CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Suono & esercizi? La parola ai Vip.
Suono & esercizi? La parola ai Vip.
di [user #116] - pubblicato il

Chiediamo ad alcuni dei chitarristi più forti e gettonati del momento che suono usano per esercitarsi. La parola a Guthrie Govan, Marco Sfogli, Daniele Gottardo e Gianni Rojatti.
Nelle scorse settimane abbiamo proposto degli articoli su quale fosse la tipologia migliore di suono da utilizzare quando si studia. L’argomento ha destato un certo interesse tra gli Accordiani che hanno partecipato integrando gli articoli con i contributi delle loro abitudini ed esperienze. La maniera più brillante per estendere ulteriormente la discussione, c’è sembrata quella di coinvolgere una serie di nomi illustri del chitarrismo nazionale e internazionale. Li abbiamo selezionandoli tra quelli che, alla luce di una tecnica cristallina, di certo di tempo speso a esercitarsi ne hanno investito tantissimo e che quindi, senz’altro, potevano offrirci a riguardo delle dritte notevoli. I nomi coinvolti sono tanti e di livello. Partiamo con i primi quattro. 

 GUTHRIE GOVAN 

Punto d'arrivo vivente della chitarra moderna e shred suona con il super trio degli Aristocrats assieme al batterista  Marco Minnemann (Paul Gilbert, Necrophagist) e al bassista Bryan Beller (Steve Vai, Dweezil Zappa) con i quali, dopo un fortunato disco d'esordio, ora  stanno per pubblicare un Dvd live. 


"Personalmente credo che i chitarristi dovrebbero esercitarsi con ogni tipologia di suono di chitarra. O almento con ogni suono di chitarra di cui potrebbero avere bisogno per lo stile, o gli stili, musicali che suonano. Usando un suono ultra pulito si incoraggiano i musicisti a creare un suono solido e al contempo questo contribuisce a migliorare l’accuratezza e la precisione in tecniche come il pull-off; esercitandosi invece con un suono molto distorto ci si costringe a porre il massimo della concentrazione nello stoppare le corde inutilizzate, cosa che si traduce nell’avere una tecnica pulita in particolare della mano che plettra. Viceversa utilizzare un suono crunch, una sorta di via di mezzo tra i due appena elencati, può aiutare il chitarrista a lavorare sulle cura della dinamica. Ma in definitiva, tutto serve e porta benefici. La cosa più importante è assicurarsi che qualunque cosa noi si stia studiando e con qualunque cosa lo si stia facendo stia semplicemente suonando bene!"


MARCO SFOGLI

Punta di diamante della chitarra prog metal italiana si è fatto conoscere e apprezzare a livello internazionale suonando con James La Brie dei Dream Theater. Recentemente ha collaborato con Virgil Donati e al momento sta terminando le registrazioni del suo secondo disco solista.



"Solitamente uso una serie di suoni a seconda dell'esercizio o del brano su cui vado a esercitarmi. Se si tratta di accordi cerco di usare un suono pulito, magari utilizzando un pò di delay per dare più profondità; viceversa se si tratta di esercizi di tecnica, tendo a utilizzare un suono non troppo distorto ma che allo stesso tempo abbia il giusto sustain. Il più delle volte mi esercito a ruota libera, senza schemi e senza badare troppo al contenuto. In quel caso utilizzo un suono che mi permetta di passare dal pulito al distorto semplicemente usando il potenziometro del volume dello strumento. La prassi generale è comunque quasi sempre la stessa: poco gain in fase di esercizio in modo tale da poter mantenere quanta più pulizia possibile. "


DANIELE GOTTARDO

E' uno dei più strepitosi e dotati virtuosi della chitarra moderna. Musicista modernissimo ha realizzato un disco solista "Frenzy Of Ecstasy" distribuito dalla Digital Nation etichetta di Steve Vai e sta per inizare ora le registrazioni di un altro album solista.


"Per esercitarmi utilizzo principalmente due suoni. Il primo è totalmente pulito: entro in una scheda audio e suono evitando preamp, effetti, plug in, simulazioni ecc.. così da sentire il suono più puro possibile, cercando di ottenere un sound già valido così. Per prepararmi a un live solitamente utilizzo lo stesso suono che uso in concerto o che uso in studio; in questo caso microfono l'ampli e ascolto il suono dai monitor. L' equalizzazione è quasi sempre flat, microfono sempre al centro cono per avere la massima chiarezza e definizione possibile. Questo per sentire realmente quello che faccio e per non avere sorprese in un secondo momento! Consiglio sempre di ascoltarsi dai monitor se si vuole sviluppare una buona tecnica. Infine: non usate simulazioni! "

GIANNI ROJATTI
 
Tra i nomi di riferimento dell'attuale scena shred è un artista Ibanez è chitarrista del duo strumentale Dolcetti e degli Strings24. Tra le tante collaborazioni Gregg Bissonette, Pat Torpey, Andy Timmons, Kiko Loureiro.
Coordina la didattica su Accordo e sta per iniziare le registrazioni del suo prossimo disco. 


"Quando studio non voglio alcun tipo di distrazioni. Testate, effetti e collegamenti spostano inevitabilmente l'attenzione su Eq, rumori di fondo, regolazioni. Uso esclusivamente un piccolo combo Laney, LC15 con un suono distorto che permetta con il solo volume della chitarra di passare da pulito, crunch a lead. Se mi concentro su esercizi per affinare la tecnica uso pochissimo gain per sincerarmi della qualità uniforme dell’esecuzione. Una volta che tutto esce preciso allora aggiungo gain, perché, a qual punto,  l’obbiettivo non è più riuscire a eseguire una cosa ma farla suonare cool.  E’ importante la posizione dell’ampli quando si studia: lontano e non rivolto verso di noi può ingannarci nell’ascolto e farci percepire tutto ovattato e molto più preciso di quello che in realtà è. Da ultimo è importante esercitarsi il più possibile con la band, con i volumi del live e il batterista che ti picchia nelle orecchie. Per quanto tu sia bravo nella tua cameretta, i volumi veri possono inibire e condizionare davvero l'esecuzione."
guthrie govan il suono lezioni
Nascondi commenti     15
Loggati per commentare

Io generalmente quando faccio esercizio ...
di Piazza [user #31749]
commento del 13/06/2012 ore 17:03:55
Io generalmente quando faccio esercizio uso un suono che più spinto non si può ( una distorsione simile a quella dei solisti thrash metal ), qualsiasi errore, anche il più minuscolo viene fuori, facendomi capire cosa correggere e cosa no.
Rispondi
sicuramente si impara a stoppate ...
di alberto90 [user #19267]
commento del 14/06/2012 ore 02:03:56
sicuramente si impara a stoppate bene tutte le corde ecc, ma un esercizio di tapping o hammer on- pull off sarà sicuramente semplificato dal sustain della distorsione. Invece fatti con un suono pulito (o anche con l'ampli spento) si capisce subito se si è precisi, perché dove non si è precisi la chitarra smette di suonare
Rispondi
Spesso suono con la chitarra ...
di davo [user #31664]
commento del 13/06/2012 ore 17:46:10
Spesso suono con la chitarra elettrica "spenta". Trovo che per certi esercizi e alcune tecniche sia l'ideale. Se invece si tratta di parti specifiche, credo che valga la pena di cercare di avvicinarsi il più possibile al suono che si ha in mente (o che si vuole riprodurre).
Un'altra cosa interessante, secondo me, è esercitarsi con la chitarra acustica su passaggi più propriamente da elettrica: apre a nuove possibilità.
Rispondi
Io uso pulito, un crunch ...
di Fall4 [user #32838]
commento del 13/06/2012 ore 17:48:12
Io uso pulito, un crunch per delle ritmiche e un bel distorto o un overdrive boostato per parti da solista.
Rispondi
il volume
di kitestra78 [user #30170]
commento del 13/06/2012 ore 18:42:44
ha ragione Gianni...il volume condiziona profondamente l'esecuzione. Chi non è abituato a suonare spesso "fuori cameretta" può avere effetti di straniamento confrontandosi con i volumi delle esibizioni live.
Un altro aspetto critico, per quanto banale è la differenza tra suonare seduti e suonare in piedi. DI fatto cambia tutto: posizione della chitarra, del braccio e della mano.
Rispondi
in piedi !!
di SimoSilenzio [user #32036]
commento del 13/06/2012 ore 19:26:38
bravo ...
tecnica, lettura, tirar giù pezzi ... da seduto ...

ma prima di andare in sala a suonare un pezzo va provato assolutamente in piedi !
senza contare che si ha più "tiro" ... ma meno tecnica ...
Rispondi
Chitarra spenta!
di Bluesin! [user #34742]
commento del 14/06/2012 ore 11:31:03
Interessante vedere l'approccio di ogni singolo ai propri esercizi.. io per esempio suono quasi sempre con la chitarra spenta quando mi alleno: vuoi che a casa disturba anche una chitarra acustica in fingerpicking, vuoi perché spesso prendo la chitarra e suono senza curarmi di accendere l'ampli, sono ormai abituato a suonare così! Sebbene manchi completamente la dinamica sonora di un amplificatore e molte tecniche non si possano allenare, con la chitarra spenta ho affinato l'udito e il tocco.. e ho allenato tantissimo la forza della mano sinistra, permettendomi di fare legati udibili anche a chitarra spenta.. quando poi passo all'ampli la differenza con chi suona sempre in distorsione si sente, ho una buonissima pulizia e precisione... quindi, a meno che non dobbiate studiare shredding, tapping (che io faccio anche con la chitarra spenta ma sono ancora lento) e tecniche prettamente elettriche, studiare con la chitarra spenta può essere una ottima tecnica.. provate :D
Rispondi
Si, anch'io provo anche a ...
di Capra_Poliuretanica [user #30609]
commento del 14/06/2012 ore 17:27:24
Si, anch'io provo anche a chitarra spenta, soprattutto le sere d'estate... sapete le finestre aperte il vicinato non amichevole, eccetera. :-)
Devo però rimarcare che poi amplificato devo rivedere la pulizia, dato che della sporcizia che in acustico era inudibile o quasi, poi acquista il suo peso.
Anche riprovare in piedi è assolutamente fondamentale, come rimarcavano sopra.
Cambia molto e passaggi che non davano problemi posson diventare più stentati (con ovvie ripercussione sulla sicurezza e l'autostima), ma la cosa che odio è che i bendings mi vengon tutti eccedenti.
Ed un bending eccedente è una delle cose più brutte e lancinanti che possano capitare ad un chitarrista! :-(
Rispondi
...
di SimoSilenzio [user #32036]
commento del 14/06/2012 ore 21:07:47
bending crescenti ... non eccedenti !!
arrrggh ! ;))))

(maledette finestre aperte d'estate ... benedetti condizionatori !!!)
Rispondi
Hai ragione, ma mentre scrivevo ...
di Capra_Poliuretanica [user #30609]
commento del 14/06/2012 ore 22:07:39
Hai ragione, ma mentre scrivevo dovevo evitare i cazzotti di un vicino! :-D
Rispondi
Re: Chitarra spenta!
di rickyfigoli [user #36535]
commento del 15/02/2013 ore 09:13:26
Sono assolutamente daccordo con te e peraltro aggiungo che suono con la chitarra spenta piu rognsa che ho: una telecaster con un manico come una mazza da baseball e corde 011. Quando accendo l'ampli ed attacco una chitarra "comoda" vado sul velluto, con dinamica e peso giusto. E sul tele ci studio anche shred, se lo fai su quella dopo è una passeggiata di salute...
Rispondi
io a casa mi esercito quasi esclusivamente sull acustica
di fendersam97 [user #22195]
commento del 14/06/2012 ore 19:04:2
io a casa mi esercito quasi esclusivamente sull acustica per qualsiasi esercizio... poi quando mi metto a suonare l'elettrica e sempre tutto apposto perche' secondo me suonado l'acustica impari a gestire meglio la chitarra ;) poi ovviamente nelle prove col gruppo utilizzo l'elettrica e ricerco il miglior suono possibile!
Rispondi
Quando frequentavo la Rock Guitar ...
di AlexWM [user #25502]
commento del 15/06/2012 ore 10:30:27
Quando frequentavo la Rock Guitar Academy di Milano ricordo che Donato Begotti mi suggerì di utilizzare un suono pulito per lavorare sulla tecnica della mano destra (o di provare ad eseguire gli esercizi anche su una chitarra acustica), e un suono distorto quando volevo concentrarmi sulla mano sinistra (principalmente per il legato che di norma è utilizzato con suoni più o meno distorti). Questo sistema mi è sempre sembrato il più logico, ma in definitiva secondo me la risposta migliore è quella data da Guthrie Govan: "tutto serve e porta benefici, la cosa più importante è assicurarsi che qualunque cosa noi si stia studiando e con qualunque cosa lo si stia facendo stia semplicemente suonando bene"
Rispondi
Consigli utilissimi. ...
di rollo5100 [user #28890]
commento del 27/06/2012 ore 16:08:26
Consigli utilissimi.
Rispondi
c'è chi...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 05/09/2014 ore 12:32:02
...usa mega distorsioni per "studiare". ma questo non è studiare, è illudersi di farlo. a tutti piace sentire le corde che appena le tocchi ti cacciano i suoni, senza sforzarti più di tanto. è uno dei metodi peggiori perchè non avrai mai la calibratura giusta della forza e della precisione da usare sulle note. lo studio va sempre fatto a suono completamente pulito, puro! se proprio l'orecchio non ne è contento, al massimo una punta di reverbero è consentita per dare un po' di ambiente. la precisione la si sviluppa col metronomo (o un ritmo) suonandoci su a suono pulitissimo e partendo da velocità molto ridotte alle quali non facciamo errori. soltanto dopo si può accelerare un po' per volta, senza fretta, a tappe...inoltre è utilissimo studiare alternando l'ascolto tra amplificatore e cuffie (a livelli ragionevoli, senza spaccarsi i timpani), perchè in cuffia si percepiscono al massimo ogni tipo di errore, provare per credere!
Rispondi
Altro da leggere
Suono & esercizi? La parola ai Vip.
Che suono utilizzare negli esercizi?
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964