CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Gibson Les Paul Tribute 60: storia di un sogno
Gibson Les Paul Tribute 60: storia di un sogno
di [user #33569] - pubblicato il

La vita è fatta di sogni, ma cosa succede quando i sogni e le aspettative non si incontrano? O quando i sogni sembrano irraggiungibili? O quando hai paura che si avverino? Ecco quindi una storia di sogni, di aspettative, di “m'accontento” e di paura di sognare.
La vita è fatta di sogni, ma cosa succede quando i sogni e le aspettative non si incontrano?
O quando i sogni sembrano irraggiungibili? O quando hai paura che si avverino?
Ecco quindi una storia di sogni, di aspettative, di “m'accontento” e di paura di sognare.

C'era una volta, perché tutte le storie iniziano con “c'era una volta”, un ragazzino che imparò a suonare la chitarra con una semplice Ferrarotti classica.
Chitarrista mediocre, ma gran voce, non si diede mai da fare per imparare a suonare qualcosa di più dei quattro accordi strimpellati insieme agli amici. Tanto la voce sopperiva a carenze strumentali, e il ragazzo si dedicò esclusivamente al talento naturale che gli era stato donato. Ma sotto sotto una vocina continuava a dirgli: “riprendi in mano la chitarra, che ti darà soddisfazioni”.

Passarono gli anni, il talento vocale crebbe e divenne maturo, e la vocina rimase inascoltata ma un giorno, mettendo a posto l'armadio, ecco spuntare un vecchio multieffetto Zoom e una chitarra Yamaha ERG 121. Una pulita, un'accordata, una plettrata: quello che basta per far scoppiare la scintilla. E la scintilla pian piano diventò un fuoco.
Ma chi è cresciuto con Led Zeppelin, Guns'n'Roses, Aerosmith, Kiss, Poison, ha un'idea fissa in testa, e l'idea non si chiama Yamaha ERG121, ma Gibson Les Paul.
Les Paul, il sogno che va a scontrarsi con un portafogli che contiene solo monetine e non soldi di carta, e la paura di essere troppo scarso per poter anche solo avvicinarsi alla regina.

Iniziò quindi il lento avvicinamento al sogno. Questo avvicinamento si materializzò sotto forma di Castley Les Paul Blu Avatar, una buona chitarra che servì per capire se tal forma e impostazione di suonata facessero al caso del ragazzo ormai diventato uomo, e quindi se il sogno potesse continuare.
E il sogno continuò.

La bellezza di un sogno è proprio quella di crederlo irraggiungibile e invece avvicinarvisi piano piano.
Ecco quindi che apparì nelle mani del giovane uomo una Vintage V100 Wilkinson, a detta degli addetti ai lavori, una delle migliori copie della Les Paul presenti sul mercato.
E qui il nostro protagonista capì cosa voleva dire avere per le mani una chitarra seria. E così cominciò a studiare e a suonare qualcosa di diverso che i soliti quattro accordi da spiaggia.

Il sogno cresceva, ma ora una copia Les Paul ottima c'era, cosa fare con questo sogno troppo prepotente? Ecco l'idea: si piega il sogno al proprio volere e lo si fa virare verso una Gibson SG.
Ah mamma Gibson, che belle chitarre che fai. Ma il sogno non è mica fesso, lui voleva la Les Paul.
Sorsero allora le complicazioni: le aspettative non coincidevano con il sogno.
La SG è un'ottima chitarra, ma il corpo del giovane uomo è stato creato per imbracciare una Les Paul, e quindi ecco perché le aspettative non rispecchiavano il sogno. L'attacco della tracolla è scomodo, il manico è un po' troppo largo, il suono è troppo acido e tagliente. Per carità, un suono meraviglioso, ma non il suono che ha in mente il nostro protagonista.
Le Gibson, d'altro canto, si vendono bene e presto e, come per magia, per il volere del destino che incastrò ottimamente vendite su eBay, per ripetizioni e rottura del salvadanaio del povero e impotente figlio, ecco che il sogno si apprestò a diventare realtà.
L'esperienza maturata fece sì che il giovane uomo scelse la chitarra che più si confaceva al suo modo e gusto di suonare, nonché alle sue non eccelse finanze.
Ecco quindi che arriviamo ai giorni nostri con questo agognato sogno che si materializza sotto forma di una suadente Gibson Les Paul Tribute '60.

Gibson Les Paul Tribute 60: storia di un sogno

Il sogno è fatto di mogano, sicuramente non un mogano di prima scelta come quello di una Custom, ma l'odore (sì, l'odore) è proprio buono.
Il corpo ha queste nuove camere tonali, la schiena del non più giovane uomo ringrazia e anche l'orecchio si accoda al ringraziamento quando la sente suonare da spenta, perché risuona che è un piacere, insomma vibra e odora di buono. E il manico, il manico era proprio quello che ci voleva, pensa il protagonista ammaliato: stretto (è uno slim tape degli anni '60 ) e veloce, come voleva lui.
E poi i P90, ah i P90, che alla vista sono cosi' vintage, ma cosi vintage... E l'uomo sogna ancora di più e ricorda quando aveva fisico e giovane età e andava ai concerti senza ritornare acciaccato.
Poco importano la mancanza di binding, il retro nero per coprire il mogano non troppo eccelso, il top di acero non selezionato e, orrore, la tastiera in acero tostato invece del palissandro.
 
Gibson Les Paul Tribute 60: storia di un sogno

Il sogno si nutre della spartanità della chitarra, ne apprezza la semplicità e la bellezza.

Il suono è quello che fa diventare il sogno realtà o la realtà sogno. Non si può' capire il suono di una chitarra, per buona che sia, finché non si è provata una Les Paul originale, calda, avvolgente, cremosa.
Il nostro uomo ha finalmente capito cosa vuol dire "una chitarra piena di armonici". Ha finalmente capito cosa vuol dire suonare, ha finalmente realizzato il sogno di diventare tutt'uno con il suo strumento.

Gibson Les Paul Tribute 60: storia di un sogno
Nota della Redazione: Accordo è un luogo che dà spazio alle idee di tutti, ma questo non implica la condivisione di ciò che viene scritto. Mettere a disposizione dei musicisti lo spazio per esprimersi può generare un confronto virtuoso di idee ed esperienza diverse, dando a tutti l'occasione per valutare meglio i temi trattati e costruirsi un'opinione autonoma.

'60s tribute chitarre elettriche gibson les paul
Nascondi commenti     74
Loggati per commentare

Complimentoni!!!
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 04/02/2013 ore 16:02:35
Io ho una gold top. A dispetto di quello che si dice in giro e si pensa del modello in questione, la trovo una chitarra con i fiocchi dal punto di vista SONORO e MUSICALE.
Ho posseduto una Custom, poi sostituita da una Standard modello 2008, a sua volta soppiantata l'anno scorso dalla Tribute 60's. L'orecchio, unico elemento di cui mi fido per le mie scelte, stabilì che questa dovesse essere la MIA Gibson. Esigenza soddisfatta, gusto appagato e circa 1800 euro in più in saccoccia rispetto all'investimento iniziale.
Per chi invece considera legni, finiture, strati di vernice, livrea lussureggiante questioni di vita o di morte è allora lecito rivolgersi altrove.
Rispondi
Re: Complimentoni!!!
di divinitaocculta [user #36769]
commento del 23/12/2014 ore 16:05:44
finalmente trovo una persona che non fa i soliti discorsi "per me idioti "tipo senza il binding la Les Paul sembra nuda,e' brutta,ecc.ecc. che poi sono discorsi assurdi per chi cerca un tipo di suono per la precisione il proprio suono,perche' in fondo il vero amante della musica e' proprio quello che cerca.comunque faccio gli auguri a tutti e come al solito VAI DI PLETTROOOOOO
Rispondi
Re: Complimentoni!!!
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 26/12/2014 ore 15:36:59
Grazie. Auguri a te e andiamo di plettro tutti che é la cosa più importante.
Rispondi
Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di Martinez53 [user #23272]
commento del 04/02/2013 ore 16:28:03
Posseggo una Gibson LP 1954 CS, più anche le classiche Fender.
E' vero che chi ha una chitarra si affeziona a quella e a quel marchio, diventando un po' come i tifosi di calcio:
"La strato è la meglio chitarra del globo terracqueo!!!"
Oppure come va di moda ultimamente: "La Tele è stata la prima ed è l'unica, hai voglia, ma come la Tele non ce n'è!!!"
Il chitarrista è come il tifoso, per nulla obiettivo e realista.
Però ragionando con un briciolo di obiettività, va riconosciuto che la Gibson, come strumento in generale è meglio, è fatta meglio. Certo se uno ama il suono tagliente della Tele di una LP non sa che farne, ma se consideriamo lo strumento nel suo complesso, c'è poco da fare la Gibson rispetto alle Fender è su un altro pianeta. Ovviamente tutto questo non c'entra col suono, ogniuno ha i suoi gusti ed esigenza, in alcuni campi è meglio usare i Single-Coil in altri gli Humbucker, ma questo è un altro paio di maniche.
Concludendo e parlando di Led Zeppelin, molti sostengono che il primo LP in cui Page suonava una Tele sia, come suono, inarrivabile. Io invece penso che Page si fosse accorto che una Tele è troppo miagolante per sostenere un... Dirigibile...;-)))
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 04/02/2013 ore 18:07:35
la tele penso sia preponderante, se non quasi l'unica chitarra usata, anche negli altri dischi degli zeppelin..

la standard non e' piu' grossa della tele... e piu' cupa...
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di Martinez53 [user #23272]
commento del 04/02/2013 ore 18:17:57
Su questo ho qualche grosso dubbio...
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di michitar utente non più registrato
commento del 04/02/2013 ore 19:20:50
per conto mio so che l'assolo di stairway to heaven fu registrato con una telecaster così come anche i primi due album.
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di Martinez53 [user #23272]
commento del 04/02/2013 ore 19:39:3
Corretto per Starway to heaven, così come Led Zeppelin I fu registrato con la Tele, dal secondo LP in poi Page usò QUASI esclusivamente Gibson.
Ciao!
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 04/02/2013 ore 21:15:26
Led Zepplin I II e III tutti registrati con la Telecaster... la Les Paul la portava in tour per la versatilità e il gran suono live... ma l'aveva modificata per ottenere suoni splittati in stile telecaster...
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 05/02/2013 ore 22:59:34
La Tele è stata usata molto ma non sempre nei primi 3 album, ma già nel 2° album compare la Les Paul e andando avanti la Tele è stata accantonata.
Le sonorità di Physical graffiti e di Presence sono ancora oggi il marchio di fabbrica del suono di Page e non è certo con una Tele che ha registrato quegli album.
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 06/02/2013 ore 02:42:37
Da Phisical Graffiti in poi entrò in scena anche la Strato...
Rispondi
Re: Posseggo una Gibson LP 1954 ...
di divinitaocculta [user #36769]
commento del 29/12/2014 ore 08:04:09
Oltre gli AUGURI piu' che doverosi anche se in lieve ritardo, che dire.....sei stato preciso,corretto,discreto,ma in particolar modo "fantastica" e' stata la conclusione del tuo post.ancora complimenti e sto giro con puntualita' ti faccio tantissimi Auguri per un FELICE ANNO NUOVO estendendo questo augurio a tutti ma proprio a tutti (QUELLI CHE SE LO MERITANO). concludo in maniera poco originale ma e' la mia....vai di plettroooo come diceva "prima" l'amico,che e' meglio.
Rispondi
Non conosco il prezzo... ma ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 04/02/2013 ore 16:32:53
Non conosco il prezzo... ma non dovrebbe essere alto... questa filosofia è in linea con quella che era un tempo l'idea Gibson di economicità: risparmiare sugli orpelli e mantenere gli standard qualitativi degni di una chitarra con quel marchio sulla paletta... mi piace... ottima scelta.
Rispondi
Re: Non conosco il prezzo... ma ...
di ilbuonpinna [user #33569]
commento del 04/02/2013 ore 19:40:19
pagata 639 euro da noto negozio tedesco...
Standard qualitativi altissimi orpelli inesistenti e suono favoloso...
Unico orpello la scritta Les Paul sulla paletta che fa luccicare gli occhi ( vedi foto ad inizio articolo )
Buone Cose :-)
Rispondi
Re: Non conosco il prezzo... ma ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 04/02/2013 ore 21:16:20
Bella... molto bella...
Rispondi
Ho 16 anni e ho una custom shop..
di monthy [user #20849]
commento del 04/02/2013 ore 20:31:22
.. Esticazzi?!?

Invece auguro al Buon Pinna di godersi ogni dettaglio della sua fantastica LP!
E' bello leggere con quanto ardore hai atteso la Gibson.. E' bello leggere della tua felicità, che come vedi può nascere anche da una tavola di acero non selezionata..
Sono certo che la tua 60 Tribute suonerà meglio della Custom del bamboccio..
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di Blackmama [user #27591]
commento del 04/02/2013 ore 21:10:33
Non c'è cosa più bella del sogno di una vita che si avvera...
Non c'è cosa più fastidiosa di un bimbominkia che si intromette nei discorsi dei grandi...
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di Foolonthehill utente non più registrato
commento del 04/02/2013 ore 21:21:36
= Sono certo che la tua 60 Tribute suonerà meglio della Custom del bamboccio ... =

Beh no, onestamente credo proprio di no.
Certamente però sarà suonata con più sentimento. E non è cosa da poco.
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di monthy [user #20849]
commento del 05/02/2013 ore 08:19:30
Il senso era quello..
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di angusnoodles [user #13408]
commento del 05/02/2013 ore 18:31:26
Vabbè... non prendetevela con il ragazzo di 16 anni però! Già per il fatto che suona una chitarra e ha scelto una Les Paul escludo che sia un Bimbominkia... magari è come eravate voi a quell'età... sarà invidia? A me a 16 anni non l'hanno comprata una chitarra di quel livello... in verità non mi hanno comprato nessuna chitarra... me la comprò mio nonno (musicista di mandolino dilettante) ed era (é!) una Yamaha entry level che ho fatto refrettare di recente... all'epoca non sapevo neanche che "la chitarra di Jimmy Page" si chiamasse Les Paul... non c'era internet e non si sapeva nulla di chiaro riguardo alle chitarre... oggi sono più informati e i genitori regalano loro le custom shop... che culo! Poi magari è bravo ed ha una vera anima blues...
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di adriphoenix [user #11414]
commento del 05/02/2013 ore 21:29:25
Scusa Angus, per la cronaca: il ragazzo di 16 anni, dopo aver sparato sentenze quasi deridendo il "misero" acquisto sudato di una Les Paul Tribute 60 forte del fatto che lui si che ha uno strumento serio, Les Paul custom-shop donatagli da Babbo Natale in persona e senza muovere un dito, ha pensato bene di cancellare tutti i suoi commenti e le repliche di noialtri, un poco incazzati nevvero, anzichè fare dietro front e recuperare. Cancellare è più facile che assumersi la responsabilità di quello che si dice, poco importa se parliamo di chitarre e siamo tra amici, anche Accordo è un simulacro di micro-società e quel ragazzo, domani uomo, spero che impari a rapportarsi decentemente con gli altri, perchè sennò la vedo dura sopravvivere. E ti assicuro, io e tanti altri non eravamo così alla sua età e per come si è posto e la chitarra che dice avere non nutro proprio nessuna invidia.
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di angusnoodles [user #13408]
commento del 06/02/2013 ore 02:44:5
Se ha cancellato dei post allora mi sono perso qualcosa...
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di diaul [user #33456]
commento del 06/02/2013 ore 09:06:15
---non nutro proprio nessuna invidia---
condivido, aggiungo che propio mi fa pena.
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di Foolonthehill utente non più registrato
commento del 05/02/2013 ore 22:04:55
Perdonami, Angus, ma non è così. L'invidia è un sentimento bruttissimo ma in questo caso non c'entra niente perché ho una chitarra migliore di quella del "bamboccio", che peraltro mi è stata regalata (in occasione di un avvenimento particolare, però, non di un Natale ... in effetti un po' me la sono dovuta meritare ...). Accanto a questa liberalità, ho tuttavia anche degli strumenti che mi sono comprato con risparmi di mesi o vendendo (in perdita e non di poco ...) altri strumenti. Riuscire finalmente a comprare lo strumento desiderato, dopo tanti sacrifici, è una grande gioia e merita di essere rispettata. Soprattutto da parte di chi è più fortunato e sacrifici non ne ha dovuti fare.
La minore età è comunque un'attenuante che va sicuramente concessa. L'importante è capire e crescere, per non passare dallo status di minore a quello di minorato ...
Rispondi
Re: Ho 16 anni e ho una custom shop..
di angusnoodles [user #13408]
commento del 06/02/2013 ore 02:45:50
Non sapevo che ci fossero post cancellati che non ho letto...
Rispondi
Al tempo, il dilemma è, ...
di dale [user #2255]
commento del 04/02/2013 ore 21:13:1
Al tempo, il dilemma è, ed è sempre stato:
- Sarà la Studio (o la tribute odierna) una "vera" LP come Standard e Custom, o in questo caso la 54, ma senza rifiniture?

La mia risposta è:
- Chissenefrega!

Voglio dire, se uno può spendere max 6/700 euro e si ritrova in mano questa chitarra che lo rende felice e lo fa suonare bene.....cosa desiderare di più?
Se si provano entrambe le chitarre e si ha onestà ed esperienza in merito si conosce la risposta, ma ripeto, non è importante, conta solo suonare ed essere contenti dei propri strumenti.

Io ti faccio i complimenti per l'acquisto, i P90 aprono nuove possibilità di utilizzo per la LP (bhè nuove...ci sono da sempre) e il divertimento è assicurato!
Rispondi
Bella storia che mi fa ...
di Frank72 utente non più registrato
commento del 04/02/2013 ore 21:56:04
Bella storia che mi fa rivivere la nostalgia e la magia di quando non facevo altro che pensare alla les paul... è una sorta di infinito preliminare che finisce nel momento in cui la ottieni veramente. E' quello che è successo a me tanti anni fa quando il sogno si è trasformato in una nera les paul standard di quelle pesantone (la mia è poco meno di 4.5 Kg). Semplicemente perfetta.
Rispondi
Non voglio creare diatribe...
di ilbuonpinna [user #33569]
commento del 04/02/2013 ore 21:58:18
Sinceramente non voglio creare diatribe, il pezzo l'ho scritto per inserirlo nel diario e poi la redazione ha deciso, con mio sommo stupore, di metterlo negli articoli.
La storia non parla della chitarra in se stessa, che puo' piacere o meno, che puo' essere uno strumento migliore o peggiore di altri, ma parla di un modo di approcciarsi alla musica come alla vita. Nel lavoro, nell'amore e nella vita stessa l'esperienza ha una parte molto importante... quella che comunemente chiamiamo "gavetta" ci rende piu' esperti e piu' consapevoli.
Il percorso che mi ha portato all'acquisto della Les, mi ha fatto apprezzare finalmente ogni sfumatura della chitarra, se l'avessi presa quando ero ragazzo, non l'avrei capita e apprezzata come adesso perche' non avrei avuto il bagaglio di esperienza che ho adesso.

Insomma questo e' il senso dell'articolo, quindi non scannatevi con "e' meglio la Tribute, no e' meglio la Custom no e' meglio la Tele"

Buone Cose
Rispondi
Re: Non voglio creare diatribe...
di yasodanandana [user #699]
commento del 05/02/2013 ore 09:21:58
bravo...
Rispondi
Complimenti, questo è l'inizio di ...
di Cordarotta [user #21082]
commento del 04/02/2013 ore 22:01:14
Complimenti, questo è l'inizio di una serie di soddisfazioni musicali che avrai con questo sogno diventato realtà. Leggendoti, mi ci sono "visto" anch'io, dato che mi sono comprato la prima (e per ora unica) gibson a quasi 47 anni!!
Rispondi
Ma....
di Acorn [user #33188]
commento del 04/02/2013 ore 22:11:14
Ma te dovevi fare lo scrittore!!
Giuro che mi hai fatto sognare, e che mi sono un po' immedesimato :)
E anch un po' rispecchiato per certi aspetti nella tua storia
Goditela, così come io mi sto godendo la mia ;)
Rispondi
Re: Ma....
di ilbuonpinna [user #33569]
commento del 04/02/2013 ore 22:29:45
... lo scrittore,,, mmm potrei scrivere "50 sfumature di Gibson" :-)

Buone Cose :-)
Rispondi
Bello, io ho una SG ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 05/02/2013 ore 08:46:57
Bello, io ho una SG e una Les Paul ampiamente moddate ed è inutile, magari non avrai mai i suoni taglienti classici Fender ma a mio parere il ruggito Gibson è tutt'altro paio di maniche.
Rispondi
Mi hai fatto emozionare...davvero...sarà che ...
di kirk76 [user #10549]
commento del 05/02/2013 ore 10:45:01
Mi hai fatto emozionare...davvero...sarà che in questo periodo il mio animo è più sensibile e piango per ogni cosa...ma mi sono emozionato...
Il raggiungimento di un sogno è una cosa bellissima, sono sempre dell'idea che una volta raggiunto perde un po' della sua poesia, ma è comunque bello fare il viaggio che ci porta a questa meta.
Onestamente credo alla differenza tra chitarre in base al loro costo, per esperienza so però che una Custom Shop non vale 4 volte tanto una Tribute, pur costando 4 volte tanto.
Per altro credo che ogni chitarra da a chi la suona un emozione unica, ed ogni emozione che ci arriva va apprezzata e conservata, arricchisce comunque il nostro bagaglio di vita.
Forse non sto nemmeno parlando più di chitarre...ma...oh...sta mattina m'è preso così...
Per quanto riguarda invece l'affermazione di "un sedicenne" io non mi accanirei troppo, abbiamo avuto tutti 16 anni.

Un saluto.

Grazie della bella storia.
Rispondi
Grazie del bellissimo articolo....
di Cliath [user #196]
commento del 05/02/2013 ore 11:04:34
......anche io ho potuto coronare il sogno della mia prima Les Paul a 42 anni.
Ciao
Rispondi
Re: Grazie del bellissimo articolo....
di Oliver [user #910]
commento del 05/02/2013 ore 20:18:49
Ehi, abbiamo già la base per fondare un club, io e te :)
Rispondi
Bravo ilbuonpinna, bel pezzo...le tue ...
di AlexEP [user #35862]
commento del 05/02/2013 ore 12:33:32
Bravo ilbuonpinna, bel pezzo...le tue sensazioni le ho avute quando a 43 anni mi sono comprato la prima tele (la annuso tuttora essendo verniciata in nitro).

La musica è magia, sempre.
Rispondi
Sono in ritardo, a 47 ...
di sfleznaa [user #19125]
commento del 05/02/2013 ore 13:10:42
Sono in ritardo, a 47 anni non ho ancora una Les Paul.Dovrò provvedere.Complimenti per l'articolo. :)
Rispondi
ammazza che bella!
di wo utente non più registrato
commento del 05/02/2013 ore 15:14:00
però consentimi una cosa: a 42 anni siamo ancora giovanotti!!! Eccheccà... ;-)

Complimenti per l'acquisto!
Rispondi
Gibson..chitarra dell' "Adolescenza"...fender chitarra della ...
di FILO89 [user #31184]
commento del 05/02/2013 ore 16:35:22
Gibson..chitarra dell' "Adolescenza"...fender chitarra della "Maturità"!!!
Rispondi
Re: Gibson..chitarra dell' "Adolescenza"...fender chitarra della ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 05/02/2013 ore 18:48:32
Non credo che chitarristi del calibro di Steve Hackett, Robert Fripp, Steve Howe, BB King, Larry Carlton... possano essere considerati adolescenti... poi vabbè... adolescenti "dovrebbero" esserlo stati anche loro... magari anche sedicenni... e di sicuro a sedici anni erano già dei fenomeni... aggiungo (anche se non riguarda il tuo post) che l'attacco al sedicenne con la Custom Shop che ho visto su questa pagina è stato davvero sgradevole... dovreste imparare a rispettare TUTTI i musicisti... specialmente quelli giovani... (anche quest'ultima affermazione non riguarda te ovviamente)... saluti.
Rispondi
Re: Gibson..chitarra dell' "Adolescenza"...fender chitarra della ...
di FILO89 [user #31184]
commento del 05/02/2013 ore 20:32:30
si certo ok..non scomodiamo i grandi artisti, era un discorso diverso...l'ho riscontrato in molti miei amici musicisti e non ....prima si parte sempre con chitarre piu aggressive,piu tonde tipo sg,lespaul etc....poi quando si capisce cosa vuol dire dinamica e che importanza i pickup hanno su quest'ultima..piano piano ci si avvicna ai single coil ben piu sensibili al tocco di un humbacking e secondo me capaci di trasmettere molto di piu!...poi vabbe è ovvio che son di parte se fosse per me strato tutta la vita...
Rispondi
Re: Gibson..chitarra dell' "Adolescenza"...fender chitarra della ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 06/02/2013 ore 00:17:08
bell'intervento...
Rispondi
Gibson chitarra dell'adolescenza?????
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 06/02/2013 ore 01:49:25
Mah...opinione personale e la rispetto...
Da parte mia ti dico che a 50 anni ho venduto tutte le Strato e Tele che avevo tranne una che non è Fender ma una Yamaha lawsuit del '78 e mi sono tenuto una Tele che mi sono assemblato.
Per il resto tutte le altre chitarre che ho ed anche quelle che comprerò in futuro saranno per lo più equipaggiate con humbucker e non li avrò mai splittati....vorrei uno strumento con i P90 che ho provato ma non ho mai avuto, probabilmente acquisterò un Strato che mi soddisfi in pieno anche se fino ad ora alla fine mi hanno stufato, la Tele che mi sono fatto mi piace e non sento la necessità di averne un'altra, magari una con i TV Jones (Jebstuart docet (:-D) ).
Il fatto è che per me il phatos e la goduria che provo per il suono di un humbucker caldo e pieno, che posso rendere dolce o cattivo solo con la dinamica della plettrata è unico.
Sento molti dire che l'humbucker è scuro, certo più del single coil lo è di sicuro, ma se non riesci a bucare il mix il problema non è certo dovuto al pick up.
De gustibus....ma non ne farei un discorso di evoluzione del musicista, non lo condivido e penso di non essere l'unico.
Rispondi
Re: Gibson chitarra dell'adolescenza?????
di FILO89 [user #31184]
commento del 06/02/2013 ore 11:23:31
beh, opinione personale è che io preferisco le strato....che i single coil(quelli vintage style) abbiano molta più dinamica e sensibilità al tocco è un dato oggettivo..come un suono pulito è piu dinamico di un suono distorto.giusto?qui mi pare che non ci piove.Dopo se uno preferisce singola o doppia bobina sono scelte personali com'è anche vero che per alcune cose serve una e per altre serve l'altra..anche se ..(un'altra mia opinione personale)..quello che fai con una strato non fai con una gibson..mentre quello che fai con una gibson lo "puoi fare" con una strato...
Rispondi
Re: Gibson chitarra dell'adolescenza?????
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 06/02/2013 ore 17:52:07
"quello che fai con una strato non fai con una gibson..mentre quello che fai con una gibson lo "puoi fare" con una strato"....anche su questo ci sarebbe da chiaccherarci su soprattutto se parliamo di sustain e di possibilità di passare da clean a crunch semplicemente andando un po' più pesanti con la pennata, ma non è questo l'importante, le opinioni sono come le caccole: ognuno ha le sue. (:-D) ...l'importante è che non mi si dica che la Gibson (o l'humbucker) è da adolescenti, tutto qui.
Rispondi
Re: Gibson chitarra dell'adolescenza?????
di yasodanandana [user #699]
commento del 06/02/2013 ore 18:18:48
beh .. una cosa oggettiva molto semplice la si puo' dire.. ovvero che una chitarra con single coil e', per forza di cose, piu' brillante di qualsiasi strumento che monti humbuckers..
E, siccome nel brillante ci sta il cupo, che in linea di massima una chitarra con single possa percorrere i territori di una con humbuckers mi sembra accettabile e il vice versa un po' meno...
Beh.. l'humbucker puo' essere "da ragazzi" nel senso che e' piu' facile da gestire ed essendo piu' agevole da mandare in distorsione, permette quindi, in linea di massima, di fare piu' bella figura con minor tecnica...
Il tutto ovviamente conta zero se uno ha quel gusto li' per quel suono e quell'approccio li'...
Rispondi
Re: Gibson chitarra dell'adolescenza?????
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 06/02/2013 ore 18:29:13
"una cosa oggettiva molto semplice la si puo' dire.. ovvero che una chitarra con single coil e', per forza di cose, piu' brillante di qualsiasi strumento che monti humbuckers.."....se leggi il mio primo commento è una cosa che ho affermato.....tutto il resto a proposito dell'adolescenza e della maturità mi sembra che c'entri come la pizza con i fichi.
Rispondi
Re: Gibson chitarra dell'adolescenza?????
di PierluigiMaisto [user #20005]
commento del 07/02/2013 ore 01:01:55
Così come esistono i single coil vintage - ovvero a basso output, alnico 2, 3 o 5, così esistono anche degli humbucker stile vintage - basso output, alnico 2 o 3 (5 già sono un pelino troppo spinti), ed entrambi hanno dinamica da vendere. Il pulito è più dinamico del distorto perchè i suoni distorti altro non sono che onde sinusoidali (quelle dei clean) che vengono squadrate, e quindi con meno estremi di banda, più compresse e per questo meno dinamiche man mano che la distorsione sale e l'onda squadra e si comprime.

Detto questo, quello che fai con una Fender lo fai con una Fender, e quello che fai con una Gibson lo fai con una Gibson. Legni, pick up, scala del manico, hardware, progettazione, pick up sono totalmente diversi per riuscire a ricreare con l'una il suono dell'altra...l'unico punto in comune è di essere entrambi strumenti solid body :-)

Detto questo a me piacciono entrambe, Strato e Les Paul per me sono le due parti del tutto.

Rispondi
si certo ok..non scomodiamo i ...
di FILO89 [user #31184]
commento del 05/02/2013 ore 20:31:54
si certo ok..non scomodiamo i grandi artisti, era un discorso diverso...l'ho riscontrato in molti miei amici musicisti e non ....prima si parte sempre con chitarre piu aggressive,piu tonde tipo sg,lespaul etc....poi quando si capisce cosa vuol dire dinamica e che importanza i pickup hanno su quest'ultima..piano piano ci si avvicna ai single coil ben piu sensibili al tocco di un humbacking e secondo me capaci di trasmettere molto di piu!...poi vabbe è ovvio che son di parte se fosse per me strato tutta la vita...
Rispondi
Re: si certo ok..non scomodiamo i ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 06/02/2013 ore 02:55:50
Per me invece sono solo due modi diversi di amare la chitarra... Su una cosa ti do ragione: per amare fino in fondo una strato e capirne le possibilità ci vuole esperienza... Una Gibson Les Paul produce suoni gradevoli con minori sforzi e all'inizio dà maggiori soddisfazioni... Quando acquisti più esperienza vedi che la Strato mette meglio in evidenza alcune sfumature del tocco che con una Les Paul non emergono con la stessa facilità... Ma il punto è proprio questo... Quelli bravi davvero riescono a far emergere queste sfumature anche suonando con una Les Paul che pur avendo un gran suono ha necessità di essere "diversamente violentata" per urlare a dovere... Io oscillo tra l'una e l'altra filosofia senza riuscire a decidermi per quale delle due sia la migliore...
Rispondi
Re: si certo ok..non scomodiamo i ...
di FILO89 [user #31184]
commento del 06/02/2013 ore 11:31:35
hai centrato il discorso..anche se per quanto mi riguarda io ho gia deciso quale sia la filosofia migliore per me: i single coil..senza disdegnare una les paul o un buon humbacking...
Rispondi
Ciao Ho letto ieri sera ...
di diaul [user #33456]
commento del 06/02/2013 ore 09:17:53
Ciao
Ho letto ieri sera questo tuo (bel) diario.
Mi complimento per quello che hai scritto (e per come lo hai scritto).
Sinceramente mi ha fatto girare parecchio quella frase (cancellata) di quel sedicenne che disprezzava/sminuiva la tua chitarra. Io invece ti invidio (nel senso buono) per come riesci a gioire del tuo acquisto, per quel che rappresenta a livello di emozione (e non economico).
Probabilmente il tuo strumento è qualitativamente inferiore ad una Custom, però sicuramente (con il tuo amore) "suonerà" molto di più che non la Custom del sedicenne suonata solo con il vanto del logo.
In bocca al lupo, goditela, per me è una bella chitarra (la voglioooooooooo)
PS: io ho una Studio e la considero quella che mi da più soddisfazione.....vedi te ;-)
Rispondi
Dopo il sensato appello dell'autore ...
di Cordarotta [user #21082]
commento del 06/02/2013 ore 23:04:28
Dopo il sensato appello dell'autore a non creare diatribe in termini di chitarre migliori di altre, si è abilmente e sottilmente spostata la questione su pickup single coil o humbucker, e a quale età siano più indicati!! He!He!
Posso affermare con certezza che non son più adolescente...PER FORTUNA...Ma è altrettanto vero che quelle sere che mi metto a suonicchiare elettrico, istintivamente la prima chitarra che attacco, è una ormai scrausa epiphone con p90 resi più taglienti da wiring modificato; poi però inevitabilmente, sento il bisogno del calore della es339... Per me la questione non sta nella capacità (faccio quel che posso...) di saper sfruttare appieno le potenzialità dei due diversi tipi di pickups, ma nel senso di appagamento sonoro che ne traggo. Sto dualismo incomprensibile insito nella natura umana... com'è che da un po' di tempo in qua sento crescere la voglia di una cabronita??

Ora vorrei spendere due parole a riguardo del giovanotto... ormai ex accordiano, che quasi sicuramente continuerà a leggere queste pagine...
Si è detto che è stato attaccato sgradevolmente, forse si, io stesso gli ho scritto di pensare prima di dire (in questo caso scrivere) qualcosa. Ma l'attacco, se così vogliamo definirlo, è stato sicuramente meno sgradevole dell'inopportuno, arrogante, svilente, maleducato ed immaturo intervento dello stesso Michitar. A mio avviso, le critiche mosse a riguardo sono state più una bacchettata educativa, di quelle che servono, perché i giovani si educano anche attraverso gli atteggiamenti "duri" da parte degli adulti, cosa che lo ha spiazzato ed irritato perché probabilmente, a casa sua non si fa .
Cancellare tutto è stata la mossa meno intelligente che si potesse fare. Un piccolo passo indietro con scuse all'autore l'avrebbe fatto crescere nei rapporti umani soprattutto nella vita reale. Peccato... un'occasione mancata.
Rispondi
Re: Dopo il sensato appello dell'autore ...
di helloween [user #27122]
commento del 07/02/2013 ore 09:22:23
"...Per me la questione non sta nella capacità (faccio quel che posso...) di saper sfruttare appieno le potenzialità dei due diversi tipi di pickups, ma nel senso di appagamento sonoro che ne traggo...."

Esattissimo!!! Anzi aggiungo che ci sono periodi in cui suono solo strato ed altri in cui suono solo humbucker della les paul o della sheraton!!! Dipende dai momenti e, secondo me, anche dal genere di musica preponderante che si è ascoltato in quel periodo!

"...com'è che da un po' di tempo in qua sento crescere la voglia di una cabronita??..."

Perchè la tele è complementare agli humbucker!!! Eh eh eh :-) Non voglio fomentare gas ma penso che la tele debba esserci in ogni casa ah ah ah :-)

Ciao Cordarotta ah ah ah :-)
Rispondi
Re: Dopo il sensato appello dell'autore ...
di Cordarotta [user #21082]
commento del 07/02/2013 ore 19:04:54
=Perchè la tele è complementare agli humbucker!!! Eh eh eh :-) Non voglio fomentare gas ma penso che la tele debba esserci in ogni casa ah ah ah :-)=

Ehhh.... mi sa che hai ragione... indispensabile come la lavatrice... come la Singer!!

ciao!!
Rispondi
Re: Dopo il sensato appello dell'autore ...
di helloween [user #27122]
commento del 08/02/2013 ore 10:01:52
Mamma mia la Singer!!! Con un nome mi hai evocato un'infanzia!!! :-) Altro che fender vintage!!!! :-)
Rispondi
Re: Dopo il sensato appello dell'autore ...
di Foolonthehill utente non più registrato
commento del 07/02/2013 ore 15:15:30
Ancora riguardo al caso del sedicenne resosi latitante ...
Devo dire che ho riletto più volte i miei commenti per valutare se involontariamente avessi un po' esagerato.
Beh, sono contento di leggere che quello che era lo spirito di quei commenti è stato compreso: non certo quello di attaccare un ragazzino ma semmai di farlo riflettere.
Perché questa in cui scriviamo è una comunità di persone animate dalla stessa passione, in cui atteggiamenti (arroganti ed immaturi) di quel genere non dovrebbero avere cittadinanza.

Ciò detto, è un peccato che il sedicenne si sia dato alla fuga. Alla sua età di sciocchezze ne abbiamo dette tutti. Peraltro, io continuo tuttora ...
Rispondi
:-) ...
di Cordarotta [user #21082]
commento del 07/02/2013 ore 19:10:31
:-)
Rispondi
Goditela! Io ne ho una ...
di dave1975 utente non più registrato
commento del 06/02/2013 ore 23:31:19
Goditela!
Io ne ho una molto simile, stessa colorazione, ma è una 50s, il manico è quello più cicciotto ed è l'edizione limitata con gli humbucker (neri, scoperti), e ha ancora il palissandro per la tastiera.
Io ne sono molto soddisfatto, non è la prima volta che sento o leggo che il colore poi ti macchia le magliette... posso dire che non mi è capitato, ce l'ho da più di un anno.
Quello che conta è la tua soddisfazione, che è evidente da quello che scrivi. Come dicevo, goditela!
Ciao
Rispondi
Bellissima la tua chitarra :-) ...
di helloween [user #27122]
commento del 07/02/2013 ore 09:16:14
Bellissima la tua chitarra :-) Ho la corrispettiva SG...gran manico, bei P90...con questa cifra si ha il cuore del suono gibson :-) E' proprio il caso di dire che noi due abbiamo una Les Paul ed una SG nude, ma che il suono non ne perde assolutamente!!! Complimenti per l'acquisto :-) Hai visto che sono belle pure le tribute 70's coi minihumbucker? ;-)
Rispondi
io
di titostory [user #29401]
commento del 03/09/2013 ore 18:48:32
il rapporto qualità prezzo è ottimo e anche il suono.Chiaro che la differenza c'è così come anche tra 2 les paul o alcne che vendono come burny o greco a prezzi allucinanti.Proprio l'altro ieri il mio caro e famoso amico ha tolto questa epiphone a dot e la stava dando a 150 euro.Come l'ha accesa sono rimasto fulminato,Ormai la gibson stà facendo pure chitarre economiche come questa o prima la studio..E' e sono made in USA.La standard anni 90 era più pulita e assorbiva quel suono un pò fuzzoso rispetto a questa epiphone.Ma uata se la trovi sono 1500 o 2000 euro anni 90.Ormai è fatta.Sono arrivati ai maggiori acquirenti con poco preso e il suono forza siamo là.Anche io sono appassionato di vintage e se mettessi in uso le armi del....è bello solo il mio direi è una grande stronzata.Avessi avuto io una chitarra così al prezzo di oggi nell'80 starei sognando.Cazzo che prezzacci-Tanto le gibson ci sono sempre.Casomai sono contro il custom shp che cercano di attirare i clienti con i legni figurati intarsi e le limited edition ma di suono fanno proprio schifo tranne alcune
Rispondi
Secondo voi faccio una follia?
di mattt81 [user #39063]
commento del 07/11/2013 ore 18:28:46
Sono innamorato delle les paul, dei P90 e del Bigsby... ma tutte le LP che ho trovato che abbiano questi due elementi sono solo custom shop o edizioni limitate che costano una fraccata di soldi (e onestamente non credo che li valgano tutti...).

Se comprassi una Tribute usata come quella descritta e ci montassi una leva Bigsby... faccio una follia? (Sicuramente risparmio :-))

Le viti che si utilizzano per montare il Bigsby possono danneggiare le camere tonali?
Rispondi
Re: Secondo voi faccio una follia?
di dale [user #2255]
commento del 07/11/2013 ore 19:43:15
Metti un vibramate e non avrai problemi (ad installare il bigsby, poi arriveranno i problemi di tenuta dell'accordatura....)
Rispondi
Re: Secondo voi faccio una follia?
di mattt81 [user #39063]
commento del 08/11/2013 ore 01:37:1
Grazie per la dritta, non sapevo dell'esistenza di questo accorgimento :-)
Rispondi
Altro da leggere
Il lato oscuro della Squier Telecaster Classic Vibe
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Jackson fa ascoltare la American Series Soloist
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964