CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Di Marzio Transition: Steve Lukather signature

di [user #20705] - pubblicato il
Il leggendario chitarrista dei Toto, e session man di primo ordine Steve Lukather ha annunciato l'uscita del suo prossimo disco solista Transition. Ed è proprio da questo disco che prende il nome anche la nuova serie di pickups nati dalla collaborazione tra il guitar hero e Larry Di Marzio.
Chi mi conosce sa che ho sempre apprezzato buona parte del catalogo MusicMan. Peccato che al tempo stesso non sia mai stato un amante dei pickups attivi. Si, perché il nome di Lukather è, ormai da tempo immemore, associato ad un set HSS di pickups attivi EMG, giustamente montati di serie anche su tutte le "Luke". Leggendo le interviste o partecipando a delle clinics del succitato maestro quante volte vi sarà capitato di vederlo difendere a spada tratta questa sua scelta?
Ebbene, ora invece sembrerebbe essersi felicemente convertito ai p.u. passivi, in particolare Di Marzio (guarda caso!) dei quali asserisce avere "sempre amato i musicisti ed i suoni dei quali sono capaci".

In netta contraddizione con gli EMG di cui erano equipaggiate precedentemente le sue chitarre, questi nuovi p.u. promettono suoni completamente diversi: "Oggi preferisco suoni semplici e diretti" asserisce Steve, "una delle cose che voglio da un pickup è la versatilità e questo è uno dei motivi chiave per i quali adoro questi pickups".
Con un output che potremmo definire "vintage-style" per il manico ed un'uscita, invece, particolarmente elevata per il ponte, il catalogo Di Marzio si arricchisce di due nuovi humbuckers ceramici ed il parco degli endorser cresce continua a dismisura, avvalendosi di nomi sempre importanti a tutti i livelli.

Ok, lo ammetto e forse traspare fin troppo dalla mia scrittura: sono piuttosto scettico riguardo le motivazioni dichiarate da Luke. Non mi meraviglierebbe se spuntassero fuori frasi già dette da Albert Lee sui "consigli" ricevuti da MusicMan per le sue chitarre. Rimango, invece, fiducioso nei confronti di questi p.u., d'altra parte io i Di Marzio li adoro davvero da sempre e, a leggerne le specifiche sul sito, potrebbero davvero piacermi molto!
Dello stesso autore
Chaosound Anti-Effect
Suhr Buffer
il segreto del Brown Sound (?)
Bogner Stomps!!!!!
piccole soddisfazioni (gear inside)
Nuove valvole JJ EL844 a potenza ridotta
questo mi mancava...una sorpresa vera!
aiuto costruzione body
Loggati per commentare

I Di Marzio sono quelli ...
di davidederosa64 [user #20297]
commento del 11/12/2012 ore 21:09:55
I Di Marzio sono quelli che uso sempre sulle mie chitarre di liuteria.
E' una questione di affinità.
Rispondi
Re: I Di Marzio sono quelli ...
di feverdreamx [user #20705]
commento del 11/12/2012 ore 21:32:16
non sapendo come descrivere il motivo che mi porta a preferirli, ad esempio, ai seymour duncan di solito dico che è una "questione di medie diverse" :D
Rispondi
Concordo, viva Larry DiMarzio!! ...
di aleck [user #22654]
commento del 11/12/2012 ore 21:10:39
Concordo, viva Larry DiMarzio!!

I ''suoi'' pickup mi son sempre piaciuti ;-)
Rispondi
Amo il suo fraseggio, e ...
di George S.L.A [user #10210]
commento del 11/12/2012 ore 21:14:14
Amo il suo fraseggio, e il suono su questo video e' molto bello, ma è difficile valutare se merito dei pickup o della testata bogner che si intravede alla fine.
Una curiosità, ma alle sue spalle quello che si intravede e lo yamaha tr5o 10?
Rispondi
Re: Amo il suo fraseggio, e ...
di feverdreamx [user #20705]
commento del 11/12/2012 ore 21:30:15
ed a giudicare dal poco che ho sentito in questo video: voglio l'album!
quanto al thr, ora provo a guardare di nuovo il video, ma dubito riuscirò a fare un distinguo visto che dall'angolo frontale sono praticamente identici, quello che cambia è la dimensione ma da un video :/
Rispondi
Re: Amo il suo fraseggio, e ...
di fabiojay [user #20826]
commento del 11/12/2012 ore 22:04:35
c'è anche un kemper...
Rispondi
Per quanto mi piaccia Steve ...
di fabiojay [user #20826]
commento del 11/12/2012 ore 22:08:25
Per quanto mi piaccia Steve Lukather, preferivo il vecchio setup... cioè in mano sua avevano un suono spettacolare, magari difficile da ricreare, ma stupendo...

con questi pickup il suono è bello, ma troppo normale... niente di che per essere il nuovo steve sound!!!

e poi IMHO i corpi simil strat possono avere unsolo humbucker al ponte, ma poi al manico ci devi arrivare con i singol (o magari mini humbucker tipo andy timmons)... anche l'occhio vuole la sua parte!!!

mi ripeto, così è una chitarra troppo normale.
Rispondi
Re: Per quanto mi piaccia Steve ...
di feverdreamx [user #20705]
commento del 11/12/2012 ore 23:06:48
vabbeh, non esageriamo adesso, il 90% delle chitarre esistenti ha corpo similstrato
non mi pare un'eresia tanto grave, dovremmo mandare a quel paese il grosso delle chitarre degli ultimi settanta ad oggi :D
basti pensare a jackson, charvel, ibanez, tom anderson, suhr, kramer...potrei continuare all'infinito :D
Rispondi
Sarei curioso di provare sia ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 13/12/2012 ore 10:28:19
Sarei curioso di provare sia la Luke II che la III, per i miei gusti in termini di suono è difficie che gli Emg attivi della II mi soddisfino ma come si suol dire, finchè non le si prova....... ;P.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Softube Console 1 SSL SL 4000 E Vs. British Class A Vs. American Class...
Kangra: fuzz e filter da Walrus per Jared Scharff
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964