solid state "da puliti" e un valvolare per il crunch da switchare con un pedale di derivazione.
Rispondi
Re: Gli amplificatori
di accademico [user #19611] - commento del 10/02/2012 ore 09:2
parere molto sensato come al solito, è che cerco sempre di evitare di avere troppi ampli perchè, alla fine, suono pochissimo. Personalmente ho provato sia Roland jc che Polytone e devo dire che tirano fuori il meglio dalla 175 (in particolare il Poly) ma poi sono un po' vuoti se li uso con la tele.
Rispondi
Re: Gli amplificatori
di Giovanni Ghiazza [user #31] - commento del 10/02/2012 ore 10:0
A mia moglie sovente dico: "tu vuoi l'attico a Montecarlo al prezzo del seminterrato a Mirafiori" (per chi non è di Torino, Mirafiori è una zona residenziale popolare prossima allo stabilimento Fiat).
Rispondi
Re: Gli amplificatori
di accademico [user #19611] - commento del 10/02/2012 ore 10:3
diciamo che non mi vorrei trovare nel seminterrato (esiliato dalla moglie) per incauto acquiisto di ampli
Rispondi
non l'ho provato, ma lo seguo da tempo... ...
di fabiojay [user #20826] - commento del 10/02/2012 ore 10:2
non l'ho provato, ma lo seguo da tempo... considera che è fatto su specifiche di gambale, quindi sarà sicuramente un ampli molto versatile, molto fusion garantendo però il classico clean jazz... sto pensando seriamente di prenderlo anch'io però vorrei provarlo prima per dare una giusta valutazione!
Rispondi
ottimo nei puliti che è quello che poi più ...
di superloco [user #24204] - commento del 16/02/2012 ore 16:1
ottimo nei puliti che è quello che poi più importa
Rispondi
Riaggiorno questo post dopo una ...
di accademico [user #19611] - commento del 04/09/2012 ore 01:19:05
Riaggiorno questo post dopo una prova del dv mark Gambale fatta con la mia gibson ES 175. Devo dire che, a dispetto della curiosità iniziale, non sono rimasto folgorato da questo ampli, daccordo, si vede e si sente che è un ampli di qualità, ma mi pare prorio che con la mia chitarra non vada d'accordo. L'ampli suona un po' troppo scuro, il suono non esce è inscatolato. Anche l'azione dei controlli di tono (alti medi bassi) non è così efficace, in particolar modo agli estremi della gamma sonora e non riesce a schiarire il suono. Probabilmente è anche colpa della chitarra già di per se molto scura, lo vedrei senz'altro meglio con una 335 o con un solid body.
In compenso mi sono rifatto le orecchie con il fender supersonic 22 w, veramente un ampli fuori categoria per chi ama il timbro fender sui puliti.
Rispondi
Ah, il vecchio concert.....
di osvi [user #29287] - commento del 02/05/2013 ore 16:43:42
Come sai, anch'io avevo il tuo set: Fender concert e Gibson 175.... ho venduto tutto e mi sono amaramente pentito, SOPRATTUTTO del Concert. Più lineare sui puliti? Ma il Concert ha dei puliti favolosi, anche nel canale crunch (ed infatti io lo usavo proprio in quel canale ottenendo sempre un suono splendido). NON venderlo, trovare un ampli dal suono così bello è un'impresa titanica. Anche in abbinata con una chitarra acustica (passando per un pre Ultrasound DI Plus) cacciava fuori un suono che di più belli ancora non ne ho (superampli boutique ultracostosi a parte) sentiti. L'unico che gli si è avvicinato, almeno altrettanto bello, è il Fender Bassman reissue che, però, non ha il bellissimo riverbero a valvole e molle del Concert. Quindi sai che ti dico? NON VENDERLO, finiresti per rimpiangerlo, cosa che io sto facendo tutti i giorni.

Ciao,
Osvi
Rispondi
ciao osvi, piaccere di ...
di accademico [user #19611] - commento del 02/05/2013 ore 21:44:17
ciao osvi, piaccere di risentirti.
Hai ragione, ill Concert non lo venderò, ma davvero il fender super sonic 22 è un grande ampli che ha un suono molto simile al concert più altre interessanti opzioni. Se ti capita provalo, sarei curioso di conoscere il tuo parere.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Marty Friedman e Jackson: un ritorno di fiamma durato decenni
Vox testa l’AC30 monocanale 1x12
Salen: Strandberg sfida la tradizione californiana
Agostino Marangolo: come suonare "A me me piace o Blues"
I vostri articoli
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
Clapton and friends live at Hyde Park
DV Mark Micro 50 M: piccola peste
I compleanni di oggi
roncadin
mamuele
reckless_rock
maxnice
JustABox
casureddu
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964