HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Fargen Micro Plex
Fargen Micro Plex
di [user #116] - pubblicato il

Fargen presenta la sua prima testata al di sotto dei mille dollari di prezzo, con cinque watt di pura potenza valvolare in classe A e uno stile britannico old school. Il Micro Plex Amp è l'entry level dell'amplificazione boutique, si fa per dire.
Rivolgendo un pensiero ai chitarristi desiderosi di aggiungere alla propria collezione una testata boutique per un prezzo umano, Fargen espande la sua offerta con il modello più economico mai prodotto: la Micro Plex.

Nel giro degli amplificatori boutique per chitarra elettrica, Fargen amps è un marchio affermato, forte di una folta schiera di fan e ammiratori.
Nel suo catalogo, Fargen presenta testate per ogni gusto e necessità, prestando particolare attenzione al sound d'Oltremanica. Sebbene l'azienda abbia sede negli Stati Uniti, il nome Fargen è spesso accostato alle sonorità delle vecchie Plexi, come anche il look di buona parte degli amplificatori prodotti dà a pensare.
Il grosso pannello rivestito in vinile nero e con particolari dorati è scavato in basso per lasciar posto a una placca dei controlli color ottone, spesso essenziale, con pochi fronzoli e molta sostanza.
È proprio in questo frangente che trova posto la testata Micro Plex, basilarmente un amplificatore Mini Plex MKII ridotto all'osso nelle dimensioni e nei parametri regolabili, ma con tutte quelle caratteristiche sonore e costruttive che rendono famosi gli amplificatori Fargen.

Fargen Micro Plex

Il Micro Plex è un amplificatore da cinque watt in classe A, interamente valvolare e handwired. Componenti selezionati e trasformatori made in USA caratterizzano la componentistica impiegata, che comprende anche condensatori e resistenze stile vintage simili a quelli impiegati negli anni '60.
Il pannello frontale della testata è di quanto più semplice si possa immaginare: uno switch per l'accensione, indicatore luminoso, ingresso per lo strumento e tre soli potenziometri. Di questi, un controllo di toni generale sostituisce il canonico tonestack a tre manopole, mentre un potenziometro di volume e uno di master gestiscono gain e volume generale dell'amplificatore.
Sebbene visibilmente limitato nella quantità di opzioni presenti sul pannello, il Micro Plex garantisce un'elevata versatilità grazie alla possibilità di sostituire la valvola finale 6V6 fornita di fabbrica con un vasto numero di tipologie differenti senza dover regolare il bias.
Secondo i produttori, l'utente potrà montare senza alcuna precauzione qualunque valvola a otto pin scegliendo, per esempio, tra EL34, KT66, KT77, 6550, 6L6, 5881 o 6V6.
Come il finale, anche la sezione preamplificatrice è basata su una singola valvola, in questo caso una 12AX7.

Le sonorità proposte da Fargen sono quelle classiche dell'amplificazione britannica vecchio stile, con un'escursione in gain che accontenterebbe gli appassionati dei clean appena increspati di Hendrix quanto gli amanti dei crunch più ruggenti degli AC/DC.
A sostegno delle proprie promesse, Fargen ha pubblicato dei clip audio sul suo sito ufficiale.






Attualmente, l'amplificatore viene pubblicizzato dall'azienda come il suo primo prodotto al di sotto dei mille dollari: un entry level che si piazza su una cifra di 999 dollari. Considerato l'alone di convenienza che Fargen intende imporre al Micro Plex, il prezzo potrebbe suonare come una presa in giro ma, considerate la natura artigianale della testata e la storia dietro il suo brand, la piccola plexi made in USA non mancherà certamente di catturare l'attenzione dei fan del genere.
amplificatori fargen micro plex
Link utili
Fargen
Altro da leggere
Pubblicità
Grandi novità Masotti-Mezzabarba a SHG...
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale...
Hotone espande la Nano Legacy...
Head Of Doom è l'ampli d'addio di Geezer...
Pubblicità
Commenti
O_O
di guitarsword [user #20669] - commento del 25/10/2012 ore 12:26:11
E' EVIDENTE CHE CONTIENE UNA COSTOLA DI DIO E CIRCUITI IN ORO ZECCHINO.
ma fatemi il piacere!!!!!!
Rispondi
Suona sicuramente molto bene, ma ...
di Oliver [user #910] - commento del 25/10/2012 ore 13:05:55
Suona sicuramente molto bene, ma mille dollari per un 5-watts mi sembra uno scherzo.
Mi piacerebbe sentire l'opinione di "chi so io"....
Rispondi
Re: Suona sicuramente molto bene, ma ...
di Claes [user #29011] - commento del 01/11/2012 ore 10:27:45
Mi intrufolo... sembra perfetto per registrazioni con microfono SM 57.
Rispondi
Quoto entrambi.... ...
di chuck [user #15026] - commento del 25/10/2012 ore 13:35:22
Quoto entrambi....
Rispondi
Dubbi
di Sykk [user #21196] - commento del 25/10/2012 ore 13:48:22
Senza mettere in dubbio che possano aver fatto un ottimo amplificatore single ended, io ho dei dubbi che il suono sia quello di una Plexi.
Magari ci si può avvicinare come risposta in frequenza, ma la distorsione/compressione non sarà mai quella che si ha con un inseguitore catodico e un phaser inverter imballato...
Chiedo anche io conferma dei noti esperti che si aggirano sul sito.
Rispondi
Molto carina,ma piuttosto mi prendo ...
di Zado utente non più registrato - commento del 25/10/2012 ore 13:52:23
Molto carina,ma piuttosto mi prendo una ceriatone plexi 18w
Rispondi
E non mi prendo una ...
di kirk76 [user #10549] - commento del 25/10/2012 ore 13:58:56
E non mi prendo una plexi vera?
Ma andiamo co sta storia de boutique stiamo esagerando.
Mo me metto a fa i micro kirk, copio i circuiti, creo un aurea di credibile qualità e li commercializzo e una volta ricco ne regalo uno ad ogni accordiano che mi dice che i miei ampli sono meravigliosi.

;-)
Rispondi
Re: E non mi prendo una ...
di diaul [user #33456] - commento del 25/10/2012 ore 15:43:25
Nell'eventualità di un tuo ingresso in questo settore, io intanto mi prenoto che non si sa mai......Lascio a te decidere se come tester, endorser, altro....
;-)
Rispondi
Re: E non mi prendo una ...
di kirk76 [user #10549] - commento del 26/10/2012 ore 15:19:14
A sto punto Endorser...pensiamo in grande...
Rispondi
dubbio
di strummerhead [user #5144] - commento del 25/10/2012 ore 14:34:32
chissà quanto mercato hanno 'sti cosi. magari potremmo fare considerazioni diverse. comunque neanche io li spenderei mille verdoni...
Rispondi
Clip audio
di Ziocesco [user #16490] - commento del 25/10/2012 ore 14:50:59
Back in Black o Hell's Bells?
Rispondi
vabbè jà rahazzi, mille dollari ...
di dantrooper [user #24557] - commento del 25/10/2012 ore 16:19:28
vabbè jà rahazzi, mille dollari per un entry level ... ma è boutique! con questo suonerete meglio di hendriz, van halen, satriani e chi più ne ha più ne metta!
avete presente il plettro del destino dei tenacious D?! bhé questa è molto meglio: i collegamenti sono fatti con i peli del c**o del diavolo e le saldature con le sue caccole, quando suonerete uscirà la polverina verde come nel film e potrete scrivere un capolavoro ...
Rispondi
Come hanno già detto... con ...
di angusnoodles [user #13408] - commento del 25/10/2012 ore 16:48:
Come hanno già detto... con qualcosina in più ti metti in salotto la Marshall Superlead Plexiglass 100w HW... originale (più o meno)... se voglio un 5w valvolare mi prendo una bella VHT special 6... 100 euro ed è pure fatta a mano... da manine cinesi... ma sempre manine sono... con una sessantina di eurini in più ti porti direttamente la versione ULTRA con il loop effetti e due entrate separate per suoni diversi... con 1000 euro mi faccio un'attrezzatura live completa di ampli e pedali... altro che sta cosettina... l'ho detto che non la comprerei mai? OK...
Rispondi
Dimenticavo... con 650 euro (che ...
di angusnoodles [user #13408] - commento del 25/10/2012 ore 16:54:16
Dimenticavo... con 650 euro (che sono parecchi soldi in meno rispetto a 1000 euro) mi sono fatto una testata ENGL Gigmaster 30... 30 watt urlanti con due canali entrambi dopabili con un gain boost e un mid boost... praticamente i suoni base diventano 6! E a basso volume in casa un piccolo fender mustang I basta e avanza con i suoi 100 euro circa... 650 + 100 = 750 euro... mi sono avanzati altri 250 euro... magari un koko boost... che dite? Dareste via tutto questo in cambio della testatina di 5 watt? Non credo...
Rispondi
Re: Dimenticavo... con 650 euro (che ...
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 25/10/2012 ore 18:07:01
Beh! In realtà c'è scritto 999 dollari che sono un bel pezzo in meno di 1000 euro.
Circa 770.
Il prezzo è del tutto irragionevole lo stesso, però! ;-)
Rispondi
E basta non se ne può più
di distorto [user #28299] - commento del 25/10/2012 ore 18:49:29
Scusate lo sfogo, ma oggi credo che le aziende produttrice hanno perso veramente la bussola, siamo arrivati al punto che il clone è meglio dell'originale, e costa anche il doppio!!! E' possibile che ormai si copia e ricopia qualsiasi cosa, con la volontà di ricreare qualcosa che già perfettamente esiste e funziona. E' possibile che esistono decine di aziende che costruiscono stratocaster, esattamente con le stesse specifiche di mamma fender, e poi vengono propinate al consumatore (forse un pò con i paraocchi spesse volte) come delle vere e proprie icone vintage.
Ma cavolo voglio una stratocaster, mi compro una fender, l'orginale punto!!!! Perchè devo spendere il triplo per comprare qualcosa che imita l'originale, allora devo essere proprio scemo, perchè dovrei comprarmi una shur o tyler, per avere il tipico suono strato?????????? Ritornando all'ampli in questione, la Marshall (casa inglese produttrice di ampli da più di 50 anni) ha introdotto sul mercato già una serie di carinissime testatine in pieno stile vintage, alla metà del prezzo di questa testata, esiste già sul mercato il vero originale suono Marshall con pregi e difetti, sta lì .....c'è. In qualsiasi ambito si vuole imitare l'originale, e basta con sta storia.
Ho saputo che Roger Water, Nick Mason e David Gilmour vogliono fare una cover band dei Pink Floyd, state certi che ci saranno migliai di ebeti che diranno che la nuova band è meglio dell'orginale.
Rispondi
Re: E basta non se ne può più
di Tanocaster [user #28785] - commento del 25/10/2012 ore 22:53:57
Beh, Charlie Chaplin (originale) arrivò terzo ad una gara di sosia di Charlie Chaplin... :)
Rispondi
Re: E basta non se ne può più
di giammi [user #4955] - commento del 02/11/2012 ore 09:38:13
...perche' il suono strato la fender non lo "produce" piu',perche' il suono marshall ,marshall non lo "produce" piu'.....pero' a noi ci piace tanto e allora c'e' gente fortunatamente che si impegna a ridarci quel suono,anche meglio in certi casi.Se poi facciamo un discorso prettamente commerciale,una gibson o una fender te le rivendi quando ti pare e quante se ne vedeno in giro!!!!! ci sara' un motivo?
Rispondi
mmm sono 200 Dollari a ...
di peppe80 [user #11779] - commento del 25/10/2012 ore 19:13:57
mmm sono 200 Dollari a Watt... con 1000 euro prendo una marshall 1987...
Rispondi
boh... a me il sample suona come una sc*****ia!
di 650s [user #2280] - commento del 25/10/2012 ore 20:33:34
uhm... tanto per verificare il mio punto di ascolto....

A me i sample suonano come una sc*****ia, e con tanti alti...

mi immagino un chitarrista costipato che non pesta sulle corde

per non farla di fuori o non farsela sotto...

sono le casse del mio notebook o avete la stessa impressione?
Rispondi
boh ma a me sembra ...
di paserot [user #21075] - commento del 25/10/2012 ore 21:20:16
boh ma a me sembra la copia precisa della testatina marshall class 5
Rispondi
io non sto nemmeno a ...
di ciclosonico [user #28944] - commento del 25/10/2012 ore 22:32:12
io non sto nemmeno a sprecare un commento... Oops l'ho fatto!
Rispondi
chi li vuole spendere affari ...
di tonycaster utente non più registrato - commento del 26/10/2012 ore 01:38:40
chi li vuole spendere affari suoi..tra l'altro anche la marshall ha esagerato con quei mini ampli da 1 watt..e come prezzo siamo la,se proprio serve un buon 5 watt c'è la blackstar che suona molto bene e costa il giusto,oppure il vht special 6 ampiamente modificabile
Rispondi
Fargen JW40
di Ford78 [user #17514] - commento del 26/10/2012 ore 08:09:29
Di casa fargen mi incuriosisce il JW40..
Rispondi
... butto lì una considerazione etica in un mondo che etico non è ...
di JHe [user #4365] - commento del 26/10/2012 ore 08:27:12
... avete fatto il confronto nominando prodotti fatti in cina (VHT,BlackSTAr ... e marshall ormai poco ci manca ).Ma nessuno pensa che sti poveri bambini cinesi sono il motivo perchè ti fanno pagare così poco un ampli valvolare fatto a mano? detto questo è un furto anche i 1000 dollari ma c'è chi li vende e chi li compra quindi ...
Rispondi
lasciamo da parte il costo ...
di gwynnett [user #9523] - commento del 26/10/2012 ore 08:46:15
lasciamo da parte il costo ed il suono

la prima cosa che mi viene è che è incredibilmente brutto
Rispondi
scusatemi
di guitarsword [user #20669] - commento del 26/10/2012 ore 14:42:04
scusatemi...c'è chi produce a mano e non chiede l'impossibile; tra lo spendere 2.500€ per un mesa (di serie) e 1000€ in meno per uno fatto a mano utilizzando pezzi italiani (Brunetti) e mani italiane (Brunetti stesso)...ma non mi prendo 1000 volte un Brunetti? almeno ho anche un suono perfettamente personale!!! non imitazioni di altri suoni!!!!!!
Rispondi
Re: scusatemi
di kirk76 [user #10549] - commento del 26/10/2012 ore 15:23:12
Bè, dipende che Brunetti prendi, un Mercury credo li superi i 2500, comunque da ex possessore di una uno Stack Xl Revo II 60W (il "Brunetti di Montalcino") posso solo che confermare la notevole qualità timbrica degli amplificatori Brunetti e quando sono passato a Mesa ho sentito la differenza sinceramente, ma le mie scelte furono fatte anche in base a trasporto / volume.
Rispondi
non voglio essere acido...
di dfatwork utente non più registrato - commento del 26/10/2012 ore 15:56:48
... materiale a parte (+ forare e piegare il lamierino,serigrafie,taglio montaggio rivestimento case), quante ore (1 giorno?!?!) ci vogliono per assemblare il circuito di un ampli che é praticamente copiato da un altro o anche originale? Scusate ma sono un manovale e ho bisogno dii capire...

:)
Rispondi
Re: non voglio essere acido...
di JHe [user #4365] - commento del 26/10/2012 ore 19:44:5
in termini percentuali la materia prima incide poco è il montaggio e la saldatura che costa tanto !
Rispondi
Re: non voglio essere acido...
di dfatwork utente non più registrato - commento del 27/10/2012 ore 12:56:1
...appunto, così tanto?

;)
Rispondi
Cloni, boutique & amplini
di Tom Anderson [user #2700] - commento del 31/10/2012 ore 16:27:1
Allora, non ho ascoltato i sample perchè un ampli da 5w non mi interessa a priori..preferisco suonare l'acustica e non lo dico con spocchia o altro, ma semplicemente perchè in passato ho gia' provato e per me non c è alcun gusto a suonare cosi.

Detto questo, ci sono delle precisazioni da fare sul prodotto e sulla recensione:

1-mille dollari non sono mille euro, sono 770 euro. Che poi noi stiamo in Europa e avremmo dazi e spedizione, ritornando quindi vicini ai mille, non è certo un problema del costruttore ma nostro.
2-concordo che l'originale di qualcosa è sempre l'originale e se uno vuole proprio quel suono li, farebbe meglio a dirigersi su quello. Gia'..l'originale appunto! non certo una reissue che di marshall ha quasi solo il nome. Possiamo estendere il discorso a diverse marche, ma restiamo in topic. Ed ecco spiegato il discorso boutique (sia esso più o meno valido), che ha potuto prendere piede sopratutto per colpa delle case stesse, altrimenti non avrebbe dilagato cosi.
3-comunque non è un clone di niente, non esistono marshall degli anni 60 e 70 da 5 watt. Evidente è il target del costruttore di rivolgersi alla fascia dei chitarristi a basso volume, punto.
4-Anche la marshall ha fatto il suo amplino e costava se non sbaglio 500 e rotti. Quindi non è che siamo poi distanti anni luce..in più loro hanno le economie di scala a ridurre i costi.
5-Anche se in un universo parallelo Ken Fischer, Jim Marshall, Leo Fender, e Dave Reeves si unissero in un team dei fantastici 4, non riuscirebbero a far suonare un 5w come un quartetto di EL34 tirate a cannone, quindi non è certo questione di abilità nel design, chiaro ci sarà quello che suona meglio e quello che suona peggio, ma una moto si chiama motocicletta perchè ha due ruote, la macchina ne ha 4. E' chiaro che se qualcuno si aspetta quello, rimarrà inevitabilmente deluso, pero' il costruttore non fa niente di male o di moralmente scorretto nell'ispirarsi in maniera palese ai riferimenti storici del suono british.

Rispondi
Re: Cloni, boutique & amplini
di viabcroce [user #13757] - commento del 02/11/2012 ore 04:11:46
Ciao Tom,
da possessore di un LSS che a 5 W fa tremare non solo le finestre, ma anche le mensole del salotto, mi domando cosa intendi per suonare a basso volume. Io non posso far imballare il finale perché i vicini chiamano la polizia... a metà volume la semiacustica (stile 335) è inusabile, innesca in qualsiasi posizione della stanza. Non credo che, quando suono distorto, ci sia un batterista (non amplificato) che possa coprirmi... Non parliamo poi di quando uso la Dragoon 2x12, che tira fuori più suono...
...Essì, perché il volume sonoro non lo fa solo l'ampli, dipende anche dalla sensibilità dei coni...
Apparentemente ho il problema opposto al tuo, cerco un modo per tirare l'ampli, e sto pensando di comprare un attenuatore... o un Kemper.
Rispondi
Re: Cloni, boutique & amplini
di Tom Anderson [user #2700] - commento del 02/11/2012 ore 12:10:41
Ciao Gianfranco,

ho scritto basso volume, in senso relativo, riferito a wattaggi maggiori.
Intendo che per me non c è gusto a suonare con pochi watt, ma per via dell'escursione dinamica minore e della timbrica più compressa..appunto come dici, di casino c è n è sempre fin troppo se uno spara un ampli a valvole, quindi, casino per casino, mi scelgo quello che mi piace di più come caratteristiche in assoluto, a prescindere dai watt.
Difatti uso l'attenuatore se voglio tirarlo! ;-)
Buona musica.
Rispondi
Re: Cloni, boutique & amplini
di viabcroce [user #13757] - commento del 02/11/2012 ore 16:02:39
Capito :)
Rispondi
Loggati per commentare

Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale CostaLab
La Tele-style si fa baritona e Dean Zelinsky ne regala una
RV500: testato il super riverbero programmabile Boss
Il gran finale dell'Ibanez RG Tour
Nemphasis: il made in Italy nei negozi con Aramini
I più commentati
Guida all’acquisto: la scheda audio
PRS rinnova le SE per il 2018
Plugin Tutorial - Soundtoys Little Plate
Acoustic Experience: Collings e Lowden da MusicShow Milano a casa tua
Un'esplosione di musica ed eventi sul palco di SHG, Music Show Milano
I vostri articoli
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Voglia di Stratocaster
Tre mesi con Helix LT
Avere o non avere il fuzz: la risposta è DOD Carcosa
Marshall 8240 Valvestate: l'amplificatore degli amici
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964